Non è sufficiente lanciare modelli Transgender se non combatterai per le persone Transgender

Stile

'C'è una netta differenza tra il glamour sulla passerella e la dura realtà di come vivono così tanti nella mia comunità transgender'.

Con Lui Dipasupil

22 ottobre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo dotto, il fotografo transgender Dia Dipasupil spiega perché il nostro supporto per la comunità transgender deve estendersi oltre la passerella della Fashion Week.





Il sabato dopo la settimana della moda è stato un intenso promemoria di cosa significhi essere transgender nel 2018. Da un lato, sono stato euforico: scorrendo tra le 15.000 foto che ho scattato come fotografo professionista mentre copriva l'evento, era innegabilmente il più vario e ho incluso la settimana della moda del 16. E per coloro che non sono presenti, i titoli hanno parlato altrettanto. La settimana è iniziata con uno spettacolo di trascinamento e ha caratterizzato una passerella tutta asiatica, una passerella transgender, modelle incinte, modelle plus-size e Madeline Stuart e Mama Cax camminando su piste che dimostrano che anche i corpi diversamente abili meritano di essere rappresentati in l'industria. È stato davvero spettacolare.

Ma tra tutti quei titoli importanti che lodano l'inclusività, ce n'è stato un altro che ci ricorda quanto dobbiamo ancora spingerci. London Moore, una donna transgender di colore in Florida, è stata la ventesima persona transgender ad essere uccisa quest'anno e la quinta donna transgender ad essere uccisa solo in Florida.

Getty Images

Faccio fatica a tenere spazio per entrambe queste verità: che siamo arrivati ​​al punto di fare uno spettacolo in passerella con 34 diversi modelli transgender celebrati come alta moda, mentre il numero di persone transgender segnalate assassinate negli ultimi due anni è aumentato a 45.

mashup de chèvre rapide taylor

Purtroppo, il numero è probabilmente molto più alto, ma pratiche come 'deadnaming' e incertezze portano a segnalazioni distorte (e talvolta a nessuna segnalazione). Deadnaming è la pratica di chiamare qualcuno che è già passato dal nome al proprio certificato di nascita. Probabilmente la versione più insidiosa di questo è quando la polizia lo fa, rendendo molto più difficile per le comunità aiutare a risolvere i casi e persino sapere quando il loro amico è stato ucciso o ha subito altri tipi di violenza. Come donna transgender di colore, questo mi spaventa, ma è anche qualcosa con cui ho familiarità.

Durante la mia carriera ho anche sperimentato casi di intenzionale dispiacere intesi a farmi del male o mettermi in imbarazzo. Di recente, stavo lavorando a un evento di moda che presentava un tappeto rosso. C'era anche un fotografo maschio che è spesso presente a questi eventi e siamo stati posizionati uno accanto all'altro mentre stavamo catturando le celebrità che partecipavano all'evento. Ha ripetutamente urlato al talento, 'Ok, ora accanto a lui', che è un modo comune per attirare l'attenzione di una celebrità per uno scatto quando sei in un mare di obiettivi. Tuttavia, nel corso degli anni ho detto a questo fotografo più volte che preferisco i pronomi femminili. Si rifiuta di darmi questo rispetto. La negligenza tenta intenzionalmente di invalidare e cancellare la comunità transgender.

Annuncio pubblicitario
Getty Images

Penso che ci sia un pericolo nella netta differenza tra il glamour sulla passerella e la dura realtà di come vivono così tanti nella mia comunità transgender - specialmente donne transgender di colore. Secondo GLAAD, 'Le vittime della violenza anti-transgender sono donne di colore in modo schiacciante e transgender, che vivono nelle pericolose intersezioni di transfobia, razzismo, sessismo e criminalizzazione che spesso portano ad alti tassi di povertà, disoccupazione e senzatetto'. Essere belli, privilegiati o famosi può offrire un livello di supporto e riconoscimento che il resto della comunità transgender non ha. La verità della questione è che io stesso sono per molti versi un'anomalia nella comunità. Non molte donne transgender (in particolare le donne di colore) hanno l'opportunità di lavorare professionalmente facendo qualcosa di cui sono appassionate per un'azienda rispettata che offre loro le comodità di un lavoro stabile.

