The Brown Berets, come spiegato dal membro fondatore Dr. David Sanchez

Politica

The Brown Berets, come spiegato dal membro fondatore Dr. David Sanchez

'Avevo un'identità sbagliata e sono stato picchiato da alcuni poliziotti, e dopo ho avuto un quadro diverso del mondo'.

15 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
John G. White
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il 30 agosto 2018, l'attrice Vanessa Marquez è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dalla polizia nella sua casa di South Pasadena, in California, perché presumibilmente pensava che fosse armata con una pistola - ma si è rivelata una pistola BB, secondo NBC News. Come Persone riferito, la polizia stava rispondendo a un controllo del benessere sull'attrice, che era apparso IS e nel film Stand and Deliver. Vanessa soffriva di problemi di salute mentale e, in quel fatidico giorno, ebbe anche un attacco in presenza di ufficiali.

brenda song londres tipton

Un mese dopo la sua tragica morte, la dottoressa David Sanchez, con indosso una camicia marrone a maniche corte abbottonata, pantaloni marroni e un berretto marrone, si fermò davanti e al centro della casa di Vanessa, protestando contro gli agenti di polizia che le avevano tolto la vita.

'Siamo contrari alle leggi che non proteggono il nostro popolo', ha affermato il dott. Sanchez il 29 settembre, giorno della protesta. 'Siamo contrari alle leggi che in realtà uccidono il nostro popolo'.

Sono passati più di 50 anni da quando il Dr. Sanchez era un membro fondatore dell'organizzazione influente della giustizia sociale conosciuta come i Berretti Marroni, e sta ancora combattendo per i diritti civili della comunità di Latinx. Nel 1966, i suoi scontri con il dipartimento di polizia di Los Angeles gli diedero l'idea di organizzare e costruire una comunità di Latinx politicamente coinvolti. I Brown Berets sono diventati una parte essenziale delle organizzazioni di giustizia sociale di Latinx che hanno lasciato il posto al movimento Chicano del 1968. La metà degli anni '60 fu afflitta da brutalità della polizia, profilazione e ingiustizie di classe, e portò ai disordini di Watts del 1965 in Los Angeles e le rivolte di Detroit nel 1967. Per il dottor Sanchez, il lancio dei berretti marroni era stato anche una risposta alla discriminazione che aveva dovuto affrontare a causa della sua etnia.

'Avevo un'identità sbagliata e sono stato picchiato da alcuni poliziotti, e dopo ho avuto un quadro diverso del mondo', dice il dott. Sanchez Teen Vogue.

Il dott. Sanchez afferma che, negli anni '60, i giovani messicano-americani non avevano nessuno a cui rivolgersi per il supporto di questioni che affliggevano la loro comunità. Era all'incirca nello stesso momento in cui il Black Panther Party aveva istituito la propria organizzazione.

Per decenni, costruendo fino all'iniziazione dei Berretti Marroni, i latini della California subirono così tanta discriminazione da parte dell'autorità, da parte dei messicani-americani che furono deportati illegalmente durante la Grande Depressione contro i tumulti dello Zoot Suit del 1943, che risultò negli arresti ingiusti di giovani latini. All'inizio degli anni '60, Cesar Chavez ha creato la United Farm Workers, che ha fornito diritti di lavoro ai lavoratori migranti messicano-americani. Ma quando si è trattato di nuove generazioni, sono stati sostanzialmente lasciati a difendere se stessi.

Il dottor Sanchez ricorda la sua prima esperienza con la discriminazione, all'età di 13 anni: all'epoca vendeva abbonamenti a riviste porta a porta, quando un uomo bianco aprì la porta e lo definì un 'messicano sporco'.

'Mi sono sentito così male che ho lasciato il lavoro', ricorda il dott. Sanchez. 'Poi ho iniziato a rendermi conto che c'erano molte discriminazioni e pregiudizi contro i messicano-americani'.

Un paio d'anni dopo, quando aveva 15 anni, il Dr. Sanchez iniziò il Young Chicanos for Community Action a Monterey Park, in California. In seguito cambiò il nome in Brown Berets, perché ne aveva effettivamente acquistato uno, per caso, e lo indossava spesso. Da quel momento in poi, il gruppo di base si incontrò in varie località, tra cui il Boy's and Girl's Club e le caffetterie, perché non volevano che la polizia sapesse dove si trovavano. Il dottor Sanchez, insieme a Carlos Montes, un altro organizzatore dei Brown Berets, ha iniziato a raccogliere cause come la brutalità della polizia, una migliore istruzione e discriminazione contro la comunità di Latinx. La loro prima protesta è stata nel 1967, quando hanno picchettato l'ufficio dello sceriffo a East L.A. per protestare contro l'uccisione di uomini latini.

Annuncio pubblicitario

'Abbiamo anche iniziato a lavorare sui problemi delle cattive condizioni scolastiche e del sistema educativo razzista', ha detto Montes in un'intervista del 2003 Contrattaccare! Notizia. 'Le nostre scuole erano vecchie e in pessime condizioni, con alti tassi di abbandono o espulsione, e amministratori e insegnanti razzisti. Nel corso del tempo, abbiamo iniziato ad agitarci per l'istruzione bilingue, migliori condizioni scolastiche, studi di Chicano e altri insegnanti di Chicano. Abbiamo partecipato alle riunioni della comunità, della scuola e della gioventù per sollevare la richiesta di migliori condizioni scolastiche e scolastiche.

Quella spinta verso la diversità e un migliore sistema educativo è ciò che ha portato agli scoppi di Chicano nel 1968, noti anche come scioperi di Los Angeles orientale. Si stima che tra i 15.000 e i 22.000 studenti abbiano partecipato alle scioperi. A seguito di questa massiccia protesta, secondo la Los Angeles Conservancy, il distretto scolastico ha assunto più educatori di Latinx, ha implementato lezioni bilingui e studi etnici, e all'UCLA, il Los Angeles Times riferito, un anno dopo gli scioperi, le iscrizioni agli studenti messicano-americani sono aumentate del 1.800%.

I Brown Berets lanciarono anche la Clinica libera El Barrio, guidata da Gloria Arellanes, combatté contro l'occupazione illegale della terra messicana e guidarono la moratoria di Chicano - marce che si svolsero a East Los Angeles tra dicembre 1969 e gennaio 1971 e richiedevano diritti civili per Latinx in California.

Il movimento nella California meridionale ha guadagnato slancio anche in altre parti del paese, dove anche i giovani Latinx si sono sentiti emarginati. Dalla fine degli anni '60, dozzine di capitoli di Brown Beret sono spuntati in tutti gli Stati Uniti.

martha cox hsm

Mentre la brutalità e la discriminazione della polizia sono in effetti questioni prevalenti nella comunità di Latinx, Teen Vogue ha chiesto al dott. Sanchez perché i Berretti Marroni non stiano combattendo per altre cause che incidono su Latinx, tra cui DACA e immigrazione. Abbiamo visto persone di Latinx alle proteste e alle dimostrazioni indossare berretti marroni, ma lo stesso slancio degli anni '60 non c'è.

'Vogliamo che smettano di espellere i bambini', afferma il dott. Sanchez. 'Ma in questo momento, stiamo solo cercando di organizzarci. Non possiamo essere durevoli se non siamo organizzati. Non possiamo essere forti se non siamo organizzati '.

Il dottor Sanchez aggiunge che i giovani indossano i cappelli iconici per scopi alla moda e non per la vera causa dei diritti civili di Latinx.

'Indossano il berretto marrone e l'uniforme del berretto marrone e non fanno nulla'! Dice il dottor Sanchez. 'Quindi, sono tipo,' No, devi fare qualcosa e per avere un gruppo devi avere dei problemi. ' E ho un momento davvero difficile perché alcuni di questi gruppi semplicemente non vogliono problemi, vogliono solo avere un bell'aspetto '.

L'aspetto simbolico del berretto marrone risuona ancora con Latinx perché riflette la nostra storia e la nostra lotta per la giustizia. Tuttavia, diversi gruppi di Latinx oggi, tra cui Mijente e Movimiento Cosecha, incarnano la forza organizzativa di cui parla il dott. Sanchez. Potrebbero non indossare il berretto marrone in testa, ma possiedono il suo potere.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Chi era Jovita Idar, la giornalista messicano-americana di Radical Muckraking?