Le modelle hanno camminato senza trucco al Olay's NYFW Runway Show

Trucco

Le modelle hanno camminato senza trucco al Olay's NYFW Runway Show

L'industria della bellezza sta finalmente cambiando.

Becky G Selena Gomez
17 settembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Essere una donna o una donna che presenta nel mondo significa essere costantemente sotto attacco per te. Ma non c'è niente di più bello che sfondare tutto il rumore e eliminare lo stigma e il ridicolo legati alla femminilità, per arrivare in un posto in cui ti senti a tuo agio a non essere scologato, nonostante la critica. Questo è il messaggio alla base della nuova campagna di Olay, Face Anything, che presenta un cast di donne pionieristiche dell'olimpionica vincitrice dell'oro Aly Raisman, modella Denise Bidot, comica Lilly Singh, Teen Vogue stelle di copertina e Mama Cax, Jillian Mercado e altro.

Per promuovere quel messaggio su una scala ancora più grande, Olay ha organizzato la sua sfilata durante la fine della settimana della moda di New York, dove alcuni talenti della campagna, così come altri influenzatori della bellezza come Jackie Aina, Nabela Noor e Dulce Candy camminava lungo la passerella completamente a faccia in giù. Prima che ognuno di loro salisse sul palco, è stato riprodotto un breve video in cui parlavano del tratto di personalità per il quale sono stati criticati in passato ma hanno imparato ad abbracciare, come essere 'troppo' schietto o 'troppo' appassionato. 'Sempre nei commenti sui miei video di Youtube è come,' non è divertente ',' perché lo sta facendo ', e voglio dire, ho sempre avuto la convinzione che le persone che lasciano commenti di odio, non lo dicono le tue storie, stanno raccontando le loro ', racconta Lilly Singh Teen Vogue. Mentre ognuna delle donne camminava con sicurezza lungo la passerella, indossarono un mantello innovativo per la visibilità della pelle che rendeva i loro corpi completamente invisibili in determinati angoli, quindi l'attenzione si sarebbe concentrata sui loro visi senza trucco.

NEW YORK, NY - 13 SETTEMBRE: Le donne senza paura di Olay 'Face Anything' New York Fashion Week Make-Up Runway Show gratuito il 13 settembre 2018 a New York City. (Foto di JP Yim / Getty Images per Olay) JP Yim / Getty

Per la chiusura, ogni donna è uscita con potenti magliette nere con la parola 'troppo' barrata davanti a un descrittore su se stessi, in un atto di sfida contro tutti coloro che li hanno mai vergognati per quello che sono. Lo spettacolo è stato un commovente spettacolo di empowerment femminile che ha messo in mostra la bellezza di abbracciarsi con tutto il cuore. 'Tutte le ragazze si sono incoraggiate a vicenda sul backstage e si sono scambiate due chiacchiere, questo è per te, questo è il tuo momento. Era una situazione a bassa pressione, divertente. Mi sentivo davvero fiducioso nella mia pelle e in quello che stavo facendo, quindi è stato più divertente che snervare, il che è una rarità per la maggior parte delle cose ', dice Singh.

Lo spettacolo Olay Face Anything ha fatto parte di un movimento più ampio questa settimana della moda in cui una manciata di marchi ha ridefinito gli stretti standard di bellezza della società che glorificano le donne magre, etero, bianche e abili per fare spazio ad altre persone che sono state storicamente ridicolizzate e denunciate per le loro identità. In questa stagione, le donne e le donne di colore, taglie più grandi e abilità diverse sono state mantenute a uno standard più elevato invece di essere un ripensamento o tokenizzato per far apparire un marchio più progressivo. Alla fine venivano riconosciuti e celebrati per la loro bellezza individuale. 'Ho fatto il mio debutto (in passerella) a Chromat. Non sono mai stato interessato a camminare negli spettacoli, mai, o essere un modello per quella materia. Il solo fatto di essere in Chromat è stato così sorprendente, poi un paio di giorni dopo ho fatto Studio 189, (e) ho finito per aprire lo show a (the) Teen Vogue (Body Party '), dice Mama Catz dopo lo show di Olay, mentre riflettendo sulla sua esperienza della settimana della moda di New York.

relation de katherine langford et dylan minnette

Il cambiamento è finalmente in corso e l'industria della moda e della bellezza continuerà ad evolversi fino a quando marchi come Olay continueranno ad espandere la portata di chi è considerato bello e degno di ammirazione e rispetto. 'Ciò che spero di vedere (in futuro) sono quei marchi che hanno abbracciato la diversità e l'inclusione, è che continuano a mantenerlo in questo modo e che non passa alla storia come tendenza, ma ancora di più come stile di vita ', dice la mamma.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Ho trovato 14 marchi Indie Plus che sono davvero alla moda