Perdere alle elezioni di medio termine non è la fine

Politica

Perdere alle elezioni di medio termine non è la fine

C'è ancora tanto da fare.

9 novembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Kevin Lo
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo quindicenne Michael Pincus di West Palm Beach, in Florida, spiega perché rimane ottimista come organizzatore per un candidato politico che ha perso le elezioni di metà mandato del 2018.

Prima delle elezioni di medio termine del 2018, tenutesi il 6 novembre, la possibilità di un'ondata blu che spazzava i seggi congressuali e governativi sembrava promettente. Entusiasti nuovi candidati sono emersi in tutto il paese, offrendo alternative ai politici americani di status quo. Innumerevoli tragedie violente sotto la guida repubblicana - tra cui le sparatorie della sinagoga della Marjory Stoneman Douglas High School e dell'Albero della Vita - avevano mobilitato gli elettori per ritenere responsabili gli eletti. I giovani si sono concentrati in prima linea nelle conversazioni politiche, guidando il discorso nazionale su questioni importanti. Molti sono stati particolarmente favorevoli ai candidati democratici per tutta la stagione della campagna, me compreso.

Ho scelto di unirmi a Lauren Baer dopo averla incontrata a marzo per l'evento Our Lives nella mia zona. Ha parlato del difficile argomento della violenza armata in un modo così genuino, che mi ha subito colpito. E quest'estate, con l'ottimismo e un futuro migliore in mente, sono diventato un organizzatore per la sua campagna congressuale nel Distretto 18 della Florida. Ho iniziato a fare volontariato su una base di prova, che si è rapidamente trasformata in più giorni alla settimana trascorsi a bussare alle porte, fare telefonate e organizzare volontari nella speranza di eleggere una donna ebrea progressista, lesbica nella nostra sede.

elle fanning teen vogue

La notte delle elezioni del 6 novembre è stata il momento culminante in cui tutti i membri del nostro team hanno lavorato per mesi. Sapevamo che sarebbe stata una corsa ravvicinata tra Baer e il suo avversario, l'operatore storico repubblicano Brian Mast. E dopo quasi 13 mesi di campagne, con l'aiuto di persone come me che hanno creduto nella piattaforma di Baer, ​​ha perso la sua corsa. La sua festa per la sorveglianza della campagna si è conclusa con lei abbracciando ognuno di noi e dando grazie personali per il nostro duro lavoro. Ci ha ricordato che la lotta non è finita, ma mi sono sentito schiacciato, affranto e senza speranza.

È stata una notte di lacrime e delusioni, ma ho capito subito che perdere la gara non era la fine. Sono orgoglioso dei compagni organizzatori con cui ho lavorato e dei nostri organizzatori sul campo che hanno dedicato la loro vita quotidiana alla campagna di Baer. Sono grato a Baer e sua moglie per aver dato tutto. Sebbene il mio stato abbia subito diverse perdite democratiche a metà mandato di quest'anno, tra cui il candidato democratico Andrew Gillum - che ha concesso al candidato repubblicano appoggiato da Trump Ron DeSantis, che è stato accusato di razzismo - l'onda blu esiste ancora.

A causa della loro forte presenza come candidati validi e competitivi a medio termine, i giovani democratici di diversa estrazione sono più visibili che mai, e questo è incoraggiante per i giovani elettori. I politicamente attivi tra di noi possono iniziare a eccitarsi ora verso il 2020, quando, credo, i democratici alle due estremità del voto potrebbero davvero fare miracoli.

Lo credo perché ho visto da me un nuovo marchio di interesse politico tra i giovani prendere forma dopo le riprese di febbraio a Marjory Stoneman a Parkland. Una protesta sciopero che alcuni di noi avevano programmato dopo le riprese, dove ci aspettavamo circa 200 partecipanti, invece è diventata una marcia di 1.200 studenti verso il Municipio. Il nostro partito di registrazione degli elettori a pranzo ha portato non solo gli anziani di 18 anni ma molti underclassmen di 16 anni che erano desiderosi di preregistrare. La mobilitazione giovanile di cui mi sono trovato parte non era solo nella mia comunità in Florida, ma a livello nazionale, ispirando colleghi e genitori a impegnarsi politicamente su questioni che incidono sulle persone in generale, come la violenza armata. Sapevo che l'avremmo visto riflesso nelle elezioni.

Annuncio pubblicitario

Il semestre di quest'anno ha portato un'affluenza di elettori insolitamente alta in Florida e nella nazione nel suo insieme. Il 6 novembre, le persone in alcuni stati erano ancora in fila per votare ore dopo la chiusura dei sondaggi, poiché i candidati usavano Twitter per ricordare agli elettori che i seggi elettorali sono legalmente obbligati per consentire agli elettori già in coda prima di chiudere l'orario di votare. E l'affluenza alle elezioni anticipate è stata elevata in 28 stati e ha superato i livelli del 2014, secondo Il New York Times.

Per me, il cambiamento più rassicurante nel nostro governo derivante dalle elezioni di martedì è che, nonostante la perdita del mio candidato, c'è una nuova composizione della Camera dei rappresentanti. Sebbene i repubblicani si siano espansi alla maggioranza del Senato, i democratici hanno ribaltato la Camera, il che consentirà loro di tenere sotto controllo il presidente Trump e i suoi alleati politici.

ariana grande nouvelle couleur de cheveux

Un'altra vittoria democratica è stata approvata dall'emendamento 4 della Florida, che ripristinerà i diritti di voto a oltre un milione di persone con un record di alcuni reati dopo che le loro sentenze sono state scontate - un numero sproporzionato di cui sono uomini neri. L'emendamento 4 non è solo una vittoria per i diritti degli elettori in Florida; invia un messaggio all'intera nazione che le voci delle persone precedentemente incarcerate contano profondamente, e che in un paese in cui le tattiche di soppressione degli elettori sono dilaganti, lì siamo vittorie che cadono dalla parte della giustizia.

Il risultato di martedì dipendeva in gran parte dalla periferia della nazione, dove un tempo regnava il 'Trumpism', ma viene sempre più temuto e respinto. Molte persone hanno mantenuto le promesse di non preoccupare i politici preoccupanti, e questo crea anche speranza in me. L'America vide le prime due donne musulmane elette al Congresso, le prime due donne native americane elette al Congresso e il primo uomo gay apertamente eletto governatore, tra molti altri primati. Inoltre, in queste elezioni, 33 candidati sostenuti dalla NRA hanno perso la corsa. Il controllo delle armi da fuoco è un problema che per me è uno studente e un floridiano molto importante, e la Camera ora sembra possedere la maggioranza del senso delle armi da fuoco. Questo è un inizio.

È improbabile un cambiamento immediato, ma non vedo l'ora, dopo questa perdita della campagna, perché la presenza dell'onda blu è ancora qui e ancora promettente. I repubblicani sono minacciati dai progressi compiuti da candidati come Baer, ​​e dovrebbero esserlo. Anche se non è stata una vittoria per lei, è stata una gara serrata, e molti candidati democratici che non hanno visto una vittoria si sono comunque mantenuti propri negli stati e nei distretti rossi del paese. Il vantaggio competitivo potrebbe solo accentuare la prossima stagione elettorale.

Non è la fine di nulla; piuttosto, è certamente l'inizio. Per ora, tocca a noi infastidire i politici che ancora non difendono ciò in cui crediamo noi giovani. Il loro controllo non durerà se il nostro trambusto dura più a lungo.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Relazionato: Più di 1.000 persone al minuto hanno usato l'adesivo 'I Voted' di Instagram Stories al suo apice

Controllalo: