Voxigma Lo è la tua drag queen preferita per produrre zine

Cultura

Voxigma Lo è la tua drag queen preferita per produrre zine

L'artista pubblica una scrittura intima e autoritratti in una rivista mensile.

8 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Autoritratto di Voxigma Lo, Photo Assistance di Zander Garcia (2019)
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Stiamo evidenziando il lavoro degli artisti visivi attraverso profili intimi sulle loro esperienze, carriera e muse con la nostra nuova rubrica, Art School. Ogni mese la fondatrice di Artsy Window, Kiara Ventura, conduce la discussione centrando gli artisti del colore raccontando le loro storie attraverso uno sguardo informato.

L'anno scorso sono andato a una fiera zine, una fiera in cui editori e collettivi indipendenti che realizzano opuscoli autopubblicati a tiratura ridotta possono vendere i loro lavori. Adoro andare alle fiere di zine perché è un posto in cui posso trovare opere a prezzi accessibili di artisti e acquistare opere scritte che non sono filtrate attraverso gli standard delle grandi macchine da stampa. È da qualche parte dove posso trovare un lavoro crudo e veritiero. Mi sono avvicinato ad ogni tavolo aspettando una zine con cui ho profondamente risuonato. Poi mi sono avvicinato a Shaquille Smith seduto con posa e grazia con un tavolo pieno di zines.

'Hai fatto tutto questo'? Ho chiesto. 'Sì, queste sono le zone in cui mi esibisco come drag queen letteraria', replicò Shaquille. Ho comprato una zine e una bellissima foto. Quando sono tornato a casa ho aperto la zine e ho letto il retro della foto in cui Shaquille ha scritto, 'Con affetto, Voxigma Lo'. Per tutta la settimana ho letto la rivista 'Feeling Feministic'. Le storie trasparenti mi hanno reso emotivo e mi hanno commosso da allora. Ora, poco più di un anno dopo, sono seduto in un bar a Williamsburg con Shaquille interessato a come rimangono così genuini e trasparenti sia nel trascinamento, nella scrittura, nella fotografia o nell'organizzazione della comunità.

'Di giorno sono Shaquille Smith. Di zine e di notte, sono Voxigma Lo ', distingue Shaquille. Shaquille è un artista, fotografo e scrittore nero non binario di 24 anni che crea zines in cui incarnano il loro personaggio da drag queen attraverso la scrittura intima e la fotografia di autoritratto. Invece di incarnare il loro sé drag queen semplicemente sul palco, incarnano il loro personaggio femminile alter-ego, Voxigma Lo, attraverso la produzione di zine e la performance. La produzione delle zine è uno spettacolo per una donna in cui Shaquille fa di tutto, cucendo i costumi, preparando il palcoscenico, scrivendo, scattando e modificando le foto da soli.

Autoritratto di Voxigma Lo (2018)
Autoritratto di Voxigma Lo, Photo Assistance di Zander Garcia (2019)
Annuncio pubblicitario

Shaquille è ossessionato dalla ritrattistica sin da quando erano bambini. Shaquille fu adottato all'età di nove anni e cresciuto da una famiglia della classe media nera a North Shore, Staten Island. 'Sono cresciuto con una piscina e un vialetto, quindi è così che sai che ero un bambino di periferia', dice Shaquille. Abbastanza presto, i loro genitori divorziarono e furono allevati dalla loro madre single che sostengono viziati a morte, è sempre stato il loro fan numero uno e accettando la loro identità non binaria.

'Mia mamma mi ha sempre detto' sei proprio quello che sei. ' Tendo a resistere alle etichette perché mi sono sempre apprezzato come un individuo che esiste solo a modo suo e non ha bisogno di definirlo '. Nella scuola media, Shaquille disegnava più volte ritratti di personaggi e celebrità immaginati come Amy Winehouse.

'Disegnerei Amy Winehouse un miliardo di volte con il suo enorme alveare, mascara eccessivo ... è il sogno di tutti gli artisti di disegnare perché ha così tanto da fare', dice Shaquille con entusiasmo. 'Mi sono sempre appoggiato all'arte e alla scrittura crescendo. Ricordo di aver ricevuto un incarico di scrivere il mio libro per le lezioni e di essermi sentito così eccitato '.

Ora scrivere, fotografare e creare zine fa parte dello stile di vita di Shaquille; rilasciano una zine almeno una volta ogni due mesi e hanno rilasciato 18 zine sorprendenti dal 2017.

