Jidenna spiega la crescente popolarità di Afropop

Cultura

Jidenna spiega la crescente popolarità di Afropop

'Classic Man' spiega perché ha spostato la musica più intenzionalmente pro-black.

18 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Nel mese di ottobre Osegbu
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

All'inizio della settimana della moda di New York, il rapper Jidenna siede in una stanza d'albergo dove l'artista Nira Alamgir sta dipingendo l'henné sulla sua mano mentre chiacchiera al telefono con me. 'Piove, ma mi sento soleggiato', ride, trasudando eccitazione per la notte davanti. Jidenna si prepara a partecipare a una vetrina per la collaborazione della star dell'NBA Carmelo Anthony con la designer sudafricana Laduma Ngxokolo, creatore della maglieria Maxhosa Africa. La sua direttrice creativa Whippa Wiley e la stilista Linda Belkebir gli hanno fornito l'ensemble azzurro polvere che indossava quella sera da Kenneth Nicholson, un designer afroamericano. Supportare il talento nero è un imperativo per Jidenna.

'La mia preghiera è che ogni celebrità nera che cammina sul tappeto rosso inizi a indossare solo designer neri', ha detto l'americano nigeriano alla Essence's Fashion House la scorsa settimana. L'invito all'azione ha suscitato reazioni positive, ma una persona l'ha definito razzista nei suoi commenti su Instagram.

'I neri che si sostengono a vicenda e si proteggono a vicenda sono come una comunità vietnamita o una comunità ebraica o una comunità cinese che si sostiene', dice il 34enne Teen Vogue. 'È una cosa bellissima. Quindi quando parlo di spazi sicuri, (a volte) non è sicuro promuovere o sostenere o proteggere noi stessi '.

Nel suo secondo album 85 in Africa, Jidenna incarna un mondo in cui i neri della diaspora celebrano ed esprimono se stessi, si connettono e costruiscono senza persecuzioni.

La produzione riunisce la ricca musicalità della diaspora africana come una trappola su 'Tribe', Afropop su 'Sufi Woman' e Afro rock su 'Pretty & Afraid'. L'affinità di Jidenna con questi suoni riflette i suoi movimenti negli Stati Uniti e, infine, in Africa nel 2017. Dopo essere stato sfrattato da una casa suburbana ad Atlanta, prese l'Interstate 85 all'aeroporto internazionale di Atlanta e non tornò in America fino a quando non fu pronto. Questa esperienza ha ispirato il concetto dell'album, 'diaspora road trip music'.

'Voglio annunciare quella che penso sia la missione della nostra generazione, che è quella di integrare la diaspora con il continente', afferma. 'E per coloro che non si sentono direttamente collegati all'essere un discendente dell'Africa, per trovare la loro provenienza e sentirsi vicini alle loro radici'.

citation d'Elie Cummings

Il seguito del 2017 Il capo arriva in un momento in cui i neri della diaspora stanno imparando di più sui loro punti in comune. Sulla traccia del titolo, Jidenna descrive come andare in Africa con i suoi amici neri-americani li abbia ispirati a cercare la loro eredità africana. '(Ho portato il mio equipaggio in vacanza / Accra ad Abuja, li ho stupiti / Uh, ora faranno' merda di DNA '.) Gli artisti che ha presentato in questo disco rappresentano anche questo movimento con album recenti, come l'artista nigeriano Mr. Eazi, che caduto Lagos a Londra nel 2018 e il rapper D.C. GoldLink, che ha rilasciato diaspora nel mese di giugno. Jidenna crede che l'abbraccio della sua generazione all'orgoglio africano globale, nonostante ci siano ancora problemi reali con la xenofobia, è influenzato dal rilascio del Pantera nera film, la crescente popolarità di Afropop e Instagram.

Annuncio pubblicitario

'Essere in grado di vedere che aspetto hanno le persone dall'altra parte del globo ha un enorme impatto su di me umanizzandole', spiega Jidenna. 'Ora vedo il mercato delle pulci a Nairobi. Ora vedo un gruppo di persone a Dar es Salaam e ad Addis Abeba che mi assomigliano e i loro capelli sono attorcigliati come i miei capelli. Ha una spezia leggermente diversa nel modo in cui le persone ballano o nelle azioni che le persone usano, e sono eccitato perché mi sento dentro di loro '.

Jidenna ha continuato a centrare la diaspora mentre si lanciava libero 85 in Africa sessioni di ascolto di album, a partire da Dakar e in città come Lagos, Atlanta e Chicago. L'idea di rimuovere la corda di velluto per essere più intimi con i fan è nata dal suo disagio per eventi del settore che sembrano non autentici. 'Cerco di creare un ambiente per cambiare il comportamento delle persone in modo che sia più genuino e in cui possano godere appieno senza tutte le maschere'.

meilleure lotion pour le visage 2016

Dopo aver rilasciato il suo 'Classic Man' gioviale e ispirato alla trappola del 2015, Jidenna ammette di indossare una maschera per proteggersi dal mondo. 'Avevo paura di come sarei stato ricevuto, paura del mio potere, paura di non essere ascoltato', dice. Ora è più a suo agio nel condividere i suoi pensieri sull'emancipazione, il femminismo, il poliamore e la sessualità neri. L'apertura è arrivata con la testimonianza di una nuova generazione di artisti grezzi come Cardi B che dicono la loro verità, nessun filtro.

Nella città di Osegbu

Sul tema della mascolinità tossica, Jidenna è stato uno degli artisti hip-hop maschili più espliciti mentre condivideva carenze. Sulla traccia 'Sou Sou', che prende il nome da un club di risparmio popolare nelle comunità africane e caraibiche, rappa sull'establishment comunale come metafora dei chakra e pari scambio di piacere nel sesso e nelle relazioni su un ritmo sensuale e sashaying. Non ha sempre avuto questa visione dell'intimità.

'Sono stato socializzato a pensare che il sesso riguardasse me', dice Jidenna. 'È stato il modo in cui mi è stato presentato. La mia educazione sessuale era porno. Se fossi un bambino (ora) e i miei genitori mi hanno dato uno smartphone e ho hackerato l'impostazione della guida dei genitori, e mi sono imbattuto in PornHub e in tutti questi siti, amico, sarei più contorto di quanto probabilmente ora. Penserei che tutto sia aggressivo, tutto orientato al piacere dell'uomo '.

Ancora una volta offre commenti sugli uomini che risolvono i complessi di potere, sul sognante 'L'altra metà' dell'album. '(Dominiamo per sovracompensare / La nostra spavalderia grondante di codardia'). Indica l'era del blues come un tempo in cui gli uomini neri potevano essere completamente umani nella musica. 'Un uomo di colore canta' Non ho soldi e non ho donne ', cantare per non essere in grado di proteggere e provvedere, e piangere e piangere su una chitarra, è uno spazio sicuro'. Dice che si è evoluto in R&B, dove gli uomini non si vergognavano di chiedere amore. In qualche modo il popolare hip-hop è arrivato a dare impulso a narrazioni più egoistiche con poco spazio per la vulnerabilità. Ma Jidenna è fiducioso nei giovani artisti hip-hop maschili come Trippie Redd, Lil Uzi Vert e altri che mostrano più vulnerabilità tramite il rap emo.

'Penso che la musica nella sua forma pura sia uno spazio sicuro', afferma. 'Quello che amo davvero è che guardi come i diciottenni, le giovani generazioni. In realtà penso che la loro musica e la trappola suonino più vicine al blues quando sono più melodiche e cantano di essere nella fase che stanno attraversando. Non è tutto lì. È un misto di spavalderia e verità, ma sono ispirato da certe persone per ciò di cui stanno cantando '.

Alla fine, vede una realtà in cui uomini, donne e persone non binarie possono essere pienamente se stessi, co-proteggere e co-provvedere l'un l'altro. '(Tutti devono) trovare modi creativi in ​​cui possiamo fare soldi e investire gli uni negli altri dove non sembra esserci alcuna opportunità', afferma. A giudicare dal viaggio di Jidenna finora, sta vivendo le sue stesse parole.