Timothee Chalamet, Harry Styles e Lesbian Imagery

Cultura

Timothee Chalamet, Harry Styles e Lesbian Imagery

Le lesbiche stanno iniziando a fare i conti con l'idea che gli uomini cis si stanno ispirando.

5 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale Emma Madden afferma che le immagini lesbiche del butch sono state usate dagli uomini cis nella cultura popolare per rappresentare un tipo specifico di mascolinità.

Nel gennaio 2010, l'attivista e talent manager Dan Owens ha aperto un blog su Tumblr che avrebbe involontariamente cambiato il modo in cui le lesbiche venivano viste agli occhi del pubblico. Nominato 'Lesbiche che assomigliano a Justin Bieber', il blog era pieno di proposte di dighe dai capelli mossi, che indossavano il cappello e che si mordevano le labbra.

'Sono stati scritti articoli accademici sul blog perché hanno dato alla gente la possibilità di vedere le lesbiche come carine, piuttosto che spaventose', dice Owens Teen Vogue tramite e-mail. Justin Bieber è diventato un'icona lesbica mentre altri si sono imbattuti nel fascino saffico di Bieber. K.D. lang, l'ultimo dykon (icona della diga) ha abbracciato lo stato lesbico appena coniato di Justin, e Kate McKinnon ha promosso quell'onore quando lo ha impersonato su SNL e ha rivelato il suo pieno potenziale da macellaio qualche anno dopo.

Oggi, con una buona dose di umorismo da campo, giovani lesbiche e donne strane stanno abbracciando una striscia di uomini cis come i loro diavoli. Mentre potrebbe sembrare controintuitivo per le lesbiche iconizzare o centralizzare gli uomini in alcun modo, avere icone maschili come il modo in cui gli uomini gay hanno Judy Garland, Cher e Ashley O è un fenomeno che è stato sempre più integrato da quando Owens ha lanciato il blog Tumblr. Subito dopo, Il toastDaniel M. Lavery ha iniziato una serie sostenendo che artisti del calibro di Johnny Bravo, Nick Jonas e The O.C,Seth Cohen erano anche icone lesbiche.

Nell'ultimo decennio, una nuova gerarchia di dykon è emersa con radici nella metà del 20 ° secolo. Il cantante irlandese Hozier ha beneficiato generosamente di una sezione del suo fandom che crede di essere stato posseduto da una 'strega lesbica'. Poi c'è Thor - a quanto pare l'esportazione più oscura dell'universo Marvel '(Thor è un'icona lesbica onoraria ma nessuno di noi diabolici può spiegare perché', un fan ha twittato), anche se è vero che era prima che Valkyrie di Tessa Thompson diventasse il primo personaggio canonico dei Marvel Studios.

Più in alto, sui gradini della cis maschile, si trova Timothee Chalamet - il rubacuori per eccellenza per chiunque si senta attratto dagli uomini - ma un taglio di capelli per coloro che non lo fanno. Proprio ai massimi livelli, Harry Styles. Proprio come Justin è stato inserito come icona lesbica qualche anno prima, Harry è stato unto da artisti del calibro di Tegan e Sara, e da allora ha usurpato la posizione di Justin come diga doyen.

Riflettendo, Owens si sente infastidito dall'impatto che il suo blog ha avuto. 'Siamo solo disperati di essere visti come ci sentiamo dentro e i media tradizionali non ci danno la possibilità di andarcene, così ci accontentiamo di uomini cis', dice. 'È un circolo vizioso - il secondo che ci mette un po 'sotto i riflettori, un uomo cis che indossa una camicia di pizzo ce lo toglie'. Mentre la comunità lesbica corre il rischio di idolatrare gli uomini cis sulle lesbiche reali, stiamo iniziando a fare i conti con l'idea che gli uomini cis si stanno ispirando noi.

In verità, lo sguardo di Justin, quello di Timothee, quello di Harry hanno preceduto tutti questi uomini. Sarebbe stato più accurato per Owens chiamare il suo blog 'Justin Bieber Looks Like Lesbians' piuttosto che il contrario. Secondo l'attivista e studiosa queer Marie Cartier, le donne butch avevano sfoggiato le enormi cime, i cappelli da baseball e i capelli lisci nei bar gay e lesbiche sin dalla seconda guerra mondiale, quando avevano avuto la libertà economica e lo spazio per creare un nuovo tipo di mascolinità - molto tempo prima che la cantante canadese la sfoggiasse.

