Perché l'entusiasmo degli elettori è più importante dell'eleggibilità nelle elezioni del 2020

Politica

Perché l'entusiasmo degli elettori è più importante dell'eleggibilità nelle elezioni del 2020

In questo editoriale, Lily Herman disimballa il motivo per cui dobbiamo smettere di concentrarci sull ''eleggibilità' dei candidati per il 2020 - e concentrarci invece sull'entusiasmo degli elettori.

actrices latines de moins de 20 ans
7 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Nel momento in cui l'ex vicepresidente Joe Biden è entrato ufficialmente nella corsa presidenziale, c'è stata un'aria di inevitabilità attorno alla sua candidatura e al suo posto come presunto candidato democratico. Aveva il riconoscimento del nome. Aveva il fattore nostalgia del desiderio democratico degli anni di Obama. Ed è stato considerato più eletto in una gara contro Trump - una vaga qualità conferita a una piccola cerchia di candidati che tendono a non scuotere molto la barca. Non sorprende che i primi sondaggi si siano rapidamente fatti strada con un ampio margine - uno che sembrava potenzialmente insormontabile.

L'eleggibilità è sempre stata un concetto complicato da definire. Secondo Logan Dancey, professore associato di governo presso la Wesleyan University, specializzato in Congressi, nonché elezioni e campagne, ricerche e dati elettorali precedenti indicano l'idea che i moderati si comportino meglio in molte parti del paese. 'Storicamente, specialmente alle elezioni del Congresso, i candidati con precedenti di voto più moderati tendono ad avere risultati migliori rispetto ai candidati con risultati di voto più ideologicamente estremi', ha spiegato a Teen Vogue.

C'è anche un ovvio genere e componente di razza, ha detto Dancey - uno che è più difficile da comprendere per le elezioni presidenziali poiché così poche donne hanno candidato per una nomination di partito importante e solo una è riuscita ad assicurarsi quella posizione fino ad oggi. Oltre alla propensione di Biden per la politica più moderata, è anche un ragazzo bianco più ricco e anziano, un gruppo demografico che ha regnato supremo nell'arena politica dalla fondazione dell'America secoli fa. La sua identità è lo status quo della politica americana, e spesso spetta a chiunque si discosti dimostrare di poter superare quella norma.

Ma una delle tendenze più importanti e sfumate - e francamente, sottovalutate - che maschera un forte numero di sondaggi di base è la quantità di entusiasmo che gli elettori hanno in realtà per un candidato. 'L'entusiasmo è davvero ciò che guiderà il numero delle elezioni', ha detto Elizabeth Simas, professore associato di scienze politiche all'Università di Houston che studia comportamento elettorale e psicologia politica Teen Vogue.

Quando si tratta di esso, l'idea che ci siano un sacco di elettori veramente indipendenti seduti in attesa di votare per il candidato democratico perfetto è imprecisa. 'È l'attivazione, non la persuasione alle elezioni', ha spiegato Simas. 'La probabilità che tu esca e capovolga qualcuno dall'altra parte non è alta. Il numero di indipendenti puri, davvero persuadibili là fuori non è molto alto. E a causa della natura del collegio elettorale, tutti dovrebbero vivere in questi luoghi molto particolari che hanno il potenziale per far oscillare queste elezioni '. Invece, ha detto Simas, le elezioni sono uno sforzo per i fedeli del partito per convincere chiunque sia il meno propenso a uscire e votare per il loro candidato preferito - e le persone non lo faranno a meno che non siano entusiaste del candidato.

Nel caso di Biden, i primi indicatori mostrano che l'entusiasmo per la sua candidatura non è il più forte, e altri candidati che stanno guadagnando su Biden stanno infatti mostrando un livello più alto di entusiasmo per i sostenitori - ed entusiasmo centrato attorno al loro idee, non solo i primi numeri dei sondaggi. Ad esempio, in una NBC News /Giornale di Wall Street il sondaggio del mese scorso, la senatrice Elizabeth Warren ha avuto il maggior numero di democratici entusiasti della sua candidatura al 35%, con un altro 35% che era a suo agio con la sua candidatura e solo il 6% che era molto a disagio; al contrario, Biden era al 23% democratico entusiasta, rispetto al 41% che era a suo agio e al 13% che era molto a disagio. In un sondaggio della CBS News di luglio, tra i potenziali elettori democratici negli stati con elezioni primarie e di caucus, il 56% e il 54% di loro ha dichiarato che Warren e il senatore Bernie Sanders avrebbero combattuto 'molto' per persone come loro, rispettivamente; solo il 38% di quei potenziali elettori primari ha dichiarato lo stesso per Biden. Quella sfumatura si perde quando parliamo della domanda su chi sta semplicemente vincendo nei sondaggi e dichiariamo che li rende i più eleggibili.

