Lo spettacolo NYFW di Pyer Moss ci ha portato in chiesa

Stile

Lo spettacolo NYFW di Pyer Moss ci ha portato in chiesa

Ho lasciato Kings Theater sentendomi più inaspettatamente nero di me.

décharge mais pas de std
9 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Ieri sera, Kerby Jean-Raymond ha preparato il King Theatre di Brooklyn per una serata storica in cui è stata presentata la sorella 3 della Pyer Moss's Collection 3. Ti posso garantire che nessun partecipante dimenticherà mai cosa è successo. La raccolta è stata l'ultima di una storia in tre parti, 'American, Also', 'creata per scoprire le storie del contributo dei popoli neri alla cultura popolare americana'. Lo spettacolo è stato un'esperienza che ha raccontato una storia attraverso abiti, musica, bellezza e arte. Le note dello spettacolo menzionano che la sorella è focalizzata sui 'contributi di suor Rosetta Tharpe, la donna di colore che ha inventato il rock and roll'. Per onorare la vita di Tharpe, la collezione utilizzava opere d'arte dell'artista recentemente esonerato Richard Phillips.

Lo spettacolo si è aperto con un ingresso angelico di membri della band vestiti di bianco, accompagnati dal cantante Brent Faiyaz, che ha aperto con un numero musicale profondo. Prima che i vestiti facessero il loro debutto, sapevo che l'intera serata sarebbe stata una celebrazione della storia nera e un momento iconico della moda.

Successivamente, l'autore e relatore Casey Gerald ha recitato un discorso sulla schiavitù, ciò che i nostri antenati hanno incontrato 400 anni fa e il risveglio della libertà che non avevamo come neri. 'Non puoi più farci del male', ripeté Casey con forza. Ha reso omaggio alle leggende Jimmy Hendricks e Rosetta Tharpe, accennando al magico tributo che stava per essere pagato per loro durante lo spettacolo.

Dopo il discorso emotivo, le tende si sono aperte e un coro completamente nero si è fatto strada sul palco per cantare inni mentre le modelle scendevano lungo la passerella. Secondo il programma, il coro è stato chiamato Prip Moss Tabernacle Drip Choir Drenched in the Blood, e dopo averli ascoltati esibirsi per quasi un'ora ha perfettamente senso. Dalle loro note alte alle loro transizioni senza sforzo, avevo la pelle d'oca su e giù per le braccia.

j'ai besoin de me masturber

Ora è diventata una tradizione per Kerby incorporare un coro nel suo spettacolo, in quanto è stato il momento clou di quelli precedenti. Questa volta, il coro ha cantato inni da 'Sweet Love' di Anita Baker a 'Proud Mary' di Tina Turner, con la folla esultare e cantare per tutto il tempo. I cantanti hanno anche aggiunto un po 'di rap ai loro giorni nella loro formazione, passando alle canzoni di Megan Thee Stallion e Cardi B.

Modelle nere impreziosiscono la passerella con abiti stravaganti, abiti sartoriali e capi arricchiti con riferimenti di pianoforte che rendono omaggio all'era del rock and roll menzionata all'inizio dello spettacolo. L'abbigliamento è stato accessoriato con la massima bellezza per gli occhi e molti gioielli africani, treccine e trecce. Oltre ai riferimenti agli autori del rock and roll, Kerby avrebbe sicuramente lasciato cadere dichiarazioni politiche sulla sua passerella, qualcosa per cui è sempre stato conosciuto. Ad esempio, magliette grafiche con la scritta 'Vota o muori, per davvero questa volta'.

Molteplici collaborazioni di design arrivano in passerella, tra cui i top crop e gli ensemble colorblock di Sean John. È stato un momento nostalgico, poiché Sean John è stato un pioniere della moda nera negli anni '90. Pyer Moss x Reebok è stata un'altra collaborazione che ha debuttato, con Stranger Things la star Caleb McLaughlin fa il suo debutto in passerella indossando un piumino arancione della collaborazione di cui ho bisogno nel mio armadio al più presto. L'abbigliamento Reebok era un'esibizione colorata di streetwear incontra l'arte.

Quando tutto fu detto e fatto, il coro cantò l'inno evangelico 'Signore, fammi passare' per l'ultima passeggiata e la folla emise una standing ovation. C'è stata una sensazione di gioia e libertà dall'apertura dello spettacolo all'ultimo secondo, e ho lasciato Kings Theatre sentendomi più apologicamente indietro di quanto non fossi.

Kerby realizza costantemente non solo celebrando la cultura attraverso i suoi progetti, ma facendo un impatto sui suoi spettacoli, e questo non era diverso.

que faire lorsque votre peau éclate