L'assunzione di farmaci per la salute mentale non è un fallimento, quindi perché così tanti pensano che lo sia?

Identità

L'assunzione di farmaci per la salute mentale non è un fallimento, quindi perché così tanti pensano che lo sia?

Come ho imparato che non ho bisogno di medicine è il vero fallimento.

14 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Ian Derek Lam
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Failing Up è una serie su cosa succede quando falliamo. Fa schifo al momento, ma non tutti i fallimenti sono una brutta cosa. In questo editoriale, la scrittrice Ruby McAuliffe spiega perché pensava che l'assunzione di farmaci per la salute mentale fosse un fallimento e come ciò fosse cambiato.

Ero in prima media. La campana stava per suonare quando il mio amico Megan mi ha chiesto di uscire dopo la scuola. Volevo, ma avevo già programmato una sessione di terapia - e non avrei mai potuto dirglielo - quindi ho detto che avevo invece una pratica da cheerleader.

Ho iniziato la terapia a 12 anni, e con esso è iniziata la mia vergogna pensando alla salute mentale. Stavo cercando un trattamento per l'ansia che causava pensieri senza fine, preoccupazioni casuali, agitazione e stordimento. La mia confusione sul perché mi sentissi in quel modo non faceva che aumentare i sintomi, che raggiunsero il picco quando finivo la lezione per vomitare in un bidone della spazzatura. Non avevo un mal di stomaco; era ansia.

Con l'incoraggiamento dei miei genitori, ho cercato la terapia. Mi sentivo a mio agio nel discutere di ciò che nessun altro aveva capito nella privacy dell'ufficio del mio terapista, ma mi vergognavo di andare in terapia una volta uscito.

Non mi vergognavo solo di andare, ma per i motivi per cui ne avevo bisogno. Sarei stato a pratica di ballo quando il mio cuore avrebbe iniziato a battere forte e quei sintomi avrebbero colpito. Mi precipitavo fuori e quando la gente mi chiedeva cosa non andava, dicevo che avevo solo bisogno di aria fresca. Il segreto e la vergogna peggiorarono tutto. Starei a casa da scuola, costringendomi ad addormentarmi per allontanarmi dai pensieri delle corse. Non mangerei perché mi farebbe solo venire la nausea. Rifiuterei gli inviti a un pigiama party perché ero preoccupato di avere un attacco di panico.

bonnet feldstein nu

Sentivo che qualcosa non andava in me ed era qualcosa che non sembrava accadere ai miei amici. L'unica persona a parte il mio terapeuta in cui mi sono davvero confidato era mio padre, perché anche lui ha lottato con la sua salute mentale. Durante una delle nostre conversazioni, ha detto qualcosa che mi ha scioccato: mi ha suggerito di prendere in considerazione l'assunzione di farmaci per la salute mentale - e quella sembrava la fine.

Perché non ho potuto ottenere il controllo di me stesso? Perché non posso farlo da solo? Mi sentivo debole e indifeso. Mi sentivo un fallimento.

Non avevo preso le medicine perché ero convinto che se lo avessi fatto, avrei fallito completamente. Mi sentivo più forte di così, come se dovessi essere in grado di farlo da solo. Mi sono sentito così per molti anni, fino a quando qualcosa è cambiato. Dopo anni di terapia e di gestione della mia salute mentale, mi sono reso conto che il bisogno di cure, sia attraverso la terapia che i farmaci, non mi rende debole. Invece, mi rende più forte perché sto prendendo provvedimenti per diventare la migliore versione di me stesso.

Quando sono arrivato a questa realizzazione, ero curioso di sapere se altri avevano provato simili sentimenti di fallimento quando si trattava di malattie mentali e cure. Ho posto la domanda su Instagram e le risposte hanno invaso:

'L'ansia è qualcosa di cui mi occupo quotidianamente ... non' cerco 'di nasconderlo, lo nascondo', ha scritto una persona.

'Mi sono vergognato ... quando si è trattato dei miei pensieri suicidi', ha risposto la stessa persona. 'In realtà una volta un amico mi ha detto:' Tutti lo affrontano. ' Quindi mi vergognavo di provarlo e di pensare che fosse un grosso problema '.