Annuncio pubblicitario

Sanders ha recentemente annunciato di essere stato il primo candidato a raggiungere 1 milione di singoli donatori, sottolineando ulteriormente la natura di base della sua campagna. E nonostante tutti i discorsi su Warren che spaventa i democratici più moderati, è la candidata con il più alto supporto dopo Biden, seguita da Sanders, secondo il NBC News di settembre /Giornale di Wall Street sondaggio. È anche diventata famosa per le sue famose linee selfie durante i raduni, in cui i sostenitori fanno la fila per una foto per un periodo che va dalle due alle quattro ore - un'illustrazione più aneddotica della dedizione e dell'eccitazione delle persone. Se ciò non bastasse, entrambi i candidati progressisti hanno infranto i totali della raccolta fondi di Biden nell'ultimo trimestre.

Mentre i numeri di entusiasmo dell'ex vicepresidente mostrano da soli un quadro piuttosto travagliato, la moglie di Biden, Jill, ha chiarito il caso in una recente manifestazione elettorale: 'Potresti desiderare un altro candidato migliore, ma devi guardare chi vincerà'. Ma deve davvero essere una scelta tra un candidato eletto e uno che vuole far avanzare la politica del Paese? Dopotutto, in un sondaggio nazionale dell'Università di Quinnipiac, pubblicato il 25 settembre, il 50% degli elettori democratici e inclini alla democrazia ha dichiarato di voler 'vedere le politiche di sostegno del candidato democratico che porterebbe a grandi cambiamenti ma che sarebbe più difficile passare in legge'. Non spetta agli elettori capire come allineare questi due concetti: non solo trovare un candidato che gli piace, ma convincere anche altre persone a sostenere quel candidato? Non è quello che campagna è al centro?

Quindi perché tutto questo è importante? Per prima cosa, gli studiosi di scienze politiche, tra cui Dancey e Simas, sottolineano spesso che i numeri dei sondaggi sono così avanti rispetto alle elezioni generali - in particolare quelli che presentano incontri individuali candidati contro Donald Trump - semplicemente non sono molto affidabili. Mentre servono come controllo intestinale per elettori e campagne, c'è molta variabilità tra ora e il caucus dell'Iowa all'inizio di febbraio, figuriamoci questa volta l'anno prossimo. Un singolo sondaggio o una manciata di sondaggi non è il tutto e la fine di una stagione di campagna.

Ma per di più, chiunque vincerà la nomination democratica la prossima estate avrà bisogno di sostenitori per andare a fare pipistrelli per loro in grande stile fino alle elezioni del novembre 2020. C'è una differenza tra un candidato con difetti e un candidato senza slancio elettorale. Se abbiamo appreso qualcosa nell'ultimo ciclo elettorale presidenziale, è che l'energia non può essere derivata unicamente dall'argomento secondo cui un candidato è migliore sulla carta o nei sondaggi.

Senza entusiasmo, la pura logica non è sufficiente per guidare le persone alle cabine di voto, soprattutto date tutte le barriere logistiche e gli sforzi di soppressione degli elettori in questo paese. Ci deve essere una speranza di fondo che il paese volontà migliorare perché mettiamo in carica qualcuno di nuovo e che il nostro voto - combinato con milioni di altri voti - ci porterà lì.

Quindi la domanda è: perché dovremmo accontentarci di qualcosa di meno a questo punto? Perché non puntare a un candidato che ci dà fuoco e pronto a partire?

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: I democratici maschi sono più concentrati sull'elezione che sul lavoro effettivo

kanye west sexy