Nick Carter non sarà accusato di aggressione sessuale

Salute sessuale + identità

Nick Carter non sarà accusato di aggressione sessuale

Il procuratore distrettuale di Los Angeles ha rifiutato di perseguire il caso.

belle ariana grande
12 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Santiago Felipe / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Aggiornato il 12 settembre alle 11:45

Persone riferisce che l'ufficio del procuratore distrettuale di Los Angeles ha rifiutato di perseguire Nick Carter per accuse di aggressione sessuale fatte dalla cantante Melissa Schuman perché lo statuto delle limitazioni al caso era scaduto nel 2013.

'La parte segnalante ha affermato che nel 2003 è stata vittima di un attacco sessuale perpetrato dall'indagato nel suo appartamento. La vittima aveva 18 anni al momento dell'assalto. Lo statuto delle limitazioni è scaduto nel 2013. Pertanto un'analisi dei punti di forza e di debolezza delle prove non è giustificata e la questione è rifiutata ', ha affermato una dichiarazione sul perché l'ufficio del procuratore distrettuale ha rifiutato di perseguire, Persone. Schuman ha affermato nel 2017 che Carter l'aveva aggredita sessualmente in un incidente nel 2003.

Carter ha ripetutamente smentito le accuse e il suo avvocato ha dichiarato in una nota a Persone che è felice di lasciarsi alle spalle questo.

'Nick Carter è stato autorizzato oggi quando l'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles ha respinto le accuse contro di lui', afferma la nota. 'Nick ha negato queste accuse sin dalla prima volta che ne era venuto a conoscenza l'anno scorso, ed era fiducioso che il procuratore distrettuale avrebbe concluso che non c'erano basi per perseguire le accuse contro di lui. È felice di lasciarsi alle spalle questa faccenda '.

In una dichiarazione, Schuman ha affermato di sapere che il suo caso non era perseguibile, ma che ha deciso di presentare un rapporto della polizia a prescindere.

'La mia famiglia e io eravamo ben consapevoli della probabilità che il mio caso non fosse perseguibile a causa dello statuto delle limitazioni in California riguardo allo stupro, che è stato modificato nel 2016', ha affermato nella nota. 'È un peccato che la legge non sia del tutto retroattiva per accogliere gli assalti accaduti in passato, indipendentemente da quanto tempo fa. Mi dà un grande conforto sapere che la mia testimonianza è completamente documentata, investigata e sigillata per il futuro, se necessario dalle forze dell'ordine. Ho dato la mia dichiarazione, così come gli altri testimoni. Parlare è stata la cosa migliore che avrei mai potuto fare da solo e spero che ispiri gli altri a fare lo stesso se mi sembra giusto '.

Schuman ha presentato un rapporto della polizia contro Carter lo scorso febbraio.

In precedenza...

La cantante Melissa Schuman ha accusato Nick Carter dei Backstreet Boys di averla violentata quando aveva 18 anni in un nuovo post sul blog.

Nella voce, che Melissa ha twittato il 18 novembre, ha affermato che Nick l'ha aggredita sessualmente nel 2002 quando ha invitato lei e il suo compagno di stanza nel suo appartamento a uscire con il suo amico. Dopo aver bevuto tutti i liquori forniti da Nick, allora 22, la invitò nel suo ufficio, scrisse Melissa.

Nel bagno adiacente, ha forzatamente fatto sesso orale con lei, ha affermato, prima di chiederle di fare sesso orale con lui. Quando ha rifiutato, si è arrabbiato, ha scritto.

armoire bella thorne

Secondo il post di Melissa, Nick la riportò in camera sua, dove presumibilmente l'ha violentata. Il suo post sul blog dice:

'Mi ha gettato sul letto e si è arrampicato su di me. Ancora una volta, gli ho detto che ero vergine e non volevo fare sesso. Gli dissi che mi stavo salvando per il mio futuro marito. L'ho detto più volte. Mi sussurrò all'orecchio come per attirarmi 'Potrei essere tuo marito'.

Era implacabile, si rifiutava di dare una risposta al mio no. Era pesante, troppo pesante per uscire da sotto di lui. Poi l'ho sentito, ha messo qualcosa dentro di me. Gli ho chiesto di cosa si trattasse e mi sussurrò ancora una volta all'orecchio, 'sono tutto io piccola'.

Era fatto. L'unica cosa che avevo considerato una virtù era stata rovinata. Sono andato inerte, ho girato la testa alla mia sinistra e ho deciso di andare a dormire ora. Volevo credere che fosse una specie di incubo che stavo sognando.

Annuncio pubblicitario

Successivamente, Melissa ha detto al suo terapeuta, alla sua famiglia, agli amici e poi al manager Nils Larsen, di aver scritto. Nils ascoltò la sua storia, disse che avrebbe indagato e trovò un 'buon avvocato' in modo che potesse sporgere denuncia. Ma più tardi, le disse che Nick aveva il 'litigatore più potente del paese', quindi non è mai andata avanti pubblicamente, ha scritto.

'Non avevo i soldi, il peso o l'accesso a un avvocato che era abbastanza potente da opporsi al consulente legale del mio violatore', ha scritto. 'Mi è stato detto che probabilmente sarei stato sepolto nell'umiliazione, accusato di avere fame di fama, e alla fine mi avrebbe fatto male sia professionalmente che pubblicamente'.

Melissa ha dichiarato di aver deciso di farsi avanti quando ha visto un post da ottobre su RadarOnline con il titolo, 'Nick Carter, una volta indagato per un fan di violenza sessuale, 20 anni, alla festa in casa'. Ha incluso uno screenshot di commenti incolpanti della vittima sotto l'articolo che definisce l'accusatore senza nome un bugiardo e un cercatore di attenzione. Un commento in particolare accusa il fan di dire che è stata aggredita sessualmente 'per soldi e 15 minuti di fama'.

'Lasciami fare questa semplice domanda', scrisse Melissa. 'Chi diavolo vuole essere famoso per essere stato stuprato? Non voglio certo essere 'conosciuto' per questo. Non ho mai voluto che nessuno sapesse della mia storia. Volevo chiuderlo in una scatola nella mia mente e lasciare che i ricordi lentamente soffocassero col passare del tempo '.

Nick ha risposto alle accuse in una dichiarazione a Persone.

'Sono scioccato e rattristato dalle accuse della signora Schuman. Melissa non mi ha mai espresso mentre eravamo insieme o in qualsiasi momento poiché qualsiasi cosa facessimo non era consensuale. Abbiamo continuato a registrare una canzone e ad esibirci insieme, ed ero sempre rispettoso e solidale con Melissa sia personalmente che professionalmente ', ha detto a Persone. 'Questo è il primo che sento parlare di queste accuse, quasi due decenni dopo. È contrario alla mia natura e a tutto ciò che tengo a causare intenzionalmente disagio o danno a qualcuno '.

Teen Vogue ha contattato i suoi rappresentanti per un commento.

Relazionato: Cosa dire esattamente quando il tuo amico viene aggredito sessualmente