Occupare l'eredità di Wall Street corre più in profondità di quanto si pensi

Politica

Occupare l'eredità di Wall Street corre più in profondità di quanto si pensi

Per celebrare il 21 ° secolo, superando la sua adolescenza, le # 20 è un serie di Teen Vogue celebra il meglio della cultura, della politica e dello stile dell'ultimo decennio.

17 dicembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
FOTO: GETTY IMMAGINI; COLLAGE: DELPHINE DIALLO
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Questo articolo è stato supportato dal Economic Hardship Reporting Project, un giornalismo senza scopo di lucro.

Alla fine del 2010 e all'inizio del 2011, grandi sommosse sono iniziate in tutto il mondo, tra cui la primavera araba e il movimento degli Indignati europei. Occupare Wall Street si basava sulla speranza che potesse accadere qualcosa di simile a New York City, l'epicentro del settore finanziario avido che aveva recentemente distrutto l'economia globale. Sicuramente i newyorkesi avevano molto di cui essere arrabbiati.

catfishing une fille

La mattina del 17 settembre, quando ho lasciato Brooklyn per la parte bassa di Manhattan, non mi sono preoccupato di portare una tenda. Supponevo che la polizia ci avrebbe espulso entro la fine della giornata e sarei tornato a casa al tramonto.

Mi sbagliavo. Gli occupanti sono riusciti a rimanere la notte.

Quel primo giorno di Occupy Wall Street era diverso da qualsiasi protesta a cui avessi mai partecipato. Invece di marciare e gridare, ci siamo sistemati nel Parco Zuccotti, ci siamo divisi in piccoli gruppi e abbiamo discusso.

Abbiamo parlato della crisi finanziaria e del fatto che le banche sono state salvate mentre milioni di persone hanno perso la casa e il lavoro (le famiglie nere sono state colpite più gravemente, perdendo circa la metà della loro ricchezza collettiva, secondo un rapporto del 2013 del National Low Income Coalizione abitativa). Abbiamo parlato di politici al servizio di donatori ricchi, non di persone normali. Abbiamo parlato di come non potevamo permetterci l'affitto o l'assicurazione medica. Abbiamo parlato del debito degli studenti. Abbiamo parlato del cambiamento climatico. Abbiamo parlato del tipo di movimento che volevamo costruire insieme.

La maggior parte delle persone nel circolo aveva circa 20 anni, ma c'erano anche persone anziane. Nessuno di noi si è sentito rappresentato dalle persone che ricoprono cariche pubbliche. Siamo tutti d'accordo sul fatto che fosse necessario un cambiamento massiccio e sistemico.

Occupare non è mai stata la mia protesta ideale. A volte potrebbe essere disordinato e frustrante, ma sapevo anche che il mio perfetto movimento sociale non sarebbe mai comparso. Le conversazioni che ho avuto quel primo pomeriggio, seduto in un cerchio con sconosciuti a caso, mi hanno convinto a sporgere. Mi sono rapidamente investito così tanto nell'occupazione che ho chiesto al mio compagno, il musicista Jeff Mangum, di venire a cantare per i nostri compagni manifestanti nella speranza che potesse sollevare il morale.

Oggi diamo per scontato l'esistenza di movimenti sociali, ma Occupy è emerso in un momento in cui le manifestazioni pubbliche erano praticamente inesistenti. Vedere le persone per strada era eccitante. Ancora meglio, i manifestanti stavano parlando della disuguaglianza, usando il quadro dell'1% e del 99% per evidenziare un'ingiustizia economica evidente.

Se non altro, Occupy ha costretto una conversazione sulla classe e sul capitalismo in America. Ora parliamo di come i miliardari non dovrebbero esistere e la necessità di un'assistenza sanitaria pubblica universale, al contrario di un'assistenza sanitaria basata sul profitto. Parliamo del fatto che la nostra economia è rotta, e nominiamo il socialismo come un'alternativa possibile e sempre più popolare (almeno tra i giovani). Un decennio fa tali idee erano sostanzialmente tabù.

Ma Occupy ha fatto molto più che 'cambiare la conversazione', come dice il cliché. Oggi vedo l'influenza di Occupy dappertutto. Gli ex occupanti stanno lavorando per trasformare il sistema dall'interno e dall'esterno.

Ecco quattro aree in cui l'eredità in corso di Occupy è al lavoro:

Politica elettorale

Non avrei mai immaginato che Occupy Wall Street, data la sua ferma posizione da outsider, avrebbe contribuito a dare nuova vita alla politica elettorale. In questi giorni le persone spesso collegano Occupy alle campagne presidenziali del senatore Bernie Sanders 2016 e 2020, ma pochi probabilmente si rendono conto di quanto sia diretta una linea. Ad esempio, il senior advisor di Sanders nel 2020 Winnie Wong, il direttore organizzatore nazionale Claire Sandberg, la direttrice di base californiana Melissa Byrne, la direttrice di campo nazionale Becca Rast e il vicedirettore di campo nazionale Nick Martin erano tutti sul campo per Occupy, in una città o in un'altra, nel 2011.

Annuncio pubblicitario

Al di là della campagna Sanders, molti clienti abituali di Zuccotti Park sono attualmente impegnati in lavori elettorali a vari livelli, tra cui Nelini Stamp, ora direttore della strategia al Working Families Party, e Leah Hunt-Hendrix di Way to Win, una progressista fondata dalle donne centro donatore e strategia politica. C'è anche Jonathan Smucker, che è passato dall'essere un membro chiave del team di stampa ad hoc di Occupy al direttore politico di Pennsylvania Stands Up, che supporta i candidati insorti nel suo stato d'origine.

Gli ex occupanti non stanno solo lavorando dietro le quinte; hanno e sono in corsa per l'ufficio in tutto il paese. La professoressa di giurisprudenza Zephyr Teachout ha tracciato il percorso, prima nel 2014, quando ha arruolato persone che ha incontrato nel movimento per aiutarla a candidarsi per il governatore di New York (un degno tentativo di cacciare l'incumbent centrista Andrew Cuomo), e poi, nel 2016, quando ha cercato un seggio congressuale (che anche lei non ha vinto). Jillian Johnson, anche lui all'avanguardia di questa tendenza, ebbe più successo. Una donna brillante, radicale, nera, strana che ha avuto un ruolo di primo piano in Occupy Durham, ha appena vinto il suo secondo mandato nel consiglio comunale di Durham ed è attualmente sindaco pro tempore.

In vista del 2020, Doyle Canning, attivista di lunga data e partecipante di Occupy, sta sfidando un operatore storico di 33 anni, apparentemente immerso nel denaro della campagna aziendale, nel quarto distretto congressuale dell'Oregon. A Filadelfia, Nikil Saval (uno dei miei co-redattori per cinque numeri di un giornale incentrato su Occupy, pubblicato in collaborazione con la rivista letteraria n + 1) ha lanciato ufficialmente un'offerta per un seggio legislativo statale, guadagnando il sostegno iniziale di attivisti locali e organizzatori sindacali.

A Brooklyn, Sandy Nurse sta correndo contro un operatore storico che crede non serva l'interesse della sua comunità. Un appuntamento fisso del gruppo di lavoro ad azione diretta di Occupy Wall Street, ha detto Teen Vogue non si sarebbe mai immaginata in corsa per l'ufficio nel 2011, quando aveva 26 anni. Un 'marmocchio militare' autodescritto di origine africana e irlandese, Nurse ha detto che la sua educazione ha plasmato la sua sfiducia nei confronti dello stato: 'Per me, la mia esperienza di governo è stata sempre attraverso la violenza e lo sfruttamento totale delle terre e delle risorse di altre persone'.

Ma negli ultimi otto anni si è concentrata sull'intersezione della giustizia economica, ambientale e razziale a livello di quartiere, lavorando a stretto contatto con i giovani (il più grande gruppo demografico del suo distretto) e conoscendo i funzionari eletti locali nel processo. 'Lavorare su micro scala mi ha davvero permesso di capire che importa chi si trova in quei posti. È importante che si presentino ', ha detto Nurse. La sua crescente frustrazione per la quantità di tempo e di energia che i normali cittadini devono spendere facendo pressioni sui loro rappresentanti affinché facciano la cosa giusta che l'ha motivata a correre. Soprattutto con l'arrivo dei cambiamenti climatici, Nurse ha dichiarato: 'Non abbiamo tempo per convincere nessuno'. Meglio eleggere le persone pronte a combattere. 'Non devi convincermi. Sono tipo 'Andiamo, andiamo a fare questo. & # X27';

Cancellazione del debito

A giugno, Sanders e i rappresentanti Alexandria Ocasio-Cortez, Ilhan Omar e Pramila Jayapal hanno tenuto una conferenza stampa fuori dal Senato e hanno annunciato il College for All Act del 2019, che, se approvato e sottoscritto, avrebbe cancellato tutti i debiti degli studenti e reso college pubblico gratuito.

Hanno condiviso il podio con i membri del Debt Collective, un derivato di Occupy Wall Street che ho cofondato. Il nostro gruppo ha messo la cancellazione del debito degli studenti sul radar nazionale quando abbiamo lanciato un rivoluzionario sciopero del debito degli studenti. Lo sciopero è iniziato con 15 ex studenti che avevano frequentato college a scopo di lucro e con coraggio hanno rifiutato di pagare i loro prestiti federali. Ciò ha portato a una campagna più ampia che ha contribuito a garantire oltre un miliardo di dollari di riduzione del debito per decine di migliaia di persone, e si dice che abbia messo in fila il segretario all'istruzione miliardario di Donald Trump, Betsy DeVos.

