Jordan Fisher parla della magia di 'Rent: Live' e interpreta il ruolo da sogno di Mark - con un importante aggiornamento

Teatro

Jordan Fisher parla della magia di 'Rent: Live' e interpreta il ruolo da sogno di Mark - con un importante aggiornamento

'Si tratta di godersi ogni giorno e vivere la vita migliore che possiate vivere, e una questione di misurare il modo in cui si dà l'amore e come lo si riceve'.

25 gennaio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Benjo Arwas
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Jordan Fisher ha sempre voluto essere il primo Mark Cohen del colore in una produzione di Broadway di Affitto. Potrebbe essersi perso l'occasione quando lo spettacolo si è chiuso a Broadway, ma sta per dare vita al Marchio dei suoi sogni in un altro modo importante: interpretare il narratore dell'amato musical di Fox Affitto: live.

Jordan non è estraneo al mondo del teatro e sta tirando fuori il numero musicale perfetto. Nel novembre 2016, ha interpretato John Laurens / Philip Hamilton nella produzione di Broadway di Hamilton. La Giordania ha anche portato a casa la corona nella 25a stagione di Ballando con le stelle, che ha portato al suo ruolo di ospite di Ballando con le stelle: juniors. E soprattutto, puoi trovarlo in streaming su Twitch mentre suona Fortnite.

Prima della premiere di Fox Affitto: live il 27 gennaio, la Giordania si fermò al Teen Vogue l'ufficio per parlare di come unirsi alla produzione, lavorare con Vanessa Hudgens (di nuovo), realizzare il suo sogno di interpretare Mark e altro ancora.

Teen Vogue: Il pubblico ha potuto vedere le tue costolette di canto durante Grasso: vivo. Cosa hai imparato da quella produzione che stai portando a Affitto: live?

Jordan Fisher: Penso che la pazienza sia la cosa più grande. Hai nove settimane per perfezionare, si spera, qualcosa di veramente impegnativo; per ottenere qualcosa di giusto una volta. Potrebbe essere molto estenuante e tumultuoso se lo permetti. Sono un grande fan di questo spettacolo. Sono andato alle prove conoscendo già lo spettacolo come il palmo della mia mano, e Mark è stato il mio ruolo da sogno per molto, molto tempo. Abbiamo una finestra di tre ore in diretta TV per renderlo il migliore possibile e ciò richiede alcune ore molto lunghe ed estenuanti, e ne vale la pena.

tv: Di cosa sei più entusiasta?

JF: I miei momenti preferiti sono quando tutti cantano. Sono 'campane di Natale'. Sono 'Seasons of Love'. 'Rent', il numero iniziale, è così eccitante. Dio, è così bello! Diamo il via a questo spettacolo con il botto, amico. È speciale. Jason Sherwood, che ha realizzato la scenografia per lo spettacolo, è giovane - 29 anni - e ha amato lo spettacolo per sempre. Il suo obiettivo era quello di immergere un pubblico dal vivo a New York. E così è fatto, in un certo senso, a tutto tondo, dall'interno verso l'esterno. Abbiamo pozzanghere di mosh, abbiamo gente seduta dappertutto e aiuta davvero a respirare la vita nella natura frenetica di New York City.

RENT: Jordan Fisher nel ruolo di Mark Cohen in RENT in onda domenica 27 gennaio (8: 00-11: 00 ET LIVE / PT TAPE-DELAYED) su FOX. 2019 Fox Broadcasting Co. CR: Pamela Littky / FOXPamela Littky
Annuncio pubblicitario

tv: Com'è lavorare con il resto del cast stellato?

JF: Tutti noi che ci riuniamo per questo spettacolo così potente e commovente è davvero una cosa bellissima. Ho lavorato con persone con cui ho lavorato per anni, per quanto riguarda l'equipaggio e il team creativo. L'ho fatto Brandon Victor Dixon, che interpreta Collins Hamilton con su Broadway. Vanessa Hudgens e io l'abbiamo fatto Grasso: vivo insieme. Conosco Kiersey Clemons da anni, ma in realtà non abbiamo mai lavorato insieme. Conosco Tinashe da un paio d'anni, solo nel mondo della musica e lavorando alla radio. La parte davvero bella di questo è riuscire a farlo con gli amici.

tv: Dopo l'annuncio del tuo casting, è riemerso il tuo tweet del 2014 su come Mark sia sempre stato un ruolo da sogno. Com'è stato vedere tutto portare a compimento?

