Perché politici come Kamala Harris vogliono prolungare la giornata scolastica

Politica

Perché politici come Kamala Harris vogliono prolungare la giornata scolastica

schooled è una serie di Zach Schermele, una matricola della Columbia University, che esplora le sfumature del sistema educativo americano.

eux, ils pronoms
5 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Kittichai Boonpong / EyeEm
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il senatore della California ed ex candidato presidenziale del 2020 Kamala Harris ha recentemente presentato un disegno di legge che incentiverebbe le scuole elementari a rimanere aperte più a lungo per allineare meglio i programmi di studenti e genitori che lavorano. La legge sulle famiglie amichevoli fornirebbe sovvenzioni quinquennali fino a $ 5 milioni a circa 500 scuole elementari in tutto il paese, a seconda di quelle scuole che sviluppano programmi di doposcuola e opportunità di arricchimento che sarebbero disponibili fino almeno alle 18, dal lunedì al venerdì . La campagna di Harris sostiene che il piano alleggerirebbe significativamente gli oneri di assistenza all'infanzia per le famiglie a basso reddito.

'Mia madre ha allevato me e mia sorella mentre lavoravamo impegnative, lunghe ore', ha detto Harris in un comunicato stampa fornito Teen Vogue. 'Quindi so in prima persona che, per molti genitori che lavorano, destreggiarsi tra orari scolastici e orari di lavoro è una causa comune di stress e difficoltà finanziarie'.

L'implementazione del disegno di legge ha causato un po 'di confusione dopo che i dettagli chiave sono stati male interpretati. La legislazione proposta non prolungherebbe il tempo in classe. In effetti, gli studenti non sarebbero tenuti a partecipare alla giornata più lunga e gli insegnanti non sarebbero costretti a lavorare ore aggiuntive; sarebbe loro la scelta di lavorare le ore extra, nel qual caso verrebbero compensate equamente. Tuttavia, il chiarimento di questi dettagli ha fatto ben poco per scongiurare una serie di critiche dopo l'annuncio del disegno di legge, incluso da Whoopi Goldberg, conduttore di La vista, chi ha affermato che la proposta di legge equivale a 'istituzionalizzare' i bambini.

Meaghan Lynch, segretario stampa di Harris, ha dichiarato in una nota a Teen Vogue che il conto 'non prolungherebbe il tempo in classe'. Ha aggiunto che 'Le scuole per famiglie (userebbero) utilizzare il tempo extra per opportunità di apprendimento atletico, extracurricolare o di comunità di alta qualità'.

Ma tra le nuove ricerche che sostengono che lo studente americano medio trascorre più tempo complessivo a scuola rispetto agli studenti di qualsiasi altro paese, le idee sbagliate sul disegno di legge di Harris hanno ravvivato il dibattito su come dovrebbe essere una tipica giornata scolastica americana, in particolare per gli studenti di livello elementare. Fa parte di una più ampia conversazione sui benefici percepiti delle attività di doposcuola e sull'aumento del tempo trascorso in classe e su ciò che alcuni percepiscono come il ruolo in espansione della scuola nella vita degli studenti americani. Dato che il disegno di legge di Harris rafforzerebbe l'unico flusso di finanziamento federale che attualmente supporta il doposcuola e programmi di apprendimento estesi, insegnanti, famiglie ed esperti dell'istruzione stanno ancora una volta soppesando i pro ei contro di tenere i bambini a scuola per lunghi periodi di tempo.

Datia Rosenberg è una madre lavoratrice di tre figli di Champaign, Illinois. Lei disse Teen Vogue che un giorno di scuola più lungo non solo risparmierebbe i soldi della sua famiglia, ma renderebbe anche la finestra di due o tre ore tra la fine della giornata scolastica e il momento in cui torna a casa dal lavoro più fruttuosa per i suoi figli. A partire da ora i suoi figli in genere trascorrono quel periodo intermedio giornaliero sui loro dispositivi elettronici - 'dietro uno schermo'. Crede che prolungare l'orario scolastico risolverebbe questo problema.

'Renderebbe la maggior parte della nostra vita molto più semplice', ha detto, 'e penso che i bambini trarrebbero molto beneficio da meno tempo dietro gli schermi e più tempo per l'arricchimento'.

Il dibattito su quanto tempo i bambini dovrebbero trascorrere a scuola viene spesso visto attraverso una lente economica. Il disegno di legge Harris, ad esempio, afferma che l'economia americana perde 55 miliardi di dollari all'anno in termini di produttività a causa di 'programmi scolastici disallineati' e che 1 milione di donne con bambini nelle scuole elementari 'sono meno che a tempo pieno a causa della loro cura responsabilità. Tuttavia, i critici del disegno di legge - e di estendere la quantità di tempo che i bambini trascorrono a scuola scrivono in grande - affermano che le conseguenze negative dell'allungamento della giornata scolastica prevalgono sull'argomentazione economica. Nancy Ironside, un'insegnante di quinta e sesta elementare presso la Science Leadership Academy Middle School di Filadelfia, ha detto Teen Vogue che pensa che il disegno di legge di Harris avrebbe effettivamente danneggiato le famiglie a basso reddito, non aiutandole.

