Kendrick Sampson su Mascolinità, razza e perché gli uomini dovrebbero essere più vulnerabili

Identità

'Ora so che è molto più forte da aprire'.

Di Thomas Page McBee

26 marzo 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Boys to Men è una serie di interviste che parla di conversazioni tra l'autore Thomas Page McBee e alcuni dei nostri uomini preferiti sull'apprendimento e sul disimparare la mascolinità.





hannah montana miley cyrus

La prima regola di essere un uomo, come nel film, Fight Club, non è parlare di essere un uomo. Impariamo presto che lo stoicismo è 'coraggioso'. Ma parlare di mascolinità è esporre le parti dannose alla luce. E le parti dannose sono piuttosto sorprendenti.

Gli uomini sono incredibilmente pericolosi - per noi stessi e gli altri. Gli uomini hanno maggiori probabilità di essere tiratori di massa, assassini, vittime di omicidio e morire per suicidio. Sono un giornalista, un uomo trans e l'autore di dilettante, un libro sull'imparare a boxare per capire quale mascolinità è anche. Ho trascorso gli anni dalla mia transizione chiedendo a me stesso e agli altri uomini e ragazzi di tutto il mondo cosa sarebbe possibile se avessimo reinventato la mascolinità invece di difenderla.

Il pericolo della 'scatola dell'uomo', una definizione di mascolinità che i ragazzi del mondo occidentale interiorizzano nell'adolescenza, è sempre più evidente. In effetti, all'inizio di quest'anno, l'American Psychological Association ha pubblicato linee guida per lavorare con uomini e ragazzi che definivano la 'mascolinità tradizionale' (contrassegnata da stoicismo, competitività, dominio e aggressività ') come' nel complesso, dannosa '. Sottolineano anche che ci sono molte mascolinità e che gli uomini di colore negli Stati Uniti affrontano la stessa socializzazione degli uomini bianchi, ma sotto una complicata nuvola di razzismo che gli uomini bianchi non fanno.

Alcuni uomini parlano di ciò che vedono - uomini come Kendrick Sampson.

Sampson è un attore (Insicuro, Come cavarsela con l'omicidio) e l'attivista che ha utilizzato la sua piattaforma per affrontare questioni di giustizia sociale dai privilegi di pelle chiara ai richiedenti asilo al confine tra Stati Uniti e Messico ai diritti dei lavoratori domestici. È anche una femminista orgogliosa, e uno dei rari uomini cis disposti a parlare apertamente della mascolinità e della mascolinità nera in particolare.

L'esperienza di Sampson sul genere è simile a quella di molti uomini. Ciò che lo rende unico è un diverso tipo di coraggio: la volontà di sfidare se stesso per mettere in discussione ciò che gli è stato insegnato e sfidare noi a unirci a lui. Cosa potrebbe esserci di più coraggioso di quello?

Thomas Page McBee: Quando ti sei reso conto per la prima volta di avere un genere?

Kendrick Sampson: Ricordo di aver indossato le grandi scarpe e stivali di mio padre da bambino e tutti pensavano che fosse carino, ma quando ho provato le scarpe di mia madre, mio ​​padre mi ha urlato contro. È così che ho scoperto che era 'sbagliato', quasi come toccare un ferro da stiro. Gli uomini della mia famiglia avevano un modo di insegnarmi la mascolinità che riguardava più il prendere in giro o degradare le cose che erano stereotipicamente femminili - lo fanno ancora. Ricordo di aver riso qualche volta, ma è stato appreso l'umorismo.

TPM: Come hai imparato cosa significava essere un uomo?

KS: Soprattutto attraverso amici che stavano ancora cercando di capirlo, e che si erano aggrappati a stereotipi tossici. La mia naturale inclinazione era quella di andare verso il disadattato, quindi mi sono davvero aggrappato a coloro che mostravano compassione e un aspetto più forte e più vulnerabile della mascolinità, ma nel complesso non c'erano molti esempi.

TPM: Sei una femminista? Perché o perché no?

