Il piacere sessuale è un diritto umano

Salute sessuale + identità

Il piacere sessuale è un diritto umano

In questo editoriale, la dott.ssa Tlaleng Mofokeng, vicepresidente della coalizione per la giustizia sessuale e riproduttiva del Sudafrica, spiega perché crede che il piacere sessuale sia un diritto umano.

14 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Foto di: Jeff Golden
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Era un giorno qualunque in clinica. La vista di alcuni adolescenti in uniforme scolastica era familiare: di solito sono silenziosi e si intrufolano nella clinica per prendere dei preservativi. In quel particolare giorno, un gruppo di tre giovani donne si fermò e chiese a un'infermiera come funziona il lubrificante e se potevano ottenere preservativi femminili. L'infermiera borbottò qualcosa, non diede loro ciò di cui avevano chiesto e si allontanò in fretta dagli adolescenti.

Che occasione mancata, ho pensato a me stesso. Queste ragazze adolescenti stavano ponendo una domanda su qualcosa che dovrebbe essere una parte fondamentale della salute sessuale - il diritto di impegnarsi nel sesso e far sì che sia un'esperienza piacevole - e sono stati ignorati. Sono entrato per rispondere alle loro domande. Troppo spesso, tuttavia, gli adolescenti visitano gli operatori sanitari ma continuano a lasciare domande e, ancor più sconvolgenti, hanno il diritto al piacere sessuale negato.

Sono stato un medico in Sud Africa per 10 anni e un comunicatore di sessualità e salute per otto. Che si tratti di uso del preservativo, malattie a trasmissione sessuale, gravidanza o contraccezione, la messaggistica per i giovani tende a concentrarsi sulla prevenzione delle malattie e della gravidanza piuttosto che sul consenso o sul piacere. Come fa qualcuno a fare sesso? Come si divertono? Come chiedi quello che vuoi?

Questo problema è radicato non solo nella nostra cultura, quella che non dà priorità al benessere sessuale delle donne, ma anche nel sistema educativo. Sex ed insegna l'astinenza o la prevenzione e ci sono pochi posti in cui gli operatori sanitari possono imparare il linguaggio e i comportamenti appropriati per poter parlare apertamente del piacere sessuale con i loro pazienti. A scuola di medicina, a meno che tu non abbia un forte interesse per la sessualità e il genere e non abbia fatto letture extracurriculari, il curriculum non equipaggia adeguatamente i medici di recente qualificazione su questi argomenti. Nelle lezioni sulla contraccezione, il trattamento post-cancro o la post-menopausa, i bisogni delle donne in relazione al piacere sessuale sono discussi raramente.

Senza essere in grado di rivolgersi ai professionisti della salute, molti giovani guardano alla cultura pop e l'un l'altro per avere una guida su come pensare al sesso e al piacere. E questo è spesso un vicolo cieco. Che si tratti di video musicali ipersessualizzati o commedie romantiche anti-femministe o pornografia umiliante, molta cultura pop trascura di evidenziare concetti come il consenso, la negoziazione di sesso sicuro e le preferenze sessuali. Non ci sono abbastanza informazioni condivise per aiutare a normalizzare e sfatare i miti sul sesso e sui nostri corpi e in particolare su come si intende o meno l'odore di una vagina.

tatouage ariana grande lune

Le conseguenze di una mancanza di un'educazione sessuale efficace e completa sono disastrose. Ad esempio, nel tentativo di 'pulire' le loro vagine, molte donne usano detergenti dannosi per fare la doccia, e spesso questo tipo di pulizia vulva porta a ustioni chimiche, dermatiti, mughetti ricorrenti e guarigione da cicatrici. Questo può anche portare a sesso doloroso e secco.

Se non ti viene insegnato che il piacere sessuale è un tuo diritto, come ne parli? Ho sentito da molte donne quanto sia terrificante per loro parlare con i loro partner durante il sesso di ciò che si sente bene, anche un semplice feedback come andare più in profondità, più morbido, più veloce, più lento. Alcuni hanno paura di gemere e gemere in modo udibile per paura di vergognarsi di godersi il sesso e di essere visti come una 'troia'.

