Gli immigrati privi di documenti stanno combattendo per le patenti di guida in Massachusetts per guidare senza paura

Politica

Gli immigrati privi di documenti stanno combattendo per le patenti di guida in Massachusetts per guidare senza paura

Sperano che sarà il prossimo stato a consentire agli immigrati privi di documenti di ottenere la patente di guida.

6 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Movimento di raccolta di cortesia
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Margaret è una laurea in psicologia di 20 anni in un'università del Massachusetts. È anche un'immigrata senza documenti. Margaret e la sua famiglia si sono trasferiti da El Salvador negli Stati Uniti quando aveva 14 anni. Come molti altri immigrati privi di documenti, non sono in grado di perseguire strade che conducono alla residenza legale, in parte a causa delle sfide che devono affrontare per ottenere documentazione semplice come documenti d'identità e patenti di guida .



'Non c'è modo per le persone come me di richiedere una carta verde se siamo già all'interno dei confini degli Stati Uniti. Inoltre non mi qualifico per il DACA come milioni di altre persone', dice Margaret Teen Vogue. 'È estremamente spaventoso vivere una vita normale sapendo che, se un giorno fai qualcosa di leggermente sbagliato, potresti essere fermato e ti verrà chiesto un documento d'identità - che non hai - e quindi essere espulso'.

Margaret non ha un documento di identità rilasciato dal governo, poiché non è in grado di richiedere una patente di guida in Massachusetts senza prova di residenza. Attualmente, solo 13 stati e il Distretto di Columbia hanno promulgato leggi che consentono la patente di guida per immigrati privi di documenti. Non avere la patente di guida rende la sua vita quotidiana molto più dura.

'La mia scuola, sebbene accessibile con i mezzi pubblici, è un'ora e 45 minuti di pendolarismo - se non ci sono inconvenienti o ritardi con i treni', condivide Margaret. In auto, lo stesso viaggio richiederebbe 25 minuti. 'È stato difficile perché all'età di 20 anni la maggior parte delle persone ha la licenza e può spostarsi autonomamente nei luoghi che desidera e deve essere'.

Ci sono circa 173.000 immigrati privi di documenti nelle sole massachussette. Secondo le stime della popolazione 2016 del Pew Research Center, potrebbero esserci quasi 6 milioni di immigrati privi di documenti che vivono in stati in cui i legislatori non hanno allentato le restrizioni alle leggi sulla patente di guida.

Ecco perché gli attivisti per i diritti dell'immigrazione stanno spingendo per cambiare queste leggi. La campagna Drive Without Fear è guidata dall'organizzazione no profit Movimiento Cosecha e cerca di portare patenti di guida a immigrati privi di documenti in diversi stati tra cui New Jersey, Michigan, Georgia e Massachusetts.

'Negli ultimi anni, abbiamo assistito a sempre più attacchi alla comunità di immigrati ogni singolo giorno, eppure i legislatori del Massachusetts non sono andati avanti per approvare alcuna legislazione per proteggere gli immigrati', Amelia Gonzalez Pinal, 25 anni - racconta l'organizzatore volontario di Movimiento Cosecha Teen Vogue.

'Ogni giorno c'è un altro titolo di notizie per indurre la paura della deportazione e dell'odio (degli immigrati). Ogni giorno, gli immigrati si mettono al volante per andare al lavoro e prendersi cura delle loro famiglie e affrontare la paura della deportazione, della detenzione e della separazione familiare per guidare senza patente '', afferma Pinal, che critica anche il fatto che i legislatori non abbiano ha preso provvedimenti nei 15 anni trascorsi da quando la legge sulla patente di guida è stata introdotta per la prima volta nello stato.

Movimento di raccolta di cortesia
Annuncio pubblicitario

L'incapacità di ottenere la patente di guida colpisce anche le famiglie e le persone a carico di immigrati privi di documenti. Liliana è un'attivista di 17 anni, nata negli Stati Uniti per i diritti dell'immigrazione, che vive nel New Jersey i cui genitori sono privi di documenti. Come Margaret, i genitori di Liliana sono terrorizzati.

'(Hanno) paura di essere separati dai loro cari', dice Liliana Teen Vogue. 'Non vederli mai è una delle più grandi paure che hanno nell'essere espulsi'.

jeune acteur adolescent

'Mio fratello è paralizzato dal braccio sinistro ... e recentemente ha subito un intervento chirurgico', dice Liliana. 'È stato davvero difficile per entrambi i miei genitori .... (Mia madre) ha dovuto aspettare il treno quando fa freddo, ha anche dovuto chiedere in prestito denaro per pagare il suo passaggio perché mio padre non poteva proprio permetterselo, anche se stava lavorando molto duramente '.

