Perché gli incendi della California stanno peggiorando

Politica

La negligenza aziendale e i cambiamenti climatici possono aiutare a spiegare esplosioni letali e distruttive come il Fuoco di campo e il Fuoco di Kincade.

Di Greta Moran

19 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Le belle distese di foreste e praterie della California sono destinate a bruciare. Il fuoco è una parte naturale dei diversi ecosistemi dello stato e le piante autoctone (tra cui sequoie e sequoie) si sono adattate per resistere a incendi periodici. Ma la California non è mai stata pensata per bruciare come è adesso. Nel corso del tempo, questi incendi naturali e rigenerativi si sono trasformati in catastrofi mortali altamente distruttive senza confronti storici, al punto che lo storico del fuoco Stephen Pyne ha definito questa era 'il pirocene'.





Paradise, in California, è stata rasa al suolo dal fuoco che si muoveva a una velocità di 80 campi da calcio al minuto. La contea di Sonoma, che si sta ancora riprendendo dal fuoco di Tubbs 2017, non avrebbe dovuto sperimentare un'altra catastrofe come il fuoco di Kincade così presto. La California non dovrebbe subire tragedie in tutto lo stato ogni autunno come quelle che abbiamo visto negli ultimi tre anni.

Gli incendi possono sembrare improvvisi incidenti della natura, ma queste recenti conflagrazioni sono in qualche modo un disastro più lento: il risultato di sovrapposizioni, problemi sistemici, tra cui la soppressione storica delle pratiche di gestione del fuoco indigene e le accuse di negligenza aziendale di risorse pubbliche vitali , dicono gli esperti del clima Teen Vogue. Il numero sbalorditivo di morti, distruzione e sfollamenti causati da recenti incendi è in parte tragico, in parte perché molti dei fattori coinvolti sono causati dall'uomo.

Cosa sta guidando esattamente questi incendi sovralimentati?

Un'indagine del Giornale di Wall Street ha affermato che la più grande utility californiana di proprietà degli investitori, Pacific Gas & Electric, sapeva che alcune parti del suo vecchio sistema di trasmissione da 18.500 miglia avevano un disperato bisogno di riparazioni e un potenziale rischio di incendio, ma che la società non aveva agito. Lo stato ha trovato il colosso dell'utilità responsabile del Camp Fire 2018, il più mortale incendio nella storia della California, e incolpato per aver provocato più di 1.500 incendi in totale.

'PG&E ha davvero lottato come azienda per la sicurezza', afferma Michael Wara, un avvocato e professore della Stanford University incentrato sulla politica climatica ed energetica Teen Vogue. Ma l'utilità non è la sola responsabile dell'intensità degli incendi. Dice Wara, 'Se PG&E mantenga correttamente le proprie linee non importerebbe così tanto se stratificato sopra non fosse un cambiamento climatico'.

In un'e-mail a Teen Vogue, un portavoce di PG&E ha dichiarato che la società 'non è d'accordo o supporta' Giornale di Wall StreetI risultati, ma hanno aggiunto: 'Abbiamo riconosciuto che la devastazione degli incendi del 2017 e del 2018 ha chiarito che dobbiamo fare di più per combattere la minaccia di incendi e condizioni meteorologiche estreme mentre induriamo i nostri sistemi'. (Il portavoce non ha ancora risposto a un'e-mail di follow-up che chiede se è stata fissata una data per quando il sistema sarà completamente aggiornato.)

Il clima caldo ha inaridito il paesaggio californiano, trasformandolo in una tinderbox. Non è un caso che, l'anno scorso, la vegetazione fosse a livelli record di aridità nella parte della California dove stava bruciando il fuoco più distruttivo nella storia dello stato. Uno studio ha dimostrato che le aree bruciate consumate dagli incendi in California sono aumentate di oltre il 400% tra il 1972 e il 2018. Ciò è dovuto in parte ai cambiamenti climatici: l'aumento delle temperature ha un impatto esponenziale quando si tratta di preparare il terreno per catastrofici incendi, i ricercatori hanno scoperto, in particolare nelle foreste.

