Incontra gli adolescenti dicendo a Broadway 'Cosa significa la Costituzione per me'

Cultura

Incontra gli adolescenti dicendo a Broadway 'Cosa significa la Costituzione per me'

'Partecipa alla conversazione e sei tu quello che può cambiare le cose'.

7 giugno 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Marielle Sloan
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Spesso gli adolescenti non hanno voce in capitolo nel governo o in una piattaforma per discutere su come vorrebbero vederlo cambiare. Ma ogni sera a Broadway, una nuova commedia chiede agli studenti delle scuole superiori di New York City di impegnarsi in un dibattito dal vivo sul fatto se dovremmo mantenere la Costituzione o lanciarla e ricominciare da capo. Gli argomenti si riferiscono spesso ai titoli quotidiani e un membro del pubblico decide il vincitore.

Nel Cosa significa la Costituzione per me, la drammaturga e performer Heidi Schreck ricorda i suoi anni dell'adolescenza discutendo il documento di fondazione per il premio in denaro che le ha permesso di farsi strada attraverso il college. Heidi tenta di conciliare la sua fede nella Costituzione all'età di 15 anni con tutti i modi in cui sono fallite generazioni di donne nella sua famiglia. In definitiva, la sua opera teatrale espone le conseguenze di un governo presumibilmente concepito da e per 'noi il popolo' in un momento in cui ciò non includeva donne, schiavi, comunità indigene e altre persone non anglosassoni.

Rosdely Ciprian, 14 anni, e giovedì Williams, 18 anni, si alternano le notti discutendo Heidi nella parte finale del gioco, quando un lancio di monete sul palco indica da che parte prendere. Entrambi sono campioni del dibattito competitivo che si sono destreggiati con il liceo, i compiti a casa e si esibiscono nello spettacolo da quando è stato aperto per la prima volta in un luogo più intimo lo scorso autunno. Ora hanno aggiunto Broadway alla loro lista di extracurriculari in un'opera acclamata che è una delle preferite ai Tony Awards di questa domenica.

Giovedì Williams in 'What the Constitution Means to Me' a Broadway

2019 Joan Marcus

'Quando hanno detto per la prima volta che stavo andando a Broadway, ho avuto bisogno di un minuto per lasciarmi entrare', dice Rosdely Teen Vogue dietro le quinte al teatro Helen Hayes. La lounge in cui ci incontriamo presenta un ritaglio a grandezza naturale di Ruth Bader Ginsberg, un'insegna al neon che legge 'Femminista come F * ck' e un tema unicorno. 'Questa è la mia opportunità di cambiare idea o di sostenere qualcosa', dice giovedì. Parliamo di ciò che sperano che il pubblico prenda dallo spettacolo, di come si sentono veramente riguardo alla Costituzione e se c'è qualcosa che non dovrebbe mai essere messo in discussione.

Teen Vogue: Discuti un lato diverso ogni notte, ma cosa pensi personalmente: dovremmo mantenere la Costituzione o ricominciare da capo?

RC: Lo dico nel mio discorso di apertura - dipende, perché può effettivamente andare in entrambe le direzioni. Uso una metafora (quella) se la Costituzione è il fondamento di questo paese, (quando) la fondazione inizia a rompersi, evacuano le persone e impiegano del tempo per ripararla. Se dovessi abolirlo, ci potrebbero essere migliori possibilità di ricominciare. A volte penso che il cambiamento radicale sia un po 'meglio del cambiamento incrementale. Penso anche che se dovessimo fare una nuova Costituzione, cosa succederebbe se in 200 anni la società realizzasse: 'Oh, mio ​​Dio, queste persone non avevano idea di cosa stessero parlando'. Vorremmo cambiarlo in ciò che riteniamo giusto, proprio come fecero i Padri Fondatori nel 1786. Hanno scritto la Costituzione al meglio delle loro capacità.