Liliana ha partecipato a uno sciopero della fame e ad altre forme di proteste nel New Jersey Teen Vogue, 'Continuerò a fare tutto ... fino a quando non avranno approvato la legge'.

Oltre ai problemi di trasporto, la famiglia di Margaret deve fare i conti con l'alto costo della vita nella zona di Boston. Gli affitti sempre più inaccessibili li costringono a spostarsi ulteriormente dal centro della città. Ciò crea i propri problemi, poiché la vicinanza ai trasporti pubblici è essenziale per le persone senza patente di guida.

'Se avessimo una licenza, non saremmo preoccupati di trovare un posto che possiamo permetterci che non sia ancora troppo lontano dalla città e dai trasporti pubblici', afferma Margaret.

Movimento di raccolta di cortesia

Ma cercare di bilanciare la convenienza abitativa con la vicinanza al trasporto pubblico è solo un modo in cui agli immigrati privi di documenti viene negata la negazione della patente di guida. La protezione delle vittime di violenza domestica è un'altra considerazione per gli attivisti della patente di guida.

'Il trasporto è una parte cruciale della pianificazione della sicurezza per un sopravvissuto che è a rischio', afferma Lauren Deutsch, direttore esecutivo del Worker Justice Center di New York, un'organizzazione per i diritti umani che sostiene i lavoratori a basso salario, con particolare attenzione ai lavoratori agricoli privi di documenti. 'Avere un'auto può essere un'ancora di salvezza per la sicurezza, soprattutto quando il tuo abusatore usa il tuo isolamento come strumento di potere e controllo'.

'I sopravvissuti spesso devono andarsene rapidamente, magari facendo le valigie con se stessi e i loro figli mentre un abusatore è al lavoro', dice Deutsch Teen Vogue. 'Per qualcuno che vive in una zona rurale isolata senza auto, questo può essere quasi impossibile. Senza patente di guida, è illegale guidare o registrare un'auto. I sopravvissuti che vivono già nella paura non dovrebbero dover affrontare la prospettiva di commettere reati per mettere in salvo se stessi e i loro figli '.

Annuncio pubblicitario

Gli attivisti e gli organizzatori devono anche fare i conti con una forte opposizione in alcuni stati alle fatture che concederebbero la patente di guida a persone prive di documenti. A New York, tre impiegati della contea hanno intentato una causa contro il Green Light NY Bill, che i repubblicani del senato di stato hanno definito come una difesa contro la 'violazione della legge' sulla base dell'idea problematica che un essere umano può essere illegale. In Oregon, attivisti anti-immigrati hanno presentato una petizione che annullerebbe la proposta di legge 2015. Se la petizione sull'iniziativa viene approvata, sarà nuovamente richiesta la prova della presenza legale per ottenere la patente di guida dell'Oregon.

Nonostante l'opposizione, ci sono vantaggi fiscali nel concedere le patenti di guida a persone prive di documenti. Un'analisi del 2017 condotta dal Fiscal Policy Institute mostra che, rilasciando patenti di guida a 150.000 immigrati privi di documenti a New York City, i governi dello stato e della contea potrebbero ricevere circa 57 milioni di dollari in entrate annuali combinate e $ 26 milioni in più in entrate una tantum. Inoltre, quell'analisi del 2017 ha rilevato che la concessione di licenze ai conducenti di immigrati privi di documenti contribuirebbe probabilmente a ridurre i premi assicurativi per tutti i conducenti.

rosalia billie eilish

Tali statistiche rientrano in una più ampia conversazione economica sul nostro sistema di immigrazione. Uno studio del 2017 dell'Institute on Taxation and Economic Policy mostra che gli immigrati privi di documenti contribuiscono collettivamente a $ 11,74 miliardi di tasse statali e locali negli Stati Uniti ogni anno e che tali contributi potrebbero aumentare fino a $ 2,1 miliardi nell'ambito di una riforma globale dell'immigrazione.

Ma al di là delle questioni economiche c'è una preoccupazione più umana.

'Sì, non abbiamo documenti, ma siamo anche membri della tua - nostra - comunità', afferma Margaret. 'Paghiamo le tasse, aiutiamo l'economia a crescere, portiamo cose positive. Siamo anche esseri umani '.

Nota dell'editore: Alcuni nomi di soggetti sono stati cambiati per proteggere le loro identità.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Perché abbiamo bisogno di riconoscere il potere delle persone non documentate