Intervista a Young Hollywood 2019 di Jharrel Jerome sul ritratto di One of the Central Park Five e sull'impatto eterno della luce della luna

Cultura

Intervista a Young Hollywood 2019 di Jharrel Jerome sul ritratto di uno dei cinque di Central Park e sull'impatto eterno di chiaro di luna

'Prima ancora di salire sul set, sapevo che era mio compito incarnare questo essere umano e farlo nel modo giusto'.

Di Gabe Bergado

Fotografia di Nacho Alegre





Disegnato da Solange Franklin

7 febbraio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Foto di Nacho Alegre
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Quando stava crescendo, la famiglia di Jharrel Jerome sapeva che era una regina del dramma. Quindi, quando era diretto al liceo e stava cercando di allargare i suoi orizzonti, i suoi genitori gli hanno suggerito di provare a recitare. L'attore, ormai ventunenne, è andato alla LaGuardia High School, prendendo ogni giorno il treno dal Bronx alla famosa istituzione di New York City, dove ha imparato i dettagli dell'esibizione. Durante il suo ultimo anno, Jharrel andò alla sua prima audizione e compilò un modulo che chiedeva da chi fosse rappresentato: mise il proprio nome.

Solo pochi anni dopo, Jharrel ha interpretato il carismatico adolescente Kevin chiaro di luna, il rivoluzionario film vincitore dell'Oscar che lo ha catapultato verso la fama. Presto gli spettatori potranno vederlo aiutare a portare sullo schermo la storia devastante del Central Park Five in una serie limitata imminente di Netflix, diretta dal leggendario Ava DuVernay. Nell'ambito di Teen VogueDurante la Young Hollywood Class del 2019, Jharrel ha iniziato ad abbracciare la forma d'arte, a lavorare con Ava e altro ancora.

Brandon Earl blazer, prezzo su richiesta. Maglione Prada, $ 5,950. L'anello di Jharrel.

Foto di Nacho Alegre

Teen Vogue: Qual è la tua più grande sfida in termini di mettersi alla prova nel settore?

JJ: Bene, sono un domenicano del Bronx - questo è uno. Crescendo, questo campo in cui mi trovavo non era nemmeno nell'ambito. Non pensavo di recitare. Non pensavo di voler essere al cinema o in TV. Sapevo che sembrava incredibile, ed era qualcosa che nella mia mente ero come, dannazione, immaginarlo. Essendo del Bronx, tutto è un trambusto. O devi rimanere a scuola per allontanarti dalle strade, o stare nelle strade per allontanarti da qualsiasi altra cosa. Sai? Sento che, proprio quando quella mentalità è cresciuta, tutto mi è venuto dal nulla - l'idea che posso liberarmene. Il secondo liceo è il secondo in cui le cose hanno iniziato a girare. Mi è stato dimostrato che, indipendentemente da dove vengo, posso farlo.

tv: chiaro di luna è diventato uno dei film più importanti nella storia del cinema. Cosa hai imparato dal film e dalla sua ricezione?

JJ: Sembra un cliché, ma non puoi davvero giudicare un libro dalla copertina. Non sai chi è chi all'interno solo da quello che vedi all'esterno. Ho interpretato Kevin, che, in superficie, è il ragazzo più bello che tu conosca: il malloppo, il sorriso. Ma all'interno, ha così tanto nascosto che lascia vedere Chiron solo per un breve secondo sulla spiaggia. Ha molti sentimenti interiori che non ha nemmeno affrontato personalmente. Mi sento Kevin, Chiron, i personaggi di chiaro di luna, erano bloccati in una comunità e costretti ad essere in un certo modo quando tutto quello che volevano essere era l'esatto contrario. chiaro di luna non è una storia per un gruppo di persone. Non è solo per i neri. Non è solo per le persone gay. È per tutti coloro che si sono davvero persi con se stessi. chiaro di luna mi ha insegnato cosa significava davvero diventare maggiorenne.

Annuncio pubblicitario

tv: Cosa speri che i giovani possano togliere dai progetti a cui hai lavorato, incluso chiaro di luna e la prossima serie sul Central Park Five?

JJ: Che ci sono così tante storie da ascoltare là fuori. Ho appena finito il progetto Central Park Five. Questa è la storia di cinque uomini di Harlem che sono stati incarcerati per un crimine che non hanno commesso. Cose del genere accadono ogni giorno, incarcerazione in America.

Sento che ogni progetto che ho fatto, ho imparato qualcosa da solo. Facendo quello sulla custodia per jogger di Central Park, mi ha completamente aperto gli occhi su cosa significhi essere incarcerati e cosa significhi sentirsi quasi uno schiavo in questo mondo moderno. Spero che una volta che qualcun altro vedrà il progetto, otterrai lo stesso apprendimento e quella stessa comprensione che scateneranno un'altra mente per creare un altro progetto.

tv: Quale responsabilità ti sei sentito ad assumere una storia come il Central Park Five?