Annuncio pubblicitario

TW: No, non sono d'accordo. No non l'hanno fatto.

RC: Ecco cosa pensavano fosse giusto! Quelle erano le norme sociali di allora, e ora ci rendiamo conto che ci sono problemi con esse.

histoires d'avortement chez les adolescentes

TW: Penso che il cambiamento radicale in questo momento equivarrà al caos. Le persone in alto in questo momento, non faranno ciò che è meglio per noi. Fare un futuro migliore è non lasciare che la storia si ripeta. (Se facciamo) una nuova Costituzione, la storia si ripeterà perché sono le stesse persone che l'hanno fatta in passato. Sono uomini elitari, ricchi e bianchi che vogliono cose per se stessi. Temo per la mia vita se dicono 'OK, stiamo ottenendo una nuova Costituzione'. Diamine no.

TV: Qual è un problema con la nostra attuale Costituzione che vorresti vedere risolto?

RC: Penso che la nostra Costituzione sia una bozza e che possiamo fare di meglio. Ho cercato su Google la Costituzione e ho cercato di leggerlo. Ho continuato a scorrere, scorrere e scorrere. Sono solo, posso avere un po 'di vero linguaggio qui? Sento che è troppo contorto, e possiamo risolverlo. Prima di tutto, per convincere le persone a provare a capirlo; ci sono molti emendamenti che possiamo aggiungere o modificare, come l'emendamento sulla parità dei diritti. Il motto del nostro spettacolo, 'Apparteniamo tutti al preambolo', penso che dovremmo aggiungerlo.

TW: 'We the people' è nel preambolo - è solo che la definizione non è abbastanza buona.

RC: Esatto. Ecco perché penso che possiamo cambiarlo.

TW: Ma cosa diranno? 'Noi gente afroamericana, i bianchi, come' -

RC: Non lo so! (Ride) Non sono un - probabilmente potremmo dire qualcosa come 'tutti noi' o ...

TW: È vago; è ambiguo.

RC: OK, giovedì, cosa fare voi pensi che dovrebbero mettere nel preambolo?

TW: Penso che il preambolo vada bene. Quando guardo la Costituzione, il legislativo (parte) è così lungo; il dirigente, è un po 'lungo; e arrivi al ramo (giudiziario), ed è come una linea. L'hai visto? Pensavo che fossero rimasti senza inchiostro. Devono esserci più controlli ed equilibri all'interno dell'intero governo. Prima di tutto, dobbiamo sbarazzarci degli ordini dei dirigenti, perché che senso ha avere un Congresso se il ramo esecutivo può scavalcarlo? La Corte Suprema ha un controllo giurisdizionale (nota dell'editore: il potere di dichiarare incostituzionali gli atti legislativi ed esecutivi) a causa di Marbury vs. Madison, un caso della Corte suprema. Non è scritto nella Costituzione in modo esplicito, quindi dobbiamo aggiungerlo. Penso che dovremmo aggiungere termini al Senato. Perché abbiamo bisogno delle stesse persone lì dentro ogni volta?

RC: Il collegio elettorale è un disastro.

TW: Non posso dire nulla perché non lo so. Ho paura di una democrazia diretta perché la maggioranza vincerà sempre le minoranze. Qualunque cosa accada, i loro diritti saranno sempre ridotti. In quella nota, gerrymandering -

RC: Sì.

TW: Questo deve cambiare. Le parole sono un po 'difficili da capire. Questa è (una) buona cosa che queste persone hanno fatto, l'hanno lasciato così vago che dipende dall'interpretazione della nostra società. È come un elastico, continua a allungarsi. Penso che dobbiamo aggiungere altri emendamenti perché la società sta cambiando. Non c'è modo che possano sapere di tutte queste cose anni fa.

