Il sessismo è ancora un fattore importante nella campagna presidenziale del 2020

Politica

Il sessismo è ancora un fattore importante nella campagna presidenziale del 2020

Un recente sondaggio Cut / YouGov ha rilevato che gli elettori vedono tutte le candidate come 'antipatiche'. Elizabeth Warren è stata descritta come 'acuta'.

13 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Il Washington Post
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il vecchio detto dice che la morte e le tasse sono le uniche certezze nella vita, ma il sessismo nelle elezioni presidenziali sembra che possa essere aggiunto alla lista.

brenda song sharpay

Solo negli ultimi giorni, abbiamo visto alcuni nuovi casi di cosa succede quando non interroghiamo la misoginia in gioco in questa gara. The Cut ha pubblicato i risultati di un sondaggio condotto con YouGov sui sentimenti delle persone nei confronti delle candidate presidenziali femminili. Nonostante riferisca che una delle intervistate si riferiva al senatore Elizabeth Warren come 'acuta e irritante' e un altro affermando che il senatore Amy Klobuchar era troppo 'politico', sembra che stiamo ancora parlando del fatto che il sessismo è un vero problema. Un recente articolo per Politico ha chiesto perché gli scrittori e i redattori della pubblicazione di sinistra giacobino apparentemente si sono rivolti a Warren senza sostenere che il sessismo potrebbe essere un fattore, anche se la misoginia sulla sinistra è stata un argomento di conversazione per molti anni.

Il messaggio sottostante sembra essere lo stesso: siamo tutti tanto troppo consapevole e informato forse, può essere lasciare che i nostri pregiudizi contro le donne si insinuino in queste elezioni. Ma diminuire il ruolo del sessismo in questa razza e in politica non è solo negativo per il nostro progresso complessivo; a breve termine, potrebbe anche essere una ragione per finire con altri quattro anni di Donald Trump.

In primo luogo, l'idea che i candidati maschi democratici si limitassero a soffermarsi proprio attraverso l'atto macho bianco di Trump che asseconda i suprematisti mentre le donne avrebbero lottato è ingenua e imprecisa. Come ha sottolineato Amelia Thomson-DeVeaux di FiveThirtyEight in agosto, gli americani tendono a cercare candidati presidenziali che hanno qualità generalmente considerate maschili (già un problema sessista), e Trump esiste all'estremità delle lattine di birra da uomo duro spettro sulla sua testa. Questo non tiene nemmeno conto del fatto che ha una solida base di supporto mentre il Partito Democratico non sembra essere d'accordo su un'ideologia coerente, figuriamoci una persona singolare. Qualsiasi candidato di sesso maschile democratico dovrà trovare un modo per navigare in una gara in cui molto probabilmente non sarà visto come il maschio alfa ultra virile per gli elettori. L'idea che siano solo le donne ad affrontare questo problema non ha il problema più grande.

interview de miley cyrus hannah montana

Ma in secondo luogo, l'idea che aspetteremo solo che Trump lasci l'incarico per eleggere una presidente donna o fare progressi per le donne è miope. Non è che il sessismo o la misoginia non siano esistiti fino a quando Trump non ha lanciato la sua campagna presidenziale nel 2015; è un sintomo della nostra cultura, che ovviamente continuerà nel suo corso molto tempo dopo che ha lasciato l'incarico. Non doveva essere un pensatore originale. Si allontanò dai comuni tropici misogini e dagli insulti per creare supporto tra gli americani che erano d'accordo con lui, ma non avevano trovato un politico che avesse pienamente e pubblicamente articolato quelle opinioni. Sul lato più liberale delle cose, i ricercatori di YouGov hanno scritto per Washington Post quest'estate sulla loro scoperta che oltre un quarto degli elettori democratici primari ha punteggi di sessismo ostile 'più alti della media'. E molti ricercatori hanno scoperto che solo perché le persone dire voterebbero per una presidente donna non significa che non avrebbero tenuto una potenziale candidata a standard impossibili.

Se non affrontiamo la misoginia dilagante nella nostra nazione ora, nuove ragioni per non eleggere le donne - o per aiutare le donne a raggiungere altri progressi politici, del resto - continueranno ad emergere, anche se Trump dovesse scomparire in un soffio di fumo domani . Nessuno può predire il futuro, ma la storia ha dimostrato che quando le nazioni si sentono come in tumulto, i progressi per i gruppi emarginati sono spesso uno dei primi pezzi di tessuto sociale a cadere sul ciglio della strada. Viviamo in un mondo sempre più instabile. Ci saranno sempre campane d'allarme che suonano. Ciò non ha impedito ad altre nazioni, come la Finlandia, ad esempio, di avanzare su questo fronte.

Annuncio pubblicitario

La domanda è: dove andiamo da qui? Innanzitutto, ognuno di noi deve ammettere che siamo stati tutti colpevoli di ospitare stereotipi negativi contro le donne ad un certo punto della nostra vita. Tutti sono capaci di misoginia, comprese le donne stesse, e se ci inganniamo nel credere di essere al di sopra di ciò, continueremo solo ad aggravare questi problemi. Dobbiamo anche pensare a come le intersezioni della femminilità con altre identità - che si tratti di razza, religione, stato socioeconomico, orientamento sessuale, età, genitorialità o geografia - giocano i nostri pregiudizi. La nostra scelta per il candidato presidenziale democratico è solo un modo in cui mostriamo come le nostre preferenze e pregiudizi pesano dentro di noi; cos'altro ci manca?

Ma a un livello più limitato e specifico, dobbiamo essere critici su come copriamo i candidati e su come ne parliamo. Fingendo che il sessismo non potesse possibilmente essere una ragione per cui una persona o un'organizzazione contesta un candidato non è accettabile.

Nessuno è troppo illuminato per non essere mai misogino, così come nessuno è troppo illuminato per non essere mai razzista, omofobo o classista. Prima iniziamo effettivamente a impegnarci per disimballare i nostri pregiudizi interni e per rendere gli altri responsabili, più velocemente possiamo ottenere Trump fuori dall'ufficio e potenzialmente eleggere una donna nel processo.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: La spinta dietro le quinte di Elizabeth Warren per ottenere più donne al governo

quelle est la différence entre un bouton de fièvre et l'herpès oral