Annuncio pubblicitario

'Questa proposta sembra privilegiare i già privilegiati e incentivare ulteriormente un esodo dalle scuole urbane sia per gli insegnanti che per le famiglie', ha affermato. 'Prima che la nostra nazione cerchi di allungare la giornata scolastica per gli studenti, abbiamo l'obbligo di migliorare la giornata scolastica per tutti, indipendentemente dal loro codice postale'.

noah centineo a glissé

Secondo Ironside, la necessità di assistenza all'infanzia sotto forma di giornate scolastiche più lunghe e programmi di doposcuola è avvertita in modo molto acuto in cui abbondano già 'strutture scarse' e 'alti tassi di turnover degli insegnanti'. Aumentare il tempo che i bambini trascorrono nelle scuole con risorse limitate farebbe ben poco per porre rimedio a quello che lei chiama 'un sistema educativo già iniquo'.

'Ritengo che questi fondi sarebbero meglio spesi per investimenti in infrastrutture e spazi verdi e assunzioni attive di insegnanti di colore', ha affermato.

Perfino i sostenitori del disegno di legge, come il presidente della Federazione americana degli insegnanti Randi Weingarten, hanno pubblicamente sollecitato che l'aspetto più importante della conversazione non riguarda il tempo che gli studenti trascorrono a scuola; riguarda il modo in cui il tempo è trascorso. Sebbene il piano di Harris non preveda di prolungare il tempo in classe, i vantaggi accademici derivanti da tale processo sono oggetto di ampi dibattiti e ricerche.

Il Massachusetts è stato in prima linea nel movimento per un lungo periodo di apprendimento (ELT) dal 2005, quando il legislatore statale ha approvato un disegno di legge che approva altre 300 ore di scuola per gli studenti nelle scuole ad alta povertà. Da allora il programma si è ampliato. Boston Public Schools (BPS), un distretto in cui metà della popolazione studentesca è classificata come economicamente svantaggiata, afferma di aver ottenuto una miriade di benefici attraverso i suoi programmi ELT.

'Ci stiamo muovendo maggiormente verso un modello a livello nazionale, ma anche a Boston, moltissimo, dove stiamo supportando gli studenti dalle prime ore del mattino fino a tardo pomeriggio e prima serata', ha dichiarato il segretario stampa della BPS Dan O'Brien Teen Vogue. 'Sappiamo che le famiglie vogliono quei supporti avvolgenti'.

Sebbene ELT abbia ufficialmente messo radici nel distretto nel 2006, nel 2015, BPS e la Boston Teachers Union hanno sostenuto un programma che ha coinvolto 40 minuti nella giornata scolastica in diverse scuole. O'Brien ha affermato che le scuole spesso usano il tempo extra per intrecciare attività come l'arte, la lavorazione del legno e persino lo yoga con gli accademici. La speranza, ha detto O'Brien, è che l'ELT renda 'l'apprendimento vivo', e uno studio del distretto pubblicato nel 2016 suggerisce che ha. Riuniti in collaborazione con l'American Institutes for Research, i dati hanno mostrato una correlazione tra l'implementazione dell'ELT nel distretto e i punteggi dei test più elevati in matematica e in inglese, con studenti economicamente svantaggiati che hanno addirittura superato i loro colleghi in matematica. Secondo O'Brien, le famiglie di quegli studenti risparmiano anche denaro sui costi di assistenza all'infanzia.

comment mieux fap

'Abbiamo molti genitori che sono genitori single o che sono a basso reddito e che svolgono più lavori, quindi avere più tempo durante la giornata scolastica, più tempo nell'apprendimento, è un vero vantaggio per quelle famiglie', ha detto.

Ma i critici temono che spingendo gli studenti in tutto il paese a trascorrere più tempo a scuola, le scuole pubbliche - e gli insegnanti che lavorano al loro interno - continuano ad assumersi più responsabilità di quelle per le quali si sono iscritti. Il burnout è estremamente diffuso nella professione, con un alto tasso di logoramento che contribuisce ad un peggioramento della carenza di educatori a livello nazionale. Gli insegnanti hanno già difficoltà a soddisfare le esigenze di una giornata scolastica tradizionale, come dimostrato dalla recente ondata di scioperi degli insegnanti a livello nazionale. Dopo uno sciopero di 11 giorni in ottobre, gli educatori di Chicago hanno chiesto più tempo per la preparazione al mattino e classi più piccole, tra le altre richieste; esattamente come si allungerebbero le loro giornate lavorative, ipotizzando un 18:00 orario di chiusura, non è chiaro.

Come ha scritto Robert Verbruggen sulla rivista conservatrice Revisione nazionale, '(Disegno di legge Harris) prevede il ruolo delle scuole non solo di fornire l'educazione di cui gli studenti hanno bisogno e di lasciare il resto nelle mani dei genitori, ma di fornire un servizio gratuito o almeno fortemente sovvenzionato ai genitori che lavorano'. Ma in un'epoca di disuguaglianza di reddito in costante peggioramento, con l'istruzione pubblica di grande livello, forse è questo il punto.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Il rapporto dei servizi segreti rivela che le riprese a scuola sono spesso prevenibili