Gli agenti delle pattuglie di frontiera statunitensi hanno utilizzato gas lacrimogeni per disperdere centinaia di persone nella roulotte dei migranti

Politica

Gli agenti delle pattuglie di frontiera statunitensi hanno utilizzato gas lacrimogeni per disperdere centinaia di persone nella roulotte dei migranti

L'arma chimica è stata utilizzata dopo che molti hanno tentato di attraversare una recinzione negli Stati Uniti dal Messico.

26 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
ARIAS DI GUILLERMO
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Nell'ultima mossa dell'amministrazione Trump per combattere i migranti in cerca di ingresso negli Stati Uniti, domenica 25 novembre, agenti di pattuglia di frontiera hanno sparato gas lacrimogeni su centinaia di manifestanti vicino al confine tra Stati Uniti e Messico, in mezzo alla sempre più accesa retorica sull'immigrazione del presidente.

Secondo l'Associated Press, il gruppo protestava pacificamente per accelerare il trattamento delle richieste di asilo per i migranti centroamericani che cercavano di farsi strada negli Stati Uniti attraverso Tijuana, appena sotto il confine meridionale. Durante la protesta di domenica, molti hanno tentato di superare la recinzione che separa il Messico e gli Stati Uniti tra San Diego e Tijuana. Gli agenti di frontiera hanno temporaneamente chiuso l'intero valico di frontiera di San Ysidro e sparato gas lacrimogeni nella folla, dove migliaia di migranti erano in attesa di presentare domanda di asilo. Più di 5.000 persone hanno allestito un campo intorno a Tijuana, secondo l'AP; almeno 500 furono coinvolti nella fretta di attraversare il confine e 42 persone che riuscirono a entrare negli Stati Uniti furono arrestate, secondo la CNN.

https://twitter.com/CBP/status/1066842405415124994

Secondo l'Associated Press, alcuni manifestanti hanno cercato di sfruttare l'azione come un'opportunità per oltrepassare il confine, scavalcare recinzioni e staccare le lastre di metallo, mentre altri cercavano di sfruttare un piccolo buco lungo il confine, quando furono dissuasi da il rilascio di gas lacrimogeni.

Il gas lacrimogeno è caratterizzato come agente di guerra chimica, secondo la Convenzione di Ginevra; questi sono gas che attivano specificamente i nervi sensibili al dolore, secondo National Geographic. L'uso del gas lacrimogeno è illegale per la guerra, ma è legale per il controllo antisommossa, secondo la Convenzione sulle armi chimiche del 1993, un insieme di accordi firmati da quasi tutti i paesi del mondo, compresi gli Stati Uniti.

'Abbiamo corso, ma quando gestisci il gas ti asfissia di più', ha detto all'AP Ana Zuniga, una 23enne hondurana, mentre teneva in braccio la figlia di tre anni, Valery.

Il ministero degli Interni messicano ha dichiarato in una dichiarazione che circa 500 migranti hanno cercato di 'violentemente' entrare negli Stati Uniti e che ora prevede di espellere tutti i manifestanti per rafforzare la sicurezza dalla sua parte del confine.

'DHS non tollererà questo tipo di illegalità e non esiterà a chiudere i porti di ingresso per motivi di sicurezza e pubblica sicurezza. Cercheremo inoltre di perseguire nella misura massima consentita dalla legge chiunque distrugga la proprietà federale, metta in pericolo i nostri operatori di prima linea o violi la sovranità della nostra nazione ', ha dichiarato il segretario alla Sicurezza interna degli Stati Uniti Kirstjen Nielsen in una nota, secondo la CNN, aggiungendo che Le autorità statunitensi continueranno a mostrare una presenza 'solida' lungo il confine sudoccidentale.

Annuncio pubblicitario

L'uso del gas lacrimogeno coincide con retorica sempre più ostile e politiche aspre della Casa Bianca. Poche settimane prima delle elezioni di medio termine, il presidente Trump ha inviato migliaia di truppe al confine tra Stati Uniti e Messico. Questa mossa è stata vista come un tentativo di bloccare migliaia di migranti dall'America Centrale che hanno camminato insieme verso il confine, soprannominato una 'carovana' dal presidente, alcuni dei quali ora cercano asilo.

La maggior parte dei membri della roulotte sono donne e bambini. Molti stanno fuggendo da persecuzioni, povertà e violenza nei loro paesi d'origine. Secondo l'AP, gli agenti statunitensi presso il punto di ingresso di San Ysidro stanno processando meno di 100 richieste di asilo al giorno.

Domenica, Trump ha twittato la sua insoddisfazione per le roulotte in Messico.

Ariana Grande a-t-elle un tatouage

'Sarebbe molto INTELLIGENTE se il Messico fermasse le carovane molto prima che arrivino al nostro confine meridionale, o se i paesi di origine non le lascino formare (è un modo in cui alcune persone escono dal loro paese e scaricano negli Stati Uniti non più') , ha twittato.

Secondo l'AP, dal 19 ottobre il Ministero degli Interni messicano ha rimandato 11.000 centroamericani nei loro paesi d'origine, ed è sulla buona strada per rimandare circa 100.000 centroamericani nei loro paesi d'origine entro la fine del 2018.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Relazionato: In che modo la separazione familiare alla frontiera influisce sui bambini

Controllalo: