Smetti di usare N-Word se non sei nero

Cultura

Smetti di usare N-Word se non sei nero

Gina Rodriguez ha detto la parola N e si è scatenato l'inferno, ma per i neri questo momento riguarda qualcosa di molto più grande di così.

17 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Ethan Miller
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, lo scrittore Tayo Bero approfondisce l'uso della parola N nella cultura popolare, il passo falso di Gina Rodriguez e a cui è permesso usare la parola altamente controversa.

L'attore Gina Rodriguez ci ha messo di nuovo piede questa settimana, dopo essere stato catturato su nastro cantando la parola N in una canzone dei Fugees. Inserito nella sua storia su Instagram, il video ora cancellato mostra a Gina che si sta truccando mentre rappa con il successo del gruppo 'Ready or Not' del 1996. Guardando direttamente nella telecamera, Gina canta allegramente una linea nella canzone che contiene la parola ni ** ae il popolo non è stato misericordioso.

avan jogia maintenant

Poco dopo è accaduto, Twitter era in fiamme con oltraggio legittimo, critica acuta e meme esilaranti. Per molti, il momento è stato innegabile la prova di un osso che molti hanno dovuto cogliere con il Jane la Vergine attore per lungo tempo - quello che vedono come il suo licenziamento quasi competitivo di Blackness, Black women e Black.

Prendi un paio di anni fa, quando la promozione per il Pantera nera il film è iniziato. Notando il crescente clamore che circonda il film, in particolare ciò che significava per la rappresentazione e la narrazione di Black all'epoca, entrò nella conversazione con un tweet che diceva 'Marvel e DC lo stanno uccidendo in inclusione e donne ma dove sono i latini ?! Chiedere un amico ... '

O un'altra occasione, durante una corsa alla stampa per il suo film del 2018 Smallfoot, ha interrotto una domanda per la costar Yara Shahidi per dire che il ruolo di Yara era un risultato per tutte le giovani donne e non solo per le giovani donne di colore, come aveva suggerito l'intervistatore.

Quindi ottieni la foto. In passato, Gina ha colto momenti di successo dei neri per far avanzare le conversazioni sulla rappresentazione di Latinx. Sfidando apparentemente entrambi i gruppi (specialmente le donne) l'uno contro l'altro - involontariamente o no - la sua lotta per la rappresentazione di Latinx in momenti specifici sembra essere inquadrata nel contesto di ciò che i neri sono stati in grado di ottenere.

Ma questo momento del cantare un'iconica canzone rap non riguarda solo una figura antagonista che mette entrambi i piedi esattamente in bocca. Il disagio delle persone risiede anche nella lunga e complessa storia di persone non nere o afro-latine e nel loro uso della parola N.

Nel 2001, Jennifer Lopez ha provocato uno schifo pre-social-media quando la parola è apparsa nella sua hit 'I'm Real', con l'allora mega rapper Ja Rule. Probabilmente uno dei successi più onnipresenti dei primi anni 2000, l'ultimo verso di J.Lo presentava il testo 'Ora le persone urlano qual è l'accordo con te e così e così / Dico loro che non sono gli affari loro / Ma loro no ascoltami però '.

Il contraccolpo fu rapido e decisivo, e la cantante nata nel Bronx si difese in seguito, affermando che Ja Rule era quella che effettivamente scrisse i testi e che non era una razzista.

Per decomprimere questo problema, è importante collocare l'offesa di J.Lo nel più ampio contesto di quel trionfo di vecchia data. È uno che deriva in parte dalla vicinanza culturale e sociale tra le comunità nere e latine. In luoghi come New York City e in particolare il Bronx, dove è stato fondato l'hip-hop, non è raro che le linee tra queste comunità si confondano un po ', considerando le esperienze socioeconomiche condivise. Ma dovrebbe esserci una linea dura tracciata dall'uso della parola N, un termine caricato nel trauma generazionale e nel disimpegno metodico dettato dall'anti-oscurità.

C'è anche il vero lascito della schiavitù in alcune parti dell'America Latina, che molti artisti di Latinx hanno indicato nel difendersi da simili contraccolpi sull'uso della parola. Rapper come Fat Joe, Big Pun (entrambi di origini portoricane e cresciuti nel Bronx) e Tekashi 69 lo hanno usato tutti in modo flagrante, spesso con il supporto dei loro colleghi. Fat Joe, da parte sua, ha sempre difeso ardentemente il suo diritto di usare la parola N, spingendo la falsa idea che tutti i latini sono neri.

Annuncio pubblicitario

E mentre è importante che le persone afro-latine siano in grado di identificarsi liberamente con l'oscurità e abbracciare quell'eredità, argomenti come quello che Fat Joe sta avanzando aprono la porta solo a persone latine come Gina (e lo stesso rapper) per 'reclamare 'una parola a cui non hanno mai avuto legittimo diritto.

Da parte sua, Gina ha rilasciato un'instapologia poche ore dopo il crollo di Twitter, dicendo che le dispiaceva Se ha offeso chiunque con le sue parole.

Bene, il pubblico non lo aveva, respingendo il suo tentativo di ridurre l'indignazione dei neri a una questione di opinioni o sensibilità personale piuttosto che a un incidente oggettivamente dannoso. La sua squadra ha risposto Teen Voguela richiesta di una dichiarazione con una seconda scusa (che in seguito ha anche pubblicato sulla sua pagina Instagram).

Questo afferma in parte quanto sia dispiaciuta per le sue azioni e per aver deluso - aspettate - la 'comunità del colore'. E poiché affrontare direttamente Blackness non è qualcosa a cui è abituata a fare, articola il problema e allo stesso tempo respinge le stesse persone che ha un impatto diretto.

C'è stato molto dibattito all'interno della comunità nera sulla parola N e su quanto bene la nostra presunta 'rivendicazione' di essa possa effettivamente fare. E in momenti come questo, sembra un punto valido. Ma una cosa che non dovrebbe essere messa in discussione è chi può usarlo. E se non sei nero, non sei tu.