L'edificio SCAD prende il nome da Clarence Thomas Sparks avversa le petizioni

Campus Life

L'edificio SCAD prende il nome da Clarence Thomas Sparks avversa le petizioni

Studenti, docenti e ex studenti pesano.

comment fonctionne l'hymen
22 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Marcus Ingram
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Fino all'inizio di questo mese, il Clarence Thomas Center for Historic Preservation era un edificio piuttosto sconosciuto nascosto sul bordo orientale del campus del Savannah College of Art and Design (SCAD) a Savannah, in Georgia. Ora l'edificio, che un tempo ospitava un convento di suore francescane, è al centro di un acceso dibattito sul suo omonimo, il giudice della Corte suprema Clarence Thomas.

Molti studenti SCAD e persino i docenti non erano a conoscenza del fatto che l'edificio prese il nome specifico da Thomas fino a quando un ex-alunna lanciò una petizione change.org per cambiare il nome del centro. Sage Lucero, laureato a giugno 2018, ha avviato la petizione all'inizio di ottobre in seguito alla testimonianza della dott.ssa Christine Blasey Ford durante l'udienza di conferma al Senato di Brett Kavanaugh. Thomas, che divenne il secondo afro-americano a sedere nella Corte Suprema, fu strettamente confermato nel 1991, dopo essere stato accusato di molestie sessuali da parte dell'avvocato ed ex dipendente Anita Hill.

'Nei quattro anni in cui ho frequentato il Savannah College of Art and Design, non sapevo che esistesse in realtà un edificio intitolato a Clarence Thomas fino a quando non è stato portato alla mia attenzione a causa dei recenti avvenimenti nella Corte Suprema che coinvolgono il Dr. Ford e Brett Kavanaugh. Il caso tra Clarence Thomas e Anita Hill nel 1991 era estremamente simile a quello che sta accadendo oggi al Dr. Ford ', ha scritto nella petizione. Lucero propose di cambiare il nome in Anita Hill Center for Historic Preservation.

Mentre il suo nome è relativamente nuovo, l'edificio fu originariamente costruito nel 1908 come orfanotrofio e convento delle suore francescane. Nel 2003, SCAD acquistò l'ex convento, che era stato chiuso dal 1969. Nel gennaio 2010, Thomas, un nativo di Savannah che faceva da chierichetto nell'edificio, partecipò alla dedica del centro. Oggi il centro ospita lo storico programma di conservazione di SCAD.

La scorsa settimana, Lucero ha scritto su change.org che stava chiudendo la petizione, che aveva raggiunto circa 2.400 firme al momento della pubblicazione, a causa delle minacce che afferma di aver ricevuto: 'Sono deluso nel dire che dovrò annullare la mia petizione. Sono state fatte minacce contro di me e non mi sento più sicuro di andare avanti con questo. Anche se il nome dell'edificio non cambierà, sono soddisfatto di quanti di voi sostengono i diritti delle donne per sentirsi al sicuro e parlare apertamente ... E ho intenzione di continuare a sostenere i diritti delle donne nel miglior modo possibile. Spero lo faccia anche tu '.

Mercoledì scorso, il genitore di due laureati SCAD ha lanciato una seconda petizione sollecitando il presidente della scuola Paula Wallace a mantenere il nome così com'è. 'Sono orgoglioso di sapere che c'è un edificio in quel campus che riconosce uno degli afroamericani più abili dei nostri tempi. Sono orgoglioso di vivere in un paese in cui qualcuno può iniziare la vita in profondità tra le grinfie della povertà e dell'oppressione razziale, ma attraverso il duro lavoro, l'istruzione, la fede e la determinazione diventano una giustizia associata senior presso la Corte suprema degli Stati Uniti ', ha scritto Lamar Bowman. La petizione ha ora oltre 18.000 firme.

Il dibattito sul Clarence Thomas Center for Historic Preservation porta in netto rilievo una discussione che si è verificata nei campus universitari in tutto il paese: gli edifici che portano i moniker di individui con eredità controverse dovrebbero essere rinominati? Allo SCAD, è una conversazione che si colloca all'intersezione di genere, razza e politica.

Secondo il laureato SCAD Rylee Barton, molti edifici del campus SCAD di Savannah prendono il nome dalle strade e dalle strade in cui si trovano. 'Ma quando prendono il nome da persone specifiche non diventano più solo un luogo, diventano un simbolo della persona che sono (o) erano', dice Barton.

Annuncio pubblicitario

La professoressa di istruzione generale Mary Chi-Whi Kim ha scoperto per la prima volta il nome dell'edificio quando ha moderato una lettura di poesie lì l'anno scorso. Riconosce che il nome potrebbe significare cose diverse per persone diverse, ma dice che il nome Clarence Thomas invia un messaggio particolare in un campus in cui il presidente è una donna, la maggior parte dei docenti sono donne e i due terzi degli studenti sono donne.

