All'interno di SephoraNoir, un gruppo di risorse dedicato per i dipendenti della Sephora nera

Stile

Si concentra sulla promozione della comunità e dell'appartenenza all'interno dell'azienda, creando uno spazio sicuro in cui i dipendenti possano condividere le preoccupazioni e aiutando Sephora a creare un'offerta di prodotti più inclusiva.

Di Jessica Schiffer

29 agosto 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Negli ultimi anni il settore della bellezza ha fatto passi avanti per essere più inclusivo sia nel marketing che nello sviluppo del prodotto, ma una serie di recenti incidenti di alto profilo indicano che Sephora potrebbe giocare al passo.





Ad aprile, la cantante R&B SZA ha accusato un dipendente di Sephora su Twitter di averla chiamata sicurezza per averla potenzialmente rubata mentre navigava in uno dei suoi negozi. Anche se non l'ha definita in modo specifico profiling razziale, molti utenti di Twitter hanno pensato che fosse il caso. 'Lmao Sandy Sephora location 614 Calabasas ha chiamato la sicurezza per assicurarsi che non stavo rubando. Abbiamo parlato a lungo. Ti auguro una buona giornata, Sandy », scrisse su Twitter. Sephora ha risposto a SZA su Twitter, scrivendo 'Fai parte della famiglia Sephora e ci impegniamo a garantire che tutti i membri della nostra comunità si sentano benvenuti e inclusi nei nostri negozi'. A giugno, la comica Leslie Jones ha anche preso su Twitter per condividere che il suo truccatore aveva anche subito maltrattamenti in una località di Sephora a New York, scrivendo: '... la mia truccatrice ha appena gridato quanto male hanno trattato lei e la mia moglie degli amici !! Il venditore e il manager. NON PIÙ SEPHORA '. In risposta, Sephora si è scusato con Leslie su Twitter, chiedendo di connettersi direttamente con lei e la sua truccatrice. Hanno detto a NBC News che il tweet di Jones era 'preoccupante' e hanno detto: 'È nostra priorità costruire una comunità inclusiva e un luogo in cui tutti i clienti si sentano rispettati ... Il nostro viaggio non è stato perfetto e non è affatto completo. Continueremo a imparare e lavorare per raggiungere questo obiettivo '. In un articolo di giugno, HuffPost ha osservato che il rivenditore ha subito accuse simili nel 2017, quando un video di acquirenti neri che accusavano un negozio bianco associato di profilazione razziale è diventato virale.

https://twitter.com/Sephora/status/1123660448627167232 ????? diversità-training% 2Findex.html

https://twitter.com/Lesdoggg/status/1135996078506020864

Dietro le quinte, il rivenditore di prodotti di bellezza ha cercato di risolvere eventuali problemi. Lo scorso febbraio, la società ha dato il via silenziosamente a un programma chiamato SephoraNoir, uno speciale gruppo di risorse per impiegati neri focalizzato sulla promozione della comunità e dell'appartenenza all'interno dell'azienda, creando uno spazio sicuro per i dipendenti per condividere le preoccupazioni e aiutare Sephora a sviluppare un'offerta di prodotti più inclusiva . I membri del gruppo lavorano anche con il team di talenti dell'azienda per aiutare a reclutare una forza lavoro più diversificata, che alcuni ex dipendenti hanno affermato che è necessaria, specialmente ai più alti livelli dell'azienda. La composizione complessiva dei dipendenti è per il 62% non bianca.

'Esiste un intero corpus di ricerche che dimostrano l'importanza della diversità sul posto di lavoro, ma si tratta di qualcosa di più', afferma Corrie Conrad, vicepresidente di Sephora Stands, il braccio di impatto sociale del marchio e il suo dipartimento di diversità e inclusione. 'Stiamo creando un luogo intenzionale in cui le persone possano fare di più e fare meglio (in termini di diversità), insieme'.

