È qui che i senatori chiave partecipano al voto di conferma di Kavanaugh

Politica

È qui che i senatori chiave partecipano al voto di conferma di Kavanaugh

I senatori del voto chiave hanno annunciato i loro voti venerdì, rendendo probabile la conferma di Kavanaugh.

4 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
La senatrice Joe Manchine (D-WV) e la senatrice Lisa Murkowski (R-AK) hanno disegnato Angerer / Getty Images e Tom Williams / CQ Roll Call
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Aggiornato il 5 ottobre 2018, alle 4:30 P.M .:

lachlan watson garçon ou fille

Dopo il passaggio 51-49 di un voto procedurale che istituisce un voto finale di conferma del Senato sul candidato alla Corte Suprema Brett Kavanaugh, sono emersi quattro senatori chiave con il destino della nomina di Kavanaugh nelle loro mani. Ecco un aggiornamento su dove si trovano ora:

Lisa Murkowski (R-AK): Detto che Kavanaugh non è 'l'uomo giusto'.

Murkowski, che è stato l'unico repubblicano a votare no nella votazione procedurale del 5 ottobre, ha commentato i giornalisti mettendo in dubbio la sua disponibilità a sostenere Kavanaugh nella votazione finale.

'Non è l'uomo giusto per la corte in questo momento', ha detto Murkowski ai giornalisti venerdì. 'Quindi ho preso il mio voto qui stamattina. Tornerò nel mio ufficio e scriverò una dichiarazione al piano più soddisfacente '. Lo ha definito 'la valutazione più difficile' che ha fatto.

Joe Manchin (D-WV): Ha detto che voterà sì.

Manchin ha annunciato su Twitter che avrebbe sostenuto la nomina di Kavanaugh, citando l'impegno del candidato a 'considerare gli impatti umani' e ad usare la 'precisione chirurgica per evitare conseguenze indesiderate' come giustizia della Corte Suprema.

https://twitter.com/Sen_JoeManchin/status/1048300503099170817

Il suo ufficio è stato affollato dal voto del venerdì mattina, mentre gli attivisti tentano di costringerlo a votare no.

https://twitter.com/timkmak/status/1048259591807623168

Manchin sta guidando un avversario nel sondaggio nella sua offerta di rielezione a novembre. Donald Trump ha vinto il suo stato alle elezioni del 2016.

Susan Collins (R-ME): Ha detto che voterà sì.

Collins ha annunciato in un discorso al Senato venerdì pomeriggio che avrebbe votato per confermare Kavanaugh, come riportato da un PBS NewsHour reporter. Ciò ha contribuito a consolidare le possibilità della maggioranza repubblicana di far passare la nomination.

https://twitter.com/Yamiche/status/1048299708085620738

Jeff Flake (R-AZ): Ha detto che avrebbe votato sì 'a meno che qualcosa di grande non sia cambiato'.

Secondo la CNN, Flake ha affermato che, salvo circostanze straordinarie e inaspettate, ha intenzione di votare sì per confermare Kavanaugh.

'A meno che qualcosa di grande non sia cambiato, non vedo cosa sarebbe successo, ma comunque sono contento che abbiamo avuto un processo migliore', ha detto Flake.

Cosa significa?

Nessun voto di Murkowski tirerebbe fuori la maggioranza semplice da un voto di partito. Ma con Flake, Collins e Manchin che intendono votare sì, Kavanaugh sarà probabilmente confermato 51-49. Anche se un senatore che intendesse votare sì avesse cambiato idea, un pareggio del 50-50 sarebbe stato rotto dal vicepresidente Mike Pence, che ha espresso il proprio sostegno a Kavanaugh.

Annuncio pubblicitario

In precedenza...

Con la conclusione dell'indagine dell'FBI sulle accuse di aggressione sessuale contro il candidato della Corte suprema Brett Kavanaugh, il Senato dovrebbe votare venerdì se il dibattito di Kavanaugh debba concludersi. Il voto finale sulla conferma di Kavanaugh è previsto per questo fine settimana. Entrambi i voti richiedono la maggioranza semplice di 51 per passare.

In vista dei voti imminenti, ecco cosa sappiamo dei senatori che sono stati indecisi sulla conferma di Kavanaugh, i cui voti potrebbero rivelarsi fondamentali in questo controverso processo:

Jeff Flake (R-AZ): Ha detto che l'FBI ha trovato 'nessuna ulteriore informazione corroborante'

Stamattina, il senatore Flake, uno dei principali voti della GOP, ha dichiarato: 'Non abbiamo visto ulteriori informazioni corroboranti' sulle affermazioni di violenza sessuale contro Kavanaugh, secondo Reuters.

