Kesha su leggi sul senso comune delle armi e collaborare con marzo per la nostra vita per porre fine alla violenza armata

Politica

Kesha su leggi sul senso comune delle armi e collaborare con marzo per la nostra vita per porre fine alla violenza armata

'Uniti, le nostre voci sono più potenti e ora vogliamo chiederti di far parte di questo movimento con noi'.

12 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
3835-015 001 Foto: Olivia Bee
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, la cantautrice Kesha spiega perché ha collaborato con March per Our Lives e il rapper Chika per combattere la violenza armata.

Quando crescevo a scuola avevamo esercitazioni antincendio obbligatorie, avevamo esercitazioni obbligatorie di tornado che vivevano nel Tennessee, ma non abbiamo mai avuto qualcosa che mio nipote ora ha nella sua scuola elementare pubblica: esercitazioni di tiratori attivi obbligatori.

Le prime riprese di scuola nella mia memoria sono avvenute a Columbine. Avevo 12 anni e ricordo di aver sentito il mondo sgretolarsi. Ho pensato che fosse un incidente strano, deve essere. Pensavo che questa sparatoria a scuola fosse qualcosa di cui tutti avremmo letto nei libri di storia come un evento solitario e terrificante nel nostro paese. Uno che ogni famiglia americana poteva capire era un terremoto al centro della nostra stessa fondazione: i nostri figli. Pensavo che ci saremmo radunati insieme, e non sarebbe mai più successo. Non sarebbe potuto accadere di nuovo, qualcosa di così orribile che ha provocato il caos in uno dei luoghi più sicuri, tradizionalmente banali e tuttavia obbligatori: una scuola. Ma, eccoci qui, quasi 20 anni dopo, e in qualche modo, mi sento come se ci fossimo trovati come una nazione non solo divisa dalla politica, ma apparentemente schierandoci dalla necessità umana fondamentale di essere al sicuro.

Non riesco a immaginare quanto debba essere difficile per gli insegnanti, come mio nipote, che devono spiegare agli asili perché devono nascondersi sotto i banchi e non emettere suoni. Ho sentito la storia di un insegnante nella scuola di mio nipote che raccontava ai suoi giovani studenti che il trapano era nel caso in cui un 'mostro' entrasse nella scuola e che tutti dovessero nascondersi dal 'mostro'. Possiamo dire ai bambini perché gli incendi e i tornado accadono perché abbiamo la scienza, ma come possiamo spiegarlo? Siamo costretti a mentire ai bambini perché la verità è troppo assurda: la verità è che i politici sembrano essere troppo spaventati per il loro lavoro e le fonti di donazione per cercare di fare qualcosa di significativo per impedire che queste terribili sparatorie si ripetano.

brenda song news

È triste per me che molti politici, esperti e americani di ogni giorno respingono la violenza armata, non solo sparatorie di massa nelle scuole, come solo un'altra parte della cultura nel nostro paese. Vorrei che non lo fosse. Non deve essere.

Negli anni trascorsi da Columbine, poco è stato fatto per intraprendere azioni significative contro la violenza armata; quelli che lo fanno spesso perché sono stati colpiti personalmente dal terrore e dalle violenze provocate dalle violenze del cuore spezzato. Ma abbiamo visto giovani, come gli attivisti di Black Lives Matter e gli studenti della High School di Marjory Stoneman Douglas a Parkland, in Florida, mobilitarsi per fare qualcosa per la devastazione nelle loro comunità. E infine, sembra, le persone stanno ascoltando.

jolie petite menteuse comic con

L'intenso desiderio di cambiare la normalità della cultura americana della violenza armata è il motivo per cui volevo incontrarmi con gli studenti di Parkland dietro il gruppo di advocacy March for Our Lives, così come con gli artisti Chika e mio fratello minore Sage. Insieme, chiediamo agli americani di votare per i candidati che appoggiano le leggi sul buon senso delle armi da fuoco alle elezioni di metà mandato di novembre, così da poter finalmente porre fine alla violenza insensata contro le armi da fuoco. (Puoi facilmente trovare i politici nel tuo stato che sostengono le leggi sulle armi di buon senso sul sito web Gun Sense Voter, che è supportato da Everytown e Moms Demand Action.)

Sage ha 18 anni mentre scrivo questo ed era alle superiori l'anno scorso quando un ex studente attaccò la Marjory Stoneman Douglas High School. Ricordo che mi aveva detto che non si sentiva più al sicuro a scuola. Il liceo pubblico che ha frequentato nel Tennessee ha aumentato la sicurezza, rispecchiando in molti modi le tattiche reazionarie messe in atto alla Marjory Stoneman Douglas High School. Le esercitazioni in codice rosso aumentarono e gli studenti erano troppo spaventati per partecipare alle loro manifestazioni personali. Questa insicurezza ha ispirato Sage a scrivere la prima versione di una canzone intitolata 'Safe' con Drew Pearson e nostra madre, Pebe Sebert.

Annuncio pubblicitario

Quando ho ascoltato 'Safe' per la prima volta, mi sono sentito immediatamente incredibilmente protettivo e commosso dal potere della canzone. Sono stato ispirato a prestare la mia voce alla causa in ogni modo possibile. Come vuole il destino, gli studenti dietro March For Our Lives stavano cercando una canzone da usare nella loro nuova campagna. Ovviamente, siamo stati onorati di avere la canzone parte di un'iniziativa così importante ... avevamo solo bisogno di un'altra voce per aiutarci a finire la traccia. Sage e io avevamo scoperto di recente la rapper indipendente Chika, e sono rimasto sorpreso dai suoi testi senza paura. I versi di Chika portano esperienza di vita e angoscia nella canzone.

Abbiamo anche girato un video musicale e un cortometraggio che raffigura la narrazione ormai prevedibile che segue una sparatoria di massa in America. Ogni evento nel ciclo è metaforicamente rappresentato in una macchina Rube Goldberg. Inizia con proteste, post sui social media 'pensieri e preghiere', dibattito pubblico e frenesia mediatica, che si attenua rapidamente. Vediamo anche rappresentazioni dei responsabili del ciclo infinito. Alla fine del video, un invito all'azione chiede agli spettatori di 'Stop the Cycle / Vote for Our Lives'.

Avvertenza: questo video musicale contiene il suono di spari e la rappresentazione di proiettili e potrebbe non essere adatto a tutti gli spettatori.

Per essere chiari, non mi oppongo al secondo emendamento. Non cerco personalmente, ma conosco le persone che lo fanno e rispetto che ci sono molte circostanze molto ragionevoli per la proprietà delle armi. Ma le pistole di livello militare e gli accessori per armi da fuoco utilizzati in così tante sparatorie non sono fatti per la caccia o la protezione non in tempo di guerra. Spero di non essere frainteso e di essere capito molto chiaramente perché non mi oppongo alle persone che hanno il diritto di portare le armi se soddisfano i corretti controlli di fondo, di cui c'è poca continuità da uno stato all'altro.

La pistola usata dallo sparatutto Parkland era un'arma semi-automatica in stile AR-15 acquistata totalmente legalmente senza alcun periodo di attesa in Florida. Lo stesso tipo di pistola è stata utilizzata nelle riprese alla Sandy Hook Elementary School del 2012, che ha brutalmente ucciso le vite innocenti di bambini di appena 6 anni. Anche se il tiratore di Parkland non poteva comprare una birra, poteva comprare una macchina per uccidere in massa senza tempi di attesa e un controllo di fondo non sostanziale. Come è legale? Personalmente non credo che dovrebbe essere. Ecco perché mettere in atto leggi come le leggi sulla bandiera rossa sono di vitale importanza.

cheveux zayn malik 2014

Se Sandy Hook si sente distante, è perché il ciclo delle notizie si muove più velocemente di quanto molti di noi possano tenere il passo. Questo è il punto di questo progetto: vogliamo interrompere il circolo vizioso. So che possiamo, perché anche i cambiamenti più monumentali nella storia sono avvenuti perché persone come me e tu hai deciso che erano stufi, e che era tempo di fare cambiamenti. Questo è esattamente il modo in cui questo progetto si è unito - da persone appassionate che credono che tutti in questo paese dovrebbero sentirsi al sicuro unendosi. Politica a parte. Nelle scuole, nei campi da gioco, a un concerto, in strada, al cinema o in qualsiasi altro luogo.

Uniti, le nostre voci sono più potenti e ora vogliamo chiederti di far parte di questo movimento con noi. Insieme se le nostre voci sono abbastanza forti e la nostra determinazione è ferma, so che possiamo apportare cambiamenti. Uniamoci e cambiamo per sempre le leggi sulle armi in America.

Ottieni Teen Vogue Take. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • Emma Gonzalez: Cari legislatori, ci state uccidendo
  • Gli attivisti degli studenti si stanno mobilitando per il controllo delle armi e i governi statali stanno ascoltando