Susan Collins non è riuscita a Maine quando ha votato per confermare Brett Kavanaugh

Politica

Susan Collins non è riuscita a Maine quando ha votato per confermare Brett Kavanaugh

'Questa è stata la tua occasione per fare la cosa giusta'.

9 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
WASHINGTON, DC - 5 OTTOBRE: Il senatore americano Susan Collins (R-ME) parla ai giornalisti dopo un discorso al piano per annunciare che voterà per la nomina del giudice della Corte suprema Brett Kavanaugh alla Corte suprema degli Stati Uniti, al Campidoglio degli Stati Uniti, 5 ottobre 2018 a Washington, DC. Il Senato ha votato 51-49 in una votazione procedurale per far avanzare la nomina del giudice Brett Kavanaugh alla Corte Suprema degli Stati Uniti. (Foto di Alex Wong / Getty Images) Foto: Alex Wong / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, Kate Gardner spiega perché intende votare contro il senatore Susan Collins dopo aver votato per confermare Brett Kavanaugh.

Cara Susan Collins,

Due anni e mezzo fa facevo volontariato ad Augusta quando ti incontrai alla Maine State House. Era il giorno delle ragazze del 2016, che ospita la Lobby femminile del Maine, e più di 110 ragazze di terza media hanno viaggiato da tutto lo stato per partecipare perché interessate al lavoro di politica e di difesa. Parte della giornata includeva una caccia al tesoro; uno degli elementi era incontrare un funzionario eletto. Il mio gruppo di ragazze e io abbiamo camminato lungo un corridoio vuoto e ti abbiamo visto uscire da una stanza. Le ragazze ti fissavano con gli occhi spalancati e stupite. Qui eri, una donna in posizione di potere, qualcuno che ha preso decisioni e ha influenzato il cambiamento, e li hai elogiati per il loro interesse per il nostro governo. Quelle ragazze hanno riconosciuto il tuo viso e il tuo nome e sapevano esattamente chi eri. Eri qualcuno da ammirare.

madelaine petsch cheryl

Sabato, mentre hai votato per confermare il giudice Brett Kavanaugh alla Corte suprema, mi sono ricordato quel giorno e il modo in cui i tuoi giovani elettori ti hanno guardato nel 2016. Mi chiedo cosa vedono quando ti guardano adesso. So cosa vedo. Vedo qualcuno che non rappresenta le donne e qualcuno che non rappresenta il Maine.

Essere dal Maine significa amare e sostenere il Maine nel profondo della tua anima. I mainers sono spietatamente dedicati al luogo in cui vivono e il senso di comunità qui non ha eguali. Ho visto migliaia di Mainers nel centro di Portland per la Marcia delle donne e la Marcia per le nostre vite; marce simili si tenevano in altre parti dello stato. Ho visto Mainers pubblicare dei cartelli nelle loro finestre, sia al lavoro che a casa, che dicevano 'Impeach Trump' e 'Kava-no'. Ho visto bandiere di orgoglio gay volare da aziende e municipi illuminati per i diritti LGBTQ. I mainers si radunano e protestano e difendono ciò in cui credono. Mi sono trasferito qui quattro anni fa, quando avevo 22 anni e sono appena uscito dal college, dopo una vita di estati trascorsa in campeggio e sognando un giorno di chiamare Maine a casa. E mi sono unito agli altri residenti nel mio stato quando difendiamo ciò in cui crediamo. Ho guadagnato una voce e Mainers mi ha mostrato come usarlo.

chloe grace moretz vogue

Per ogni cosa grandiosa del Maine, c'è molto per cui i residenti sono arrabbiati. Il Maine ha difficoltà ad attirare i giovani verso lo stato, il che influisce negativamente sulla nostra economia. La terapia di conversione è ancora preoccupantemente legale. Il governatore LePage ha avanzato dichiarazioni razziste e infondate sulla crisi degli oppiacei e una volta ha minacciato di sparare a un rappresentante dello Stato democratico. E almeno 14.000 Mainer vengono aggrediti sessualmente ogni anno. Secondo il Maine Coalition Against Sexual Assault (MECASA), uno su cinque Mainers subirà violenze sessuali nella propria vita.