JF: È pazzesco! Sono passati 14 anni da quando ho deciso che il ruolo dei miei sogni è Mark. Volevo essere il primo Mark Cohen di colore a Broadway, e poi quando lo spettacolo si è chiuso, ho pensato: 'Aw, ho perso la mia occasione. Quando sarà rianimato, sarò troppo vecchio per giocarci '.

quando Affitto: live è stato annunciato, ho infastidito tutti. I creativi, Fox, i produttori, il mio team - Devo essere Mark Cohen. Per me è quasi arrivato a un punto ridicolo. Ero tipo, devo essere Mark Cohen. Non mi interessa davvero come succede. Andrò alla chiamata aperta, se necessario. Sarò Mark Cohen. Quindi sono contento che abbia funzionato. Mi hanno dato la possibilità di mostrare alla gente quello che credo Mark Cohen.

https://twitter.com/Jordan_Fisher/status/1056975874434711560

tatouage du premier bras

tv: Perché è così importante vedere la parte di Mark come una persona di colore?

JF: Penso che sia la capacità di sfidare un'idea preconcetta che trovo davvero interessante. Ho pensato: perché Mark, che è un ragazzo ebreo bianco per antonomasia dello stato di New York, nato nel privilegio, non può essere una persona di colore? Conosco molte persone ebree che sono anche persone di colore e nate nel privilegio. Oggi, soprattutto nel 2019, non è troppo inverosimile per essere credibile.

Penso che nel 2019 sia davvero importante vedere, in particolare, spettacoli come questo, in cui tutto dipende dall'accettazione. È fondato sulla radice della compassione e dell'amore e dell'essere lì l'uno per l'altro. Ogni etnia e cultura, razza e religione è adeguatamente rappresentata. Ci sono spettacoli in cui è più facile permettere che ciò accada, come Affitto, piace Hamilton, a causa della natura della musica e del materiale stesso. Penso che potrebbe accadere in molte altre cose.

Annuncio pubblicitario

tv: Ovviamente ami questa produzione. C'è mai stato un momento sul set o prove in cui tutto è appena affondato?

JF: Ci sono stati due momenti che sono successi. Quando abbiamo messo in scena ufficialmente e la telecamera ha bloccato l'apertura, 'Rent', il grande, enorme numero di apertura in cui tutti cantano e si esibiscono, sono stato catturato dalle sensazioni proprio lì.

'Christmas Bells' è un altro momento in cui è proprio questo tipo di cacofonia dell'intero cast che canta 20.000 parti diverse, e ce n'è tanto ed è meravigliosamente armonioso e sinfonico in un modo davvero orchestrale. Uno dei miei momenti preferiti di Mark è: la sua parte nella canzone, è davvero piccola, ma incontra Mimi per la prima volta e parlano di Maureen, e Maureen è l'ex di Mark, e lui dice: 'Ma io' m over her '. Il modo in cui lo dice, il modo in cui è scritto ... Mark ... perpetua pienamente un'emozione che tutti hanno provato ad un certo punto nel tempo, e ho sempre adorato quel momento.

tv: Per coloro che potrebbero non essere grandi fan del teatro o che non hanno visto Affitto prima, perché dovrebbero sintonizzarsi?

JF: È uno spettacolo radicato nella compassione. Si tratta di goderti ogni giorno e vivere la vita migliore che puoi possibilmente vivere, e una questione di misurare il modo in cui dai amore e come lo ricevi. Qualcosa su cui tutti noi, come umanità, dovremmo lavorare ogni giorno della nostra vita. Ho un tatuaggio sul braccio che dice 'Saresti orgoglioso di morire in questo modo'? E questo è il mio promemoria per continuare a trattare bene le persone e amare le persone, e se avessi preso il mio ultimo respiro in questo momento, sarei felice con chi sono? Questo spettacolo lo sfida in un modo davvero meraviglioso. Lo porta avanti e lo riporta davvero a casa con il finale.

Relazionato: Lucy Hale ha fatto il provino per Affitto: live - e lei vuole fare più musical

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.