La cerimonia del sorgere del sole del Ringraziamento dei popoli indigeni Alcatraz attinge dall'occupazione del 1969 per informare la resistenza indigena

Politica

La cerimonia del sorgere del sole del Ringraziamento dei popoli indigeni Alcatraz attinge dall'occupazione del 1969 per informare la resistenza indigena

'Stiamo vivendo (a) una preghiera fatta dagli occupanti 50 anni fa'.

jeunes filles se faire sodomiser
29 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Ralph Crane / The LIFE Picture Collection / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

La mattina del 28 novembre, mentre le famiglie degli Stati Uniti si riuniscono per una cena per celebrare l'incompetenza coloniale, migliaia di famiglie nell'area della baia della California si dirigeranno verso l'isola di Alcatraz - l'isola nella baia di San Francisco precedentemente utilizzata per incarcerare quelli ritenuti troppo pericolosi per prigioni terrestri - per la cerimonia dell'alba del Ringraziamento dei popoli indigeni. Lì, si collegheranno con la più ampia comunità di nativi, ringrazieranno per un nuovo giorno e ricorderanno una delle proteste più famose contro l'imperialismo e il colonialismo statunitensi da parte dei nativi.

Quest'anno ricorre il 50 ° anniversario dell'occupazione indigena dell'isola e il 527 ° anno di resistenza indigena in senso lato, secondo l'International Indian Treaty Council (IITC), che ospita l'evento in coordinamento con il National Park Service. Sebbene l'IITC non abbia un registro esatto, alcune fonti affermano che dal 1975, i nativi di tutta la Bay Area hanno ospitato due raduni Sunrise sull'isola, uno nel Giorno dei Popoli Indigeni e un altro nel Giorno del Ringraziamento dei Popoli Indigeni.

Rochelle Diver, consulente per la salute ambientale e lo sviluppo dell'IITC, racconta Teen Vogue che, in sostanza, il Sunrise Gathering è un evento spirituale, un modo per i nativi di radicarsi nella comunità e nella resistenza e andare avanti insieme. L'intera cerimonia - le canzoni, la danza e il suono del tamburo - sono spirituali, in particolare il raduno si svolge su terreni che un tempo appartenevano ai nativi.

Morning Star Gali, della Pit River Tribe in California, organizza gli incontri con l'IITC da 11 anni. Gali è cresciuta durante la cerimonia e ora porta i suoi figli sull'isola. Ci fu un tempo in cui ai nativi fu proibito di praticare una Cerimonia dell'alba, spiegò Gali, e l'incontro su Alcatraz è una testimonianza di invincibile resistenza dei nativi e potere collettivo.

'Stiamo vivendo (a) una preghiera fatta dagli occupanti 50 anni fa', racconta Gali Teen Vogue. Gali ha spiegato che questa preghiera per la sopravvivenza e la continuità significa che i nativi hanno una 'responsabilità di continuare questo stile di vita e di modellarlo per le generazioni future'.

Il Sunrise Gathering è cresciuto e cambiato nel corso degli anni. Secondo Gali, questo è più evidente nel modo in cui è cambiato da quella che potrebbe essere definita una cerimonia per un piccolo gruppo in un evento più espansivo e uno che trascende l'età.

'Abbiamo giovani in quei ruoli come ballerini, oratori e cantanti', ha detto Gali Teen Vogue. '(È) molto un evento culturale intergenerazionale'.

Manny Lieras, che lavora come coordinatore dell'educazione con l'American Indian Child Resource Center, partecipa all'incontro con All Nations Drum and Singers e ha partecipato all'incontro per 16 anni. Lieras ritiene che gli organizzatori e i partecipanti abbiano mantenuto un senso di integrità culturale e che Alcatraz sia ancora un luogo dove i nativi possono riunirsi come comunità.

Annuncio pubblicitario

Sebbene abbia parlato durante l'incontro degli anni passati, Lieras vede la sua responsabilità principalmente come cantante: 'È solo un modo in cui celebriamo i nostri doni attraverso il nostro creatore che aiutano le persone a sentirsi bene, che aiutano le persone a piangere. Cantiamo canzoni appropriate per aiutarle (con) canzoni di resistenza '.

Lieras ha affermato che il suono del tamburo tocca tutti i partecipanti, sia nativi che non nativi, e che la fisicità e il suono del tamburo hanno un significato spirituale.

'Il grande tamburo che trasportiamo, ha gli esseri che creano il tuono', ha detto Lieras. 'È composto da tutti questi esseri naturali (che si sono) donati'.

Ritornare ad Alcatraz è un modo per imparare dal passato e sfidare ciò che la maggior parte di noi insegna sulla popolazione e la cultura dei nativi, ha detto Lieras, descrivendo le falsità propagate dal sistema scolastico e l'importanza di insegnare ai suoi figli la storia della resistenza dei nativi. Quella storia è provata sull'isola di Alcatraz dall'eredità di una protesta 50 anni fa.

Nel 1969, un gruppo di studenti nativi appartenenti all'organizzazione degli Indiani di tutte le tribù e il movimento del Potere Rosso hanno tenuto l'isola di Alcatraz nella baia di San Francisco per protestare contro i trattati infranti, le politiche di terminazione dell'India da parte del governo federale degli Stati Uniti e la mancanza di risorse e visibilità per i nativi. I manifestanti affermarono che l'isola si basava sul precedente legale del Trattato di Fort Laramie del 1868, in cui si affermava che la terra non più utilizzata dal governo federale si rivolge ai nativi, così come dal 'diritto alla scoperta', la dottrina secondo cui i colonizzatori statunitensi rivendicato come giustificazione per l'espansione americana.

L'occupazione, sostenuta dalla sorella che organizza il movimento indiano americano e il Terzo Fronte di liberazione del mondo colpisce gli atenei della Bay Area per decolonizzare il curriculum, è stata una lotta per l'autodeterminazione e la nazionalità, una sfida di 19 mesi alla distruzione della comunità e della cultura native . A quel tempo, la più recente devastazione comunitaria e culturale era stata provocata da politiche di terminazione, sforzi federali per tagliare la responsabilità verso le tribù native e costringere i nativi ad assimilarsi nella cultura bianca degli Stati Uniti.

éducation sexuelle deuxième saison

La lotta per l'autodeterminazione ha avuto successo in vari modi. Mentre sull'isola, le famiglie e gli studenti hanno istituito un organo di governo, un centro sanitario e la Big Rock School, che ha insegnato elementari attraverso gli studenti delle scuole superiori. Gli organizzatori hanno pubblicato una newsletter e creato una trasmissione radiofonica che ha raggiunto la Bay Area e le stazioni affiliate di Los Angeles e New York. Questi sforzi hanno spinto altri atti di protesta dei nativi e hanno spinto il governo federale a invertire le politiche di terminazione dell'India, incluso l'Indian Relocation Act.

cheveux mal teints

Decenni dopo, il raduno non riguarda solo il guardare indietro, ma un cenno al futuro e, soprattutto, un radicamento nel presente, quando l'invisibilità affligge i popoli indigeni. Diver afferma che i nativi non esistono solo in passato, come vorrebbe credere la cultura coloniale, né esistono i nativi solo per raccontare storie sul modo in cui il mondo era, come custodi della terra di cui possiamo simbolizzare le storie e poi dimenticare. In quanto amministratori originali della terra, i Popoli Indigeni hanno una conoscenza tradizionale e scientifica che persino la NASA ha usato nell'Artico per comprendere meglio l'impatto dei cambiamenti climatici, eppure sono ancora trattati come se la loro esperienza fosse un'estetica.

Le storie dei nativi sono state scritte per loro, in particolare con il racconto del Ringraziamento. Alcuni nativi americani chiamano la festa federale la Giornata nazionale del lutto, in parte per sottolineare come l'evento commemorato dal Ringraziamento sia stato storicamente adiacente al massacro dei nativi di Pequot. La protesta del 1969 su Alcatraz, il ritorno annuale sull'isola e il Ringraziamento riguardano la terra e i modi in cui gli Stati Uniti hanno rubato e brutalizzato la terra attraverso il genocidio dei nativi, secondo gli attivisti indigeni.

Annuncio pubblicitario

'Alcuni direbbero che è un giorno di lutto. Veniamo e riconosciamo le atrocità che i coloni e i pellegrini hanno causato in Canada, Messico, America centrale e meridionale, ovunque negli Stati Uniti ', ha detto Lieras.

Per i nativi che vivono in città, non su prenotazione, il Sunrise Gathering è un'opportunità per connettersi con i nativi di altre tribù, nonché per impegnarsi con la pratica culturale. 'Facciamo queste cose per rivitalizzare la cultura (e) la canzone. Era molto comune svegliarsi prima del sorgere del sole per pregare quel potere superiore ... per godersi le cose che hanno creato per noi. Stiamo mostrando gente attraverso la nostra pratica e mostrandoci ', ha detto Lieras.

La questione della gestione della terra e dei diritti è fondamentale per le proteste come Standing Rock, che era una lotta contro le tecnologie estrattive e di sfruttamento e la violenza contro le comunità native, così come l'espropriazione federale della terra, nonostante l'obbligo legale del governo degli Stati Uniti di rispettare i trattati tribali.

Lieras vede una connessione tra il Sunrise Gathering e la resistenza dei nativi contro i continui sforzi coloniali Teen Vogue, 'Si tratta solo di assicurarsi che stiamo usando la nostra voce per strumenti di bene, per valore culturale. Ci sono così tante persone in questo momento, specialmente in seguito a Standing Rock, che non hanno paura di usare la loro voce '.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: L'invisibilità è la forma moderna di razzismo contro i nativi americani