Sono ancora più scoraggianti di questa statistica: nel 2015, solo 373 persone hanno denunciato violenze sessuali alla polizia - un numero apparentemente basso poiché sappiamo che si stima che 14.000 persone nel Maine saranno aggredite sessualmente ogni anno e perché conosciamo solo una frazione di sesso gli attacchi vengono comunque segnalati alla polizia. Quando la dott.ssa Christine Blasey Ford si è fatta avanti sostenendo di essere stata aggredita da Kavanaugh, la gente ha cercato di screditarla in ogni modo possibile: era ubriaca, era a una festa, non ricorda. Tu stesso hai detto di credere che sia stata aggredita, ma da qualcun altro, il che significa che non le credi. Le stesse persone che hanno detto queste cose orribili hanno anche chiesto perché Ford abbia aspettato così tanto tempo per farsi avanti. Penso che loro e tu già conoscano la risposta. È perché temeva che nessuno le avrebbe creduto. Questa paura si è dimostrata valida quando hai votato per confermare la nomina di Kavanaugh.

Annuncio pubblicitario

Credo Christine Blasey Ford. E credo che ognuno dei 14.000 sopravvissuti del Maine, sia che si siano fatti avanti o si siano nascosti nell'oscurità con il loro segreto. Sai cosa dice il tuo voto a questi Mainer? Stai dicendo a questi sopravvissuti che i loro traumi non contano. Stai dicendo loro che è più importante che gli uomini bianchi siano al potere piuttosto che per i sopravvissuti all'aggressione sessuale per ricevere giustizia, o anche semplicemente per crederci. Quelle 373 persone che hanno segnalato sono un numero così basso. Mi chiedo quante meno persone segnaleranno i loro stupri e assalti quest'anno a causa della conferma di Kavanaugh. Mi chiedo se una di quelle ragazze della State House, quelle che ti hanno guardato con soggezione, ora ti guardano con disgusto, paura o vergogna. Mi chiedo se ti stanno guardando e scelgono di tacere.

Nel Maine, riferisce MECASA, il 7,1% degli studenti delle scuole superiori afferma di essere stato costretto fisicamente a fare sesso e il 9,9% afferma di essere stato costretto ad avere rapporti sessuali. Una delle ragazze che hai incontrato quel giorno due anni fa potrebbe essere inclusa in questa statistica. Christine Blasey Ford era al liceo quando è stata aggredita. Da quello che ho visto, i residenti del Maine credono alla Ford.

Innumerevoli organizzazioni no profit, gruppi di difesa e residenti lavorano instancabilmente per aiutare i sopravvissuti e per svolgere attività di istruzione e prevenzione in tutto lo stato. Vedi queste persone mentre marciano per le tue strade, protestano fuori dal tuo ufficio e danno il ritmo alla tua sala d'attesa. Non c'è dubbio che leggi le storie sui gruppi che raccolgono soldi per votarti fuori dall'ufficio dopo che ti sei alzato in piedi con un discorso che ha seppellito il comando: stavi comunque votando per Kavanaugh. Voglio dire che sono rimasto scioccato, ma non lo ero. Dopo conversazioni con amici, conoscenti e un barista, tutti scoraggiati quanto me, sembrava probabile che avresti messo il tuo interesse al di sopra di quello dei sopravvissuti. E per cosa?

credo et bianca

Questa è stata la tua occasione per fare la cosa giusta - per i sopravvissuti, per il nostro paese e per i Mainers che hanno subito violenze sessuali. Ma hai scelto il potere. E per questo, attraverso le mie lacrime, stanchezza e disperazione, sceglierò di votarti.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • Cosa potrebbe significare per le donne il giudice della Corte suprema Kavanaugh
  • Taylor Swift Ottenere politico è un segno dei tempi di Post-Kavanaugh