Out Magazine onora le donne transgender di colore uccise quest'anno in Out100

Identità

Rivista Onora le donne transgender di colore uccise quest'anno in Out100

'Continuiamo a onorare queste vite perse, ma spostiamo l'ago un po 'più oltre'.

20 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Elliott Jerome Brown Jr.
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

A settembre, l'American Medical Association ha definito la velocità con cui le persone transgender - in particolare le donne di colore e le donne di colore - vengono uccise da un'epidemia. Questa dichiarazione arriva dopo che almeno 22 persone transgender sono state uccise finora quest'anno, secondo la campagna sui diritti umani, e dopo che 26 sono state uccise l'anno scorso. Entrambi gli anni, quasi tutti coloro che furono uccisi erano donne transgender nere. La violenza che la comunità transgender subisce non è un segreto, ed è stata messa sempre più sotto i riflettori negli ultimi anni. Ma con così tanta tragedia, la luce e la gioia che hanno portato al mondo possono essere oscurate. Ecco perchè Rivista li sta mettendo in copertina.

Su ha detto il direttore esecutivo Raquel Willis Teen Vogue che la rivista sta mettendo in luce le donne transgender di colore uccise quest'anno, dando loro una delle slot nella sua lista annuale Out100, che onora le persone LGBTQ di maggiore impatto dell'anno. Willis ha chiarito che la rivista non sta solo mettendo in evidenza la tragedia che hanno dovuto affrontare. Anziché, Su dedica spazio alle realizzazioni, alla famiglia, alla felicità, agli hobby e molto altro a quelli che si sono persi e sta indagando sul lavoro svolto per fermare la violenza che li ha portati via.

Il film, pubblicato su Transgender Day of Remembrance, si apre con un'indagine sulla morte di Layleen Polanco, una donna afroamericana di 27 anni che è stata trovata morta nella sua cella di prigione nell'isola di Riker a New York. Passa quindi ai necrologi per le persone uccise che includono storie sulle cose e sulle persone che amavano. Infine, Willis ha parlato con i sostenitori che lavorano per porre fine alla violenza contro le persone transgender. L'obiettivo, ha detto Willis, è di andare oltre la violenza e spingere per il cambiamento.

1980 mode noire

'Negli ultimi anni sono stata davvero interessata a come sembra andare oltre la tragedia della violenza che accade alle donne di colore in transito, in uno spazio di trasformazione reale', ha detto Teen Vogue. 'Ciò significa che continuiamo a onorare queste vite perse, ma spostiamo l'ago un po' più oltre. Sapevo che volevo concentrarmi sulle realtà vissute di queste donne. Spesso non sentiamo parlare delle persone che le hanno amate, dei loro sogni, delle loro aspirazioni, di ciò che volevano dalla vita. Questa è stata tutta la mentalità che si nasconde dietro ... questo progetto '.

Nel pubblicare necrologi per coloro che sono stati uccisi quest'anno, chiamato Trans Obituaries Project, Su sta colmando un grande vuoto. Quando le persone transgender vengono uccise, è fin troppo comune per essere disprezzate e soprannominate dai media - il che non è solo irrispettoso, ma equivale alla cancellazione. E, come ha sottolineato Willis, è anche troppo comune parlarne solo per quanto riguarda la violenza che è accaduta a loro.

'Quasi ogni necrologio ha una citazione di una persona amata coinvolta in ciò che erano, le (loro) ambizioni di carriera di essere un parrucchiere (o) una hostess di compagnia aerea, (di) trovare l'amore', ha detto Willis. 'Una delle donne, Ashanti Carmon, si era letteralmente fidanzata con l'amore della sua vita. Ci sono così tante storie lì '.

Il pezzo investigativo del pacchetto si concentra anche sui propri cari, ha detto Willis, che è fondamentale per suscitare speranza e cercare giustizia.

'Ho parlato con la famiglia (di Polanco), sua sorella, sua madre, la sua famiglia prescelta e ho davvero imparato molto su chi era come persona', ha detto. 'È una storia straziante, ma la cosa bella è vedere come la famiglia si è radunata attorno a lei. È qualcosa che vediamo raramente quando si tratta dell'omicidio di donne trans di colore. C'è estraniamento, mancanza di comprensione o mancanza di volontà di rispettare le donne trans quando vengono assassinate. È importante vedere ... cosa è possibile quando la famiglia - biologica e scelta - comunità e sostenitori si riuniscono e cercano di ottenere giustizia '.

le père de vanessa hudgens est décédé
Annuncio pubblicitario

Willis ha anche affermato di non poter parlare di violenza contro le donne transgender nere e le donne di colore senza parlare di tutto il lavoro che la comunità sta facendo per fermare quella violenza e definire un piano per andare avanti.

'Hai solo sentito parlare delle morti, hai solo sentito parlare della tendenza. Non si sente parlare del lavoro svolto ', ha detto Willis. 'Odio quel tipo di riduzione delle donne trans di colore e quella riduzione della nostra comunità a questo livello di debolezza, o chiedendo supporto. La verità è che i trans vincitori ci hanno lavorato per decenni. È il grande pubblico che non ha raggiunto. Il discorso attorno a questi omicidi non ha raggiunto '.

Nel pezzo, Willis evidenzia molti leader che lavorano per ridurre la violenza contro le donne trans, tra cui Toni-Michelle Williams, Monica Roberts, Jennicet Gutierrez e molti altri.

Alla fine, Willis ha detto che spera di includere le persone transgender di colore che sono state uccise quest'anno nella Out100 aiuteranno le persone a vederle non solo come vittime, ma come persone a pieno titolo.

'Spero che (le persone) li vedano più che semplici titoli e non solo numeri. Spero che si rendano conto o alle prese con che queste donne hanno avuto vite, hanno avuto famiglie, persone care, partner, bambini scelti ', ha detto Willis. 'Non possiamo solo permettere a queste donne di essere usa e getta, non possiamo permettere che le loro storie siano usa e getta. Dobbiamo trattare ognuno con cura '.