Perché i giovani dovrebbero votare

Politica

Perché i giovani dovrebbero votare

I giovani detengono il potere concettuale sulle politiche e sulla forma future del governo.

conseils de cheveux bleu électrique
1 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Mario Tama
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

I midterms del 2018 sono il 6 novembre e queste elezioni potrebbero essere nelle mani degli elettori dei giovani. Con il Pew Research Center che rileva che vi è all'incirca la stessa quantità di elettori ammissibili 35 e meno di quanto ci siano Baby Boomer, i giovani potrebbero avere l'opportunità di diventare il più influente gruppo demografico nelle prossime elezioni.

Storicamente, l'affluenza alle urne dei giovani è stata incredibilmente bassa. Durante le elezioni di medio termine del 2014, l'affluenza alle urne dei giovani è stata la più bassa registrata in 40 anni, con solo il 19,9% degli elettori di età compresa tra 18 e 29 anni che esercitano il loro dovere civile.

'Nel 2016, i millennial costituivano il 27% della popolazione elettorale ammissibile, ma solo il 51% di questo blocco di voto ha finito per votare', dice il candidato democratico della Georgia Stacey Abrams Teen Vogue. 'Sono certo che i giovani votanti eccitati possono fare la differenza a novembre, ma solo se voteranno i loro valori alle urne'.

Mentre gli elettori giovanili sembrano presentarsi in un numero più elevato per le elezioni presidenziali, questi elettori 29 e under sono poco mobilitati durante le elezioni intermedie. Un sondaggio nazionale dello scorso aprile dell'Istituto di politica di Harvard (IOP) ha previsto che il 37% degli elettori ammissibili di età inferiore ai 30 anni si presenterà alle urne il 6 novembre. Nel frattempo, un Washington Post l'analisi del sondaggio IOP di aprile ha rilevato che in ogni elezione dal 1992, oltre la metà dell'elettorato ha più di 45 anni, il che significa che le generazioni più anziane stanno definendo le elezioni, dando maggiore influenza ai risultati elettorali.

Gli elettori giovanili possono compensare questa differenza presentandosi ai sondaggi. Un'ondata di elettori potrebbe far oscillare i midterm del 2018 verso sinistra, fornendo un significativo campo di battaglia per i democratici sotto un presidente repubblicano.

Il potere degli elettori giovanili è stato evidente durante le elezioni del 2016. Il candidato democratico Hillary Clinton ha vinto il Nevada con 26.000 voti, con i giovani dello stato che la favorivano del 52%, rispetto al 35% del candidato repubblicano Donald Trump. Questo voto giovanile equivaleva a 35.000 voti. I giovani sono stati il ​​principale fattore decisivo in quella vittoria durante le elezioni presidenziali. Gli elettori giovanili hanno anche aiutato Clinton a vincere nel New Hampshire, dove lo stato è stato vinto con meno di 3.000 voti. In questo stato, i giovani elettori hanno dato a Clinton un vantaggio rispetto al suo concorrente con 12.000 voti.

'I giovani elettori hanno il potere di modificare il nostro futuro politico in meglio', afferma Abrams. 'Tra oggi e il giorno delle elezioni, i giovani possono effettuare chiamate, bussare alle porte e mobilitare i loro colleghi nei campus universitari e negli spazi digitali. Provo un'enorme speranza e ottimismo che i giovani elettori aiuteranno a far progredire la Georgia e la nostra nazione '.

I giovani hanno cambiato le prospettive politiche di un paese votando, anche di recente. Nel 2017, il 'terremoto' della Gran Bretagna ha visto un'impennata degli elettori tra i 18 e i 24 anni, che ha avuto un grande impatto sui risultati finali delle elezioni generali di quell'anno, portando alla scomparsa del Partito conservatore del paese. Con un'affluenza alle urne giovanile stimata fino al 72%, questo esempio di sconvolgimento delle elezioni dimostra quanto sia importante che gli elettori più giovani si presentino alle urne.

robes globes dorés 2019

Negli Stati Uniti, con l'affluenza alle urne delle generazioni più anziane rimasta stagnante a circa il 68,9% nel 2016 e i Baby Boomer hanno raggiunto il loro massimo potere di voto nel 2004, secondo un rapporto del Pew Research Center di aprile, i giovani elettori hanno l'opportunità di radicare cambiare l'esito delle elezioni di metà mandato 2018 - se si presentano il 6 novembre.

Ma non sono solo le elezioni che i giovani hanno in loro potere, è il potere concettuale sulle politiche e sulla forma del governo future. Con la proposta di licenziare l'Agenzia per la protezione ambientale e il rimborso della Planned Parenthood in arrivo al Congresso, i giovani che votano per politici che rappresentano i loro interessi possono avere un forte impatto sulla legislazione risultante. L'energia giovanile si è rivelata vitale durante il movimento per i diritti civili negli anni '60 e di nuovo durante la guerra del Vietnam. L'energia che viene abbinata dai giovani di oggi alle urne e nelle strade, può cambiare di nuovo la politica. I voti dei giovani per i politici che rappresentano i loro interessi possono cambiare radicalmente il futuro del governo degli Stati Uniti.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

robes de tapis rouge jennifer lopez

Relazionato: Ecco la tua guida per votare a metà, per adolescenti e per adolescenti

Controllalo: