Università della Carolina del Nord - Gli studenti di Chapel Hill rovesciano la statua confederata

Campus Life

Università della Carolina del Nord - Gli studenti di Chapel Hill rovesciano la statua confederata

Un manifestante è stato arrestato.

21 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Associated Press
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Dopo il raduno Unite the Right dell'estate scorsa hanno dimostrato quanti americani detengono ancora valori razzisti, le richieste dei manifestanti per la rimozione di monumenti commemorativi di leader e soldati confederati che hanno combattuto per preservare la schiavitù durante la guerra civile hanno raggiunto un pubblico di massa. Numerosi attivisti hanno rimosso tali monumenti stessi, di recente tra cui un gruppo di manifestanti studenteschi dell'Università della Carolina del Nord - Chapel Hill che hanno rovesciato una statua nel campus della scuola, riferisce la CNN.

Il memoriale, noto come la statua di Silent Sam, è stato consegnato all'università dalle United Daughters of the Confederacy nel 1909, secondo il sito web della scuola. Commemora i 'figli dell'Università che morirono per la loro amata Southland 1861-1865'.

jeunes filles faisant anal

Circa 250 manifestanti si sono radunati attorno alla statua lunedì notte e hanno cantato 'alzati, combatti' e 'ehi, ehi, ehm, questa statua razzista deve andare', riferisce WRAL. Quindi, hanno marciato verso la strada e bloccato il traffico. Successivamente, tornarono in cerchio alla statua, la rovesciarono, la scalciarono e la coprirono di terra.

https://twitter.com/ssiddiqui83/status/1031713396910186499

https://twitter.com/RyMiko/status/1031714613962985473

cheveux megan rapinoe

La polizia è arrivata per interrompere la manifestazione, portando i manifestanti a far uscire i fumogeni, secondo WRAL. Un manifestante è stato arrestato e accusato di aver nascosto il viso durante una manifestazione pubblica e di resistere all'arresto. I dipendenti dell'università hanno portato via la statua dopo la protesta.

'Le azioni di questa sera sono state pericolose e siamo molto fortunati che nessuno sia rimasto ferito. Stiamo indagando sul vandalismo e valutando l'entità del danno ', ha affermato l'università in una nota a Teen Vogue.

Il cancelliere Carol L. Folt ha dichiarato in una lettera alla comunità pubblicata sul sito web dell'università che la statua 'è stata fonte di frustrazione per molte persone non solo nel nostro campus ma in tutta la comunità', ma che le azioni della scorsa notte erano 'illegali e pericolose '. Ha anche espresso il suo apprezzamento per l'intervento della polizia per 'garantire la sicurezza della comunità'.

Relazionato: https://www.teenvogue.com/story/5-confederate-monuments-targeted-for-removal-after-charlottesville

Controllalo:

rouge à lèvres Disney Villains