bleu rouge clair

In effetti, secondo il US Transgender Survey del 2015, il 29 percento degli intervistati viveva in condizioni di povertà, il 15 percento era disoccupato e quasi un terzo ha sperimentato senzatetto ad un certo punto della propria vita. Ciò è senza dubbio strettamente correlato alle statistiche secondo cui il 39 percento degli intervistati ha riferito di provare un grave disagio psicologico nel mese prima dell'indagine e il 40 percento ha tentato il suicidio nella propria vita - 9 volte il tasso nazionale. Un recente studio dell'American Academy of Pediatrics ha evidenziato che tra i giovani transgender, il 51% dei ragazzi transgender maschi e il 30% delle femmine transgender hanno tentato il suicidio almeno una volta.

Come comunità, abbiamo due giorni speciali: il Transgender Day of Visibility e il Transgender Day of Remembrance. Mentre ci riserviamo un giorno per festeggiare noi stessi, le circostanze impongono che abbiamo anche bisogno di un giorno ufficiale per commemorare quelli di noi che sono stati uccisi e richiamare l'attenzione sulla continua violenza che affrontiamo.

E oltre alla violenza che dobbiamo affrontare, i nostri diritti umani sono a rischio. Proprio questa domenica, Il New York Times pubblicato un promemoria del Dipartimento della salute e dei servizi umani (DHHS) che descriveva una politica attualmente in corso che limiterebbe la definizione federale di genere a quella corrispondente al 'sesso assegnato alla nascita', ignorando così l'esistenza stessa delle persone transgender e mettendo noi a rischio.

Quindi, mentre incoraggio la crescente consapevolezza e rappresentazione della comunità transgender alla settimana della moda, dobbiamo andare oltre la semplice rappresentazione in passerella. In realtà, temo che l'attuale aumento della visibilità transgender sarà visto come una tendenza transitoria: disponibile a pochi eletti, irraggiungibile per la maggioranza e fugace - non destinato a durare oltre una stagione. Le persone non sono jeans attillati, dopo tutto.

Annuncio pubblicitario
Getty Images

Per evitare che la visibilità del transgender diventi una moda passeggera, dobbiamo portare questi momenti di rappresentazione oltre la passerella. Qualcosa che ho osservato negli anni alla Fashion Week è la crescente diversità e inclusione dietro le quinte: le persone che il pubblico non vede davvero. Camminare davvero sulla passeggiata - quando si tratta di diversità sulla passerella - sembra impiegare una squadra diversificata: dalla sala del consiglio ai fotografi ai capelli e dai truccatori alle modelle. Abbiamo bisogno di questo tipo di impegno in ogni settore per continuare a creare sul serio opportunità per le popolazioni sottorappresentate.

Sono grato per marchi come Opening Ceremony e per il lavoro che hanno continuato a svolgere per sostenere la diversità e l'attivismo politico e le loro donazioni regolari alle organizzazioni no profit che sostengono. Personalmente, sto facendo quello che posso per creare un cambiamento lavorando con gruppi di sostegno transgender e tutorando persone di ogni forma, dimensione, colore, identità di genere e sessualità attraverso la fotografia e l'arte di catturare le loro vite e storie. La mia speranza è che attraverso questo lavoro, un giorno, le persone dietro l'obiettivo alla settimana della moda inizieranno a sembrare diverse come le modelle.

Selena Gomez ligne de vêtements à la cible

Creare un mondo più sicuro ed equo richiede forza, sostegno e alleati, ma un po 'più di amore fa molta strada. Avendo perseverato nei momenti di condiscendenza e di odio sincero, spero di vedere un futuro in cui non avremo bisogno di discussioni sulla diversità e sull'inclusione, perché è semplicemente la norma. Mi piacerebbe vedere un futuro in cui guardiamo indietro e ci chiediamo perché mai non abbiamo celebrato l'immensa diversità della nostra umanità globale. Ma fino all'arrivo del giorno, continuerò a lottare per la visibilità, la rappresentazione e l'uguaglianza - e spero che lo faccia anche tu.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: 5 donne transgender che fanno grandi onde nell'industria della moda