La G-string visibile sta tornando ufficialmente: ecco cosa significa

Stile

La G-string visibile sta tornando ufficialmente: ecco cosa significa

Celebrità come Bella Hadid e Hailey Bieber stanno inaugurando il ritorno di biancheria intima visibilmente, a malapena lì.

13 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Quando incontro Rowan Blanchard durante la settimana della moda di New York, indossa un top con paillettes e pantaloni di pelle, con una sottogonna sotto i fianchi. Sembra trasudare sicurezza e, sebbene ammetta di aver affrontato alcune sfide personali quest'anno, la moda è diventata un modo per esprimersi. Per quanto riguarda la scelta inaspettata della notte in biancheria intima, Rowan mi dice: 'Il mio stilista ... ha aggiunto la perizoma. Sono davvero interessato '. Le dico che penso che le corde G stiano tornando e senza esitazione lei risponde: 'Non so se se ne siano mai andate'.

premier tatoueur

Da quel momento in poi, non ho mai smesso di pensare alle complessità della perizoma - quale funzione servono, cosa dicono delle persone che le indossano, come sono entrate e passate di moda - e in una certa misura Concordo con Rowan: in realtà non sono mai passati di moda. Anche se recentemente sembra che le persone li indossino più orgogliosamente (di nuovo). Sai, al di fuori dei loro pantaloni, piuttosto che nasconderli dietro il tessuto che copre i loro pantaloni. È uno stile più comunemente sinonimo di noughties. Dopotutto, gli anni 2000 hanno visto tutti da Britney Spears a Christina Aguilera e Christina Millian a Halle Berry indossare il look.

Getty Images
Annuncio pubblicitario

Uno dei miei primi ricordi della perizoma fu quando Manny Santos (interpretato dall'attrice canadese Cassie Steele) di Degrassi indossava un blu acceso abbagliato sopra i suoi jeans a vita bassa a scuola durante l'episodio dello spettacolo del 2003, 'U Got the Look'. Durante l'episodio, Manny fa un viaggio al centro commerciale con il suo migliore amico Paige Michalchuk. Dichiarando che è tempo di cambiare il suo look e vestirsi meno 'addomesticato', Manny acquista eccitata una cinghia, con sgomento della sua amica. E più tardi, Manny passeggia per i corridoi riproponendo con sicurezza il suo nuovo aspetto mentre la telecamera fa una panoramica sui volti sconcertati dei suoi compagni compagni di scuola adolescenti. Guardando quel momento iconico sul mio schermo televisivo quando avevo 14 anni, ricordo di aver pensato alla connessione tra il mio stile e la mia femminilità e come l'abbigliamento fosse un veicolo che anch'io avrei potuto usare per esprimere la mia sessualità.

Getty Images

Da quando il primato del capo di biancheria intima è passato, la cultura si è spostata in alcuni modi principali, alcuni non così tanto. Tuttavia, la G-string ha mantenuto la sua funzione (chi non ama un aspetto senza collant?) E alcuni dei suoi significati. E nell'ultimo anno, un numero sempre maggiore di celebrità ha inaugurato lo stile. Proprio lo scorso maggio al Met Gala, Hailey Bieber indossava un abito rosa bubblegum, completo di perizoma con perizoma che aveva un logo Alexander Wang. Poi a giugno, Bella Hadid è apparsa sulla passerella Versace durante lo spettacolo maschile della primavera 2020 del marchio indossando una perizoma nera con fermagli metallici ai lati, indossata sopra i suoi pantaloni con paillettes. In precedenza era stata avvistata in un aeroporto indossando uno con una banda larga e un testo in grassetto e uscendo da sotto i suoi pantaloni della tuta.

