Debutto YA di Jennifer De Leon 'Non chiedermi da dove vengo' Affronta il razzismo, il cambio di codice e altro

Libri

Il romanzo segue la quindicenne Liliana Cruz mentre si trasferisce in un liceo bianco maggioritario.

Di P. Claire Dodson

12 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Composito. A sinistra: per gentile concessione di Atheneum / Caitlyn Dlouhy Books. A destra: Alonso Nichols
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Liliana Cruz, 15 anni, eroe del romanzo d'esordio di Jennifer De Leon Non chiedermi da dove vengo (Atheneum / Caitlyn Dlouhy Books), ha molto in mente. Ha problemi con la migliore amica, è impegnata a tenere in riga i suoi fratellini, ha già a che fare con suo padre che viaggia ancora ancora... e sta anche cercando di inserirsi a Westburg, la ricca scuola suburbana di maggioranza bianca in cui è appena stata accettata.





Ma Liliana, che è per metà guatemalteca e per metà el Salvador, sta lottando per far funzionare tutto, anche se impara a cambiare codice oltre alla storia del mondo. 'E se cambia il suo nome? E se cambia il modo in cui parla? E se vedesse il suo quartiere sotto una luce diversa? Ma poi viene fatta luce su alcune dure verità: non è che suo padre non voglia tornare a casa ... non può - e tutta la sua famiglia è in pericolo. E quando le tensioni razziali a scuola raggiungono un picco di febbre, le pareti che si dividono sembrano insormontabili ', si legge nella sinossi. 'Ma un muro non è sempre una barriera. Può essere una base per qualcosa di meglio. E Liliana deve scegliere: utilizzare questa base come piattaforma per dire la sua verità o rischiare di sgretolarsi sotto il suo peso '.

Teen Vogue ha un estratto esclusivo di Non chiedermi da dove vengo, in cui la lezione di storia di Liliana discute dell'America centrale e dell'immigrazione- e la sua insegnante sembra aspettarsi che parli a nome di tutti Centroamericani. Ciò che segue è una discussione cruciale tra Liliana e la sua amica Genesis sul razzismo, il cambio di codice e il valore reciproco come sistema di supporto.

Dai un'occhiata ai seguenti capitoli da Non chiedermi da dove vengo, che esce ufficialmente il 5 maggio 2020.

minuscule adolescent premier anal porno

Capitolo 10

Nella storia mondiale del terzo periodo - non ci potevo credere - stavamo avviando un'unità sull'immigrazione centroamericana. Faceva parte di una più grande unità sull'immigrazione come parte di un tema lungo un anno di Lettura come uno storico. Indovina chi ha finalmente letto quel programma? Ho notato che questa scuola ha dato nomi univoci ai loro corsi, invece dell'inglese base, arte, matematica, storia, ecc. Ad esempio, c'era un corso di inglese senior chiamato American Rebels and Romantics. Ma sì, immigrazione centroamericana. Ugh. Perché non potremmo semplicemente studiare la guerra civile o la guerra del Vietnam o qualche altra guerra? Ce n'erano abbastanza. Bene, gli insegnanti non hanno fatto esattamente cose del genere a Westburg. Allo stesso tempo, ero un po 'curioso. Forse potrei saperne di più su, non so, la mia famiglia, su papà. Allo stesso tempo, non volevo l'attenzione extra su di me. Purtroppo, non sembrava che ci fossero altri bambini METCO in classe. Quindi sapevo che l'attenzione sarebbe stata su di me. Perché sì. Doppio ugh.

Il nostro insegnante, il signor Phelps, ha iniziato le cose tenendo un dibattito di classe. Per prima cosa ha proiettato la seguente frase sulla lavagna dal suo computer:

Il governo federale degli Stati Uniti dovrebbe aumentare sostanzialmente la sua protezione legale dei migranti economici negli Stati Uniti.

Lo lesse ad alta voce un paio di volte. Tutto quello che potevo sentire era il ronzio caldo del suo laptop. Perché ci stava mostrando questo? A causa dell'ossessione del presidente Build a Wall? Che tipo di muro, comunque? E chi lo costruirà effettivamente? Se il nostro obiettivo era far girare il cervello, ci sarebbe riuscito.

