I ragazzi della scuola di Brett Kavanaugh hanno chiamato le ragazze della miniera le 'puttane sulla collina' e le ho credute

Identità

I ragazzi della scuola di Brett Kavanaugh hanno chiamato le ragazze della miniera le 'puttane sulla collina' e le ho credute

'Le mie ragazze, l'educazione cattolica potrebbe essere umiliante quanto gli atteggiamenti dei ragazzi dall'altra parte della strada'.

27 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
BETHESDA, MARYLAND - 18 SETTEMBRE: L'entrata alla scuola preparatoria di Georgetown è mostrata il 18 settembre 2018 a Bethesda, Maryland. Il candidato alla corte suprema Brett Kavanaugh ha frequentato il liceo maschile all'inizio degli anni '80. Kavanaugh è stata accusata di aggressione da Christine Blasey Ford, che era una studentessa della Holton Arms School per sole ragazze, quando i due erano studenti. (Foto di Win McNamee / Getty Images) Vinci McNamee
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, Liana Schaffner esplora la vergogna che l'educazione della sua scuola cattolica l'ha aiutata a interiorizzare e come uomini come Brett Kavanaugh perpetuano quella vergogna.

Ormai probabilmente abbiamo già letto tutto l'annuario senior di Brett Kavanaugh. Gli estratti e le istantanee prese dal suo tempo alla Georgetown Preparatory School offrono rivelazioni che solo una manciata di persone troverà mai rivelazioni. Per lo più, indicano una cultura di eccesso, ubriachezza e diritto - cose che ti aspetteresti di trovare in una scuola preparatoria d'élite a breve distanza da Washington, DC.

Se il mio atteggiamento sembra sfinito, dai la colpa alla vicinanza. Mio fratello si è laureato in Georgetown Prep. Ho frequentato un liceo cattolico per sole ragazze nella zona. Ricordo ancora il soprannome che un gruppo di ragazzi Prep ha assegnato al mio liceo, più di 20 anni fa. Ci hanno marchiato 'le puttane sulla collina'.

A nostra difesa, la nostra scuola non era su una collina.

Ma l'altra metà di quell'epiteto era, all'epoca, più difficile da negare. Anche se è terribile e scioccante ammetterlo ora, pensavo di aver scoperto una sfumatura di verità in quel momento. E questo non è a causa dei ragazzi di Prep, con cui ho avuto zero interazioni sociali. È perché la scuola che ho frequentato per quattro anni mi ha aiutato a promuovere l'idea che le giovani donne sono fallimenti morali in attesa di accadere. Guardando indietro, mi rendo conto che la mia educazione cattolica per sole ragazze potrebbe essere altrettanto umiliante quanto l'atteggiamento dei ragazzi dall'altra parte della strada. E questo mi ha fatto sentire vulnerabile, esposto. Significava che in qualsiasi interazione sociale con un ragazzo, io e le ragazze come me, dovevamo sempre essere la parte responsabile. La parte più debole. La parte colpevole.

Nella mia scuola c'era una pratica comune che prevedeva la preghiera per i nostri futuri mariti.

La mia coscienza era pesante, anche prima di aver fatto qualsiasi cosa per caricarla. Ci ho fatto spazio per persone che non avevo mai incontrato - molti di noi hanno fatto. Nella mia scuola c'era una pratica comune che prevedeva la preghiera per i nostri futuri mariti. Non so esattamente cosa stessimo pregando. Per preservare la loro verginità? Per modellarli nel tipo di ragazzo che non ci assalirebbe? Non ho mai capito bene lo scopo dell'esercizio, ma ha lasciato un'impressione duratura. Ci ha insegnato a pensare agli uomini ipotetici nel nostro futuro, piuttosto che al nostro posto nel mondo.