Annuncio pubblicitario

I membri del gruppo affermano che è stato un gradito cambiamento, soprattutto nella sede centrale di Sephora nel Financial District di San Francisco, dove alcuni affermano di percepire una mancanza di diversità.

'Puoi passare settimane e mesi senza vedere qualcuno che ti assomigli di conseguenza', afferma Stacey Straughter, che lavora come commerciante per il marchio interno di Sephora, Sephora Collection ed è stato con l'azienda per cinque anni.

SephoraNoir è aperto a tutti coloro che lavorano negli uffici aziendali di Sephora, compresi eventuali alleati non neri, e non prevede un processo di iscrizione. 'Il nostro motto è che non devi esserlo di il gruppo di essere nel il gruppo ', afferma Straughter, che è uno dei protagonisti di SephoraNoir. Ad esempio, ha sottolineato un uomo bianco che è stato attivo nel gruppo sin dal primo giorno: 'Ci ha detto direttamente che non sa come supportarci al meglio, quindi ci siamo seduti con lui per dargli consigli e feedback'.

Sebbene l'adesione a SephoraNoir non sia obbligatoria, l'addestramento al bias che il gruppo tiene è un requisito a livello aziendale. Entro la fine del 2019, l'intero personale americano di Sephora (circa 16.000 persone nei suoi uffici, negozi e centri di distribuzione) avrà partecipato ad almeno 10 diverse sessioni di formazione 'incentrate su una migliore comprensione e relazione con tutti', secondo le persone principali ufficiale Karalyn Smith.

Il 5 giugno, la società sembrava rispondere agli ultimi incidenti quando ha chiuso tutti i suoi oltre 400 negozi statunitensi per una giornata di formazione sulla diversità soprannominata 'We Belong to Something Beautiful', che, confermate da interviste precedenti, era stata pianificata per mesi prima con il contributo dei leader SephoraNoir.

'Questa giornata è stata dedicata all'apprezzamento del significato dell'inclusione per noi, connettendoci l'un l'altro, condividendo storie l'una con l'altra sui nostri viaggi di inclusione e creando un dialogo aperto per discutere dell'importanza delle nostre diverse prospettive', ha affermato Smith.

SephoraNoir ospita anche pannelli e workshop separati incentrati sullo sviluppo di una mentalità inclusiva sia per i membri che per gli alleati, come l'uomo menzionato da Straughter, che stanno cercando di imparare cosa possono fare per presentarsi meglio ai loro colleghi neri. Un recente evento SephoraNoir è stato un pannello durante le ore d'ufficio con la stratega del marchio Lydia Kim sul lavoro emotivo o sulla gestione di come si sentono le altre persone, che gli studi hanno dimostrato è una realtà più comune per le minoranze.

'Abbiamo esaminato un sondaggio che ha rilevato che la maggior parte delle donne di colore si sentiva come se avessero avuto un'interazione stimolante con una persona bianca sul posto di lavoro, mentre le donne bianche hanno avuto un'esperienza molto piccola di questo evento', afferma Conrad, che è bianco .

mode inspirée de la culture afro-américaine
Annuncio pubblicitario

Un ex dipendente, che è indiano e ha lavorato per Sephora dal 2016-2017, ha affermato che sebbene abbia avuto un'esperienza ampiamente positiva presso l'azienda, tali microaggressioni erano ancora comuni durante il suo tempo lì. Parlando a condizione di anonimato, ha ricordato incontri sui contenuti sociali in cui ha lanciato immagini che riteneva discutibili dal punto di vista della razza. 'Non pensavo che le persone fossero molto ricettive nei miei contributi in quelle situazioni', afferma. 'Di solito era una breve conversazione e poi proseguivano comunque con il loro piano'.

Ha anche descritto la sensazione di essere un sostegno per i post social come una delle poche donne dalla pelle scura e dai capelli scuri sul suo pavimento.

'Camminerei lungo il corridoio per una riunione e verrei trascinato in una stanza perché avevano bisogno del mio braccio per un post di trucco', disse, osservando che non lo considerava razzismo diretto ma che le dava sempre una pausa . 'In questi tipi di esperienze, mi piace sempre identificare l'intento della persona e non è mai stato malevolo, ma quei piccoli momenti alla fine si sommano'. Teen Vogue ho contattato Sephora per un commento.