Siamo abituati a leggere di donne che simulano orgasmi. Ma lascia che te lo dica, così tante donne hanno orgasmi silenziosi, mentre altre non sono in grado di discutere sul tipo di posizioni sessuali che preferiscono, per paura di destare sospetti - e potenzialmente vergognarsi - di aver avuto precedenti partner e incontri sessuali. In molti casi, il modo in cui le persone esprimono la propria sessualità è ancora legato alle idee stereotipate sui genitali, il cui piacere è destinato a questo corpo, chi deve avere un orgasmo durante il sesso, cos'è un orgasmo e ciò che conta anche come sesso.

Annuncio pubblicitario

Nelle relazioni eterosessuali, molte donne non sono in grado di negoziare dettagli come l'uso del preservativo o se rimanere incinta. Queste dinamiche possono anche provocare violenza fisica e sessuale, che sappiamo avere conseguenze per tutta la vita sulla salute fisica, mentale ed emotiva.

Credo che tutto ciò derivi da una fondamentale mancanza di comprensione di ciò che è il piacere sessuale e del ruolo che dovrebbe svolgere nel fare sesso.

La definizione operativa di piacere sessuale, creata dal Global Advisory Board for Sexual Health and Wellbeing, è la soddisfazione fisica e / o psicologica e il godimento derivati ​​da esperienze erotiche solitarie o condivise, tra cui pensieri, sogni e autoerotismo. Ciò ha informato il mio lavoro di medico e di sostenitore dell'affermazione dell'educazione sessuale e delle soluzioni sanitarie. Per me, una buona ricetta per il piacere sessuale - e quindi la salute sessuale - include l'accesso a lubrificanti, preservativi femminili e maschili ben progettati, giocattoli sessuali e la possibilità di fare sesso quando, come e con chi vuoi e chiedendo come lo vuoi.

I giovani dovrebbero avere risorse basate sull'evidenza e spazi più sicuri in cui possono essere liberi di parlare mentre esplorano da soli quale sia il piacere sessuale. Immagino un mondo in cui le donne possano trovare il loro clitoride, scatenare il potere della vulva e semplicemente consentire al ritmo e al calore del flusso di sangue ai genitali di portarli in un luogo di orgasmi che intorpidiscono la mente e che si arricciano i piedi senza paura.

Affermando che il piacere sessuale è un diritto umano, allora dobbiamo impegnarci a porre fine a quelle strutture, leggi, pratiche culturali e aspettative sessiste su cosa significhi essere un essere sessuale. Solo allora le discussioni sul sesso assumeranno un tono diverso.

È indispensabile aggiornare il linguaggio che usiamo quando parliamo di masturbazione, il concetto di verginità, in cui gli atti sessuali sono considerati sesso, consenso, e l'anticipazione e l'ansia attorno al primo contatto sessuale penetrativo. Non solo dobbiamo aggiornare la lingua, ma dobbiamo anche chiederci chi è più servito dalle idee tradizionali di 'purezza'. Solo quando lo facciamo i giovani possono davvero prendere decisioni per se stessi.

Consiglio ai giovani di dedicarsi all'auto-gioco, alla masturbazione, come modo per iniziare a esplorare il proprio corpo. Il massaggio erotico e genitale e la recitazione di affermazioni positive durante l'auto-gioco senza sesso penetrativo (fino a quando non ti senti a tuo agio) sono fantastici. Attività come parlare, toccare e baciare possono aiutare a promuovere l'intimità e portare alla soddisfazione sessuale con un partner.

Dobbiamo lavorare per creare un mondo in cui il piacere sessuale occupi il suo giusto posto nella nostra vita, nella letteratura e nelle cure mediche. Laddove ai giovani vengono fornite informazioni per prendere decisioni informate sul proprio corpo e sulla salute sessuale. Laddove le strutture sanitarie sono orientate a liberare i giovani non solo per fare sesso sicuro, ma anche per fare sesso. Il piacere sessuale è un diritto umano che comprende la libertà di espressione - libera da giudizio, coercizione e stigmatizzazione.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • Il piacere sessuale deve essere incluso nelle conversazioni #MeToo
  • Tutto quello che devi sapere sul consenso che non hai mai imparato in Sex Ed