La National Domestic Workers Alliance sta cercando una Dichiarazione dei diritti federale dal Congresso

Politica

'Siamo gli operai che vivono nell'ombra. Bene, non più '.

Di Katelyn Burns

17 luglio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Pramila Jayapal (a sinistra) abbraccia un membro NDWA. Caroline Brehman / CQ / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Martedì nel primo pomeriggio, oltre 100 domestici e organizzatori, quasi tutte donne di colore, molte delle quali immigrate, si sono radunate nel seminterrato di una chiesa di Washington, DC, a Capitol Hill. Mentre si stavano preparando per intraprendere una lunga giornata di incontri e bussare alle porte degli uffici dei legislatori, hanno chiacchierato eccitati in inglese e spagnolo, hanno pranzato e hanno discusso di ciò che avrebbero detto davanti ai loro rappresentanti.





Il giorno prima, lunedì, queste stesse persone, molte delle quali fanno parte della National Domestic Workers Alliance (NDWA), insieme a diversi eminenti attivisti si sono radunati davanti al Campidoglio degli Stati Uniti per una conferenza stampa, dove il rappresentante Joaquin Castro (D-TX .) si è unito al rappresentante Pramila Jayapal (D-WA.) mentre annunciava che stava introducendo la Carta dei diritti dei lavoratori domestici federali in collaborazione con il senatore Kamala Harris (D-Calif.). Il disegno di legge offrirebbe ai lavoratori domestici protezioni federali del lavoro come un comitato salariale e di standard per i lavoratori domestici e l'inclusione nelle protezioni federali del lavoro, come gli straordinari retribuiti, per la prima volta nella storia degli Stati Uniti.

'Molte giovani donne di colore fanno lavori domestici. Questa è un'industria in crescita e sono persone che meritano diritti e benefici che sono stati esclusi per così tanto tempo ', ha detto Jayapal Teen Vogue in un'intervista dopo la conferenza stampa. 'Ma direi anche dal punto di vista organizzativo, molti dei nostri giovani di colore vogliono davvero essere coinvolti in qualcosa che spinge per i diritti, che ha un impatto drammatico e che è anche guidato dalla base. Ed è anche questo. Quindi stiamo davvero portando quelle voci di giovani donne di colore che eseguono questo lavoro e meritano di essere al tavolo '.

https://twitter.com/domesticworkers/status/1151153528993472512

Tra queste voci c'è la 35enne organizzatore NDWA e l'ex collaboratrice domestica Daniela, che ha rifiutato di darle il suo cognome. 'Molti dei nostri rappresentanti confondono i lavoratori domestici con la violenza domestica', ha detto Daniela Teen Vogue. 'Siamo qui, non siamo più invisibili, non siamo più nell'ombra'.

Secondo i relatori dell'evento, otto stati e la città di Seattle attualmente estendono le protezioni ai lavoratori domestici, sebbene i progressi siano stati raggiunti solo di recente. Daniela, che proviene da Brooklyn, ha detto che una sua amica domestica le ha detto che la differenza nelle condizioni di lavoro prima che la legge dello stato di New York fosse approvata e dopo è notte e giorno.

Annuncio pubblicitario

'Ha questa fiducia per dire loro,' Perché ci sono leggi, ci sono protezioni per me '', ha detto, spiegando come la sua amica ha esercitato i suoi nuovi diritti. 'Devo informarti che aspetto hanno i miei diritti'. '

Secondo gli organizzatori, offrire protezione ai lavoratori domestici sarebbe solo un passo verso la correzione di un torto razzista che risale alle bollette del lavoro del New Deal messe in atto decenni fa.

mec méchant billie eilish

'Ciò che fa è che affronta una lunga storia dei modi in cui i lavoratori domestici sono stati esclusi dalle leggi sul lavoro durante la nostra storia in questo paese', ha dichiarato Ai-jen Poo, direttore esecutivo dell'NDWA, in un'intervista con Teen Vogue.

Poo ha sottolineato che gli stili di lavoro che sono recentemente emigrati nell'economia dei concerti hanno iniziato con i lavoratori domestici e che la distinta dei diritti dei lavoratori domestici presenta alcune soluzioni lungimiranti a molti problemi del lavoro moderno.

'In realtà imposta questa forza lavoro come all'avanguardia del futuro del lavoro in termini di essere all'avanguardia di come molti lavori stanno cambiando per diventare molto meno prevedibili, molto meno sicuri, senza accesso ai benefici o una rete di sicurezza, o ore regolari ', ha detto Poo Teen Vogue. 'Questo è ciò con cui i lavoratori domestici hanno a che fare da molto tempo, e abbiamo creato un sacco di nuove soluzioni che riguardano il lavoro domestico ma che possono essere applicate a così tanti diversi lavoratori del futuro'.

Ha continuato, 'Quindi stiamo creando nuovi diritti in un quadro del 21 ° secolo che affronta problemi di vecchia data ma che saranno sempre più diffusi man mano che più lavoratori lavorano nell'economia dei concerti e in lavori temporanei e part-time'.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche l'attrice e attivista Piper Perabo, che non ha parlato alla folla ma ha affermato di ritenere importante essere presenti per mostrare la sua solidarietà con i lavoratori domestici.

