The Sanders and Warren Infighting aiuta solo i moderati e il GOP

Politica

The Sanders and Warren Infighting aiuta solo i moderati e il GOP

Unpacking 2020 è una colonna editoriale di Lily Herman analizzare i dibattiti e le controversie di questo cruciale anno elettorale.

15 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Bene, che casino siamo qui in Progressive Land. Le lotte tra i senatori Bernie Sanders ed Elizabeth Warren non furono quasi messe a letto nel dibattito presidenziale della CNN di martedì. I due candidati più progressisti nelle primarie democratiche sono stati pressati per il loro disaccordo di giorni, che è iniziato con una sceneggiatura trapelata dalla campagna Sanders che Warren ha affermato di essere stata utilizzata per 'spazzarla' e metastatizzata in un dibattito su una conversazione privata del 2018 tra loro se una donna potesse sconfiggere Donald Trump nel 2020. (Warren afferma che Sanders ha detto altrettanto; nega di farlo).

Gli artigli (e le zanne ... e i pugnali) sono stati pubblicati su Twitter negli ultimi giorni, con un dibattito rigoroso che si sta svolgendo sul significato del loro linguaggio del corpo post-dibattito. A questo punto ho solo una domanda: è davvero il miglior uso del nostro tempo?

Non solo è possibile che l'intero calvario sia stato intenzionalmente sproporzionato dai media e da terzi che non fanno parte di nessuna delle due campagne, ma ci sono anche pesci molto più grandi da friggere. Nel tempo che passiamo online cercando di dimostrare cosa Sanders ha fatto o non ha fatto o cosa avrebbe dovuto o non avrebbe dovuto dire Warren, potremmo parlare con i nostri parenti che supportano Joe Biden di come non sia necessariamente il più 'eleggibile 'scelta. Potremmo discutere del perché avere miliardari autofinanziati in questa corsa come Mike Bloomberg e Tom Steyer - che hanno sfruttato le sue tasche profonde per guadagnare un posto sulla scena del dibattito di sei persone - pone un problema. Potremmo intraprendere un numero qualsiasi di azioni più produttive per aiutare i democratici a sconfiggere Trump e il GOP a novembre.

jeunes adolescents baise d'âne

Personalmente, non mi interessa davvero i dettagli di questa interazione privata tra Warren e Sanders. Non c'è modo per noi di sapere con certezza chi ha detto cosa, e i sostenitori crederanno in ciò che vogliono credere. Le persone che amano Warren diranno che sta solo dicendo la verità su una conversazione che non ha mai cercato di rendere pubblica e che è rimasta in difficoltà come unica donna in prima fila; le persone che la odiano diranno che sta cercando di rianimare una campagna che ha lottato negli ultimi mesi. Le persone che amano Bernie Sanders diranno che Warren sta mentendo e che Sanders è sempre stato il principale motore dell'uguaglianza progressiva; le persone che lo odiano diranno che il sessismo è sempre stato una parte fondamentale della sua campagna e del suo movimento.

E tutto ciò che posso dire è che sono infastidito, perché qui abbiamo due candidati con molto da portare al tavolo, molto più della pila di indistinguibili bianchi moderati che sono anche in questa gara, e stiamo litigando la semantica di una conversazione a cui non avremo mai accesso.

Ciò non significa, tuttavia, che dovremmo smettere di parlare del sessismo dilagante che molti americani non sembrano voler riconoscere questo ciclo elettorale. Mentre chi, cosa, quando, dove e perché della conversazione Sanders / Warren non è necessariamente importante, le domande su identità, emarginazione e potere sono - come in, che hanno effettivamente accesso alla Casa Bianca. Come ho scritto a dicembre, non è che i democratici siano scusati dalla misoginia; abbiamo più di un paio di cose su cui lavorare quando si tratta di portare le donne all'ovile.

Soutien-gorge fantaisie 15 millions de dollars

A questo punto, gli americani sono diventati blu in faccia ponendosi la domanda se una donna possa vincere queste elezioni presidenziali; ma la domanda di fondo che sembra essere sulla bocca di tutti è se una donna può vincere qualunque Elezioni presidenziali. Queste sono le domande sbagliate da porre.

Annuncio pubblicitario

Invece, dobbiamo arrivare a qualcosa di molto più aperto e molto più difficile da rispondere: come possiamo Aiuto una donna vince la presidenza - soprattutto sapendo cosa sappiamo della misoginia nel paese in cui viviamo? L'America non cambierà magicamente dall'oggi al domani, indipendentemente da ciò che accade a novembre o se Elizabeth Warren diventerà la nominata. Quindi perché dovremmo far finta che il nostro trattamento per le donne candidate migliorerà miracolosamente?

Chiedere come far effettivamente eleggere una donna in questo clima politico è una domanda difficile, che non è così netta come fingere che il vero problema sia quello che ha detto di aver detto. Il foraggio clickbait non è altrettanto buono. È anche più spaventoso, perché ci costringe ad ammettere che l'onere è attivo noi e non solo un elettorato astratto, un gruppo di anonimi cretini misogini in attesa dietro le quinte, per votare una donna nell'ufficio più alto. Dobbiamo abituare gli americani a vedere donne elette di ogni livello: giudici, rappresentanti statali, membri del Congresso, candidati alla presidenza. Dobbiamo parlare con gli uomini - e un bel po 'di donne - nelle nostre vite sugli ingiusti stereotipi e preconcetti che hanno sulle donne potenti. Dobbiamo eleggere funzionari maschi che sostengono e sviluppano la carriera delle loro colleghe.

La Primaria democratica è una gara in cui può esserci un solo vincitore. Sapendo ciò, l'idea che Bernie Sanders ed Elizabeth Warren rimarranno sempre amici durante la campagna è ridicola. Ma in questo momento possono usarsi a vicenda per spingere in avanti entrambe le campagne se lo desiderano. E possono aiutarci a rispondere a quella fastidiosa domanda su come effettivamente catapultiamo una donna nell'ufficio più alto di questa nazione, sia che ciò accada nel 2020 o negli anni a venire.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Sette giovani attivisti che guarderanno in vista delle elezioni del 2020