I genitori di Melania Trump sono appena diventati cittadini statunitensi attraverso un processo a cui si è opposto Donald Trump

Politica

Ha denunciato il metodo nel 2017.

Di Christianna Silva

10 agosto 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Viktor e Amalija Knavs, i genitori della First Lady degli Stati Uniti Melania Trump, attraversano il prato meridionale al ritorno alla Casa Bianca il 18 giugno 2017 a Washington, DC. (Credito fotografico: MANDEL NGAN / AFP / Getty Images) MANDEL NGAN
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

I genitori della First Lady americana hanno appena ottenuto la cittadinanza americana usando il tipo di metodi di immigrazione che suo marito si oppone con veemenza.





Viktor e Amalija Knavs, i genitori di Melania Trump, hanno vissuto negli Stati Uniti con le carte verdi ma sono diventati ufficialmente cittadini degli Stati Uniti giovedì 9 agosto, ottenendo i loro visti attraverso la sponsorizzazione della figlia, secondo quanto riferito dalla CNN.

I Knavses, entrambi sulla settantina, sono in pensione. Hanno cresciuto Melania a Sevnica, in Slovenia, dove Viktor ha lavorato come venditore di automobili in viaggio e Amalija ha raccolto cipolle e ha lavorato in una fabbrica tessile, secondo Il New York Times.

égayer mon ami

'È andato bene e sono molto grati e riconoscenti per questo meraviglioso giorno per la loro famiglia', ha dichiarato l'avvocato per l'immigrazione dei Knavses, Michael Wildes, in una dichiarazione alla CNN. Ma quando a Wildes è stato chiesto se la coppia avesse ottenuto la cittadinanza attraverso la 'migrazione a catena', che è ciò che il presidente Donald Trump e i suoi alleati chiamano la categoria di immigrazione con cui un cittadino sponsorizza i membri della famiglia per diventare anche cittadini, ha detto: 'Suppongo ', secondo Il New York Times. Ha detto che la loro figlia, che era già cittadina, sponsorizzava le loro carte verdi, e poi hanno chiesto la cittadinanza e le è stata concessa.

https://twitter.com/ananavarro/status/1027596055075086336?s=21

Secondo le attuali politiche sull'immigrazione, ci sono solo una manciata di modi in cui gli immigrati possono ottenere i green card, e il modo più comune è quello di ottenerne uno attraverso le connessioni familiari. In questo modo, che il presidente Donald Trump chiama 'migrazione a catena', consente ai cittadini statunitensi e ai residenti permanenti di sponsorizzare i loro genitori, fratelli e figli per venire negli Stati Uniti in modo permanente. Questo tipo di migrazione è una delle cose che il presidente Trump e i suoi alleati hanno cercato di abrogare dal giorno in cui ha assunto l'incarico, affermando che la 'migrazione a catena' è dannosa per gli Stati Uniti. La Casa Bianca ha denunciato il metodo di immigrazione in una dichiarazione nel dicembre 2017, affermando che 'disabilità il personale, esercita una pressione al ribasso sui salari, aumenta il deficit e mina la sicurezza nazionale'.

tenue de baseball elton john

https://twitter.com/WhiteHouse/status/942538158750818304

'Nell'attuale sistema rotto, un singolo immigrato può portare un numero praticamente illimitato di parenti lontani', ha affermato Trump il 30 gennaio, affermando che PolitiFact ha giudicato la maggior parte falsa. 'Nell'ambito del nostro piano, ci concentriamo sull'immediata famiglia limitando le sponsorizzazioni a coniugi e figli minori'.

https://twitter.com/realDonaldTrump/status/925860866767163393

https://twitter.com/realDonaldTrump/status/908676979561570304

'LA MIGRAZIONE DELLA CATENA deve finire ora'! Trump ha twittato a novembre 2017. 'Alcune persone entrano e portano con sé tutta la loro famiglia, che può essere davvero malvagia. NON ACCETTABILE'!

ava phillippe instagram

Quei tweet non furono una sorpresa per Wildes, che disse alla CNN che non era d'accordo con le politiche sull'immigrazione del presidente.

'Credo fermamente nei principi del ricongiungimento familiare, che è un fondamento della politica e della legge sull'immigrazione e ha portato felicemente milioni di persone sulle nostre coste', ha detto Wildes al punto vendita, aggiungendo: 'Non posso commentare la politica del presidente quando si tratta dei miei clienti, ma mi sono opposto personalmente alle politiche sull'immigrazione del presidente '.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Trump ha mentito al Tennessee Rally su MS-13, Border Wall e 'Chain Migration'