Come se mi avesse letto nella mente, il signor Phelps picchiettò sul suo portatile, e in alto venne una foto del presidente che indossava un abito blu e una cravatta rossa e parlava al microfono. Una nuvoletta disse:

Annuncio pubblicitario

Vogliamo un grande paese. Vogliamo un paese con il cuore. Ma quando le persone arrivano, devono sapere che non possono entrare. Altrimenti non si fermerà mai.

WTF ?! Mi sono guardato intorno indignato. Ma quando mi sono guardato intorno nella stanza, nessun altro sembrava turbato, oppure avevano strane facce da poker. Successivamente, il signor Phelps ha riprodotto una breve clip di un documentario sui bambini migranti che cercavano di fuggire dall'America centrale fino al confine messicano-americano salendo su treni merci che risalivano attraverso l'Honduras, El Salvador, Guatemala e Messico. Nella clip, due ragazzi adolescenti erano distesi su un enorme treno, il vento appiattiva i capelli, il sole negli occhi, mentre cercavano disperatamente di tenersi stretti prima che il treno facesse esplodere un tunnel in una montagna. Mi è caduto lo stomaco. La clip terminò proprio prima che il treno si spostasse nell'oscurità.

Ci siamo lamentati tutti. Qualcuno ha gridato: 'Oh, dai! Non puoi farlo! Riproduci il resto del video '!

Il signor Phelps sembrava tutto compiaciuto, come se la sua unità 'gancio' avesse funzionato. Bene, aveva. Eravamo interessati Investito. Seduto.

Ha poi spiegato come avrebbe funzionato il dibattito. Discuteremmo a favore o contro queste citazioni. Semplice. Le mani volarono a sinistra e a destra. Non mio! Un bambino disse: 'Chi non può entrare? Intendi immigrati? Guarda, siamo tutti immigrati. Seriamente, dovremmo semplicemente restituire il paese ai nativi americani. Ho annuito. Voglio dire, aveva ragione.

'Sì, ​​ma ... allora cosa succede a tutti noi? Ci sono circa mezzo miliardo di persone negli Stati Uniti. Dove dovremmo andare tutti, eh? chiese una ragazza in prima fila.

Un altro studente alzò la mano. 'Bene, quella citazione che hai mostrato in qualche modo solleva un buon punto. Se la gente pensa di poter continuare ad entrare, allora sì, non si fermerà mai. Sai cosa? Dovremmo costruire un muro '.

Un ragazzo nella parte posteriore - l'avevo visto andare in giro con Dustin - saltò dentro. 'Beh, non so del muro. E non sono contro gli immigrati o altro, ma dovrebbero venire educati e simili, senza alcuna malattia '.

Wow. E Dustin ha appeso con questo tizio? Mi chiedevo cosa avrebbe detto Dustin se fosse stato in classe.

'Totalmente', hanno detto altri due ragazzi contemporaneamente.

'È assolutamente ingiusto. Gli europei non hanno portato il vaiolo o altro? chiese un ragazzo vicino alla porta.

'Qualunque cosa. Ne stiamo parlando oggi ', disse la ragazza accanto a me.

'Non importa come me', disse Door boy.

Tutte le voci iniziarono a confondersi e non riuscivo a capire chi dicesse cosa. So solo che il prossimo commento è stato del ragazzo di fronte a me. 'Mi dispiace, ma questo è solo ... sbagliato. Non puoi negare alle persone i loro diritti umani. Passano tutti quei problemi per arrivare qui, e poi cosa? Li rimandiamo indietro? O spruzzare gas lacrimogeni su di loro quando sono a pochi passi dal confine?

Se mi piegassi più in basso, caderei dal mio posto.

Quindi, il signor Phelps ha fatto qualcosa che detesto (parola del vocabolario). Mi ha chiamato direttamente. 'Signorina Cruz, ha qualcosa che vorresti aggiungere alla discussione'?

Oh merda. 'No', dissi in fretta.

'Sei sicuro'? Era così aggressivo. Mi sono infilato le unghie nelle cosce. 'Sì'. Ora tutti mi stavano fissando. Potrei sentirlo. Il signor Phelps si accovacciò accanto alla mia scrivania come se fosse il mio allenatore personale. Gahhh! 'Adesso la classe può sembrare dura, ma resta fedele', disse a bassa voce. Quindi si alzò e fece clic sulla schermata successiva, un grafico a torta con statistiche. Umiliazione completata. Mi sono alzato il cappuccio.

