Schueller de Waal ha trasformato la loro sfilata settimanale di moda in una pulizia di strada in nome della terapia della moda

Stile

Le modelle, che trasportavano scope e sacchetti della spazzatura, raddoppiarono come spazzini, chiedendo ai membri del pubblico di aiutarli a ripulire la strada.

Di Kristen Bateman

3 luglio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

È un caldo martedì mattina a Parigi questa settimana, e Philipp Schueller e Rens de Waal dell'etichetta Schueller de Waal si stanno preparando per quello che probabilmente sarà lo spettacolo più sconvolgente durante la Couture Week.





Per gentile concessione di Schueller de Waal / Amandine Kulhmann

Philipp e Rens lavorano regolarmente come stilisti e consulenti per marchi, realizzando progetti per Hugo Boss e Lei tra gli altri. Più di recente, la coppia di stilisti ha tenuto la sua prima mostra formale durante la settimana della moda di moda di Parigi nell'autunno 2018. Con una visione della moda che è prima di tutto posizionata come terapia della moda, si riferiscono anche a se stessi come 'Seeking Design Well-Being' ( o SDW in breve).

'Fashion Therapy' come termine ha un doppio significato per i designer, si legge nella loro dichiarazione di missione. 'È un periodo in cui il sistema della moda deve essere ripensato e trasformato con urgenza; da un lato significa una produzione più sostenibile di capi d'abbigliamento e, dall'altro, alla ricerca di una nuova rilevanza della moda. La moda può avere forme diverse da quelle dei capi? E in che modo queste diverse forme di moda possono avere un impatto positivo sull'industria, sulla comunità e sul mondo?

Per gentile concessione di Schueller de Waal / Amandine Kulhmann

La scorsa stagione, per la collezione di debutto di SDW, hanno fatto uno spettacolo al Palais de Tokyo di Parigi, offrendo massaggi alle 'vittime' dell'intenso programma della settimana della moda insieme ad altre attività come la terapia per l'ipnosi per incoraggiare il benessere. In questa stagione, sono passati al calendario couture (piuttosto che al programma ready-to-wear) e stanno cercando di promuovere un modo più sostenibile e consapevole di guardare la moda pulendo una strada a Parigi come parte del loro spettacolo, in collaborazione con Pik Pik Environment (una ONG francese, il cui obiettivo è l'educazione all'eco-cittadinanza e all'ambiente urbano).

Annuncio pubblicitario
Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER

'Siamo stati davvero ispirati dall'idea di guardare gli spettacoli delle grandi case in cui vengono sempre costruiti dei set davvero grandi e un sacco di soldi pompati negli spettacoli, che riguardano essenzialmente la vendita di vestiti', spiega Philipp. 'Volevamo creare uno spettacolo che consistesse nel fare qualcosa per il luogo in cui si svolge'.

Il fatto che Schueller de Waal abbia scelto di presentare durante la Couture Week, figuriamoci in questo formato, è una dichiarazione importante. Prendiamo ad esempio il fatto che alcuni dei più grandi marchi come Chanel e Dior spendono ingenti budget per creare set surreali. Chanel, infatti, ha creato un'intera libreria finta da zero per la sua sfilata di moda in questa stagione, e ha persino usato veri e propri iceberg come parte di un set temporaneo di sfilate di moda, una mossa che è stata costosa in più di un modo. È anche una dichiarazione sul lusso. La moda è l'epitome di tutte le cose costose e belle; le case di moda mostrano pezzi che spesso richiedono mesi per essere creati nell'atelier.

Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER

Ma per Philipp e Rens, la cura di sé attraverso la loro versione della terapia della moda è l'ultima forma di lusso. 'Qualcosa con cui lavoriamo molto sta cercando di sbarazzarci di questo tipo di atmosfera d'élite con la moda e l'intera idea di lusso che noi e altre persone vendiamo', afferma Rens 'Soprattutto con la moda, è un po 'lontano dalla realtà per la maggior parte persone. Vogliamo aprirlo e renderlo più reale '.

Annuncio pubblicitario

'La forza trainante di entrambi è davvero la ricerca di innovazione', spiega Rens, della loro ispirazione alla base del progetto. 'E penso che l'innovazione non sia necessariamente puramente nella progettazione di abiti, ma anche nel senso più globale di come pensi di gestire un'etichetta o uno studio di design, o in realtà la domanda più grande di cosa sia la moda e cosa possa fare, qual è il suo potere, in un certo senso '.

Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER

Avanti veloce al debutto della settimana di moda del duo nel caldo pomeriggio del 2 luglio: modelle (membri della ONG, amici del marchio, artisti e scrittori) stavano camminando intorno a una piazza pubblica, proprio di fronte al municipio del 15 arrondissement, accessoriato con scope e sacchi della spazzatura. Indossando una varietà di pezzi ispirati a uniformi aggiornate e realizzati con tessuti rimanenti dello studio, scorte morte e altri resti dell'industria della moda, hanno iniziato a raccogliere rifiuti mentre gli ospiti dello spettacolo, così come i passanti casuali, guardavano. Alla fine, tutti sono stati incoraggiati ad aiutare.

Usando il concetto di uniforme come base, Schueller de Waal ha vestito i modelli con abiti multifunzionali a misura unica che hanno utilizzato la silhouette della tuta come struttura principale. Ad esempio, alcuni modelli indossavano magliette con logo delle ONG con maniche tipo couture in chiffon su pantaloni utilitari. Altri indossavano pantaloni e top oversize bianchi con cappucci a forma di fiore verde brillante con lacci. Cappotti e mantelle erano realizzati con una varietà di tessuti patchwork, molti sembravano provenire da un'uniforme di pulizia.

Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER
Annuncio pubblicitario
Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER

Utilizzando passanti e cinturini per cintura, ogni capo può essere indossato in vari modi, consentendo a chi lo indossa di dare uno stile ad ogni look in più modi. Il duo ha anche collaborato con l'artista tessile Aliki van der Kruijs per aerografare pigmenti viola sui tessuti morti. Infine, l'etichetta ha anche rimosso frammenti di tessuti couture che erano campioni di campioni o avanzi (non abbastanza per creare capi completi) e li ha usati come elementi di design. È una specialità del marchio utilizzare tessuti prevalentemente a stock morto e producono tutto nei Paesi Bassi in quantità estremamente limitate.

Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER

Pulire le strade al posto di uno spettacolo più tradizionale potrebbe non sembrare un ovvio metodo di terapia, ma per il marchio simboleggia il processo di iniziare a curare un settore che è afflitto da questioni legate alla sostenibilità, allo stress e molto altro. 'Penso che la moda sia spesso vista come una delle industrie più dispendiose', afferma Philipp. 'Penso che se giri le cose e usi la moda per cercare di cambiare le cose e promuovere più valori sociali, può essere molto importante'.

'Stavamo cercando la prossima metodologia di terapia e poi è arrivata abbastanza velocemente', afferma Rens. 'Nell'intera linea della tendenza Marie Kondo, ci è venuta l'idea che è la terapia di pulizia che troviamo molto rilassante. Sai, quando hai pulito tutta la casa? Voglio dire, mi sento davvero bene. Quindi in questo senso è davvero un metodo terapeutico abbastanza semplice che tutti conoscono ed è molto efficace ', aggiunge Philipp. 'La terapia della moda non è solo un metodo per migliorare i problemi del sistema moda, ma anche la visione di sperimentare la moda come terapia'.

Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER

Per quanto riguarda il futuro dei designer, i due stanno pianificando di portare il loro spettacolo di raccolta di rifiuti per la terapia della moda (appropriatamente intitolato 'Litter') nelle città di tutto il mondo. 'Il prossimo passo è ripetere questo progetto nella nostra città natale di Amsterdam, ma potrebbe anche viaggiare in diversi paesi', afferma Philipp. 'Potremmo davvero immaginare, ad esempio, di elaborare una campagna cittadina, che pubblicizza per la manutenzione della città e un modo più consapevole di gestire i rifiuti, ma solo in un modo super alla moda. Potrebbe anche essere in un ambiente da club o forse in un museo, ma sempre con un ambiente sociale in modo che sia sempre davvero per il pubblico. Questa è la cosa più importante'.

Speriamo che il marchio porti il ​​loro spettacolo nella nostra città natale di New York, poiché la metropoli è considerata la città più dispendiosa del mondo.

conseils de teinture pour les cheveux turquoise
Per gentile concessione di Schueller de Waal / PETER STIGTER