La campagna pubblicitaria All-LGBTQ + di Peels è esattamente ciò di cui il settore ha bisogno

Stile

'Volevo l'opportunità di dare i riflettori a coloro che se lo meritano'.

Di Naomi Elizee

28 gennaio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il marchio Peels con sede a New York è noto per la sua interpretazione fantasiosa della divisa da lavoro. Dopo aver iniziato con un'uniforme personalizzata unica per l'azienda di pittura del padre del fondatore Jerome Peel, Peels è salito alle stelle in una fiorente azienda di abbigliamento, con pezzi indossati da celebrità come Dev Hynes, Tommy Genesis e Chloe Sevigny. L'abbigliamento Peels si concentra su capi da giorno essenziali come magliette, giacche, pantaloni e altri articoli assortiti. Ogni pezzo è disponibile in sottili sfumature di rosa baby, blu navy, grigio e gessato, con, naturalmente, la patch personalizzabile del marchio.





Per la recente campagna, Peel ha collaborato con il suo amico Cody Chandler, fondatore di New Pandemics, un'agenzia di casting e gestione dedicata ad aumentare la visibilità LGBTQ + nel settore. Peel ha scelto un cast tutto LGBTQ + per la sua nuova campagna per sostenere una migliore rappresentanza nel settore della moda. 'Il nostro obiettivo per questo pezzo è quello di evidenziare l'individuo tanto quanto l'indumento', ha detto Peel Teen Vogue Via Posta Elettronica.

L'annuncio non è solo visivamente gradevole, ma è un ottimo esempio di come utilizzare la piattaforma per sensibilizzare su un problema importante. Continua a leggere per ulteriori informazioni sul marchio e sulla campagna rivoluzionari di Peels.

Crediti, girato da: Mateus Lages. Disegnato da: Kristi Kruser. Capelli di: Jess Dylan. Trucco: Yui Ishibashi. Prodotto da: Cody Chandler

Teen Vogue: Sfondo rapido su peeling. Da dove nasce l'idea?

Jerome Peel: Peels è a pochi giorni di distanza dal raggiungere il segno dei tre anni. L'idea originale è nata dalla creazione di una divisa per la casa di pittura di mio padre, Peels Painting. In realtà è ancora attivo in Florida. I primi pezzi sono state le magliette esatte che ho disegnato per lui. Fin dall'inizio, ho perfezionato la tradizionale camicia da lavoro per soddisfare i miei standard di benessere e comfort. Ho sempre amato la moda e avere qualcosa di unico e personale. Sono abbastanza sicuro di aver indossato una maglietta Peels ogni giorno per due anni, così come il mio stile personale si evolve, così anche Peels.

vs soutien-gorge de défilé de mode

tv: Come costruisci i tuoi pezzi? Come vengono realizzate le patch?

JP: Ho iniziato a costruire i primi pezzi nel seminterrato del mio vecchio appartamento, mi sono trasferito nel seminterrato di un negozio di barbiere e di recente mi sono trasferito in un vero studio in Canal Street. Fin dal primo giorno, ho creato i campioni sulla mia piccola macchina da cucire Singer e ho fatto tutti i ricami su una macchina da ricamo entry-level. Oggi è ancora un'operazione per due persone, quindi Izel ed io stiamo ancora cucendo tutte le toppe e facendo tutti i ricami in casa - solo su macchine leggermente più industriali.

Annuncio pubblicitario

tv: Parlaci del processo per dare vita alla tua nuova campagna pubblicitaria.

JP: In passato, ho fatto cose leggermente diverse, usando fotografi affermati, stilisti, ecc. Questa volta ho scelto di andare con il mio migliore amico e fotografo, Mateus Lages. Ho ripensato le mie idee precedenti e ho realizzato che nulla è più bello di creare un'atmosfera divertente e mettere i tuoi amici.

Mateus e io abbiamo un amico comune, Cody Chandle, che ha recentemente fondato New Pandemics, un'agenzia di casting e gestione LGBTQ +. Per questo servizio, noi tre abbiamo dovuto assumerci più responsabilità, indossare più cappelli e avere molta fiducia l'uno nell'altro. Abbiamo lavorato tutti insieme sapendo che il budget non era enorme e facendo tutto il possibile per renderlo bello con un budget limitato. Cody ha gestito casting e regia per tutto. Mateus ha girato e modificato tutto su una fotocamera 35mm prestata. Cody si è avvicinato al casting basandosi non solo sull'aspetto, ma sulla dinamica e sui rapporti tra le modelle. Erano tutti amici - era una specie di festa.

tv: La tua campagna è composta da un cast LGBTQ + completo. Perché ritieni che questo sia stato importante evidenziare?

