Da El Paso, tre sospetti presumibilmente collegati alla supremazia bianca, al nazionalismo bianco e al neonazismo sono stati arrestati per attacchi minacciosi

Politica

Da El Paso, tre sospetti presumibilmente collegati alla supremazia bianca, al nazionalismo bianco e al neonazismo sono stati arrestati per attacchi minacciosi

A Las Vegas, Seattle e Ohio, le forze dell'ordine hanno arrestato tre sospetti che avrebbero presumibilmente minacciato le istituzioni ebraiche e la comunità di Latinx.

23 agosto 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
SETH HERALD / AFP / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il 3 agosto, una micidiale sparatoria di massa a El Paso, in Texas, (una delle due sparatorie che si terranno quel giorno) riaccese una conversazione nazionale sulla violenza razzista. La sparatoria viene gestita come un caso di terrorismo interno dovuto in parte a un manifesto pubblicato dallo sparatutto, che ha attaccato la comunità di Latinx in modo retoricamente simile a come il presidente Donald Trump ha parlato della stessa comunità.

Le sparatorie dello stesso giorno a El Paso e Dayton, Ohio, hanno scatenato un grave giro di vite dell'FBI sulle minacce di sparo. Il 22 agosto, la CNN ha documentato i casi di 27 diverse persone che sono state arrestate per aver presumibilmente minacciato di commettere sparatorie di massa o di bombardare luoghi specifici dopo le sparatorie di massa del 3 agosto. Di questi 27 casi, alcuni sono contro agenzie o funzionari governativi; uno è stato fatto contro una clinica di salute riproduttiva femminile a Chicago.

Alcuni spazi pubblici erano fortemente rappresentati nell'elenco. Otto presunte minacce sono state fatte contro le scuole; un pezzo di HuffPost del febbraio 2018 ha rotto il modo in cui le sparatorie di massa spesso ispirano questo tipo di imitatori a scuola. Tra i casi c'erano anche cinque presunte minacce contro i negozi Walmart; il tiratore di El Paso ha preso di mira uno degli oltre 5.000 negozi della catena per il suo attacco.

Sebbene non tutti i casi abbiano ancora un chiaro motivo, tre casi in particolare spiccano nella conversazione dopo El Paso. Non sono passate ancora tre settimane da quella sparatoria e le forze dell'ordine hanno arrestato altri tre uomini che presumibilmente avevano minacciato; gli arrestati hanno presunti legami con le visioni del mondo dei suprematisti bianchi, dei nazionalisti bianchi o dei neonazisti.

Mentre continuiamo a esaminare il modo in cui opera la violenza razzista e basata su ideologie, Teen Vogue è qui per esaminare questi tre casi, ordinati per data di arresto.

8 agosto: un sospetto di Las Vegas collegato a suprematisti bianchi

Secondo la denuncia penale descritta in un comunicato dell'Ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto del Nevada, una guardia di sicurezza di 23 anni che aveva comunicato con individui identificati come associati di organizzazioni di suprematisti bianchi è stata arrestata dopo aver presumibilmente minacciato una sinagoga. È stato accusato di 'un conteggio del possesso di un'arma da fuoco non registrata - vale a dire, le parti componenti di un dispositivo distruttivo'. Secondo quanto riferito, il sospetto ha discusso dell'attacco a un bar del centro di Las Vegas che pensava fosse adatto ai clienti LGBTQ.

BuzzFeed News ha riferito che, sulla base di documenti giudiziari, il sospettato aveva comunicato online con un informatore dell'FBI, presumibilmente dicendo loro di aver identificato obiettivi di attacco tra cui una sinagoga, un'area nota per i bar gay, la leadership della polizia e il quartier generale dell'Anti-Defamation Lega.

Secondo il comunicato del procuratore distrettuale degli Stati Uniti del Nevada, il sospetto avrebbe usato regolarmente insulti antisemiti, razziali e omofobi nelle sue comunicazioni con quelli affiliati ai suprematisti bianchi. Secondo BuzzFeed News, che ha esaminato i documenti del tribunale, ha detto all'informatore dell'FBI di essersi unito a un gruppo di schegge suprematiste bianche prima di andarsene a causa della sua 'inazione'. Era stato in precedenza nelle notizie nel 2016 quando aveva annunciato le sue intenzioni di fondare un'associazione di vigilanza di quartiere individuale, secondo Il New York Times.

papa de panneau d'affichage netflix

Il 23enne potrebbe essere condannato fino a 10 anni di prigione e una multa di $ 250.000 se condannato, secondo BuzzFeed News.