'Più l'aria è calda, più l'aria è secca', afferma Park Williams, ricercatore capo dello studio e bioclimatologo presso l'Osservatorio della Terra di Lamont-Doherty. 'Più secca è l'aria, più facilmente può seccare la vegetazione e renderla infiammabile'.

Annuncio pubblicitario

Negli ultimi tre anni, questo è arrivato al culmine in autunno, spiega Williams. Incendi violenti si sono verificati quando la stagione secca, che si è intensificata a causa dei cambiamenti climatici e delle piogge ritardate, è coincisa con i 'venti del diavolo' caldi e asciutti dell'alto deserto: i venti del Nord della California Diablo ei venti del sud della California di Santa Ana. 'Se questi eventi del vento si verificano in autunno, diciamo, all'inizio di ottobre, e la prima grande pioggia non si è ancora verificata, allora questa è una ricetta perfetta per un grande incendio', afferma Williams.

coiffure ariana grande 2016

Ma i cambiamenti climatici, i 'venti del diavolo' e la presunta cattiva gestione di PG&E non sono nemmeno la storia completa dietro gli incendi. Storicamente, le politiche di gestione degli incendi dello stato federali e della California sono state orientate verso la soppressione di quasi tutti gli incendi, incluso quello benefico. (Teen Vogue hanno contattato Cal Fire e il servizio forestale per un commento.) Le tribù native hanno usato il fuoco per molto tempo per amministrare e costruire la resistenza al fuoco sulle loro terre, ma sono state costrette a rinunciare o ridurre questa importante pratica eco-culturale per oltre un secolo. Come risultato di queste politiche, attuate a livello federale dal Servizio Forestale in risposta agli incendi del 1910, le praterie e le foreste della California sono soffocate da vegetazione e detriti di piante, che aiutano ad accendere gli incendi.

'Questi non sono affatto disastri naturali. Si tratta di catastrofi provocate dall'uomo ', afferma Leaf Hillman, direttore del dipartimento delle risorse naturali per la tribù Karuk nel nord della California. 'Sono direttamente attribuibili alla politica di soppressione del fuoco'. Hillman spiega che in passato 'il paesaggio era gestito con il fuoco a intervalli così frequenti che i carburanti non potevano mai accumularsi a questi livelli pericolosi'.

Esiste ormai un ampio consenso tra i principali scienziati del fuoco che sostengono ciò che le tribù native sanno da tempo: il fuoco applicato intenzionalmente, spesso chiamato fuoco prescritto, è uno strumento essenziale per la gestione degli incendi e degli ecosistemi. Mentre gli approcci di gestione del fuoco statali e federali si stanno spostando per riflettere questo, e anche ora permettendo alle tribù native, tra cui la tribù Karuk, di reintrodurre e ampliare l'uso prescritto del fuoco, c'è ancora molta strada da fare per smantellare l'eredità della soppressione del fuoco. Secondo i dati raccolti da McClatchy e Climate Central, un'organizzazione indipendente di scienziati e giornalisti climatici, la California nel suo insieme sta ancora a malapena 'facendo un'ammaccatura' per eliminare il pericoloso carico di carburante dello stato, il McClatchy Bee segnalati.

Quali sono gli impatti degli incendi?

L'impatto più visibile di un incendio è la distruzione immediata lasciata sulla sua scia. Gli incendi stanno inghiottendo sempre più terra: dal 2000 in media 7 milioni di acri, negli Stati Uniti, hanno bruciato ogni anno incendi, il doppio rispetto agli acri medi bruciati negli anni '90. Nel 2018, gli incendi hanno ucciso oltre 100 persone e distrutto oltre 25.000 strutture negli Stati Uniti, tra cui 18.137 case.

Gran parte di questa distruzione non sta avvenendo nel folto delle foreste della California. Le aree più vulnerabili agli incendi sono parte di ciò che è noto come Wildland-Urban Interface (WUI), che è 'fondamentalmente il luogo in cui lo sviluppo umano incontra questi ecosistemi non occupati o più naturali', afferma Erin Banwell, ecologista del fuoco che vive nel nord della California . Queste aree sono più soggette alla distruzione a causa della densità delle strutture infiammabili all'interno o in prossimità degli ecosistemi che sono diventati meno adattati al fuoco, a causa delle politiche di soppressione del fuoco, spiega Banwell.

Bella et Gigi Hadid Vogue

Allora perché le persone vivono ai margini delle terre selvagge? In parte perché non c'è abbastanza alloggio economico in California. Un atlantico l'articolo lo descrive come un 'circolo vizioso': migliaia di case vengono distrutte ogni anno da incendi, la crisi economica delle abitazioni si approfondisce, spingendo ancora più persone verso aree soggette a incendi.

Annuncio pubblicitario

Ci sono anche altri impatti meno visibili degli incendi. Ad esempio, il fumo degli incendi sta diventando una crisi di salute pubblica in California. La ricerca ha scoperto che il particolato del fumo sta portando a decessi prematuri e può avere impatti per tutta la vita sul sistema immunitario. Poi c'è il tributo sulla salute mentale. Sulla scia del Tubbs Fire 2017, il Wildfire Mental Health Collaborative, un gruppo di esperti di salute mentale, si è riunito per studiare e trovare il modo di rispondere a questi impatti.

'Quello che vedi a breve termine è che le persone diventano emotivamente innescate molto più rapidamente. La loro larghezza di banda è davvero ridotta ', afferma Adrienne Heinz, membro della collaboratrice e psicologa della ricerca clinica presso il VA National Center per il disturbo post-traumatico da stress (PTSD). A più lungo termine, i sopravvissuti agli incendi possono sviluppare PTSD, specialmente se prima mancavano di supporto nel processo di guarigione.

Per aiutare i sopravvissuti nella guarigione, Heinz ha contribuito a sviluppare un'app gratuita, Sonoma Rises, che fornisce contenuti specifici per aiutare i sopravvissuti a far fronte alle conseguenze di un incendio e presenta una sezione dedicata ai soli adolescenti.

Come può la California diventare più resistente al fuoco?

Non esiste una soluzione a proiettile d'argento per gli incendi della California e le numerose crisi ripiegate al loro interno. Ma ci sono alcuni cambiamenti chiari che devono accadere.

In primo luogo, affermano gli esperti, il sistema di trasmissione dell'energia deve essere aggiornato il più presto possibile (alcuni sostengono che il passaggio dai servizi pubblici alla proprietà pubblica potrebbe renderli più responsabili). In secondo luogo, intere comunità devono trovare il modo di vivere e adattarsi alle crescenti realtà del fuoco. C'è una rete crescente di quartieri che collaborano alle strategie per farlo. Questi includono l'aggiornamento di case resistenti al fuoco (o 'indurite'), la progettazione di zone cuscinetto '(spazi difendibili') tra edifici e vegetazione per interrompere la diffusione del fuoco e la costruzione di un coinvolgimento a livello comunitario nella pianificazione degli incendi.

Il carburante fornito dalle foreste e dalle praterie secche e ricoperte di vegetazione della California deve essere ridotto aumentando l'uso del fuoco intenzionalmente applicato al paesaggio. Ci sono già molte comunità che aumentano gli sforzi di fuoco prescritti. Ad esempio, la tribù Karuk ha recentemente pubblicato un piano dettagliato di adattamento climatico, incentrato sulla reincorporazione intenzionale del fuoco e ha aggiunto l'educazione al fuoco prescritto al curriculum delle scuole locali. Ma per salvaguardare davvero la California, questi sforzi devono essere regionali.

Arrivare alla radice di questa crisi, spiega Hillman, richiederà un'enorme rieducazione pubblica per spostare le nostre relazioni sul fuoco e su un mondo in rapido riscaldamento.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Cosa farà il cambiamento climatico alle tre principali città americane entro il 2100