'Per alcune persone, quell'edificio potrebbe significare privilegio maschile, per altri potrebbe essere l'abuso di potere, eppure qui a Savannah, potrebbe anche rappresentare qualcuno che applauda, ​​per raggiungere il più alto livello di giustizia possibile', dice . 'Per me significa' non tu. ' Significa esclusione. La storia ci ha mostrato che gli uomini sono quelli che vengono ascoltati '.

Kim, che ha sottolineato che sta condividendo la sua opinione personale e non sta parlando come rappresentante ufficiale SCAD, vorrebbe vedere quel nome cambiato, ma riconosce che l'università deve prendere in considerazione molte cose quando nomina un edificio. 'Sarebbe impaziente di cambiare il nome e pensare a ciò che vogliamo chiamare noi stessi e al modo in cui vogliamo definirci', afferma.

SCAD indicato in una e-mail a Teen Vogue che 'siamo a conoscenza della petizione e abbiamo parlato con lo sponsor'. Un portavoce del college ha aggiunto che hanno parlato con Lucero dopo che ha pubblicato la petizione e hanno anche ricevuto commenti e feedback che li incoraggiano a mantenere il nome. SCAD ha rifiutato di fornire ulteriori informazioni sul donatore dietro l'edificio o di commentare se hanno in atto politiche e procedure per rispondere alle richieste di rinominare gli edifici in futuro.

L'Università di Yale e altre istituzioni come l'Università del Michigan hanno recentemente adottato politiche su come gestire le richieste di riconsiderazione dei nomi degli edifici esistenti. Nel 2017 Yale cambiò il nome del Calhoun College, che prese il nome da John C. Calhoun, il settimo vicepresidente degli Stati Uniti e un suprematista bianco che una volta definiva la schiavitù un 'bene positivo'. Lo ribattezzarono dopo l'allume di Yale Grace Murray Hopper, una pioniera dell'informatica. Il Michigan ha annunciato all'inizio di quest'anno che cambierà il nome di due edifici dopo che le eredità dei loro omonimi sono state messe in discussione.

Amber Wiley, assistente professore di storia dell'arte alla Rutgers University, studia architettura, urbanistica e studi culturali afroamericani. Ha frequentato Yale come studente universitario, dove afferma di aver assistito in prima persona all'impatto che il Calhoun College ha avuto sugli studenti di colore. 'I nomi dei luoghi sono così importanti. Hanno un sacco di peso ', dice. 'Il tipo di pedaggio emotivo e psicologico che questo gioca sulle persone che frequentano queste università, che devono sedersi nelle aule dell'edificio, non è una cosa da prendere alla leggera. (Sentono) il peso della storia '.

Wiley afferma che, in un certo senso, la discussione su Calhoun a Yale è stata molto più semplice della situazione attuale allo SCAD perché le opinioni pro-schiavitù di Calhoun erano ben documentate - e Calhoun morì nel 1800.

Molti studenti non avevano pensato molto alle implicazioni più ampie di un edificio intitolato a Thomas fino alle udienze di Kavanaugh. 'Per la maggior parte degli studenti, me compreso, il nome dell'edificio è proprio questo', afferma l'attuale studente Stephanie Murray. 'Gli eventi attuali e precedenti associati al nome di questo edificio (ci fanno) mettono in dubbio la gravità del nome'.

Vorrebbe vedere l'edificio ribattezzato come una donna di colore di spicco. 'Come società, specialmente nella comunità nera, dobbiamo creare una conversazione su queste cose. Il fatto che qualcuno sia nero e uno dei pochi a superare le barriere razziali e / o di genere non dovrebbe garantire una tabula rasa. Ognuno è responsabile delle proprie azioni. I loro risultati e riconoscimenti nella società dovrebbero rispecchiarlo ', afferma Murray.

Finora, SCAD non ha commentato pubblicamente come risponderà alla controversia sul Clarence Thomas Center for Historic Preservation, anche se il college potrebbe prendere a cuore le lezioni apprese in altri campus. E molti di coloro che hanno firmato le petizioni non sono in realtà membri della comunità del campus SCAD. 'Questa dovrebbe essere innanzitutto una discussione SCAD piuttosto che ... duellare petizioni che le persone firmano a livello nazionale', afferma l'attuale studentessa Elena Burnett. 'È la storia di Savannah e SCAD che è stata esaminata, non le politiche nazionali in materia di razza o genere e quindi è difficile ... quando SCAD si mette a distanza da quella storia e rifiuta di accettarla o rifiutarla'.

main brûlée sur fer à friser

Relazionato: Come gli studenti dell'Università del Michigan combattono il razzismo nel campus