Annuncio pubblicitario

Il collettivo di debiti ha anche compiuto progressi sulla questione dell'abolizione del debito medico. Nel 2012, abbiamo lanciato qualcosa chiamato Rolling Jubilee, che prevedeva l'acquisto di portafogli di debito medico sul mercato del debito secondario (dove viene venduto per pochi centesimi sul dollaro), proprio come fanno gli esattori. Ma invece di riscuotere i debiti, li abbiamo cancellati. Alla fine, abbiamo spazzato via oltre $ 15 milioni di debito medico predatorio in questo modo. A settembre, siamo stati felicissimi quando Sanders ha proposto di eliminare tutti gli 81 miliardi di dollari di debito medico attualmente in collezioni utilizzando un meccanismo simile a quello che abbiamo ideato.

Quando abbiamo sollevato per la prima volta l'idea della resistenza e della cancellazione del debito a Occupy, siamo stati derisi. Abbiamo fatto molta strada: migliaia di persone hanno cancellato i loro prestiti; i nostri sforzi hanno influenzato le primarie democratiche del 2020; e stiamo pianificando una campagna ancora più grande per garantire che la riduzione del debito degli studenti e l'università libera diventino non solo proposte ma realtà. Ricorda questo: se il governo federale finisce per cancellare i tuoi prestiti agli studenti, dovrai occuparti di Occupy per questo.

Giustizia climatica

Sara Blazevic, 26 anni, traccia una linea diretta tra Occupy Wall Street e Sunrise Movement, l'organizzazione ambientale guidata dai giovani di cui è cofondatrice e che ora aiuta a guidare come amministratore delegato. L'anno scorso il gruppo ha inserito il Green New Deal (GND) sulla mappa politica abbracciando tattiche audaci e visionarie. Sunrise si impegna nella disobbedienza civile per spingere i democratici a promuovere soluzioni che corrispondano effettivamente all'entità della crisi climatica (non ha fatto male quando il COA è caduto dal loro sit-in nell'ufficio del presidente della Camera Nancy Pelosi per offrirle sostegno) e sostiene i candidati politici che sono già a bordo con la causa. Chiamano questo duplice approccio costruendo 'potere delle persone' e 'potere politico'.

Blazevic è cresciuta a Manhattan ed era appena partita per il suo primo semestre allo Swarthmore College quando Occupy è scoppiata. Ricordò di essere stata seduta incollata al livestream e di aver visitato Occupy Wall Street durante la sua pausa di ottobre. Alla fine Blazevic fu coinvolta in Occupy Philadelphia e nel gruppo Occupy nel suo campus.

'Occupy mi ha dato questo senso di possibilità illimitate su scala e decentralizzazione, e la sensazione che è davvero possibile che i movimenti sociali diventino virali in questo modo e penetrino nella vita e nella coscienza di tutti', ha detto Blazevic Teen Vogue. Le ha anche mostrato che le persone vogliono essere parte di una causa e sentono che fanno parte di qualcosa di significativo.

Blazevic aveva anche le sue critiche a Occupy. La mancanza di richieste concrete da parte del movimento e l'apertura radicale (che non era sempre efficace e che poteva essere decisamente caotica) le fecero desiderare una forma più disciplinata e strategica di organizzazione. Ma ora che Sunrise ha attraversato il suo momento virale e sta pianificando per l'anno a venire, lei e i suoi collaboratori si trovano a pensare a Occupy sempre di più. Indipendentemente da chi vince la Casa Bianca nel 2020, Sunrise sa che dovrà esserci una rivolta popolare a livello nazionale. Le masse dovranno scendere in piazza chiedendo un GND o non accadrà mai. Blazevic, per esempio, pensa che ci sia ancora qualcosa da imparare dalla semplicità di Occupy e da come ha galvanizzato tutti i tipi di persone per agire.

Democrazia

Per me, la più grande lezione di Occupy non è stata una risposta ma una domanda: Cos'è la democrazia? In parte ispirato alla mia esperienza in Occupy, ho realizzato un documentario con quella domanda come titolo e sto scrivendo un libro sullo stesso tema. Durante il processo ho intervistato tutti i tipi di persone, tra cui filosofi famosi, giovani rifugiati, operai e studenti delle scuole medie.

Mentre penso che la svolta verso la politica elettorale sia uno sviluppo positivo e necessario, Occupare con fervore e correttamente, ha insistito sul fatto che la democrazia deve essere molto più che votare ogni due anni. Dobbiamo portare la democrazia in tutti i tipi di aree della nostra vita: comunità, scuole, luoghi di lavoro e le nostre relazioni personali. Come dice un vecchio slogan femminista, 'Democrazia in casa, democrazia in campagna'!

Nessuno può rispondere alla democrazia da sola. Dobbiamo lottare con esso collettivamente. Questo è quello che mi ha colpito quella prima mattina nel Parco Zuccotti mentre sedevo a parlare con un piccolo gruppo di persone. A distanza di otto anni, quasi tutti quelli che ho conosciuto attraverso Occupy stanno ancora imparando, sperimentando e organizzando. Ciò che mi entusiasma oggi è quante più persone fanno parte della conversazione.

Nota del redattore: questo pezzo è stato aggiornato per notare che Nikil Saval ha lanciato ufficialmente la sua campagna.

questions de sexe chez les adolescentes

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Resistenza, ribellione, rivoluzione: cosa sono e come si intersecano