Non che il nostro posto nel mondo fosse qualcosa da guardare al futuro. Mentre i nostri colleghi maschi apparentemente hanno bevuto e festeggiato con impunità, i miei compagni di classe e io abbiamo dovuto sopportare la lezione di moralità, dove abbiamo imparato che il bacio alla francese al di fuori del matrimonio è un peccato perché potrebbe portare all'eccitazione, che è anche un peccato se non si intende concepire un bambino, perché il controllo delle nascite è (sorpresa) un peccato. Su questo punto, il nostro istruttore di moralità era inflessibile, anche quando uno studente ha sollevato una preoccupazione vitale nel contrarre un STD. A questo, abbiamo ricevuto una risposta che ancora mi tormenta e mi stupisce: 'Se ti dico che va bene usare il preservativo sarebbe come se i tuoi genitori ti dicessero di non uscire la sera, ma di chiudere le porte in seguito se lo fai'. Alcuni di noi hanno alzato gli occhi al cielo e hanno fatto commenti sgarbati e senza fiato sul contrarre l'herpes perché abbiamo perso le chiavi. Altri, non così tanto.

In tutta onestà, ci sono state molte occasioni in cui la mia scuola è salita al di sopra delle sue basi religiose pietrificate per incoraggiare il pensiero critico. Ricordo ancora gli istruttori di inglese e storia che hanno portato un gruppo di noi nell'Est Europa nel 1996 per rintracciare le radici del fascismo. La mia insegnante di arte mi ha incoraggiato a iniziare a scrivere. Ho un amico che è diventato biologo a causa di un insegnante che ha acceso la sua passione per la scienza.

È pericoloso insegnare alle giovani ragazze a diffidare dei propri impulsi naturali, a correlare il sesso con il peccato.

comment savoir si l'hymen est intact

Ma questi momenti, per quanto meravigliosi, potrebbero rendere la classe ancora più disorientante. L'ortodossia è più difficile da mettere in discussione (o riconoscere) quando è mescolata con l'apprendimento superiore. Gli studenti della mia scuola sono stati incoraggiati a recitare il rosario fuori dalle cliniche per l'aborto il sabato mattina. Non ho mai partecipato a una di queste manifestazioni, ma il suo messaggio è stato comunque radicato. Le conseguenze delle cosiddette trasgressioni e cattive scelte mi perseguitavano, e sentivo una certa responsabilità proteggermi e proteggermi. Non sono sicuro di quali attività sponsorizzate dalla scuola siano state coinvolte durante i fine settimana, ma immagino che non riguardino i feti. Alla fine, l'unica lezione che ho mai sostenuto è stata quella è possibile far sentire una donna nel punto più vulnerabile della sua vita ancora più vulnerabile.

Annuncio pubblicitario

So che molti dei miei compagni di classe hanno avuto un'opinione del tutto diversa sulla nostra scuola superiore e hanno apprezzato molto il loro tempo lì. Mia madre non ha prodotto carenze di donne sicure e indipendenti. Molti dei miei colleghi hanno raggiunto un successo personale e professionale e li ammiro tutti. Ma sono anche convinto che sia pericoloso insegnare alle ragazze a essere sospettose dei propri impulsi naturali, a correlare il sesso con il peccato e a collocare ogni conversazione sul sesso nel contesto del matrimonio o della letteratura. Lettura Tess della D'Urbervilles il tuo secondo anno non ti prepara a comprendere il trauma della violenza sessuale nel mondo reale. Molti di noi hanno interiorizzato queste lezioni, indipendentemente dal fatto che ce ne siano rese conto o meno, e hanno richiesto anni di deprogrammazione per ottenere sicurezza. Non ho modo di sapere com'era l'esperienza della dott.ssa Christine Blasey Ford all'Holton-Arms, un'altra scuola superiore per sole ragazze nella periferia del Maryland. I suoi anni scolastici furono oscurati dall'ombra di un presunto attacco sessuale. Ma so che il mio cuore si gonfia di orgoglio per le ex-alunne di Holton-Arms che si sono dimostrate solidali con il dottor Ford, e si sono spezzate per coloro che si sono fatti avanti dicendo che anche loro sono stati aggrediti al liceo e non hanno detto nulla.

La cultura del silenzio e della vergogna che Ford sta aiutando a smantellare è la realtà in cui vivono la maggior parte delle vittime di abusi, sia donne che uomini. Ed è proprio per questo che dobbiamo attuare un approccio e un'attitudine meno inclini all'educazione. Altrimenti, avremo sempre una disparità, con i signori della creazione da una parte e tutti gli altri dall'altra.

E se ne dubiti, guarda l'udienza sulla collina oggi.

Relazionato: Brett Kavanaugh e il doppio standard sessista sono ritenuti responsabili delle tue azioni

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.