KS: Femminista intersezionale, sì. Credo che sia nostro dovere essere custodi dei nostri fratelli e sorelle, e ciò include prendersi cura della Madre Terra e delle creazioni del Creatore in modo che tutti noi possiamo vivere al nostro livello ottimale di salute e benessere olistico e cercare coloro che sono più vulnerabili e oppressi nel lavorare per trasformare le strutture che li opprimono in modo da poter creare collettivamente una società più sana. Credo nel lavorare per la liberazione e nel mettere i più vulnerabili nelle posizioni di potere. Questo mi rende una femminista.

Annuncio pubblicitario

TPM: In che modo la mascolinità si interseca con la razza per te? Cosa vedi come un uomo di colore nei confronti del genere che gli uomini bianchi non fanno?

KS: Poiché i neri, i marroni e gli indigeni sono presi di mira dal nostro sistema legale criminale e in gran parte bloccati dai nostri sistemi finanziari ed educativi a un tasso molto più alto rispetto ai bianchi - eppure viene loro insegnato che devono essere i fornitori della famiglia - si sentono emascolati .

nom de chien justin bieber

La nostra società è costruita per trattarci come prigionieri e criminali dalla nascita ovunque andiamo. Per troppi uomini di colore, la prigione e la morte prematura sembrano molto più probabili del raggiungimento del presunto 'sogno americano'. Non puoi tirarti su dai bootstrap quando sistemi secolari sono progettati per tenerti lontano da quel maledetto stivale. Quindi, la maggior parte di loro compensa in modo eccessivo e fa del proprio meglio per essere 'duro' e non mostrare alcun segno di debolezza.

La 'debolezza' è tutto ciò che può essere percepito come femminile o 'gay', anche se le donne, i trans e le persone strane tendono veramente ad essere le persone più forti e i più grandi campioni della nostra cultura. Per non parlare, noi tutti ha un trauma generazionale e attuale dall'oppressione, dagli abusi della polizia, dalla morte, dalla povertà, dalla detenzione e dagli abusi sessuali che dilagano nelle nostre comunità. Ma ci viene insegnato che riconoscere questo è debole e che solo i più forti sopravvivono.

Ecco perché misoginia, transfobia e omofobia sono così profonde. La polizia, i media, le scuole e la storia ci hanno costretto a considerare costantemente la prigione o la morte, ed è super evidente nella nostra cultura. Nella maggior parte delle società povere, la cultura è la sopravvivenza del più adatto. È così anche nelle comunità bianche povere, ma dobbiamo aggiungere strati di traumi generazionali, razzismo attuale, supremazia bianca, omofobia, islamofobia, misoginia e altre forme di oppressione divisiva che ci impediscono di costruire ed elevare la coalizione. E dal momento che non possiamo fidarci di coloro che dovrebbero proteggerci, dal momento che è statisticamente dimostrato di essere i più grandi perpetuatori di questa oppressione, a chi ci rivolgiamo?

Anche con i privilegi che ho avuto crescendo - come una madre bianca che ha usato il suo privilegio per difendermi quando sono avvenute cose razziste, o il mio attuale successo finanziario e professionale e un'educazione economica relativamente privilegiata - ero ben lungi dall'essere esente da queste forze oppressive. Il colorismo è una cosa. In sostanza, è la supremazia bianca che si impone nelle nostre comunità anche quando non sono presenti bianchi. Mi è stato insegnato che non mi piacciono le ragazze dalla pelle scura e sono stato preso in giro per simpatia e appuntamenti. Mi è stato detto che ho un aspetto migliore perché ho una pelle più chiara, ma poi la pelle più chiara è vista come più debole e meno minacciosa nella nostra cultura, quindi ho riscontrato molti problemi. Ci insegna a odiare noi stessi e gli altri. Ci viene insegnato a odiare le parti magnifiche di Black più stereotipate in alcuni scenari e a cercare di essere orgogliosamente stereotipate in altri, nel bene e nel male. La mia educazione e il comportamento 'accettabile' mi hanno dato accesso a cerchi bianchi, solo per essere ridicolizzato, insultato e / o dato il 'privilegio' di ascoltare ciò che insultano, cose bigotte che molti bianchi dicono davvero alle nostre spalle, senza rendersi conto che mi stanno insultando , la mia famiglia e i miei cari. Poi sono entrato a Hollywood e mi è stato detto che non sono abbastanza nero per certi ruoli e certamente non abbastanza bianco. Essere visto come un 'bel ragazzo' è sempre stato un complimento subdolo che ha avuto implicazioni di debolezza. Certamente non sono mai stato visto come bianco quando sono arrivati ​​gli sbirri. Ero ancora tirato fuori dall'auto di mia madre a punta di pistola, accusato di averlo rubato perché era bianca. Avevo bisogno di terapia per risolvere questo problema, ma ciò è considerato in modo intenso, generalmente, nei circoli neri. È a dir poco complesso.

