La star della K-Pop Holland sta forgiando un percorso come un idolo apertamente gay

Musica

'Non volevo sentirmi sconfitto'.

Di Elizabeth de Luna

23 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Credito: RIE
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

È la settimana di K-Pop! Teen Vogue sta esplorando il genere musicale popolare con articoli che esplorano le sue origini, le più grandi star e le complessità.





Ad agosto, la cantante coreana Holland ha fatto diverse apparizioni emozionanti e last minute al KCON L.A., una convention che celebra la musica e la cultura coreane. Ovunque andasse, il pubblico pieno di giovani lo attendeva con urgenza nei loro occhi. Essendo uno dei pochi personaggi pubblici apertamente gay in Corea, l'Olanda è più di un musicista. Per i suoi fan, Holland è speranza e, alla KCON, la sua radiosa positività ha attirato la gente come un faro. Gli adolescenti, tremanti per l'emozione, gli si avvicinarono e lui aprì le braccia per abbracciarli, asciugare le loro lacrime e offrire una guida per affrontare i genitori che non supportano. Ad un incontro, dove le bandiere arcobaleno punteggiavano la folla, si coprì il viso in modo demenziale mentre 300 persone cantavano il suo nome.

In Corea del Sud, dove le unioni omosessuali non sono legalmente riconosciute e il sesso tra uomini a volte viene criminalizzato, l'Olanda ha scelto di vivere liberamente come uno dei primi idoli K-pop apertamente gay. In tal modo, sta creando un mondo vitale e magico in cui anche gli altri possono abbracciare la propria sessualità e ritrovarsi nella sua musica.

bons produits pour la peau contre l'acné
Holland a KCON LA nel 2019.Courtesy of KCON

Per il 23enne, fare musica è sempre stato 'più sull'espressione dell'identità' che sull'essere una pop star, dice, ma il successo inaspettato del suo singolo di debutto del 2018 'Neverland' lo ha reso una delle figure LGBTQ + più importanti della Corea del Sud praticamente da un giorno all'altro. Ora, più di un anno e mezzo dopo, è ancora alle prese con ciò che il suo coraggio ha significato per i giovani LGBTQ + in tutto il mondo.

'Non sono ancora abituato a pensare a me stesso come un modello per la comunità LGBTQ + e sono un po 'timido quando mi viene chiesto quale consiglio darei agli adolescenti che lottano con la loro identità sessuale', dice Holland Teen Vogue attraverso un traduttore. Sono le 9 del mattino in una suite d'albergo a 57 piani sopra il centro di Los Angeles e Holland è vestita con un'elegante tunica nera con scollo asimmetrico e pantaloni coordinati. Un singolo orecchino d'argento pende dal lobo sinistro mentre si siede sul divano, incrociando le gambe e tendendosi elegantemente il polso sulle ginocchia. Sui social media, Holland spruzza i suoi post con 'bb', 'qt', 'lover' e altri adorabili nomi di animali domestici per i suoi fan. Di persona, è altrettanto affettuoso. Il suo comportamento è caldo e brillante, e ha un modo accattivante di comunicare con il tocco fisico, offrendo spesso abbracci delicati e tenendosi per mano mentre parla da vicino, anche con estranei.

Annuncio pubblicitario

'Ogni persona proviene da un ambiente diverso e ha i propri problemi', dice, con la mano che gli posa delicatamente sul cuore. 'Non voglio presumere che io sappia cosa stanno attraversando. Ma voglio che i miei fan si amino e si prendano cura di se stessi. Questa è la mia prima priorità. Voglio che sappiano: non c'è niente di sbagliato in te, non perdere mai chi sei e concentrarti sulla ricerca di ciò che ti rende felice '.

Holland riconosce che incontrare i fan faccia a faccia come ha fatto alla KCON non è ancora possibile in Corea del Sud, dove 'l'omosessualità è un argomento molto delicato e l'atmosfera è praticamente' non chiedere, non dire ',' lui spiega. Il presidente del paese, Moon Jae-in, ha oscillato tra il sostegno titubante e la totale opposizione ai diritti LGBTQ +, e l'anno scorso oltre 200.000 persone hanno firmato una petizione per annullare la parata dell'orgoglio gay di Seoul.

Nonostante questa ostilità, la comunità LGBTQ + della Corea del Sud sta crescendo. Holland afferma che le celebrazioni dell'orgoglio gay stanno diventando più grandi 'poco a poco' ogni anno, e la comunità locale LGBTQ + di Seoul è nota per radunarsi nei bar gay nel quartiere Itaewon della città. Nell'industria musicale, una piccola manciata di orgogliosi musicisti coreani LGBTQ +, come il cantante R&B MRSHLL e l'intrattenitore Harisu, ha preceduto il debutto olandese come idolo. Ad agosto, un ex concorrente del reality show K-pop ha fatto notizia quando ha pubblicato una foto con la sua ragazza su Instagram.

Holland si rese conto per la prima volta di essere gay nella scuola media, e non c'erano personaggi pubblici LGBTQ + in Corea del Sud a cui potesse essere all'altezza. Mentre i suoi compagni di classe maschili esprimevano interesse per le artiste, Holland fu vittima di bullismo per aver protestato dopo il gruppo di ragazzi K-pop SHINee. 'Non avevo nessuno da cui ricevere consigli', ricorda, quindi si è rivolto al web per ricercare la cultura LGBTQ + in altre parti del mondo, ed è stato incoraggiato da atti di supporto di artisti occidentali. Ricorda in particolare una notizia del 2012 su Adam Levine di Maroon 5 che rifiuta di proteggere un ristorante dopo aver scoperto che il proprietario ha sostenuto il matrimonio illegale nello stato della California. 'Storie come questa mi hanno influenzato e mi hanno dato coraggio', dice del suo io più giovane.

