TIME'S UP 2nd Anniversary cade poco prima della prova di Harvey Weinstein, che simboleggia il lavoro a venire

Identità

Attivisti e sopravvissuti riflettono su due anni di TIME'S UP.

Di Caitlin Flynn

1 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il 6 gennaio - meno di una settimana dopo il secondo anniversario del lancio di TIME'S UP - Harvey Weinstein sarà processato a New York City per cinque accuse penali tra cui stupro, aggressione sessuale predatoria e un atto sessuale criminale. Il produttore disgraziato di Hollywood, che si è dichiarato non colpevole a tutti i costi e ha negato ogni illecito, rischia la vita in prigione se condannato.





'Se questo finisce con lui che non andrà in prigione, penso che sapremo che il sistema è profondamente rotto e sarà straziante, ma non smetteremo di combattere', dice Sarah Ann Masse Teen Vogue. La Masse afferma di aver subito una cattiva condotta sessuale da parte di Weinstein nel 2008, quando era un'aspirante attrice che si schierò dalla parte per sostenere se stessa.

Come ha detto Masse, indipendentemente dall'esito del processo penale di Weinstein, una cosa è certa: il lavoro di TIME'S UP e i sopravvissuti che combattono contro persone come lui continueranno. In particolare, per TIME'S UP, è giusto che l'anniversario di due anni dell'organizzazione il 1 ° gennaio coincida con il processo di Weinstein.

'TIME'S UP esiste a causa delle donne che hanno parlato di Weinstein', afferma Masse.

L'organizzazione si è formata subito dopo le accuse contro Weinstein e altri uomini potenti, che hanno scatenato una conversazione nazionale sugli abusi sessuali e gli squilibri di potere di genere. Dopo che sono stati pubblicati in rapporti dannosi i decenni di presunti comportamenti illeciti di Weinstein Il New York Times e Il newyorkese nell'ottobre 2017, molti si sono fatti avanti con i loro resoconti di abusi sessuali. Il movimento 'Me Too' di Tarana Burke, che ha fondato nel 2006, è diventato virale durante la notte dopo che Alyssa Milano ha twittato l'hashtag. Sui social media e nelle conversazioni quotidiane, i sopravvissuti agli abusi sessuali hanno iniziato a parlare più apertamente delle proprie esperienze e dell'impatto che hanno avuto sulla loro vita.

Meno di tre mesi dopo la fine della storia di Weinstein, TIME'S UP è stato lanciato il 1 ° gennaio 2018 con una funzione in Il New York Times, allo scopo di fermare le molestie sessuali sul posto di lavoro attraverso un fondo di difesa legale, la legislazione e altre azioni. A seguito del lancio di alto profilo e del supporto dell'industria dell'intrattenimento, Tina Tchen, Presidente e CEO di TIME'S UP, racconta Teen Vogue che l'organizzazione è cresciuta rapidamente. Forse più che lo spruzzo che l'organizzazione ha fatto a seguito del suo lancio, è arrivato al momento giusto.

'Se dovessi riassumerlo in una parola, la differenza che vediamo (dopo che #MeToo è diventato virale) è che c'è un'urgenza. E i luoghi di lavoro avvertono l'urgenza perché hanno visto andare in crisi intere aziende e dirigenti senior nelle aziende più grandi perché non hanno prestato attenzione a questo ', dice Tchen Teen Vogue. 'Questa urgenza dà davvero al lavoro uno slancio che non abbiamo mai avuto prima. Quindi sono molto, molto grato alle donne e agli uomini incredibilmente coraggiosi che hanno alimentato quell'urgenza parlando e parlando in così tanti modi '.

In questa atmosfera, TIME'S UP è stato in grado di svolgere alcuni lavori importanti.

jolies chaussures pour le collège

L'organizzazione ha ricevuto critiche perché molti dei suoi portavoce sono celebrità benestanti, ma uno sguardo ravvicinato al suo lavoro mostra che TIME'S UP è impegnata nella protezione e nell'elevazione delle donne in tutti i settori, non solo nell'intrattenimento. In effetti, l'organizzazione è stata lanciata dopo che Alianza Nacional de Campesinas, che rappresenta 700.000 donne contadine, ha scritto una lettera aperta alle attrici, alle pop star e alle ancore di notizie che sono state soprannominate 'The Silence Breakers' nella rivista Person of the Year di TIME 2017 'per aver coraggiosamente condiviso le loro storie di abusi da parte di Weinstein e di altri uomini potenti. Le donne dell'Alianza Nacional de Campesinas hanno condiviso i loro resoconti sulle molestie sessuali sul posto di lavoro. In risposta, le attrici risposero a loro e formarono TIME'S UP. Con il lancio dell'organizzazione è arrivato l'impegno a lottare per il cambiamento non solo nell'intrattenimento, ma in tutti i settori e in tutti i luoghi di lavoro.