Annuncio pubblicitario

'Al liceo ... ho sicuramente pensato che avere una malattia mentale fosse un fallimento ... nella mia mente, avere problemi di salute mentale era un'enorme imperfezione', ha detto qualcun altro. 'Mi vergognavo anche pensiero Ho avuto una malattia mentale '.

'Prendere le medicine è stata la decisione più difficile che abbia mai dovuto prendere riguardo alla mia salute mentale ... Mi sentivo un debole per aver bisogno di medicine per far funzionare il mio cervello in modo corretto ... Mi sembrava che significasse non essere forte abbastanza per gestirlo da solo ', ha scritto un'altra persona.

des moyens naturels pour réduire les pores

Ero incredulo mentre leggevo risposta dopo risposta. Manteniamo le nostre battaglie per la salute mentale nascoste dal mondo, e mentre cerchiamo cure è la prova che crediamo in noi stessi e vogliamo aiutarci a sentire il meglio che possiamo, lo vediamo come una forma di fallimento.

Cynthia Burlingame, MS, LMFT, spiega perché la società vede le malattie mentali e cerca cure in tale luce.

'Qualsiasi cosa diversa dai tratti socialmente accettabili di forza, potere e dominio è considerata debole', ha detto Burlingame. 'Dal giorno in cui nasce un bambino, vengono allevati per essere mentalmente forti. Dichiarazioni come 'Scuotilo', 'Succhialo', 'Ti darò qualcosa di cui piangere', indicano tutti il ​​valore della forza e il disprezzo di mostrare emozioni considerate deboli '.

Burlingame ha spiegato che questa percezione risale allo stigma che circonda la malattia mentale. Vediamo la malattia mentale come non a vero problema, e se cerchiamo un trattamento per questo, è considerato negativo perché lo è non così grave. Ma Burlingame paragona questa mentalità a una lesione fisica, perché 'se si soffre di un osso rotto, non si vergognano di trattarlo'. Quando si soffre di una malattia mentale, non dovrebbe essere diverso.

Questi stimmi sono spesso promossi all'interno delle nostre educazione e delle culture circostanti. Amy Barajas, MS, LMFT, ha affermato che in alcune culture questo stigma può essere ancora più intenso.

'Nella comunità di Latinx, c'è un enorme stigma che la terapia è per le persone' pazze ', ha detto Barajas. 'Le famiglie nascondono i loro problemi perché provano vergogna ... Se le persone non sanno cosa significhi avere una vera ansia o provare una vera depressione, a volte pensano, perché non riescono a superarlo'?

couleur de cheveux bleuâtre

Naturalmente, lo stigma si applica a tutti. Gli individui 'hanno aspettato di essere ricoverati in ospedale per i pensieri suicidi a venire per la terapia', ha spiegato Barajas. Ma queste situazioni possono essere evitate attraverso il trattamento e quella 'parte della terapia sta aiutando l'individuo ad accettare che ha bisogno di aiuto e a lasciar andare la vergogna associata alla sua condizione', ha detto Barajas.

Il senso di fallimento non deriva solo dalla sensazione di mancanza di forza o dallo stigma sociale. Deriva anche da sentimenti di scoraggiamento. Prima di venire a patti con la mia malattia mentale e la validità della ricerca di cure, mi vedevo incapace di quasi tutto. Starei a casa da scuola, mi proibirei di uscire, mi convincerei che non potevo alzarmi dal letto e la lista potrebbe continuare.

Barajas ha spiegato che questi pensieri equivalgono a sentirsi come se stessi cadendo in una fossa buia. Sembra non esserci via d'uscita, e diventa solo più scuro. Ha detto che la migliore via d'uscita è attraverso un aiuto professionale.

Ma mi ci sono voluti otto anni per scoprire che la malattia mentale e la ricerca di cure non sono forme di fallimento. Piuttosto che continuare quella mentalità, la sto riformulando per pensare che se io non fare cercare un trattamento per la mia salute mentale, sto solo fallendo me stesso.

Se tu o qualcuno che conosci potresti essere alle prese con una malattia mentale e / o ricevere un trattamento, di seguito sono riportate alcune risorse. La terapia non è anche solo per le persone con malattie mentali e può essere utile per affrontare molte delle difficoltà della vita.

Help Line NAMI

Trova aiuto

Linea di testo di crisi