Sempre a giugno, l'attrice emergente Alexa Demie si è presentata alla premiere di Los Angeles dello show di successo della HBO Euforia con indosso un abito di pelle di serpente con la schiena bassa e aperta e un perizoma di perizoma nero con cinturini di strass - un vestito non dissimile da qualcosa che il suo famoso personaggio, Maddy Perez, indosserebbe. Altre celebrità tra cui Kylie Jenner, Kim Kardashian e Jennifer Lopez sono state anche avvistate con infradito che sporgono dai loro pantaloni a vita bassa (qualcosa Il taglio previsto che avremmo iniziato a vedere di più a dicembre 2018). E con tutte le cose che stanno già tornando, anche sneakers Skechers, stivali Ugg, top crop, pantaloni cargo e molto altro, ha senso che anche le corde a G (chiamate anche 'racconti sulle balene') stiano tornando in i nostri cuori (e armadi).

Sappiamo già che il ciclo delle tendenze della moda non ha fine e, con la cultura così investita in tutte le cose nostalgiche in questo momento, il ritorno alle stringhe a G visibili non è affatto inaspettato. Ma da dove viene originariamente e cosa significa ora il suo ritorno? Ed è sempre stato associato alla cultura fetish? Disimballiamo.

Annuncio pubblicitario
Backgrid

Secondo Roberta Gorin-Paracka, storica della moda e Teen Vogue collaboratore ', il concetto di perizoma come capo è in circolazione da migliaia di anni (compresi) variazioni del perizoma o fundoshi, l'indumento intimo indossato dagli uomini giapponesi fino alla seconda guerra mondiale '. Come afferma la storica della moda con sede a Toronto, Alanna McKnight, 'I perizomi sono stati un capo di base per le culture umane per secoli, indossati da uomini indigeni in Amazzonia o da ballerini a Pompei, sono il modo più efficace per fornire protezione e modestia utilizzando la minima quantità di materiale '. Audrey Millet, storica della moda con base a Parigi, aggiunge che 'alcuni commentatori vedono anche la perizoma come un'interpretazione di articoli sportivi, come i cavallotti, che rivela il potere delle cosce e dei glutei'.

Tuttavia, quando si tratta di vedere la perizoma come un oggetto sessualizzato o feticizzato nella cultura occidentale, Gorin-Paracka afferma che dovremmo effettivamente attribuire credito a una figura conservatrice per la sua comparsa nella cultura popolare in quanto era 'il sindaco di New York City nel Negli anni '30, Fiorello La Guardia, (che) chiese che i ballerini nudi della città si coprissero per rispetto della moltitudine di visitatori che si recavano alla Fiera mondiale del 1939, una storia di origine che si ripete in ogni storia del capo '. Fino agli anni '30, le corde a G diventarono un modo per spogliarelliste e ballerini di burlesque di mostrare quanta più pelle possibile senza abbracciare la nudità totale, un requisito per le leggi di modestia, che all'epoca variavano da stato a stato. 'Furono resi disponibili per la prima volta in commercio alla fine degli anni '30 da Charles Guylette a New York, che vendeva esclusivamente a artisti burleschi', aggiunge Gorin-Paracka.

La corda di G, che era spesso in paillettes e strassata, era 'un indicatore culturale del glamour intrattenimento erotico', afferma Jo Weldon, storico burlesque e autore di Il manuale Burlesque. 'I non professionisti li indossavano per costumi o giochi privati ​​maliziosi, ma generalmente non come biancheria intima fino a quando Federico di Hollywood non iniziò a renderne disponibile una versione più indossabile come biancheria intima attraverso i loro cataloghi e negozi'.

McKnight afferma che i perizomi rimasero un indumento per salaci spettacoli teatrali e immagini fino al bikini perizoma della fine degli anni '60, quando entrò nello stile moderno come abbigliamento da spiaggia. Poi, negli anni '70, Gorin-Paracka afferma: 'Il designer austriaco Rudi Gernreich ha reso popolare il perizoma per uomo e donna con il suo perizoma del 1974'. Uno dei tanga fa ora parte del Costume Institute nella collezione permanente del Met Museum.

Annuncio pubblicitario

'Gernreich ha celebrato il corpo e ha spezzato le distinzioni di genere nell'abbigliamento con i suoi modelli unisex, creando un costume da bagno unisex perizoma nello stesso anno'. Gernreich era interessato alle zone erogene, tra cui il monokini (allora un costume da bagno in topless che era notoriamente indossato dal modello Peggy Moffitt), e il pubikini, che dice Gorin-Paracka, 'era poco più di un panty pieno con un frontale basso, che veniva fornito con una matita verde e un evidenziatore pensati per chi lo indossava per esporre e tingere i loro peli pubici '.

Millet considera gli anni '70 che hanno dato i natali alla G-string, ma il suo lato più pratico e invisibile è stato adottato negli anni '80. Più donne lavoravano per aziende corporative negli anni '80, e man mano che coltivavano il loro aspetto fisico e la forma fisica diventavano più popolari, la moda richiedeva biancheria intima invisibile piuttosto che VPL, o linee collant visibili, spiega Millet.

'A partire dagli anni '80, c'era una crescente ossessione occidentale per la forma fisica e la trasformazione del corpo in qualcosa che valeva la pena mettere in mostra', afferma Gorin-Paracka. Perizoma e perizoma indossati come costumi da bagno e intimo mettono in mostra le risorse di una donna che tutto il mondo può vedere. Fu durante gli anni '80 che l'intimo divenne disponibile tramite cataloghi di lingerie e negozi al dettaglio, afferma Millet, diventando infine disponibile come qualsiasi stile di mutandine dopo gli anni '90. Inoltre, i famosi designer Halston e Stephen Burrows hanno debuttato abbigliamento per le donne che è stato tagliato vicino al corpo, tra cui abiti in jersey, gonne attillate e tailleur pantalone. L'articolo è diventato funzionale, dando alle donne l'opportunità di mostrare il proprio corpo senza linee e pieghe.

jack gleeson et sophie turner

Negli anni '90 e nei primi anni 2000, il perizoma divenne un oggetto erotico indossato in modo più visibile. Servire come un capo di abbigliamento che consentiva alle donne di affermare il loro potere, sensualità e sessualità, non lo era più appena un indumento intimo. 'La moda delle celebrità è spesso provocatoria', secondo McKnight. 'E le giovani celebrità femminili negli ultimi 30 anni hanno mantenuto questo standard essendo completamente vestite, con un accenno di' coda di balena 'che spuntava dalla parte posteriore dei pantaloni, o le fasce elastiche completamente esposte sopra la loro vita, un significante della loro sessualità che altrimenti non potrebbe essere espressa se non fosse per una sbirciatina, un cenno inconscio agli inizi della perizoma sul palcoscenico burlesco '.

Con i pantaloni stretti e a vita bassa come norma, le mutandine normali e scollate erano troppo voluminose. Come ha dichiarato il cantante Sisqo tramite il suo singolo di successo, 'Thong Song' nel 1999, i perizoma, in particolare gli archi, sono stati celebrati dalla cultura pop, rappresentando un senso di sovversione e sfida contro visioni obsolete. Non passò molto tempo prima che le aziende saltassero sul carro e iniziassero a vendere le proprie versioni.

'I produttori l'hanno rilevato, abbellendolo con glitter o strass, slogan e navigando sul suo successo con le celebrità per renderlo un pezzo di armadio per adolescenti', dice Millet, spiegando che alla fine i critici hanno accusato la perlina di essere responsabile la sessualizzazione delle ragazze adolescenti. Secondo lei, le autorità hanno cercato di porre rimedio al problema. A Daytona Beach, in Florida, alla G-string era vietato essere mostrato in pubblico in nome delle leggi anti-nudità. E a Parigi, il sindaco ha iniziato a vietare l'uso di infradito. McKnight ricorda che le ragazze della sua scuola cattolica erano vergognose per aver espresso 'la loro crescente sessualità con questo unico capo di abbigliamento, quando allo stesso tempo siamo stati costretti a indossare un'uniforme studentesca-fetish'.