Le cose non furono più facili quando Holland decise di dedicarsi alla musica da giovane adulto. Come è consuetudine in K-pop, ha fatto il provino per unirsi a una compagnia di intrattenimento dove poteva allenarsi per diventare un idolo. Quando nessuna agenzia era disposta a sostenere la sua missione di creare musica pur essendo aperta sulla sua sessualità, Holland decise che ci sarebbe andato da solo. Ha lavorato due lavori part-time per finanziare la creazione di 'Neverland', una canzone pop con testi che esprimono un desiderio per il mitico mondo di J.M. Barrie Peter Pan, dove le persone vivono libere dalle aspettative sociali della società.

Annuncio pubblicitario

Questa scelta è stata estremamente audace; oltre ai suoi alti costi finanziari, il suo debutto musicale è stato anche il suo debutto ufficiale. 'Ho rischiato di perdere i membri della mia famiglia', ammette. Anche così, ha creduto nella più grande missione della canzone. 'Non era proprio un progetto che mi aspettavo che la gente amasse', dice del singolo. 'Si trattava più di mostrare alle persone che mi facevano fatica ad essere gay che io sono supportato e che sostengo gli altri vivendo la stessa cosa, anche se erano solo una o due persone'. Quando è arrivato il momento di scegliere un nome d'arte, l'Olanda, il cui nome di battesimo è Go Tae-seob, ha scelto di onorare i Paesi Bassi, che è stato il primo paese a legalizzare il matrimonio omosessuale nel 2001.

'Voglio che i miei fan si amino e si prendano cura di se stessi. Questa è la mia prima priorità. Voglio che sappiano: non c'è niente di sbagliato in te, non perdere mai chi sei e concentrarti sulla ricerca di ciò che ti rende felice '.

Il video musicale di 'Neverland', che ha caratterizzato l'Olanda e un interesse amoroso maschile che cammina a piedi nudi su una spiaggia, coccole e baci, è stato rilasciato il 21 gennaio 2018. Il video ha ricevuto una valutazione di 19+, a causa dei baci, nel sud La Corea, limitando il suo pubblico lì, ma ha guadagnato oltre 700.000 visualizzazioni in 24 ore su YouTube. Durante la notte, la canzone che l'Olanda aveva sperato potesse raggiungere una o due persone raggiunse centinaia di migliaia in tutto il mondo. Questa base globale cominciò presto a chiamarsi 'Harling', un portmanteau di 'Holland' e 'Darling', il cognome dei personaggi di Peter Pan.

Da 'Neverland', sembra che il mondo sia diventato l'ostrica olandese.

Ha pubblicato un mini-album omonimo a marzo, che Harling ha contribuito a finanziare, raccogliendo più di $ 100.000 in 45 giorni (due volte l'obiettivo originale). A giugno è stato un appuntamento fisso alla settimana della moda di Parigi, dove ha partecipato a una festa di Christian Louboutin, si è seduto in prima fila allo spettacolo AMI Alexandre Mattiussi e ha stretto amicizia con Sebastien Meunier, direttore artistico della casa di moda belga Ann Demeulemeester. Holland riesce a malapena a contenere la sua eccitazione mentre si diverte Teen Vogue che Meunier si è gentilmente offerto di fornire abiti sul palco per il suo prossimo tour con MyMusicTaste, una piattaforma che consente ai fan di votare per le città che vogliono visitare un artista. Lui sorride mentre inarca il sopracciglio destro e chiede retoricamente: 'Così eccitante, sì'?

les tampons briseront-ils votre hymen

Il futuro dell'Olanda è eccitante. Ma anche se è abbracciato a livello internazionale, la sua musica continua a esplorare la tensione di essere apertamente gay in un paese conservatore, come esemplificato da una serie di singoli che ha pubblicato alla fine dell'anno scorso, intitolati 'I'm So Afraid' e 'I'm Non spaventato'. Alla domanda sulle sue speranze per i diritti LGBTQ + in Corea del Sud, Holland nota che, per lui, 'è stato molto significativo uscire e avere una voce nella comunità'. Ispirato da questa esperienza, spera che le persone possano discutere apertamente dell'argomento della sessualità 'indipendentemente da quale sia la loro opinione. In questo modo, i coreani possono stabilire quali sono le loro convinzioni sulla questione, invece di evitarlo del tutto. Holland afferma che il suo sogno personale è quello di poter tenere pubblicamente le mani con il suo ragazzo, in Corea del Sud, a Natale.

Questo semplice desiderio sottolinea il coraggio di Holland di essere se stesso e di difendere l'uguaglianza. Nel fare ciò, ha affrontato il pericolo, la perdita e il fallimento, quindi perché ha preso il rischio? 'L'ho fatto perché volevo mostrare al mondo chi sono e dimostrare che posso essere amato, che valgo essere amato da altre persone, indipendentemente dal mio orientamento sessuale. L'ho fatto perché non volevo sentirmi sconfitto dalle persone che hanno messo in difficoltà me e la mia comunità ', afferma convinto. 'L'ho fatto perché ne valeva la pena'.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: K-Pop Group LOONA parla di #StanLoona e Why They Love Orbits