Shaquille ha iniziato a praticare la fotografia quando ha lavorato presso American Apparel nel 2013 e ha deciso di scattare foto dei suoi colleghi per i social media con un punto e scattare una macchina fotografica. Ma ben presto si misero la macchina fotografica al college per un incarico di lezione di fotografia elettiva mentre studiavano scrittura e letteratura alla BMCC. Passarono quindi al Brooklyn College dove studiarono scrittura creativa e arte in studio con particolare attenzione alla fotografia. Ed è allora che Voxigma Lo si è realizzato pienamente.

Autoritratto di Voxigma Lo (2017)

Shaquille ha deciso di incarnare Voxigma Lo per un incarico di fotografia di autoritratto. Prima di ciò, Voxigma Lo era semplicemente un personaggio immaginato di cui Shaquille parlava in storie e opere teatrali. Per l'incarico, Shaquille ha fatto di tutto. Comprarono una macchina da cucire, realizzarono su misura un abito trasparente e allestirono la scena per le riprese.

'Voxigma Lo è una drag queen letteraria: un personaggio immaginario frutto della mia immaginazione ma non separato da me. È la voce che uso per spingere i messaggi politici che risuonano con me - in abiti trasparenti! ”, Sottolinea Shaquille. Accompagnato da favolose fotografie di autoritratto in cui Voxigma Lo è adornato con abiti da boa di piume rosa ad abiti trasparenti, i saggi si intrecciano e vanno da storie personali a spettacoli letterari e visivi. 'Feeling Feministic' è la prima fisionomia di Shaquille che presenta una serie di lettere aperte alla loro defunta madre sulla loro sessualità ed espressione di genere. Un'altra fucina, 'Monologhi della casalinga di Voxigma Lo', racconta storie di una casalinga non conforme di genere a Staten Island. Le favolose foto di Voxigma Lo non riguardano solo la vanità ma servono come punti di accesso in quanto alludono a simboli che aprono il palcoscenico per storie profondamente intime.

pourquoi ai-je du sang dans ma décharge
Annuncio pubblicitario

'Le mie opere sembrano carine, non posso mentire', dicono. 'Ma sotto tutto ciò c'è un messaggio più profondo. Il mio stile di scrittura celebra i miei vizi. Non mi piace mai pensare a me stesso come un modello perfetto '.

Le loro fervenze prendono vita attraverso la performance teatrale dal vivo. Queste esibizioni hanno spaziato dal lancio di forchette da Voxigma Lo a palloncini scoppiettanti che spiegano 'GENDER'. Ogni performance è simbolica e racconta una storia. Shaquille crea persino vetrine e festival della comunità intorno a Brooklyn, giustamente chiamati 'One vvoman Show', dove invitano artisti queer POC a venire vendicarsi ed esibirsi per far sentire la loro voce.

'Alla fine della giornata, non è il mio spettacolo, è lo spettacolo di tutti', dice Shaquille. Hanno reso un'iniziativa per motivare anche gli altri a creare autonomamente poiché sono costantemente alla ricerca di altri artisti per la motivazione. Durante la loro pratica, sono stati ispirati da artisti queer come il fotografo francese Claude Cahun, il fotografo Lyle Ashton Harris che decostruisce razza e sessualità nel loro lavoro, la fotografa Miss MeatFace, la leggenda que-art punk Vaginal Davis e ovviamente la loro drag madre , Regina senza titolo.

'Spero che le persone vedano aspetti di se stessi nel mio lavoro. Spero che siano ispirati a prendere una macchina fotografica usa e getta, andare in un negozio per sviluppare il film e raccontare la loro storia documentandosi ', dice Shaquille.

'Spero che infrangano tutte le regole e creino i propri spazi. Le zine sono uno spazio. Uno 'vvomen Show' è uno spazio che ho creato da solo. Spero che inizino a bussare alle porte. I costumi sono lo spazio in cui si può vivere. Spero che inizino davvero a inventare cose per se stessi. Più lavoro indipendentemente dall'acquisto del tessuto al metterlo insieme per scattare le mie fotografie ... mi sembra così gratificante. Mi piacerebbe vedere un gruppo di drag queen letterarie prendere un movimento ... e trascinare i re ... e trascinarli ... e trascinare i bambini!