Annuncio pubblicitario

Difficile? Ero abituato a duro. Come due settimane di bucato in un giorno perché la mamma non ha più lasciato il divano. Come stare in piedi su Christopher e Benjamin fino a quando non si sono lavati i denti e il filo interdentale. Ma spiegare la mia prospettiva sull'immigrazione a un gruppo di ragazzi bianchi in una scuola ricca di ricchi? Non è stato difficile. Nah. È stato solo fastidioso.

Capitolo 11

Ok, ad essere sincero, non è stato solo fastidioso. E va bene, forse è stato difficile. Ma difficile nel senso di, perché lo ha fatto io parlare? Essere quello da fare come, una dichiarazione ufficiale o qualcosa del genere? Dio. io non l'ha fatto sapere tutto. Ma-ma, ma, ma-volevo essere lì, in quella stanza, parte di quella discussione. È solo che, beh, non ero abituato a essere l'unica persona marrone. Nella mia vecchia scuola ero in maggioranza. Oltre a Missie, la minoranza consisteva in un ragazzo irlandese di nome Casey, che tutti chiamavano Casper. È stato così per tutti in METCO? Come lo saprei? Non è che gli altri bambini di METCO stessero esattamente vincendo premi per essersi fatti in quattro per essere utili. Bene, tranne Rayshawn. Ma era sempre circondato da altri bambini o al basket. E c'era la Genesi. Lei sembrava intrecciarsi dentro e fuori dai gruppi - METCO, club teatrale, Honor Society - come se niente fosse. Si adatta. Scommetto lei non mi è stato chiesto di lei prospettiva. Ma era sempre impazzita. Poi di nuovo lei era il mio amico.

È ora di fare amicizia.

Ho chiesto a Genesis di incontrarsi in biblioteca durante la sala di studio, e per 'chiesto' intendo 'supplicare' sul testo: PER FAVORE, RAGAZZA. L'ho trovata alla tavola rotonda vicino alla finestra. Si era appena aggiunta una seconda striscia blu ai capelli. Stava prendendo selfie e scherzando con i filtri sul suo telefono, aggiungendo ogni tipo di grafica e quant'altro. Rimasi lì in attesa che lei mi riconoscesse. Lei no. Stava trascinando via il suo telefono. Alla fine non riuscii a evitarlo e dissi: 'Guarda, devo chiederti una cosa'.

'Sicuro. Che cosa'? Si succhiava le guance. Stampa. 'Quindi come lo fai'? Ho chiesto.

'Fare'? Ora si stava mettendo il broncio alle labbra, tenendo il telefono a distanza di un braccio. Stampa.

'Tipo, vai avanti e indietro? Ti piace andare in giro, comportarti come te, ma anche un po 'bianco, e poi? Vai a casa e mangi riso con aragoste e banane fritte e chiamalo un giorno '? Là. L'avevo chiesto. È stata la prima persona con cui abbia mai parlato in questo modo, poteva parla così. I suoi occhi si ammorbidirono improvvisamente, si fecero più giovani, nonostante indossasse ciglia finte. Non sembrava arrabbiata o niente, solo un po 'introspettiva (parola del vocabolario). Ma mi stavo già pentendo di averlo chiesto.

'Dimenticalo', dissi in fretta. 'Devo andare. Devo studiare comunque per il mio quiz francese'-

Ma mise giù il telefono.

bianca de creed

'Lili', iniziò la Genesi. Potevo sentire un discorso in arrivo. Prese la sedia. Annuì con me per sedermi. Sì. Avevo ragione.

'Ascolta, ragazza. E intendo, ascoltami. Devi farlo bene '. Picchiettò sul tavolo con un'unghia. 'Quindi ... questa scuola qui è come il mondo. Quello che voglio dire è che devi agire in un certo modo. O, più simile, devi trasportare te stesso in un certo modo per ottenere ciò che vuoi e ciò di cui hai bisogno '. Mi ha guardato faccia a faccia.

Annuncio pubblicitario

'Quando sono arrivato qui per la prima volta, ero tutto' Questo posto è incredibile. Torno a Boston. ' Ma anche dopo che è successo un sacco di merda, mi sono reso conto che non l'ho fatto volere tornare indietro. Per che cosa? Ho avuto così tante altre opportunità qui, e non ti sto cacciando. L'ho fatto davvero. Lo fai anche tu'.

