Stevante Clark è in corsa per il sindaco di Sacramento

Politica

Stevante Clark è in corsa per il sindaco di Sacramento

Fare meglio è una rubrica a cura dello scrittore Lincoln Anthony Blades che sminuisce gli errori riguardo alla politica di razza, cultura e società - perché se tutti sapessimo meglio, faremmo meglio.

3 gennaio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Justin Sullivan / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Lunedì 19 novembre, sono state depositate le scartoffie con il Segretario di Stato della California per aprire un comitato di finanziamento della campagna, citando un'offerta di sindaco per Stevante Clark.

cheveux longs ashley benson

Stevante è il fratello di 25 anni di Stephon Clark, il 22enne che è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dagli agenti di polizia di Sacramento mentre era in piedi nel cortile di sua nonna il 18 marzo 2018. Stephon aveva in mano un telefono cellulare, che la polizia sostiene pensavano fosse una pistola. La sua morte - che è attualmente in fase di revisione da parte della Procura distrettuale della contea di Sacramento e non ha ancora dato luogo a nessuna accusa - ha attirato l'attenzione nazionale mentre un altro caso di letale forza di polizia ha emanato un corpo nero disarmato.

Suo fratello, Stevante, ha attirato l'attenzione nazionale per la sua risposta alla tragedia, in particolare per uno scontro in una riunione del Consiglio comunale di Sacramento. Il 27 marzo 2018, è salito sul palco e ha iniziato a rimproverare energicamente i membri del consiglio sulla necessità di riformare la polizia, porre fine alla violenza delle bande e ridurre gli affitti nella capitale della California. L'azione è stata registrata in video e la clip è diventata virale. Stevante ha sinteticamente sintetizzato la sua posizione dicendo alla folla di persone che lo guardavano: 'Il sindaco e la città di Sacramento hanno fallito tutti voi'.

La notizia dell'offerta del sindaco di Stevante a novembre ha ricevuto reazioni contrastanti. I suoi principali sostenitori sono stati con lui da quando ha iniziato a chiedere la riforma della polizia sulla scia della morte di suo fratello, ed erano entusiasti. Ma Stevante afferma di avere un numero significativo di detrattori.

Nei nove mesi successivi alla sparatoria, Stevante ha avuto lotte pubbliche per la salute mentale - e un arresto derivante da una discussione con compagni di stanza - che sono stati descritti da Sacramento Bee la giornalista Erika D. Smith come comportamento che evidenzia i maggiori problemi di possibili PTSD non trattati che molti afroamericani subiscono dopo aver subito atti di violenza nelle proprie comunità, in particolare contro le proprie famiglie.

'Non ho mai avuto alcun tipo di problema o qualcosa del genere fino alla morte di mio fratello', racconta Teen Vogue.

La morte di una persona cara per mano della polizia è particolarmente angosciante, non solo per la perdita emotiva, ma anche per il modo in cui la tragedia rivela la profondità della disfunzione all'interno del sistema incaricata di proteggerci e servirci. Stevante incarnava che: sulla scia della morte di suo fratello, divenne famoso per le sue reazioni emotive e pubbliche, che raddoppiarono come inviti all'azione. Mentre l'impotenza della perdita può scoraggiare alcuni o portarli alla fine a liberarsi completamente dalla società, alcuni - come Stevante - sono spinti a perseguire un sostanziale cambiamento sociopolitico.

'Ho deciso di fare le scartoffie (per correre) dopo essere andato a una conferenza della California Family for Justice', dice Stevante '. Stavo vedendo molte altre famiglie che stavano attraversando quello che stavo passando, e nessuna di loro ha ottenuto risposte. Nessuno era ritenuto responsabile. I dipartimenti (di polizia) non erano trasparenti. Nessuna giustizia veniva servita. Mi ha ispirato a cercare di fare qualcosa per aiutare la mia comunità a stare meglio '.

