'See You Yesterday' di Netflix parla del potere delle ragazze nere in STEM

Film

'See You Yesterday' di Netflix parla del potere delle ragazze nere in STEM

Il nuovo film di Netflix su una ragazza che viaggia nel tempo, rivela una narrazione importante che deve essere raccontata.

5 giugno 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Netflix
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Il thriller di Netflix che viaggia nel tempo Ci vediamo ieri ha livelli apparentemente sbarazzini di fantascienza. Il film acclamato dalla critica Stefon Bristol adotta un nuovo approccio al lutto per una fatale sparatoria alla polizia di una persona cara, sostenendo l'idea che i bambini neri e marroni sono interessati e competenti in STEM anche al posto delle statistiche.

Il film segue due adolescenti neri di Brooklyn, C.J. e Sebastian, (rispettivamente Eden Duncan-Smith e Dante Crichlow) che creano zaini che viaggiano nel tempo. Quando il fratello maggiore di C.J., Calvin (Stro) viene colpito da un poliziotto bianco, i due usano il Ritorno al futurozaini antichi per viaggiare indietro nel tempo per salvarlo.

C.J. porta avanti la trama mentre corre verso il passato, determinata a salvare suo fratello maggiore dalla narrativa fin troppo familiare di una sparatoria della polizia. Anche nella fantasia e nella fantasticheria scientifica, i bambini neri devono applicare ciò che sanno a circostanze culturali e comunitarie estreme.

Come protagonista del film, C.J. sfrutta ogni fibra delle sue conoscenze e competenze nella scienza e nella tecnologia avanzata per invertire il destino, solo per scoprire che la violenza non cambia. Ma è l'attitudine di C.J. che la esemplifica come un virtuoso in STEM, un'industria Le ragazze e le donne nere sono spesso sottorappresentate sul grande schermo, nonostante i casi ben documentati che mostrano il contrario.

adolescent vogue jeune hollywood
Netflix

Simile a questa narrazione, il film candidato all'Oscar Figure nascoste, racconta la storia della vita reale di tre donne afroamericane alla NASA - Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson - che erano il cervello dietro il lancio di un astronauta in orbita durante un periodo di carica razziale negli anni '60, sull'orlo del i movimenti per i diritti civili.

Ma ce ne sono altri.

Wanda Austin, ex presidente e CEO di The Aerospace Corporation; Claudia Alexander, project manager per la missione Galileo e Rosetto della NASA; e Regina Benjamin, 18 ° chirurgo generale degli Stati Uniti, sono solo alcuni esempi di donne nere ai vertici delle loro discipline nello STEM. Anche se le donne afro-americane hanno fatto progressi significativi, ci sono ancora ostacoli all'ingresso sul campo - che molti credono che inizino test e curricula standardizzati.

ariana grande 12 ans

Mentre le studentesse bianche e maschi si comportano ugualmente bene in matematica e scienze su test standardizzati, le statistiche indicano lacune nelle prestazioni di quegli stessi test per studenti di diversa razza, etnia e socioeconomici, secondo lo stato delle ragazze del National Girls Collaborative Project (NGCP) e Donne nel rapporto annuale STEM.

Annuncio pubblicitario

NGCP ha scoperto che gli studenti delle scuole superiori nere si iscrivevano a corsi di scienze avanzate a tassi più bassi (15 percento) rispetto alle loro controparti bianche (22 percento) e maschi (18 percento). L'iscrizione ai corsi di matematica di alto livello segue una tendenza simile con gli studenti neri (30 percento) che si iscrivono a queste classi a tariffe inferiori rispetto agli studenti asiatici o delle isole del Pacifico (64 percento). I consiglieri e gli insegnanti delle scuole superiori sono spesso un'introduzione per adolescenti alle industrie delle STEM, quindi ricoprono ruoli importanti.

Marlita Sanders, insegnante di chimica al Jones College Prep di Chicago, ha sempre amato la scienza. Ricorda di aver frequentato la scuola elementare in città e nessuno dei suoi insegnanti di scienze era nero. Anche mentre frequentava la New York University, nessuno dei suoi insegnanti era nero, il che la spinse a creare piani di lezione più rilevanti dal punto di vista culturale per i suoi studenti a Jones.

'Porto la diversità nelle mie lezioni', racconta Marlita Teen Vogue. 'Per le rispettive festività, porto sempre oggetti che rappresentano culture particolari ma lo rimando alla scienza. Mostro anche scienziati che hanno dato un contributo al campo da quella particolare cultura. (La gente dirà) è difficile rendere la scienza multiculturale - è difficile solo se non ci si mette il tempo '.

Brian Coleman, che lavora anche al Jones College Prep e che è stato nominato School Counselor of the Year 2019, crede che 'esposizione' e che fornisce agli studenti opzioni per aree di studio e percorsi di carriera nei campi STEM può aiutare a impostare gli studenti per il successo. Brian dice che alcuni studenti, in particolare quelli emarginati, dubitano di se stessi e pensano di non poter eccellere in STEM.

'La cosa importante in questa fase dello sviluppo dei giovani è assicurarsi che abbiano un senso di chi sono, di cosa parlano, di cosa è importante per loro, di cosa sono appassionati - e quindi di collegarli all'esposizione' , lui dice.

Kimberly Bryant, fondatrice e CEO di Black Girls Code (BGC) ha avviato l'organizzazione perché sua figlia era interessata a conoscere la programmazione informatica ma non riteneva che nessuno dei corsi della sua scuola nell'area di Bay fosse adatto a lei.

tapis rouge demi lovato

'È stato difficile per lei (la figlia di Kimberly) trovare altre giovani donne che sembravano lei che avevano gli stessi interessi e la stessa passione per la tecnologia', afferma. 'Quando ho cercato ciò che era là fuori e disponibile, non c'erano nemmeno troppe organizzazioni che creavano queste comunità. Black Girls Code nasce da quel desiderio di mamma di creare un sistema di supporto per mia figlia '.

Kimberly afferma che vedere persone che assomigliano a te nel tuo campo aiuta a creare fiducia e 'crea un senso di convalida'. Il fondatore di BGC crede anche che dobbiamo essere intenzionali su ciò a cui esponiamo gli studenti.

'Penso che quel pezzo sull'essere molto intenzionali su ciò a cui esponiamo le nostre figlie, in particolare le ragazze di colore, sia estremamente importante', afferma Kimberly. 'Questa è una parte della genitorialità perché non la riceveranno necessariamente a scuola perché mia figlia non l'ha necessariamente ottenuta a scuola. Dobbiamo assicurarci che le nostre ragazze, anche i nostri figli, siano esposti a tutte le opportunità in cui potrebbero mostrare interesse '.

Ci vediamo ieri potrebbe essere un film di fantascienza fantasy, ma potrebbe esserci un CJ in ogni ragazza nera che ha un interesse per la STEM - l'interesse deve solo essere coltivato e applicato a concetti che affrontano i problemi della vita reale che le persone nere e marroni affrontano ogni giorno . Di volta in volta, le giovani ragazze nere si sono fatte avanti quando i problemi hanno influenzato direttamente il loro vicinato e questi messaggi risuonano chiaramente nel coraggioso film per adulti della Netflix.