Gli attuali dipendenti che fanno parte di SephoraNoir hanno dichiarato di essere entusiasti di essere coinvolti in questo modo, osservando che stanno anche contribuendo alle riunioni di sviluppo del prodotto e aiutando gli influenzatori veterinari a presentarsi su canali social come Instagram.

'Incoraggiamo i membri a contattarci quando hanno dubbi sulle nostre categorie di prodotti', afferma Straughter, che è direttamente coinvolto nell'acquisto dei prodotti come membro del team di sviluppo del prodotto. 'Tutti i membri del team chiedono un feedback aperto e onesto'.

Restituire alla comunità è anche centrale nelle attività del gruppo. Quest'anno, ad esempio, durante il Martin Luther King Day, i membri del SephoraNoir hanno confezionato alimenti e forniture per 100 bambini senzatetto a San Francisco.

Gli eventi non sono sempre così seri o educativi, tuttavia: il gruppo organizza regolarmente eventi sociali che i membri dicono sono particolarmente gratificanti e aiutano a promuovere il senso di comunità che prima mancava.

Per Christina Jefferson, manager della squadra di diversità e inclusione di Sephora, un viaggio alla fine dell'anno scorso nella cantina di proprietà nera Brown Estates è stato particolarmente memorabile.

'Avere la possibilità di uscire insieme in questo modo ha solidificato il gruppo e ci ha fatto capire il potenziale che aveva', ha aggiunto, aggiungendo che ha anche fatto sentire all'improvviso un ambiente meno aziendale. 'Normalmente, non sai davvero cosa stanno facendo gli altri team, ma ora conosco più persone in tutta l'azienda e passo regolarmente tempo con loro - ci ha collegati in un modo che non eravamo prima'.

Il gruppo ha anche fornito un netto contrasto con il 'mondo molto bianco' dell'Indiana in cui Jefferson è cresciuto.

'Sono sempre stata l'unica persona di colore nella stanza, non importa dove fossi', ha spiegato. 'Non ho mai avuto un gruppo di altre donne di colore in giro che considero davvero amiche e trascorro del tempo ogni giorno, tutto il giorno. (Nonostante sia cresciuto a parte), abbiamo tutti queste esperienze condivise '.

Per Straughter, SephoraNoir è stata anche una rivelazione dopo una carriera ventennale in ambienti aziendali in cui era anche l'unica donna di colore nella stanza.

'Quando ho l'opportunità di incontrare altre persone di colore e afroamericani nel mio lavoro, mi piace trarne vantaggio', ha detto.

La maggior parte delle iniziative per la diversità oggi sono seguite da un'ampia copertura stampa e da un sacco di proverbiali back-pacche - rendendo i programmi apparentemente per il bene superiore più simili a aiuti di banda temporanei che a soluzioni a lungo termine. Ma c'è anche una ricerca che mostra che programmi di diversità come questi non funzionano e talvolta possono avere effetti negativi. Uno studio pubblicato nell'Harvard Business Review ha rilevato che le aziende che hanno utilizzato la formazione obbligatoria sulla diversità hanno impiegato meno dipendenti di colore per un periodo di 5 anni. Non solo alcuni dipendenti resistono alla natura obbligatoria di questi programmi, ha scoperto, ma trovano anche il linguaggio negativo e minaccioso che viene spesso usato scoraggiante e tendono a dimenticare le informazioni in pochi giorni.

Annuncio pubblicitario

Gli esperti dello spazio sostengono che rendere volontari programmi come questi, come nel caso di SephoraNoir, ha più successo. È stato anche dimostrato che la creazione di programmi di tutoraggio tra dipendenti di dirigenti colore e dirigenti C-suite all'interno di un'azienda e l'enfasi sulla diversità nel reclutamento.