JJ: È una storia vera, quindi non importa quale, di per sé diventa la più grande responsabilità, perché vuoi fare bene a questi uomini. Prima ancora di salire sul set, sapevo che era mio compito incarnare questo umano e farlo nel modo giusto. È mia responsabilità come attore assicurarmi di mostrare al mondo chi è Korey (Wise) senza incontrarlo. Sono stati molti giorni in cui non sono riuscito a dormire perché sto pensando al giorno successivo, alla scena successiva, alla situazione difficile che hanno attraversato. Questi ragazzi sono stati incarcerati per anni. Furono messi in prigione a 14, 15, 16. Erano così giovani. Non è mai facile immergersi in quel tipo di personaggio, sedersi all'interno di una cella di prigione per otto ore sul set, perché inizia a sembrare una vera cella di prigione. Allora inizi davvero a sentirti, come può questo uomo aver passato questo (mentre) innocente? Avere tutto ciò nella parte posteriore della mia testa durante questo progetto mi ha sicuramente alimentato e mi ha spinto ad arrivarci con Ava e il resto del cast e della troupe. È stata la cosa più difficile che abbia mai fatto come attore e come persona.

tv: Cosa hai imparato lavorando con Ava DuVernay?

JJ: Era una master class ogni singolo giorno. Non mi sentivo nemmeno come se stessi recitando. Stavo solo imparando mentre stavo facendo l'esperienza. Ava mi ha insegnato così tante cose, da come rimanere radicato in un progetto così difficile, essere un professionista e fare le mosse giuste nella mia carriera. Il modo in cui mi afferrava per le spalle e mi teneva in posizione e mi parlava mentre mi dava un messaggio, sapendo che ero scosso, sapendo che ero debole e un po 'nervoso per immergermi. Saprebbe sempre come mettermi io lì nel modo giusto. Ava è stata una di quelle che mi ha dato molti buoni consigli su questo e mi ha guidato su come diventare un attore migliore. Non solo sullo schermo, ma anche sullo schermo. Lavorare con lei è stato un sogno diventato realtà e una benedizione in ogni modo.

tv: Quali raffigurazioni di giovani uomini di colore vuoi vedere di più a Hollywood?

JJ: Tutti i tipi di ruoli. Quando ti stai chiedendo un attore bianco, non metti davvero in dubbio il tipo di ruoli che vuoi vedere perché li vedi in ogni ruolo. Mi piacerebbe anche vedere giovani attori neri, giovani donne nere, giovani ragazzi neri, essere qualsiasi cosa. Supereroi, poliziotti, bravi ragazzi, cattivi, il protagonista, il protagonista; possiamo essere in fantascienza. Penso ai film che sto realizzando e ai film che molti dei miei colleghi, come Ashton Sanders, stanno facendo: penso che film del genere stiano dimostrando che possiamo essere chiunque. Possiamo essere in questo, possiamo esserlo, perché siamo anche attori. Voglio sentirmi come se un attore nero potesse essere solo un attore e non un attore nero.

tv: Qual è il tuo ruolo da sogno nel tuo?

JJ: Per giocare a Miles Morales, versione live.

Giacca Z Zegna, prezzo su richiesta. Camicia Gucci, $ 700. Pantaloni Paul Smith, $ 800. Pin salmastro, $ 55. Scarpe Gucci, $ 980.

Foto di Nacho Alegre

Stilista di moda: Solange Franklin

Parrucchiere: Dennis Gots

Truccatrice: Sarah Uslan

Manicure: Holly Falcone

Scenografo: Bryn Bowen

ariana grande doppelganger

Ubicazione: Smashbox Studios L.A.

Contenuto BTS: Hannah Choi

Assistenti fotografici: Maria Troncoso Gibbs, Cailan O'Connell, Jason Renaud

Assistenti di moda: Christine Nicholson, Corey Cano

Assistenti alla scenografia: Thomas Anderson, Molly Painter


Il futuro di Hollywood è in buone mani. Teen Vogue ha scelto sette attori emergenti che stanno aprendo la strada a un domani migliore. Stanno distruggendo gli stereotipi, apportando una nuova autenticità ai loro ruoli e sfidando aspettative secolari. Dì addio ai modi stanchi del settore e saluta la nostra Young Hollywood Class del 2019, un gruppo con cui celebreremo a una festa in collaborazione con Snapchat. Dai un'occhiata al resto del gruppo qui.


Relazionato: chiaro di lunaAshton Sanders e Jharrel Jerome su Come il film li ha cambiati per sempre

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.