Alla fine si fermò, ma prima che potessi anche aprire la bocca, non mi diede la possibilità di rispondere, continuando, 'Quello che sto dicendo, Liliana, è che devi sporgere. Non è perfetto, e sì, alcuni bambini e talvolta anche alcuni insegnanti dicono cazzate razziste, ma prendi tutto a passo o qualunque cosa. Prendi il tuo. Fare voi. Hanno così tante lezioni di AP nella tua vecchia scuola? Non mi ha dato il tempo di rispondere. 'Non farlo contorto. Adoro essere latina. Non scambierei la mia identità o la mia situazione con quella di nessun altro, e questo è un fatto, ragazza. Qui, in realtà è un vantaggio essere differente'.

'È'? Non stavo proprio seguendo.

'Sì. Pensaci. Ci sono una ventina di studenti METCO e un migliaio di studenti residenti. Ci sono solo altri tre bambini neri in tutta la scuola che non sono in METCO. E tutti pensano di esserlo comunque. Quindi guarda. Opera esso. Alza la mano in classe. Parla. Fai i tuoi compiti. Non dare loro una scusa per dire che sei solo un altro pigro blah, blah, blah. Ti alzi alle cinque?

Ho annuito.

'Quanti bambini non METCO iniziano la loro giornata così presto? Pigro, il mio culo '.

Annuii di nuovo.

'E l'altra cosa, devi prendere coinvolti. Unisciti a un club almeno. Ne hanno parlato un sacco in palestra l'altro giorno. Rayshawn mi ha dato lo scoop. Deve esserci qualcosa che ti piace. Ha davvero un bell'aspetto sulle domande del college; amano quella merda. E volontario per qualcosa. Ad esempio, la scorsa primavera sono andato in Guatemala per fare Habitat for Humanity '. La mia bocca si è letteralmente aperta. 'Sei stato in Guatemala'?

'Si. Era stretto '.

Ero senza parole. La genesi era stata lì? E io no? Ed è qui che mio padre era. Mi sentivo in qualche modo. L'ho fatto davvero.

'E sto cercando di andare in Svezia quest'estate. Qualche programma di cui mi ha parlato Guidance ... », stava dicendo, ma ero bloccato in Guatemala. Potresti fare progetti di volontariato in Guatemala? E se avessi fatto qualcosa del genere, ma Genesis ha interrotto i miei pensieri battendo la mano sul tavolo. 'Oh merda. Penso che la scadenza stia arrivando! Vieni a pensarci, vuoi aiutarmi con il saggio? Ti piace scrivere, vero?

Annuii di nuovo.

'Grazie'! Poi mi ha dato un Sono serio Guarda. 'Liliana, ecco cosa sto dicendo. Fai funzionare il sistema per te. Non ricorderai questi sciocchi tra vent'anni quando ti chiamano per cercare di fare uno stage per i loro figli alla stazione televisiva in cui lavori, scrivendo sceneggiature e merda. Ti girerai sulla sedia del tuo ufficio all'angolo, dicendo: 'Tu chi sei?''

Entrambi abbiamo riso. A dire il vero, l'ho davvero apprezzata nel dirmi tutto questo. E, forse perché era stata in Guatemala, ho avuto il bisogno di parlarle di papà. Ma sapevo di non poterlo fare. La mamma mi ucciderebbe se lo dicessi a qualcuno.

Quindi invece ho chiesto 'Ehi, Genesi'? 'Si'?

'Allora, cosa dici a tua madre quando vuoi restare dopo la scuola'?

robes de tapis rouge kylie jenner

Mi ha dato un'occhiata. 'Che devo restare dopo la scuola'. 'Bene. Okay, ma che dire di quando le persone ti chiedono 'Di dove sei?' Lo giuro, come mi hanno chiesto tre persone da quando ho iniziato qui '.

Ora era il turno di Genesis di annuire. 'Nessun dubbio. Dì 'Vengo da mia madre'. '

Mi misi a ridere. 'Va bene. E se chiedessero 'Cosa sei'? ' 'Allora dico,' sono portoricano. Che cazzo sei '?' Ho riso di nuovo.

'Per davvero, però. Tutti vengono da qualche parte ', ha detto.

Non chiedermi da dove vengo di Jennifer De Leon (Atheneum / Caitlyn Dlouhy Books) sarà disponibile per l'acquisto il 5 maggio 2020.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Il primo estratto di 'Mad, Bad & Dangerous to Know' di Samira Ahmed è una storia di avventura YA immersiva a Parigi