Alla domanda su come la natura del lavoro di SephoraNoir possa cambiare alla luce dei recenti eventi, un portavoce del marchio ha offerto solo che il gruppo 'sta partecipando attivamente a discussioni più ampie per determinare i modi migliori per andare avanti e migliorare le esperienze dei nostri clienti'.

Jefferson e Straughter hanno rifiutato di commentare direttamente gli scandali SZA e Leslie Jones, ma una dichiarazione del gruppo di SephoraNoir ha evidenziato la loro frustrazione collettiva.

'Ci sono sempre maggiori sensibilità e, in quanto membri della comunità nera, prendiamo questi problemi in modo più personale perché si tratta di un'esperienza continua per le persone di colore', si legge. 'Vogliamo essere orgogliosi dei valori che Sephora rappresenta e speriamo che il viaggio intrapreso dalla nostra azienda promuoverà obiettivi condivisi per i nostri colleghi e colleghi mentre lavoriamo tutti per costruire una comunità più inclusiva per tutti e intraprendere azioni concrete per mitigare parzialità nella vendita al dettaglio '.

Un chiaro esempio del lavoro che resta da fare è il fatto che i dipendenti che lavorano nei negozi al dettaglio di Sephora, dove sono avvenuti molti degli incidenti in cui i dipendenti sono stati accusati di maltrattamenti razziali, non sono ancora benvenuti a prendere parte al il più grande gruppo SephoraNoir, che l'azienda attribuisce agli ostacoli logistici. Questo anche se i loro dipendenti al dettaglio sono considerati più diversi, secondo gli ex dipendenti aziendali.

Il gruppo sta attualmente cercando dei modi per espandere la propria offerta ai dipendenti in-store, oltre il giorno della formazione sulla diversità che ha avuto luogo a giugno.

'Dobbiamo capirlo da un punto di vista logistico, ma speriamo di iniziare ad espanderlo tra circa un anno', afferma Straughter.

Sebbene i membri affermino che l'accoglienza e la popolarità del gruppo continuano a crescere, con frequenti visite da parte dei vice presidenti dell'azienda e di altri membri dell'alta dirigenza, solo 60 partecipano a SephoraNoir, su circa 1.500 dipendenti aziendali. Non è chiaro se questa piccola percentuale sia un caso di mancanza di interesse, mancanza di impiegati neri o entrambi.

Se si tratta di una debole diversità, Straughter afferma che ci stanno lavorando, incontrando regolarmente uno dei reclutatori del team sui modi più efficaci per reclutare più persone di colore nell'azienda. L'anno scorso, Straughter e un altro membro hanno partecipato alla National Black MBA Conference con un raccoglitore pieno di posizioni aperte che speravano di ricoprire e sono tornati con alcuni grandi candidati. Molti candidati neri si sono assicurati di esaminare il trattamento della compagnia nei confronti dei dipendenti neri, chiedendo e ottenendo la possibilità di parlare con qualcuno di SephoraNoir durante il processo di intervista.

Naturalmente, un'iniziativa sulla diversità di grande successo deve estendersi oltre un gruppo razziale. Intorno al lancio di SephoraNoir c'erano anche altri gruppi di risorse, tra cui un gruppo orientato a Latinx chiamato Mi Gente ed EllesVMH, un gruppo di potenziamento femminile chiamato sfacciatamente come la società madre di Sephora, LVMH.

Molti dipendenti credono che essere un'azienda con molte donne in ruoli di leadership abbia dato a Sephora un vantaggio nello spazio della diversità.

'Anche se siamo un piccolo programma nuovo, abbiamo fatto molto finora che altri posti non hanno perché abbiamo così tante donne nelle nostre sale', afferma Jefferson, che ha partecipato a un recente evento aziendale Gap sulla nuova diversità iniziative e fu sorpreso da ciò che vide. 'Molte altre aziende stanno iniziando da meno di zero con queste iniziative e noi no'.

Jessica Schiffer è giornalista freelance e redattore collaboratore di Vogue Business.