Flake ha affrontato un intenso esame dopo aver inizialmente dichiarato che avrebbe fatto avanzare la nomination di Kavanaugh con i compagni repubblicani del Comitato giudiziario, ma ha finito per essere determinante nel far accadere il rapporto di fondo esteso, e ha dato osservazioni che indicavano che non avrebbe potuto votare no su Kavanaugh senza di essa. Non ha ancora detto in che modo voterà.

Susan Collins (R-ME): Le indagini dell'FBI sono state 'molto approfondite'

Collins non ha rivelato come voterà, ma questa mattina ha affermato che l'indagine dell'FBI su Kavanaugh 'sembra essere un'indagine molto approfondita'.

https://twitter.com/jeremyherb/status/1047866845766799361

In precedenza aveva espresso il proprio sostegno all'inchiesta stessa, ma non ha ancora indicato in che modo intende votare.

Lisa Murkowski (R-AK): Non ha detto molto di niente

Il senatore Murkowski, un voto decisivo nella nomination di Kavanaugh, non ha indicato come intende votare. Murkowski ha incontrato Kavanaugh dopo un incontro del 23 agosto, ma ha detto che l'incontro non ha finalizzato la sua decisione. È stato anche prima che le accuse di aggressione sessuale e cattiva condotta fossero fatte contro il candidato.

https://twitter.com/lisamurkowski/status/1032769464075542528

FiveThirtyEight ha riferito che il senatore vota in linea con il presidente il 79% delle volte e, secondo la CBS News, ha sostenuto ciascuno dei candidati giudiziari del presidente Trump.

Joe Manchin (D-WV): Ha detto che è ancora indeciso

Manchin è candidato alla rielezione (con lead in numerosi sondaggi) ed è stato uno dei tre democratici che hanno votato per il precedente candidato alla Corte Suprema di Trump.

isabela-moner
Annuncio pubblicitario

Politico il giornalista Burgess Everett ha recentemente twittato: 'Manchin è passato da indeciso su Kavanaugh a' totalmente indeciso. & # x27 '; Manchin disse ad Al-Jazeera di rimanere indeciso.

Shawn Mendes et les fans

Secondo FiveThirtyEight, Manchin si schiera con Trump più del 60% delle volte nelle sue votazioni al Congresso.

Heidi Heitkamp (D-ND): Ha detto che voterà no

La senatrice Heitkamp ha votato per confermare il primo candidato alla Corte Suprema di Trump nel 2017, ma ha detto a ABC del giovedì 4 ottobre, che prevede di non votare sulla conferma di Kavanaugh. Ha anche pubblicato su Twitter una lunga dichiarazione sulla sua decisione.

https://twitter.com/SenatorHeitkamp/status/1047916605823492096

Come notato da Reuters, Heitkamp in precedenza aveva lasciato intendere che avrebbe potuto votare di no sulla conferma di Kavanaugh, il che significa che avrebbe rischiato di alienare gli elettori nel suo stato conservatore, dove attualmente sta sondando dietro uno sfidante repubblicano per il suo seggio.

Bill Nelson (D-FL): Ha detto che voterà no

Il senatore Nelson, che è in una corsa serrata per mantenere il suo seggio al Senato, secondo il sondaggio, ha detto che non voterà per confermare Kavanaugh.

'Non c'è proprio il temperamento necessario per quello che vuoi mettere qualcuno nella corte più alta del paese', ha detto durante un recente dibattito.

https://twitter.com/nbc6/status/1047271349595623424

Joe Donnelly (D-IN): Ha detto che voterà no

Donnelly è stato il terzo democratico che ha votato per confermare il candidato alla Corte Suprema del 2017 di Trump, ed è anche pronto per la rielezione, con un vantaggio limitato in numerosi sondaggi. Dopo l'udienza che ha visto la testimonianza di Kavanaugh e della dott.ssa Christine Blasey Ford, ha detto che avrebbe votato per opporsi alla nomina di Kavanaugh.

https://twitter.com/SenDonnelly/status/1045698329974386689

'Mentre accolgo con piacere l'opportunità di lavorare con il presidente Trump su un nuovo candidato per questa posizione di fondamentale importanza', scrisse Donnelly, 'se la nomina del giudice Kavanaugh verrà prima del completo senato per un voto in queste circostanze, mi opporrò'.

Jon Tester (D-MT): Ha detto che voterà no

Il 28 settembre La collina ha riferito che il senatore Tester ha affermato che si opporrà alla conferma di Kavanaugh a seguito di una serie di 'preoccupazioni' nei confronti del giudice. Tester ha mantenuto un vantaggio limitato nei sondaggi prima della sua offerta di rielezione a novembre, sebbene Trump sia stato spesso coinvolto nella campagna.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: La lettera della settimana sulla spiaggia di Brett Kavanaugh includeva una riga sulle suppliche delle ragazze di uscire