Come in ogni tendenza, alla fine la G-string ha perso la sua lucentezza, passando di moda dalla metà alla fine degli anni 2000 e sostituita da tute, che sono state indossate da celebrità tra cui Miley Cyrus e Beyonce e rese accessibili alle masse da marchi come Abbigliamento americano. Fino a poco tempo fa si era visto o sentito poco (almeno pubblicamente) della perizoma. Al giorno d'oggi, come Chantell Fenton, senior editor di intimi e nuotatori della società di previsioni di tendenza WGSN, esprime che il G-string viene reclamato da donne che si vestono per il proprio piacere in contrapposizione allo sguardo maschile. Questa volta, le corde G sono per le ragazze, non per i ragazzi.

Annuncio pubblicitario

Heron Preston Primavera 2020 Uomo

le sexe anal pour les adolescents
Foto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com

Patricia Maeda, caporedattore di abbigliamento femminile presso il meteorologo Fashion Snoops, afferma che non è una sorpresa che questa tendenza sia tornata dal momento che 'diversi capi di abbigliamento acquistano significati diversi nel tempo'. Ma è importante comprendere i significati sottostanti intrinsechi all'abbigliamento e cosa significa il loro ritorno nel contesto di questioni socioculturali più ampie. Dato che siamo in un 'nuovo movimento globale di donne che possiedono il loro potere e reinventano i codici di sensualità alle loro condizioni', Maeda sostiene che la biancheria non è più uno strumento seducente. Invece, sta dando potere alle donne di indossare qualunque cosa diavolo vogliano, che si tratti di stringhe a G visibili o 'mutandine della nonna'. Ma, come dice Millet, 'Qualsiasi genere può indossare una perizoma o un perizoma e divertirsi'! Tuttavia, quando le stringhe a G sono visibili, sono associate a un'estetica in cui l'abbigliamento è legato a opinioni culturali sulla sessualità e sulla libertà che dobbiamo indossare ad alta voce e con orgoglio.

Mentre l'uso di stringhe a G visibili è entrato e uscito di moda, sono rimasti ampiamente accessibili dagli anni '90. Ciò che sta attualmente cambiando è il modo in cui vengono commercializzati e indossati. Due marchi di moda emergenti che hanno iniziato a creare e mostrare orgogliosamente le corde a G su Instagram includono Fruity Booty e Hardeman.

La designer di Fruity Booty, Minna Bunting, racconta Teen Vogue, 'Abbiamo pensato che sarebbe stato davvero divertente fare la nostra versione personale (la G-string'). Il marchio con sede nel Regno Unito lo vede come un oggetto che consente di prendere le cose un po 'meno sul serio. Quando hanno iniziato a offrire stringhe a G in cotone con farfalle ricamate sul calcio, l'oggetto è andato esaurito immediatamente. 'Il fatto che le persone vogliano indossarli molto al di sopra dei loro vestiti dipende completamente da loro, ma speriamo che chiunque vada provi un senso di espressione personale'.

Sophie Hardeman del marchio denim con sede ad Amsterdam Hardeman, afferma: 'Un perizoma è sexy e appiccicoso. Un perizoma per me rappresenta la rivoluzione sessuale in continua evoluzione. Quasi nudo per me è forse più sexy di nudo e le cinghie sono gli indumenti più (rivelatori), quindi chiedono esplicitamente l'accettazione del corpo 'sessuale'. Le corde in denim del marchio, che secondo lei sono la sua immagine icona su Instagram dal 2016, presentano anelli di tenuta in metallo, catene d'oro e marchio. 'Per me, il corpo è una tela politica, e incorporando infradito (nei miei disegni) chiedo libertà di espressione sessuale per tutti', dice Teen Vogue.

Qualunque sia il motivo per cui qualcuno sceglie di indossare una perizoma (e se è indossato fuori dai pantaloni o nascosto sotto il fondo) è affar suo. Ma siamo qui per il risveglio dell'articolo e stiamo aspettando con ansia di vedere quale celebrità decide di indossarne uno dopo. Dopo tutto, la stagione dei premi è alle porte.