La dichiarazione di Melania Trump su LeBron James è molto più vuota di quanto la gente capisca

Politica

La dichiarazione di Melania Trump su LeBron James è molto più vuota di quanto la gente capisca

Certo, ha detto che sta facendo 'cose ​​buone', ma non è esattamente un atto di sfida.

5 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, Teen Vogue L'editore del fine settimana De Elizabeth spiega cosa si sbagliano sulla dichiarazione di Melania Trump su LeBron James.

chandails de Noël chic

La First Lady Melania Trump ha espresso sostegno per LeBron James sabato 4 agosto, poche ore dopo che il presidente Donald Trump ha insultato l'intelligenza dell'atleta e dell'attivista in un tweet che ha attaccato anche l'ancora della CNN Don Lemon.

Secondo la CBS News, la first lady ha riconosciuto gli sforzi di James per aprire una scuola elementare progettata per supportare i giovani a rischio nella sua città natale di Akron, Ohio. In una dichiarazione, la portavoce di Melania Stephanie Grisham ha dichiarato: 'Sembra che LeBron James stia lavorando per fare cose buone per conto della nostra prossima generazione e proprio come ha sempre fatto, la first lady incoraggia tutti a dialogare apertamente sulle questioni che i bambini devono affrontare oggi '. La sua dichiarazione ha anche messo in luce il programma anti-bullismo 'Be Best' di Melania, aggiungendo che la first lady è 'aperta a visitare la I Promise School' come parte della sua piattaforma.

Quello che non ha fatto è stato denunciare direttamente l'insulto di Trump. La dichiarazione ha colpito alcune persone come 'schierarsi' contro l'attacco di Trump a James, con titoli che la descrivono in contraddizione con le parole di suo marito. Ma non le diamo troppo credito. (Un funzionario della Casa Bianca ha anche sottolineato che Melania non stava 'schierandosi', ma piuttosto 'attenendosi a ciò su cui si è concentrata, che sta usando Be Best per quello che è destinato - per aiutare i bambini'.)

Questa non è la prima volta che Melania rilascia una vaga dichiarazione che affronta un commento di Trump o una politica di amministrazione divisiva, ma non li denuncia esplicitamente. A giugno, la first lady ha rilasciato una dichiarazione sulla separazione familiare, commentando le migliaia di famiglie di migranti che erano state divise a causa della politica di immigrazione dell'amministrazione Trump 'tolleranza zero' ai valichi di frontiera. 'Sig.ra. Trump odia vedere i bambini separati dalle loro famiglie e spera che entrambe le parti del corridoio possano finalmente riunirsi per realizzare una riforma dell'immigrazione di successo ', si legge nella nota. 'Crede che dobbiamo essere un paese che segue tutte le leggi, ma anche un paese che governa con il cuore'.

Come altri hanno sottolineato, le parole di Melania sulla separazione familiare erano piuttosto vuote. Sì, ha commentato che 'odia vedere' i bambini presi dai loro genitori, ma la sua affermazione era ben lontana dal condannare esternamente una politica che ha dimostrato di causare un trauma duraturo alle famiglie colpite. Inoltre, questo giro di separazioni familiari non è stato causato da 'entrambi i lati della navata'; è stato messo in atto dall'amministrazione Trump.

dortoir esthétique

Lo stesso si potrebbe dire ora delle sue parole per LeBron James. In apparenza, sembra che Melania offra sostegno al giocatore di basket, ma la sua dichiarazione manca del linguaggio specifico necessario per essere una chiara confutazione agli insulti di suo marito. Inoltre, c'è appena abbastanza ambiguità da impedirgli di elogiare esplicitamente James. Come la sua posizione sulla separazione familiare, la sua affermazione 'a sostegno' di James potrebbe sembrare buona sulla carta, ma in realtà non dice molto.

È allettante, come molti hanno, interpretare questi incidenti come atti di sfida da parte della first lady. Alcuni hanno persino scelto Twitter, usando l'hashtag #FreeMelania sui social media. Ma la First Lady è stata storicamente complice della retorica razzista e misogina di suo marito: sosteneva la teoria della cospirazione del 'birtherismo' di Trump, che sosteneva falsamente che l'allora presidente Barack Obama non era nato negli Stati Uniti e sostenne anche Trump dopo si vantava di violenza sessuale su nastro. La sua iniziativa contro il bullismo mira al cyber bullismo, ma non riesce a ritenere il presidente stesso responsabile, nonostante la propensione di Trump ad attaccare gli altri online. E quando finalmente andò a visitare le famiglie al confine che soffrivano il trauma della separazione, indossava una giacca che diceva 'Non mi interessa davvero, vero?'

Quindi, scusaci mentre non riusciamo a sgridare i suoi commenti tiepidi su LeBron che affermano semplicemente l'ovvio: è un tizio piuttosto bravo che fa delle cose abbastanza grandi. Se daremo credito a Melania per aver rotto dalla lingua divisiva di suo marito, dovrà prendere una posizione molto più forte di quella. E anche allora, ci vorrà molto più di una semplice dichiarazione per iniziare a assolverla dal ruolo che ha svolto nel monumentale danno che l'amministrazione Trump ha già causato.

dette étudiante

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Melania Trump sapeva cosa stava facendo quando indossava quella giacca per visitare i bambini immigrati detenuti