JP: Non solo il cast di New Pandemics è stato così incredibile, bello e unico da far sembrare incredibile una semplice maglietta bianca, ma sono anche soprattutto giovani artisti LGBTQ + che fanno cose davvero fantastiche. Passando il casting a New Pandemics, volevo davvero passare loro la visione. Lavorare con New Pandemics per promuovere la visibilità LGBTQ + negli spazi della moda e dello skateboard, in cui l'inclusività in genere non è stata una priorità in passato, sembra un passo nella giusta direzione.

Annuncio pubblicitario

tv: Qual era l'obiettivo di questa campagna?

JP: Dopo che Peels ha compiuto tre anni, mi sono sentito come se avessi raggiunto una folla più ampia negli Stati Uniti. Abbiamo avuto la fortuna di avere alcuni artisti e attori mainstream che indossano Peels, il che ha suscitato molto interesse nei Peels di tutto il mondo, raggiungere coloro che non sono necessariamente esposti alla diversità che vediamo vivere a New York. Io stesso sono così intrecciato nello skateboard che ha influenzato il marchio e attirato un seguito di skateboarder abbastanza grande. Crescendo, ho imparato che la scena può essere abbastanza spietata e di mentalità chiusa. Volevo mostrare il mio seguito a questo servizio e mostrare una visione di chi ritengo fico, e cogliere l'occasione per dare i riflettori a chi se lo merita.

tv: Nel nostro settore, ritieni che la comunità LGBTQ + sia adeguatamente rappresentata? Come può evolvere l'industria?

JP: Ciò che Cody ha fatto finora con New Pandemics è sorprendente. Ha dato a LGBTQ + talent un'agenzia per chiamare casa e un senso di comunità. Come ho visto e anche imparato da Cody, non ci sono state tante opportunità nella moda per i modelli LGBTQ + e molte agenzie hanno dissuaso i modelli LGBTQ + dall'essere aperti (sulla loro identità). La modellistica è un settore così competitivo che può facilmente dare un tributo alle persone se non si sentono a proprio agio e amate. Sento che Cody sta cambiando il gioco con New Pandemics. Per evolversi, l'industria deve riconoscere che i tempi stanno cambiando e che ci sono nuove esigenze, dobbiamo vedere un quadro accurato della società nei media e nella pubblicità e che include quelli dello spettro LGBTQ +.

tv: Chi è il cliente Peels? Per chi crei?

vs fantasy bra history

JP: Non farei mai qualcosa che non mi piace personalmente. So che se ricamassi 'PEELS' in un vecchio carattere inglese centrato su una felpa con cappuccio nera, probabilmente si esaurirebbe. Voglio fare cose che mi stanno dietro, qualcosa di cui mi sento bene. Sento che, a lungo termine, la gente rispetterà più di tutti questi marchi che saltano su tendenze veloci. Voglio davvero che chiunque si senta a proprio agio con Peels. Papà, mamme, zii, nonni, cani, persone della moda, punk, secchioni e tutti quelli in mezzo - probabilmente non solo le persone che guidano tavole potenziate.

tv: Come vedi le bucce evolversi in futuro?

JP: Mi sono divertito così tanto a creare ultimamente. Quando mi diverto, le idee per il marchio arrivano facilmente. Quest'anno ho realizzato la collaborazione dei miei sogni, quindi ne sono davvero entusiasta. Più avanti, spero di avere più risorse per creare più idee che scrivo nei miei appunti dopo essermi svegliato nel cuore della notte. Continuerò a perfezionare il marchio tenendo a mente le sue radici. Ho un pessimo ADHD ma funziona a mio favore e impedisce a Peels di diventare stagnante o noioso. Penso che lavorare con gli amici e usare le risorse a me vicine mi abbia davvero aiutato, quindi farò di più.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Savage X Fenty era tutto ciò che la sfilata di moda di Victoria's Secret doveva essere