16 agosto: un sospetto di Seattle che ha scritto lettere minacciose riferendosi a Hitler e ai dialoghi neo-nazisti

Il Miami New Times ha riferito che un 35enne residente a Seattle, Washington, è stato arrestato il 16 agosto dopo che l'FBI aveva ottenuto messaggi che aveva scritto a una donna spagnola che viveva a Miami.

Annuncio pubblicitario

Secondo la denuncia penale, in oltre 150 pagine di comunicazioni inviate tra maggio e luglio, il sospetto avrebbe minacciato la donna, usando punti di discussione neonazisti, riferendosi frequentemente ad Adolf Hitler e minacciando di uccidere ogni persona latina a Miami. L'Ufficio del procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale della Florida ha dichiarato in un comunicato che i messaggi sono arrivati ​​via Facebook.

Il Washington Post riferì che, secondo la denuncia penale, il sospettato aveva tentato di arruolare qualcun altro nelle sue minacce contro la donna di Miami, dicendo ad un certo punto un mese prima di essere arrestato: 'Dubito che l'FBI si preoccuperebbe molto di lei'. Ha riferito le sue minacce alla polizia di Miami, che le ha passate all'FBI. Un agente speciale dell'FBI presentò una dichiarazione giurata che era inclusa nel mandato d'arresto del sospetto.

Tale mandato di arresto dimostra l'accusa di trasmissione interstatale di comunicazioni minacciose. La CBS 4 Miami ha riferito che il sospettato sta affrontando un'audizione su cauzione a Seattle, ma sarà processato a Miami.

17 agosto: sospetto dell'Ohio che si identifica come nazionalista bianco

Secondo l'affiliata locale ABC WYTV, un ventenne di New Middletown, nell'Ohio, è stato arrestato dopo aver pubblicato un video su Instagram che gli mostrava come sparare un fucile semiautomatico e includeva un riferimento a un centro della comunità ebraica locale. Secondo quanto riferito, il sospetto ha taggato la comunità della famiglia ebraica di Youngstown per posta e ha menzionato la struttura in una didascalia che si riferiva anche a un nazionalista bianco con lo stesso cognome.

grandes premières idées de tatouage

La posta ha avviato un'indagine di polizia; le forze dell'ordine hanno scoperto che il racconto del sospettato era pieno di linguaggio razzista e ha compiuto un raid nella sua casa il 16 agosto, secondo quanto riferito trovando propaganda nazionalista antisemita e bianca. Fu arrestato il giorno successivo.

WYTV ha riferito che il sospetto era al raduno di Charlottesville 'Unite the Right' del 2017 come parte della protesta nazionalista bianca che ha lasciato morto il contro-manifestante antifascista Heather Heyer. Un reporter per il giornale locale di Youngstown The Vindicator ha notato di aver incontrato per la prima volta il ventenne a un raduno di Trump del 2016 nella zona e di aver detto al giornalista di essere affiliato a Identity Evropa (ora chiamato American Identity Movement). Il gruppo è noto per il reclutamento di giovani membri per la sua causa nazionalista bianca, secondo il Southern Poverty Law Center, la Anti-Defamation League e vari rapporti da tutto il paese.

'Questa è una persona che si è dichiarata nazionalista bianca', ha detto a WYTV il capo della polizia di New Middletown, Vincent D'Egidio. 'Con i crimini d'odio e tutto il resto, vogliamo assicurarci di fare la nostra parte (...) per (garantire) che questa persona sia stata portata via dalle strade molto rapidamente'.

Secondo WYTV, il sospettato è stato accusato di molestie nelle telecomunicazioni e di minacce aggravate. The Vindicator ha riferito che il giudice alla sua udienza del lunedì ha fissato il vincolo del sospettato a $ 250.000.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: I terroristi maschi bianchi sono un problema che dovremmo discutere