Annuncio pubblicitario

TPM: Cosa hai fatto da ragazzo per 'dimostrare' la tua virilità di cui ora ti penti?

KS: Conformarsi per far sentire le altre persone a proprio agio invece di attenersi alle cose che sapevo nel mio cuore erano preziose.

TPM: Cosa hai dovuto disimparare sulla mascolinità quando sei invecchiato?

KS: Gioco. Mi è stato sempre insegnato che più spingiamo le donne fuori dalla loro zona di comfort, migliore è il 'gioco' che abbiamo. Mi è stato insegnato che se una ragazza non mi vuole e posso convincerla a volermi, che ho un livello di gioco più elevato. Sembra quasi sempre una forma di molestia. Ci viene insegnato anche in chiesa, a perseguire la donna - ma per la maggior parte non ci viene insegnato come appare una ricerca salutare. Dovremmo insegnarci a cercare segni di disagio e 'no' e porre fine a qualsiasi tipo di 'inseguimento' quando lo rileviamo per la prima volta. Invece ci viene insegnato a cercare qualsiasi segno, indicazione o versione di 'sì' e ciò porta a una pendenza molto pericolosa e scivolosa.

justin bieber tatouages ​​tous

Ci viene anche insegnato che la mascolinità è priva di emozioni, che è debole nel piangere e nel comunicare, o addirittura nell'educare. Gli uomini sono presi in giro per essere comunicatori intelligenti e bravi, per ascoltare e leggere invece di parlare.

TPM: Qual è la qualità che apprezzi in te stesso che ti è stato insegnato era 'femminile' da bambina?

KS: La forza insita nella vulnerabilità. Ci viene insegnato a chiuderci, proteggerci e indurirci come uomini. Ora so che è molto più forte aprirsi ulteriormente, sapendo che hai superato l'ultimo dolore e puoi usare tutto ciò che hai imparato per superare il prossimo.

La vulnerabilità mi ha anche insegnato l'importanza della comunità. Mi è stato sempre insegnato con l'esempio e la parola che gli uomini più forti fanno le cose senza aiuto. Ora mi rendo conto di quanto sia più ammirevole e produttivo realizzare il tuo ruolo nella comunità e quanto siamo più forti quando lavoriamo insieme - come qualcuno che può sembrare debole in un'area che sono forte è molto probabilmente forte in un'area che Io sono debole. Se facciamo squadra, ci completiamo a vicenda e possiamo ottenere molto di più.

TPM: Qual è la tua comprensione del tuo genere ora? Le donne e le persone trans si chiedono molto sull'identità di genere, ma sono curioso di sapere come gli uomini cis vedono l'identità di genere.

KS: Il genere è fluido. Il genere è una zona grigia. L'intero spettro dovrebbe essere liberato, elevato e celebrato. Il genere non sembra in un certo modo.

TPM: In che modo i giovani possono beneficiare della più ampia discussione che stiamo avendo sulla mascolinità in questo momento?

KS: Per troppo tempo, troppi uomini - specialmente uomini etero, cis, bianchi - hanno goffamente, pericolosamente e disastrosamente costretto i loro sé quadrati in buchi rotondi che sarebbero molto meglio riempiti con altri umani qualificati che si identificano in modo diverso e sono costretti a lavorare agli incroci che li rendono straordinariamente qualificati per ruoli di leadership. Le persone più forti che conosco sono leader che accettano e celebrano le persone.

TPM: Qual è una cosa che vorresti ti fosse stato detto da adolescente che dovevi imparare da adulto?

KS: Sii veloce ad ascoltare, lento a parlare e lento all'ira. E lascia tutto meglio di come l'hai trovato.