I pirati sono tornati nei Caraibi al largo della costa del Venezuela

Politica

I pirati sono tornati nei Caraibi al largo della costa del Venezuela

'È un caos criminale, un per tutti, lungo la costa venezuelana'.

jeunes filles baise d'âne
13 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Collezione Walt Disney Co./Courtesy Everett
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

I pirati sono tornati nei Caraibi - in particolare, vicino alle coste del Venezuela, secondo Il Washington Post. Dal 2016 sono stati segnalati casi di pirateria nei pressi di Honduras, Nicaragua, Haiti e St. Lucia. Ma nessuna di queste attività aumentate è elevata quanto al largo della costa venezuelana, dove gli osservatori affermano che i pirati sono spesso direttamente coinvolti con funzionari corrotti.

Jeremy McDermott, codirettore di Insight Crime, un'organizzazione no profit che studia il crimine organizzato in America Latina e nei Caraibi, ha detto Il Washington Post, 'È un caos criminale, un per tutti, lungo la costa venezuelana'.

Dall'elezione del 2013 di Nicolas Maduro a presidente, l'economia del Venezuela ha continuato a deteriorarsi. Il Washington Post hanno riferito che 'i bassi prezzi del petrolio, la corruzione e un sistema socialista afflitto da cattiva gestione' sono la causa dei problemi del paese - con la diffusione della malnutrizione, il fallimento delle reti idriche ed elettriche e la polizia e i militari che abbandonano i loro posti a causa della mancanza di retribuzione.

A seguito di questa crisi economica, la disperazione e la frustrazione hanno portato a un'impennata della violenza (tra cui, come riportato dalla CNN, un apparente tentativo di omicidio del presidente Maduro). La crisi ha anche apparentemente portato a questo aumento della pirateria caraibica - che è molto diverso da ciò che è raffigurato nei film di Hollywood con un nome simile.

tête rasée justin bieber

Ad aprile, quattro barche sono state rilevate da pirati al largo della costa della Guyana, che confina con il Venezuela sulla costa nord-orientale del Sud America. Reuters ha riferito che i membri dell'equipaggio sono stati attaccati, bruciati e forzati in mare. Delle 20 vittime, 5 sono sopravvissute.

Un rapporto del recente programma non profit Oceans Beyond Piracy (OBP) ha scoperto che nel 2017 ci sono stati 71 grandi attacchi di pirati nella regione sudamericana, con un aumento del 163% rispetto all'anno precedente. La maggior parte di quegli attacchi è avvenuta nelle acque dei Caraibi e, secondo l'OBP, si stima che nel 2017 i beni e le attrezzature rubati dagli equipaggi dei Caraibi e dell'America Latina siano ammontati a quasi $ 1 milione.

'Questo mi ricorda come sono iniziati i problemi al largo delle coste dell'Africa orientale', ha detto Roodal Moonilal Il Washington Post, riferendosi a un picco simile nella pirateria al largo della costa della Somalia. Moonilal è un legislatore del partito dell'opposizione del Congresso nazionale unito a Trinidad e Tobago, che è appena al largo del Venezuela. 'Quello che stiamo vedendo - la pirateria, il contrabbando - è il risultato del crollo politico ed economico del Venezuela'.

Secondo The Telegraph, si teme che se la crisi venezuelana peggiora, questi attacchi dei pirati potrebbero diffondersi man mano che i pirati decidono di andare più lontano in mare. Gli yacht di lusso sono già stati attaccati nella zona.

holland kpop idol

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Il collasso economico e sociale del Venezuela lascia morire di fame i cittadini