'Da un punto di vista intersezionale, mi sento come un membro di due sindacati, devo assicurarmi che tutti i lavoratori siano protetti, e quindi come membro del sindacato, questa è una delle mie convinzioni, è che tutti i lavoratori hanno bisogno di protezione', ha detto Piper Teen Vogue. 'Inoltre, mi sento come se non potessi svolgere il mio lavoro senza il sostegno dei lavoratori domestici, quindi fa parte della mia responsabilità di cittadino e non solo di membro sindacale difendere i loro diritti e la loro dignità'.

https://twitter.com/domesticworkers/status/1151173707622158338

Dopo che l'eccitazione della conferenza stampa di lunedì si è esaurita, è arrivata la giornata di pressioni di martedì a Capitol Hill. Daniela ha raccontato la sua storia a Teen Vogue mentre si preparava a incontrare i legislatori. Si trasferì negli Stati Uniti con sua madre e sua sorella all'età di 11 anni e, cinque anni dopo, seguì le orme di sua madre entrando nel lavoro domestico come bambinaia. Aveva fatto domanda per molti lavori, ma la maggior parte richiedeva una precedente esperienza che un sedicenne non aveva.

Annuncio pubblicitario

'Mia madre era una madre single che alleva due giovani figlie e non stava facendo abbastanza', ha detto. 'Lavorava come domestica domestica e non vedevo mia madre. Mi sembrava di lavorare, forse avrebbe trascorso più tempo con me '.

comment égayer votre ami

All'inizio, ha detto, il lavoro andava bene. Sarebbe andata a casa del suo datore di lavoro dopo la scuola. La madre sarebbe partita mentre Daniela guardava il bambino fino a quando il padre non tornava a casa. Ma presto, disse, il padre la faceva sentire a disagio, spesso chiedendole di portargli un asciugamano in bagno dopo aver fatto la doccia.

Per ovviare a questo, ha detto Daniela, ha iniziato a lasciare un asciugamano in bagno per lui prima che tornasse a casa, ma avrebbe trovato delle scuse per farla entrare. Un giorno, disse, si dimenticò di stendere un asciugamano e il suo datore di lavoro la inseguì aggressivamente. Riuscì solo a scappare, disse, perché a qualcuno era capitato di bussare alla porta in un momento critico.

v état de la peau

'Sono corso fuori di casa e non sono mai tornato', ha detto, con la voce rotta. 'Non ho mai raccontato a nessuno di tutta quell'esperienza traumatizzante. È qualcosa che non dimentichi e ti influenza per il resto della tua vita '.

Senza protezioni complete sul posto di lavoro e a causa di una barriera linguistica, Daniela non ha potuto fare ricorso per difendersi dal suo datore di lavoro. La natura del lavoro domestico significa che non esistono dipartimenti delle risorse umane con cui presentare un reclamo.

Daniela si imbatté nuovamente in problemi diversi anni dopo, quando le circostanze della vita la costrinsero a tornare al lavoro domestico, appena due settimane dopo la nascita di sua figlia. 'A causa di ciò che stava accadendo, non potevo allattare mio figlio', ha spiegato, spiegando che doveva ottenere quattro diversi lavori solo per far quadrare i conti. 'Non ho avuto la possibilità di divertirmi con mio figlio. Quindi sì, ero un gran lavoratore. Lavoravo quasi 24 ore al giorno, a partire dalle 6 del mattino. alle 11, dal lunedì alla domenica. Difficilmente avrei ore libere perché sarei tornato a casa e mi sarei preso cura anche del mio bambino '.

Ha detto che uno dei suoi datori di lavoro ha approfittato di lei perché non c'era un contratto scritto e definito che definisse le funzioni di Daniela. Inizialmente firmando come tata della famiglia, Daniela ha detto che presto si è ritrovata a fare tutto il lavoro di cucina, pulizia e lavanderia per la famiglia e che sarebbe stata costretta a lavorare un giorno del fine settimana se avesse dovuto prendersi una giornata di malattia per prendersi cura di lei figlia. Ha poi incontrato altre tate nel parco del quartiere ed è stata invitata a una riunione di organizzazione NDWA.

'Fino ad oggi, non dimenticherò mai quel giorno', ha detto. Ha iniziato con il lavoro di volontariato con il programma Groundbreaker dell'organizzazione, che consisteva nell'incontrare e organizzare altre tate nei parchi locali, e poi, alla fine dell'anno scorso, è diventata un organizzatore ufficiale per l'NDWA.

Daniela è partita martedì pomeriggio con un gruppo di otto impiegati domestici, intenti a visitare gli uffici di tre membri del Congresso che rappresentano New York City, prima di partecipare a un incontro in Campidoglio con il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer (D-N.Y.). Daniela si chiese apertamente se qualcuno dei politici che avrebbero incontrato si fosse mai seduto davanti al tavolo politico dagli stessi impiegati domestici che spesso impiegavano nelle loro case.

Nel primo ufficio che il gruppo ha visitato, lo staff che li ha accolti con entusiasmo ha parlato della sponsorizzazione del loro rappresentante di un disegno di legge per combattere la violenza domestica. La faccia di Daniela si abbassò leggermente prima di riportare delicatamente la conversazione in pista. L'enormità delle pressioni esercitate su questo tema è stata molto evidente in quel momento.

Alcuni legislatori erano più in sintonia con gli sforzi del gruppo. La rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez (D-N.Y.) Ha raccontato al gruppo la sua storia personale sull'essere figlia di una domestica.

https://twitter.com/domesticworkers/status/1151188024413380608

'Guarda, ho dovuto aspettare 20 anni per andare a un'audizione e dire loro come domestica, questo è quello che mi è successo', ha detto Daniela Teen Vogue. 'Siamo gli operai che vivono nell'ombra. Bene, non più. Stiamo cambiando le cose ora '.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Roma Consente ai lavoratori domestici di sentirsi finalmente visti