Le prestazioni del dibattito democratico di Joe Biden sollevano serie domande sulla sua campagna per il 2020

Politica

Le prestazioni del dibattito democratico di Joe Biden sollevano serie domande sulla sua campagna per il 2020

In questo editoriale, Lucy Diavolo di Teen Vogue interrompe la performance di Joe Biden nel terzo dibattito presidenziale, valutando cosa potrebbe indicare sulla sua campagna sia nelle primarie che nelle elezioni generali.

13 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
ROBYN BECK / AFP / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Joe Biden ha ricordato ieri sera agli osservatori del dibattito di essere il vicepresidente. O l'ha detto lui è il vice presidente? Potrebbe essere stato facile confondersi in base a quanto affermato dall'ex vicepresidente. Gridato dal moderatore Jorge Ramos sul fatto che pensasse che i milioni di deportazioni avvenute mentre era il numero due per il presidente Barack Obama fossero un errore, Biden sembrò eludere la domanda.

meilleurs traitements contre l'acné

'Il presidente ha fatto la cosa migliore che si potesse fare in quel momento', ha detto Biden. Alla domanda sul suo ruolo, ha aggiunto: 'Sono il vicepresidente degli Stati Uniti'.

Quelle parole confuse sono state emblematiche dell'intera esibizione di Biden nel terzo dibattito democratico presidenziale a Houston il 12 settembre. Al dibattito e sulla campagna elettorale, Biden ha faticato a rendere conto del proprio record. L'intera notte è stata una vetrina del perché Biden è fuori posto in un campo democratico affollato, diversificato e dinamico. Dimostra anche come sia estremamente vulnerabile al presidente Donald Trump.

Prendi la rinnovata discussione sul lavoro di Biden sulla segregazione scolastica negli anni '70. Citando un'intervista del 1975 in cui Biden disse: 'Sarò dannato se mi sento responsabile di pagare per quello che è successo 300 anni fa', il moderatore Linsey Davis chiese a Biden cosa pensava fosse necessario per 'riparare l'eredità della schiavitù' negli Stati Uniti . Biden ha risposto sottolineando il suo lavoro sulla redline e la discriminazione bancaria e impegnandosi a impegnare maggiori finanziamenti per gli psicologi scolastici. Quindi ha avviato una discussione su come le famiglie debbano sollevarsi.

'Portiamo gli assistenti sociali nelle case e i genitori per aiutarli ad affrontare il modo di crescere i loro figli', ha detto Biden. 'Non vuole - non vogliono aiutare. Non sanno bene cosa fare. Suona la radio, assicurati che la televisione - mi scusi, assicurati di avere il giradischi acceso di notte, ... assicurati che i bambini ascoltino le parole. Un bambino che viene da una scuola molto povera, con un background molto povero sentirà quattro milioni di parole in meno pronunciate quando ci arrivano '.

Biden si riferiva al concetto di 'divario di parole', che è l'idea che gli studenti a basso reddito ascoltino meno parole prima di iniziare la scuola, mettendoli in svantaggio per gli studenti a reddito più alto. Il numero di parole che compongono il divario è spesso collocato a 30 milioni sulla base di uno studio degli anni '60, anche se uno studio del 2017 lo ha messo a quattro milioni. Come notato da HuffPost e NPR, i critici affermano che l'intero concetto è controproducente in quanto pone l'onere sulle famiglie, non un sistema educativo che non può dare ai bambini ciò di cui hanno bisogno.

éclatement bouille 2015

Qualche rimedio per riparare l'eredità della schiavitù. Come notato da Vox a giugno, le primarie hanno considerato le riparazioni come un problema e diversi candidati come Kamala Harris ed Elizabeth Warren hanno strategie che leggono molto più coerenti su un argomento che sembra essere importante per gli elettori neri, una parte chiave del democratico base.

La debole performance del dibattito di Biden è stata lanciata in tempo reale ieri sera da Julian Castro. In alcuni momenti particolarmente intensi, Castro è andato dopo l'ex vice presidente per aver raccolto la ciliegia dall'eredità dell'amministrazione Obama e ad un certo punto lo ha grigliato sulla sua memoria in un momento in cui i controllori dei fatti hanno esaminato, molti hanno condannato come andare troppo lontano, e altri hanno persino paragonato a Trump un attacco che ci si potrebbe aspettare da Trump.

Annuncio pubblicitario

Biden sembrava preso alla sprovvista e mal equipaggiato per parare critiche come quella di Castro. Ciò non ispira molta fiducia per come avrebbe resistito in un dibattito generale contro Trump, che opera solo in modalità di attacco.

Trump ha trasformato la presidenza televisiva in una presidenza televisiva della realtà, in modo che guardare i principali giocatori sudare, contorcersi e agitarsi fa parte della loro valutazione come candidati ora. Dio non voglia che Biden debba mai avere problemi di salute con i denti o gli occhi, ma soprattutto sul palco con Trump. La bruttezza che il presidente potrebbe evocare da un simile incidente, sia nel momento che in seguito su Twitter, sarebbe l'ultimo incidente a scandalizzare coloro che sembrano pensare che Trump possa in qualche modo essere convertito in civiltà dalla vergogna.

Capisco perché le persone vogliono che le primarie democratiche rimangano amichevoli per il bene dell'unità quando viene selezionato un candidato - e questo sarà un compito importante quando verrà il momento. Pete Buttigieg lo ha riassunto quando ha risposto al jab di Castro a Biden, dicendo: 'Questo è il motivo per cui i dibattiti presidenziali stanno diventando inattaccabili. Questo ricorda a tutti ciò che non possono sopportare di Washington, segnando punti l'uno contro l'altro, frugandosi l'un l'altro '.

'Si chiama elezioni', ha risposto Castro. 'Sai? Questo è ciò per cui siamo qui. È un'elezione '.

Biden è ancora in testa ai sondaggi, come lo è stato da prima ancora di entrare in gara. Mentre Bernie Sanders ha tenuto duro e Warren ha iniziato a salire, la conversazione in questo momento è attorno a tre front-runners che stanno tutti battendo testa a testa Trump, anche se può essere difficile sapere esattamente quanto valgono queste figure alla luce di lo spettacolare fallimento dei dati del sondaggio nel predire le elezioni del 2016.

All'inizio di quest'anno, ho scritto che la campagna di Biden mi ha fatto ammalare di paura per il futuro perché in un momento in cui è necessario un cambiamento radicale, non rappresenta una possibilità significativa perché ciò avvenga. Ci credo ancora, ma la sua performance di dibattito mi ha fatto meravigliare di come riuscirà a superare il ciclo 2020.

chansons de justin et selena gomez

Con così tanti candidati in gara, è difficile non chiedersi perché dovremmo guardare un altro guerriero dei pesi massimi democratico vincere una vittoria primaria su sfidanti più progressisti solo per mangiare sporcizia contro Trump perché stanno ancora giocando secondo le vecchie regole. Sarà un'elezione molto lunga, dura, amara e brutta. Come Cory Booker, sono preoccupato che Biden manchi di ciò che serve per mantenere motivati ​​gli elettori di sinistra, e temo che mesi di campagne contro Trump deprimeranno ulteriormente il voto democratico. Spero per tutti noi che nessuno, incluso lo stesso Biden, lo metta in gioco.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: La campagna 2020 di Joe Biden mi fa star male con la paura per il nostro futuro