Annuncio pubblicitario

I Timothee Chalamets di oggi non sono affatto i primi uomini cis ad essere considerati icone lesbiche. Come sosteneva Teresa Ortega quando proclamava Johnny Cash un'icona lesbica, le lesbiche tendono a identificarsi con una 'mascolinità travagliata e sofferente'. A volte, quella mascolinità è stata stravagante - come nel caso di Bruce Willis - il cui persistente machismo di Action Man si espone come uno spettacolo di mascolinità nella stessa vena di un drag king. Altre volte, quella mascolinità è coincisa con la femminilità (adoriamo Harry, ad esempio, perché abbraccia sia la femminilità che il femminismo).

Forse salutiamo questi uomini come icone lesbiche o perché, come lesbiche, vogliamo che le donne ci adorino allo stesso modo in cui adorano gli uomini, o semplicemente perché è un modo per inserirci in una cultura che adora gli uomini.

Ma ecco una teoria alternativa: cosa succederebbe se istintivamente iconizzassimo gli uomini cis la cui mascolinità è indirizzata nella mascolinità lesbica? In altre parole, cosa succederebbe se questi uomini prendessero consigli dalle lesbiche su come presentarsi al mondo, piuttosto che viceversa? Sembra che possiamo fiutare quelli che lo fanno senza nemmeno accorgersene.

È un'idea che è stata citata su una delle pareti del Museum of Modern Art all'inizio di quest'anno in una serie che ha cercato di tracciare l'evoluzione del genere e della sessualità nei film di Hollywood. 'Uno stereotipo tradizionale delle donne butcher è che si comportano come uomini - penso che sia il contrario. È l'Uomo Nuovo, che è emerso dopo la seconda guerra mondiale, che si comporta come una donna - una donna da butch ', si legge. La citazione è stata presa da un saggio della studiosa e attivista queer Marie Cartier, in cui sostiene che James Dean (probabilmente il primo dykon) ha preso in prestito tropi dalle donne butcher con cui era stato in giro, e in effetti ha creato una nuova mascolinità. 'Le immagini iconiche maschili di James Dean erano in realtà immagini da macello che all'epoca erano sotto copertura', racconta Cartier Teen Vogue. 'Le lesbiche lo hanno raccolto, non sapendo che si stavano riprendendo da sole'.

Sostiene che Dean ha creato un uomo nuovo che potrebbe provare sentimenti e piangere - qualcosa di altrimenti impensabile negli anni '50. 'Non c'era modo per lui di incanalare quel tipo di mascolinità se non avesse imitato le donne butch, ma al momento non avrebbero avuto idea che le stesse effettivamente imitando', dice Cartier. 'Quindi stavano iconizzando qualcuno che si stava effettivamente ritracciando attraverso il grande schermo'.

Quando proclamiamo che Thor, o Harry, o Timothee, o chiunque sia una lesbica 'ma nessuno di noi diabolici può spiegare perché', quello che stiamo facendo istintivamente è riconoscerci. La relazione è distinta dal tipo che gli uomini gay hanno con le loro icone gay femminili, poiché Judy Garland, Cher e Madonna tendono ad emulare ciò che agli uomini è stato tradizionalmente negato: glamour, melodramma ed emozione eccessiva. Al contrario, le icone lesbiche maschili tendono a rappresentare chi sono già i loro adoratori.

Come spiega Cartier: 'Harry Styles e Timothee Chalamet sono stati influenzati dalle donne butch che li hanno preceduti, come qualsiasi lesbica ne sarebbe influenzata oggi'.

kiernan shipka et gavin leatherwood

Quindi, in sostanza, il taglio di capelli di Timothee non è quello di Timothee; quelle camicie di Harry non sono di Harry; non è davvero, erm, l'abilità sessuale di Thor. Appartiene a tutte le lesbiche che leggono questo. È nostro.