Annuncio pubblicitario

Fedele alla sua parola, TIME'S UP ha dato la priorità alla lotta per le donne nelle industrie a basso salario che hanno subito molestie sessuali. Il fondo TIME'S UP per la difesa legale, che è una collaborazione con il National Women's Law Center, ha fornito a circa 4.000 persone avvocati e supporto alle pubbliche relazioni. Racconta Tchen Teen Vogue che questi individui provengono da 60 settori diversi e due terzi di essi sono lavoratori a basso salario. '(Quello) è stato un punto chiave per noi, sostenendo i lavoratori su e giù per la scala dei salari', afferma, osservando che il fondo ha fornito servizi alle persone impiegate nelle carceri, nei fast food, nelle centrali nucleari e negli hotel. '(Questo numero) si estende a tutti i settori e tutte le professioni', afferma Tchen.

È certamente vero che le storie di lavoratori a basso salario non fanno notizia in prima pagina come quelle che coinvolgono vittime o autori di celebrità - ma ciò non significa che non siano stati fatti progressi grazie a TIME'S UP. Ad esempio, a maggio 2018 il TIME'S UP Legal Defense Fund ha sostenuto i casi di molestie sessuali delle donne dipendenti di McDonald's in nove città del paese. Diversi mesi dopo che i casi erano stati depositati presso la Commissione per le pari opportunità di lavoro degli Stati Uniti, i dipendenti della catena di fast food hanno fatto la storia abbandonando il lavoro durante la corsa dell'ora di pranzo e diventando i primi impiegati nella storia americana a organizzare uno sciopero multi-stato contro le molestie sessuali, secondo USA oggi. Col passare del tempo, TIME'S UP ha fatto aumentare la pressione sulla società. È stata rilasciata una lettera aperta in cui si chiedeva che McDonald finalmente prendesse provvedimenti per affrontare adeguatamente le molestie e le rappresaglie nei loro ristoranti. Nell'agosto 2019, è stata annunciata una nuova iniziativa di ristorazione e impegno e McDonald's si è finalmente impegnato ad affrontare le molestie sul posto di lavoro, la discriminazione e le ritorsioni.

TIME'S UP ha anche avuto vittorie legislative negli ultimi due anni. Nell'autunno del 2019, diverse leggi sono state firmate in legge dal governatore di New York Andrew Cuomo. I disegni di legge allungano lo statuto delle limitazioni allo stupro di secondo e terzo grado, e un'altra protezione rafforzata per le persone che sono state molestate sessualmente sul posto di lavoro. In California, il passaggio di AB 9 ha prorogato il termine per la presentazione di domande di molestie e discriminazione. Come parte dello sforzo per far passare la legge, Masse ha creato un breve video informativo. Lo stato ha inoltre approvato l'AB 749 che vieta le clausole di ritorsione 'no rehire' negli accordi di transazione e l'AB 51 per vietare ai datori di lavoro di richiedere ai lavoratori di firmare accordi di arbitrato forzato. Queste tre fatture sono state firmate in legge in ottobre.

Senza i Silence Breakers, TIME'S UP non esisterebbe e non avrebbe aiutato così tanti lavoratori a combattere le molestie sessuali e le disuguaglianze. Tuttavia, nonostante il bene derivante dalle loro azioni, le donne che accusarono pubblicamente Weinstein di aver commesso un illecito lo fecero a grandi costi personali e professionali. L'attrice Dominique Huett, che dice che Weinstein ha costretto il sesso orale a lei nel 2010, racconta Teen Vogue che gli ultimi due anni sono stati 'piuttosto isolanti' e afferma che il primo anno è stato particolarmente difficile. 'Ho ricevuto molti contraccolpi solo per essermi fatto avanti e per aver denunciato abusi sessuali', ricorda Huett. 'Molti maschi tossici erano davvero infelici che questo stava finalmente uscendo. Erano arrabbiati con me. Ogni volta che camminavo per strada mi stavano aggredendo verbalmente '.

est-il normal que le vagin ait une odeur

Paula Williams, che afferma che Weinstein si è esposta a lei nel 1989 o 1990, afferma anche di aver avuto reazioni violente e contrastanti. 'Devo continuare a ricordare a me stesso e a tutti i sopravvissuti che ne vale la pena perché almeno ne stiamo ancora parlando, quindi questa è la parte positiva', dice Williams Teen Vogue. Sia Huett che Masse affermano di essere stati inseriti nella lista nera e hanno lottato per trovare lavoro da quando si sono fatti avanti pubblicamente sulle loro esperienze con Weinstein. 'Questo è un rischio che prendiamo, lo capisco', dice Masse. 'Ma ... vorrei vedere un supporto tangibile per creare un settore più sicuro per noi'.