Stevante è stato coerente nel verbalizzare il suo desiderio di aiutare le persone, specialmente i meno fortunati, da quando suo fratello minore è morto. La sua piattaforma, la Clark Family Act, include una richiesta di un centro risorse aperto 24 ore su 24 che fornisce formazione professionale, programmi di salute mentale e alloggi di transizione, oltre a istituire una riforma delle strutture di assistenza sanitaria mentale e mettere in atto un programma in cui vengono pagati ex detenuti tutorare i giovani. Il suo successo dipenderà dalla capacità dei cittadini di Sacramento di prendere sul serio le sue posizioni politiche, non ostacolate dalle sue lotte passate.

Annuncio pubblicitario

Come amato da una vittima della violenza della polizia, Sevante non è solo nella sua candidatura. Lucy McBath, la madre di Jordan Davis, un ragazzo di 17 anni che è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel 2012 a Jacksonville, in Florida, ha appena vinto un seggio al Congresso in Georgia. All'inizio del 2017, è stato riferito che sia Tracy Martin che Sybrina Fulton - i genitori di Trayvon Martin, il ragazzo nero disarmato di 17 anni che è stato colpito a morte da George Zimmerman nel 2012 mentre camminava a casa a Sanford, in Florida - erano entrambi pensando di candidarsi per un incarico politico. 'Prima mi sentivo a mio agio con la mia vita media, ma ora mi sento come se fossi solo obbligato a prendere parte al cambiamento', ha detto Fulton USA oggi. 'L'unico modo in cui possiamo prendere parte al cambiamento è se iniziamo con il governo locale e ci facciamo strada'.

meilleurs looks de coachella

La corsa di Sevante è anche un tentativo di combattere la disuguaglianza economica di Sacramento, che secondo lui è importante quanto affrontare i problemi di polizia, compresa la violenza della polizia.

'Ho deciso di candidarmi come sindaco dopo il sistema, e la città e lo stato hanno fallito me, la mia famiglia, la mia comunità e mio fratello', afferma. 'Non voglio continuare a saltare sulla scrivania (sindaco di Sacramento Darrell Steinberg), ma la prima cosa che ho detto è:' L'affitto è troppo alto. ' La seconda cosa che ho detto è che la violenza della banda deve essere fermata. La terza cosa che ho detto è che la povertà è incontrollabile. Ora, queste sono tre cose che non hanno nulla a che fare con la polizia. Certo, voglio aiutare la riforma della polizia, ma voglio davvero aiutare con le situazioni economiche proprio qui in città '.

Ha ragione a rispondere a queste preoccupazioni: lo scetticismo generale da parte del pubblico nei confronti di candidati come lui e McBath è che le loro campagne sono così singolarmente focalizzate sull'essere brutalità anti-polizia che mancano di esperienza e comprensione di altre questioni critiche a portata di mano. Mentre la riduzione immediata e l'eventuale eliminazione della violenza poliziesca è l'ideale per molti elettori, esiste una preoccupazione persistente sul fatto che gli attivisti della riforma della polizia possano fornire una politica economica sostanziale o trovare modi per frenare la spesa in città.

Lezley McSpadden, la madre del defunto Michael Brown del Missouri, che ha annunciato la sua corsa del 2019 per il consiglio comunale di Ferguson in agosto, ha affrontato direttamente queste preoccupazioni in un'intervista all'epoca.

melania dolce et gabbana

'Se una madre dovesse guardare suo figlio sdraiato sulla strada per quattro ore e guardare la nostra comunità completamente mancata di rispetto dalle persone che abbiamo eletto, cosa faresti? Ti alzi e combatti anche tu ', ha detto al Washington Post.

Stevante vuole che sia chiaro che è pienamente consapevole di cosa comporta essere sindaco ed è pronto per la sfida.

'Vedendo molte altre famiglie che stavano attraversando quello che stavo attraversando - nessuno era ritenuto responsabile, nessuna giustizia era servita - mi ha ispirato a cercare di essere qualcosa per aiutare la mia comunità a stare meglio'.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Relazionato: Dobbiamo sorvegliare le persone che ci sorvegliano

Controllalo: