'La comunità nera non ha funzionato': DOJ non perseguirà accuse contro l'agente che ha ucciso Eric Garner

Politica

Mercoledì - l'anniversario di cinque anni della morte di Garner - è la data finale in cui il governo avrebbe potuto presentare accuse.

Di Sarah Emily Baum

16 luglio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Sarah Emily Baum
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Aggiornato il 19 agosto 2019, alle 2:30 P.M .:





Daniel Pantaleo, l'ufficiale di polizia che ha ucciso Eric Garner, è stato licenziato dal dipartimento di polizia di New York (NYPD) il 19 agosto, come riportato da Il New York Times. All'inizio di agosto, un giudice amministrativo della polizia aveva raccomandato il licenziamento di Pantaleo.

'La conseguenza non intenzionale della morte del sig. Garner deve avere una sua conseguenza', ha dichiarato il commissario del NYPD James P. O'Neill dell'incendio, secondo il Volte. 'È chiaro che Daniel Pantaleo non può più servire efficacemente come agente di polizia di New York City'.

Tra le richieste di giustizia che si sono succedute dall'uccisione di Garner del 2014, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato il mese scorso che non avrebbe presentato accuse federali sui diritti civili contro Pantaleo. Attivisti come Black Lives Matter della Greater New York hanno sostenuto il licenziamento di Pantaleo, nonché la liberazione di Ramsey Orta, che ha filmato l'incidente di Garner, e il passaggio dell'Andrew Kearse Act.

In precedenza...

È una decisione che gli attivisti hanno temuto per cinque lunghi anni. La mattina del 16 luglio il Dipartimento di Giustizia ha annunciato che non avrebbe presentato accuse federali per i diritti civili contro il funzionario del Dipartimento di Polizia di New York Daniel Pantaleo. Nel 2014, Pantaleo è stato catturato in un video, diventato virale, dell'omicidio della polizia di Eric Garner, un uomo nero disarmato di Staten Island. Garner gridò 'Non riesco a respirare' 11 volte prima di morire.

'Sono rattristato e irritato dalla decisione del Dipartimento di Giustizia di non perseguire Pantaleo', ha detto Chivona Newsome, cofondatrice di Black Lives Matter della Grande New York Teen Vogue. 'La comunità nera è stata fallita dai leader progressisti eletti, New York City e gli Stati Uniti d'America'.

La decisione è arrivata dopo che gli attivisti hanno compiuto notevoli sforzi per la giustizia, secondo cui il governo non è riuscito a fornire dopo la morte di Garner. Nel dicembre 2014, una grande giuria ha rifiutato di accusare Pantaleo con l'accusa di omicidio. Quest'anno, il 6 giugno, il NYPD ha concluso udienze disciplinari pubbliche per Pantaleo, ma le rigide leggi della polizia di New York rendono improbabile che la sentenza del giudice venga mai rilasciata. Mercoledì 17 luglio è l'anniversario di cinque anni della morte di Garner ed è stata la data finale in cui il Dipartimento di Giustizia avrebbe potuto intentare un'azione legale contro Pantaleo prima della scadenza dello statuto delle limitazioni, USA oggi segnalati.

Recentemente, gli attivisti di Black Lives Matter hanno protestato in massa nella memoria di Garner. Si sono radunati alla base del monumento Adam Clayton Powell Jr. nel quartiere Harlem di Manhattan mentre la folla mattutina si precipitava al lavoro.

Appoggiato alla statua c'era un memoriale di fortuna per Garner, un padre di sei anni. La maggior parte delle persone camminava senza una seconda occhiata, ma un uomo anziano con una maglietta bianca si fermò per un momento per fare il segno della croce e dire una preghiera veloce - un momento di umanità durante il vortice dell'ora di punta.

'(Eric Garner) era una persona amorevole, molto protettiva, sempre alla ricerca delle persone che lo circondavano', ha affermato Nupol Kiazolu, presidente di Black Lives Matter della Grande New York, che è diventato amico della famiglia Garner. Ha partecipato anche lo studente di 19 anni della Hampton University Teen Vogue21 Under 21 nel 2018 per il suo attivismo.

'Spero che il Dipartimento di giustizia persegua le accuse per tutti gli ufficiali coinvolti nella sua morte. I suoi diritti civili sono stati violati ', ha continuato. 'Spero che membri del Congresso, politici e candidati alla presidenza inizino a parlare di più anche su questo'.

Annuncio pubblicitario

Kiazolu ha parlato Teen Vogue durante un viaggio in autobus da Harlem a Washington, DC, indossando un lungo abito bianco floreale, una faccia piena di trucco e un braccialetto da ospedale. Non aveva dormito la sera prima, disse; era stata al pronto soccorso per problemi renali in corso. Tuttavia, si era impegnata a fare il viaggio di cinque ore a D.C.

'Ho speranza per l'America. Se non avessi fiducia in questo paese, non lavorerei per risolverlo ', ha detto. 'Il lavoro che sto facendo è patriottico'.

Sull'autobus c'era anche il 26enne Joahn Francisco-Mercedes, un neolaureato del John Jay College che aveva voluto unirsi alle forze di polizia. Ma al college ha imparato di più sulla violenza della polizia, ha detto, e ha cambiato rotta. 'Non riesco a svegliarmi alle 7 del mattino. per impedire alle persone di saltare sul treno, sapendo che stanno saltando il treno perché non hanno soldi ', ha detto. 'Invece quello che sto facendo per cambiare il sistema è potenziare me stesso e acquisire quante più conoscenze possibile'.

Quando il profilo del Campidoglio divenne visibile in lontananza, i membri del gruppo si avvicinarono alla parte anteriore del bus per dire il loro pezzo. Uno era un veterano della marina; un altro, una vittima della brutalità della polizia - la polizia lo aveva quasi ucciso, ma ha reagito, ha detto.

Imani Matthews, un sedicenne del Bronx, ha detto Teen Vogue che sua madre aveva perso un cugino di 19 anni a causa della violenza della polizia. Quando la stessa Matthews aveva 13 anni, ha detto, ha perso un suo amico a causa della brutalità della polizia.

j'ai teint mes cheveux en bleu

'Non posso davvero fidarmi degli agenti di polizia', ​​ha aggiunto. 'Pensando alle persone che dovrebbero proteggermi, mi sento insicuro'.

'Dovresti essere un bambino, vivere la tua infanzia', ​​ha detto Matthews. 'Ma anche i bambini piccoli, di cinque o sei anni, che giocano nel loro cortile (e) vengono molestati a causa del colore della loro pelle ... I bambini della mia età e più giovani devono preoccuparsi che una pistola venga puntata contro di loro (da poliziotti ').

Un altro marcher, James Felton Keith, ha detto che è in corsa per il Congresso nel 13 ° distretto di New York City, e Newsome ha parlato di correre nel 15 ° distretto.

Kiazolu ha espresso insoddisfazione per gli attuali funzionari eletti, tra cui la rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez (D-N.Y.), Che ha affermato di essere stata favorevole in passato ma che non ha risposto alle richieste dei componenti di presentarsi a questa manifestazione critica; e il sindaco di New York City e il candidato alla presidenza Bill DeBlasio, che Kiazolu ha detto 'panders' agli elettori neri usando argomenti come riparazioni come punto di discussione, mentre l'agente Pantaleo ha mantenuto il suo lavoro e ha ricevuto aumenti multipli del suo stipendio a sei cifre durante l'amministrazione di DeBlasio - anche dopo essere stato messo in servizio dopo l'uccisione di Garner, il Notizie quotidiane di New York segnalati.

Il sindaco DeBlasio e il Dipartimento di giustizia non hanno immediatamente risposto alle richieste di commento. Rep. Ocasio-Cortez non è stato raggiunto per un commento.

Mentre l'autobus si avvicinava alla sua destinazione, Kiazolu lavorava con Hawk Newsome, cofondatore di Black Lives Matter di Greater New York e il fratello di Chivona, per inviare comunicati stampa, mettere a punto i loro discorsi, discutere strategie sui social media e provare i canti con il gruppo. Tra l'invio di e-mail, Kiazolu e Chivona Newsome hanno parlato di come Kiazolu avrebbe voluto che fosse la sua piattaforma quando correva per la presidenza nel 2036.

Quindi, i membri di Black Lives Matter sono scesi dall'autobus per ospitare la loro conferenza stampa fuori dal Dipartimento di Giustizia.

Come al loro raduno del 4 giugno, una delle prime voci al microfono è stata Angelique Negroni-Kearse, il cui marito è stato ucciso dai poliziotti nel maggio 2017. Nelle riprese di una dash cam dell'incidente, ha detto Teen Vogue, si può sentire suo marito supplicare aiuto più di 70 volte in 17 minuti. Come Garner, disse, ripeté la frase 'Non riesco a respirare' 11 volte prima di morire di aritmia cardiaca senza che gli agenti intervenissero per dargli assistenza medica; anche come Garner, nessun poliziotto è stato incriminato in relazione alla sua morte.

Annuncio pubblicitario

Alcune agenzie di stampa hanno indicato Andrew Kearse come un ''eco' del caso Eric Garner. Ma la sua vedova ha detto Teen Vogue lo ricorda semplicemente come un marito e padre di nove anni, che era 'premuroso, amorevole e divertente', e le piaceva giocare a pallamano nel parco con i vicini.

'Se (la madre di Eric Garner) ottiene questo, è una vittoria per tutti noi', ha detto Negroni-Kearse alla conferenza stampa. 'Anche quelli che non fanno notizia'.

'Ho combattuto per sette anni - da quando avevo 12 anni', ha detto Kiazolu quando era il suo turno di parlare, il braccialetto dell'ospedale penzolava ancora dal suo polso. 'Abbiamo chiesto i diritti umani e non chiederemo più l'elemosina. Chiederemo giustizia '.

Il gruppo ha continuato a marciare intorno al Dipartimento di Giustizia, striscioni e cartelli tenuti in alto mentre si intrecciavano dentro e fuori dal traffico. Alcuni spettatori si fermarono e filmarono la manifestazione, alzando un pugno di potere nero o annuendo con solenne approvazione dalle loro macchine. Altri sogghignarono e risero, allontanandosi dalla processione. Ma per un momento, i loro canti soffocarono la musica che suonava nel parco dall'altra parte della strada, il trambusto dei turisti e il clacson del traffico di mezzogiorno. E in quel momento, tutti in quella strada della città conoscevano il nome di Eric Garner.

Vuoi altro da * Teen Vogue *? Controllalo: Black Lives Matter Il co-fondatore Patrisse Cullors parla dell'abolizione della prigione, della terapia come riparazione e della collaborazione con Angela Davis e Yara Shahidi