Annuncio pubblicitario

Tchen afferma che la lista nera è un grosso problema e la descrive come un'area in cui sono necessari molti progressi. 'Dobbiamo cambiare la nostra cultura più ampia che identifica le persone come facinorosi quando parlano, in particolare le donne', afferma. 'Sono etichettati come difficili da lavorare e questo diventa un problema. Queste sono persone che si fanno avanti e cercano di correggere non solo il danno che è stato loro fatto, ma di correggere un problema che esiste per gli altri.

I Silence Breakers sono anche diventati attivisti per la causa. Ad esempio, Masse ha trascorso l'anno passato a lavorare con i sostenitori della parità di diritti sugli sforzi per approvare una legislazione che estende lo statuto delle limitazioni per la segnalazione di molestie sessuali sul luogo di lavoro. Attualmente sta lavorando con il senatore dello Stato di New York Brad Holyman sull'Adulto dei sopravvissuti, che creerebbe una finestra di ricerca di un anno che consentirebbe ai sopravvissuti di età superiore ai 18 anni quando subivano aggressioni per rianimare le cause civili prescritte in merito a questi crimini.

Le notizie fluiscono e fluiscono, ma Masse vuole che la gente ricordi che questa è più di una semplice storia. 'Queste sono persone, persone vere, e quando vedi i titoli è salutare; è sensazionalizzato. Ogni paio di settimane viene fuori una nuova storia ', dice. 'Quello che potresti non capire è tra quelle storie, viviamo questo ogni giorno. Ci stiamo parlando via e-mail e telefonate, stiamo parlando con i nostri avvocati e ci chiediamo se veniamo seguiti o spiati '.

Sebbene le violenze sessuali non siano nelle notizie come quando le accuse di Weinstein sono scoppiate per la prima volta, Tchen afferma di essere soddisfatta del fatto che vi siano state continue attenzioni e azioni. 'Questo potrebbe essere stato qualcosa che è accaduto all'inizio del 2018 e poi è andato completamente via', dice. 'Quindi l'idea che due anni dopo ne stiamo ancora parlando, si rompe ancora, è ancora un problema su cui le persone stanno intervenendo ... Sono davvero gratificato che si svolgerà ancora due anni dopo'.

Nel 2020 e oltre, Tchen afferma che TIME'S UP continuerà a lavorare per il loro obiettivo finale di avere un lavoro sicuro, equo e dignitoso per le donne in ogni settore. Mirano a farlo modificando la cultura e le leggi dell'azienda. L'organizzazione ha recentemente ricevuto finanziamenti da Melinda Gates, che è stata utilizzata per avviare un 'Impact Lab' incentrato sulla ricerca di metodi efficaci per prevenire le molestie sessuali e le discriminazioni sul posto di lavoro.

'Il nostro obiettivo è far sì che più aziende e datori di lavoro intensifichino e apportino modifiche', afferma Tchen, rilevando che è nell'interesse di ogni azienda partecipare a questo sforzo. 'Sono in guerra per il talento. Vogliono assumere e mantenere i migliori talenti, e per farlo hanno davvero bisogno di adottare questi cambiamenti '.

Il lavoro di TIME'S UP continua mentre incombe il processo di Weinstein, potenzialmente mettendo fine alla cosa che ha dato origine a tanta azione. Racconta Tchen Teen Vogue che il processo di Weinstein è un passo importante nella direzione di rendere responsabili gli autori, ma un verdetto di colpevolezza certamente non significherà che il lavoro è svolto. Piuttosto, Weinstein è una persona che è arrivata a simboleggiare il movimento. 'È ancora solo un colpevole e ce ne sono molti altri. E ci sono interi sistemi all'interno del nostro sistema di giustizia penale e nel modo in cui lavorano le aziende che dobbiamo continuare ad affrontare per assicurarci che non si fermi a un solo processo penale '.