Rosdely Ciprian in 'Cosa significa la Costituzione per me' a Broadway

2019 Joan Marcus
Annuncio pubblicitario

TV: È interessante, Rosdely: hai detto che la lingua dovrebbe essere fatta in modo che la gente possa capirla. E poi stiamo anche dicendo che è positivo che la lingua sia piuttosto vaga perché possiamo interpretarla.

RC: Penso che stiamo mettendo troppo su un documento. La Costituzione è solo un pezzo di carta, chiunque sia responsabile - devi riconoscere i tuoi errori, che quello che stai facendo è sbagliato. Quindi sto parlando con tutti i responsabili: invece di concentrarti sulla carta, pensa come una persona reale.

TW: Come qualcuno in fondo, è difficile pensare come una persona reale quando la persona in alto non sta pensando come una persona reale. Ho 18 anni e sarò in un seggio elettorale non appena arriverà il momento delle votazioni. Ma è anche colpa della gente. Abbiamo combattuto per questi diritti come un matto. E poi per noi avere il diritto e non esercitarlo -

RC: È come quelle persone che si lamentano dei risultati delle elezioni, ma non hanno votato. So che conta un voto; So che contano. Perché ti lamenti dei risultati se non provi almeno a fare qualcosa al riguardo?

TV: C'è qualcosa, nel governo o nella vita, che pensi non debba essere discusso?

RC: Diritto delle donne di scegliere. È letteralmente il tuo corpo. Nessun uomo dovrebbe dirti che non dovresti abortire. Mi dispiace, hai intenzione di portare questo bambino per l'intero periodo di gestazione? Sarai qui quando il bambino piange o fa la cacca o altro? Sento che non dovrebbe nemmeno essere in discussione.

TW: Il diritto alla privacy non dovrebbe essere oggetto di dibattito.

RC: La famosa citazione del filosofo Rousseau, 'Dobbiamo rinunciare a certe libertà per vivere in una società più sicura'. Alcune libertà non valgono proprio la pena. Sono d'accordo con giovedì, il diritto alla privacy. È il mio corpo, il mio spazio.

TV: C'è una versione di questa domanda nella commedia, ma dove ti vedi tra 10 anni?

TW: Sarò un avvocato. Il mio mentore è il presidente del NAACP; ecco dove lavorerò a 28 anni, in lotta per i diritti civili. Cercherò di iniziare la mia campagna, perché alla fine voglio correre per la Camera. Ma voglio iniziare con il consiglio comunale in modo da poter avere un'idea di cosa significhi essere in carica.

RC: Avrò 24 anni. Per un percorso, finirò il college, poi andrò alla scuola di medicina (per diventare) o un chirurgo pediatrico o un OB-GYN, o qualcosa del genere. Poi il mio altro percorso, se le cose vanno in questo modo, farò l'audizione e continuerò a svolgere ruoli fino a quando non dovrò fermarmi perché il college viene prima. Poi forse da lì, probabilmente pubblicherò un libro e riprenderò la mia carriera di attore. Ma avrò ancora i miei (gradi). Quindi probabilmente sarò un'attivista politica per i diritti delle donne, e poi voglio diventare un'ambasciatrice per la Croce Rossa. Quindi lo farò tra circa 10 anni.

TV: Cosa speri che i politici possano imparare guardando questa commedia?

TW: Devono avere veri dibattiti. C'è una differenza tra dibattito e discussione. Non mi sento che i politici si ascoltino a vicenda. Spero che assorbano tutte le informazioni, comprese le statistiche sulla violenza contro le donne, e decidano di elaborare politiche o leggi per modificarle.

RC: Spero che imparino ad ascoltare e a relazionarsi con le persone invece di pensare, cosa è meglio per il paese? Perché le persone sono il paese. Se davvero ti dovessi sedere e ascoltare durante il discorso di Heidi, e poi quando me o giovedì vieni, penso che tu abbia un'idea di cosa stia succedendo. Quindi ascolta, unisciti alla conversazione e sei tu quello che può cambiare le cose.