'Naked Philanthropist', Kaylen Ward ha detto che ha raccolto $ 1 milione per il sollievo dagli incendi in Australia

Identità

'Naked Philanthropist', Kaylen Ward ha detto che ha raccolto $ 1 milione per il sollievo dagli incendi in Australia

E ora sta affrontando una tonnellata di contraccolpi.

ava phillippe instagram
9 gennaio 2020
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Arvida bystrom
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Non tutti gli eroi indossano abiti. Ciò ha portato peso la scorsa settimana quando la modella e influencer con base a Los Angeles, Kaylen Ward, ha dichiarato di aver raccolto almeno $ 1 milione stimati per alleviare gli incendi in Australia vendendo nudi. L'influencer, che si è autoproclamata 'The Naked Philanthropist', è diventata virale sui social media dopo aver fatto una richiesta ai suoi seguaci: donare almeno $ 10 a organizzazioni che forniscono assistenza per gli incendi boschivi e ricevere una foto di lei nuda in cambio. Dona $ 20, ricevi due foto di nudo e così via.

'Stavo vedendo tutti i post su Twitter sugli incendi in Australia e temevo davvero che non ci fosse molta copertura mediatica e che non ci fossero molte donazioni', ha detto BuzzFeed Notizie.

L'idea di Kaylen di vendere nudi per beneficenza è decollata immediatamente, raggiungendo un livello di viralità che nemmeno lei si aspettava. In una citazione che ha dato a Notizie Buzzfeed, ha dichiarato che si aspettava solo di raccogliere $ 1.000. Ma come tutte le cose buone che accadono su Internet, la buona volontà spesso ha un costo personale.

Poco dopo il suo post iniziale, Kaylen ha dichiarato che Instagram ha chiuso il suo account, sostenendo di aver violato le sue linee guida. Questa non è la prima volta che Instagram ha intrapreso azioni severe contro le persone che condividono contenuti 'sessuali'. All'inizio del 2019, un gruppo di stelle del cinema per adulti si sono unite per formare un sindacato contro Instagram che ha registrato i loro conti. Prima di questo, Instagram è stato criticato più e più volte per la rimozione di foto di capezzoli femminili, spronando la popolare campagna 'Free The Nipple', e stranamente, la sete di Jason Derulo.

La cancellazione di Instagram è stata solo una parte del contraccolpo. Il 5 gennaio, Kaylen ha twittato: 'La mia IG è stata disattivata, la mia famiglia mi ha rinnegato, e il ragazzo che mi piace non mi parlerà tutti a causa di quel tweet. Ma fanculo, salva i koala.

Ma anche quando i fan sono venuti in sua difesa, la crudeltà di Internet alla fine ha raggiunto un punto in cui la stessa Kaylen ha detto che i troll che la molestano avevano 'reso Internet un posto così oscuro (per lei)'. A peggiorare le cose, ha detto che anche la sua e-mail personale è stata trapelata, portandola a ricevere migliaia di messaggi non richiesti.

Non ci vuole un esperto per rintracciare la radice del gioco. Una donna adulta che sceglie di vendere foto del proprio corpo ad adulti consenzienti per beneficenza è ancora una donna che vive sotto soggiogazione patriarcale. I corpi delle donne non sono luoghi performativi in ​​cui le persone possono esprimere opinioni e pregiudizi, ma ciò non ha impedito loro di provare per secoli. Anche se Kaylen Ward non stava raccogliendo fondi per beneficenza, la sua scelta di vendere i suoi nudi, una decisione presa da una donna adulta, non è affar suo, ma affar suo.

Vale anche la pena notare che anche quando i mob di Internet scendono sulle pagine personali di Kaylen, quasi nessuno critica le migliaia di persone che comprano i suoi nudi.

Kaylen ha chiuso il negozio per le sue donazioni tramite foto di nudo e ha avviato un GoFundMe per il soccorso antincendio. Ha detto che tutto il ricavato andrà al World Wildlife Fund e al NSW Rural Fire Service